BANNER-ALTO2
A+ A A-

Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nasce una nuova associazione ad Amantea.

Lunedì, 12 Ottobre 2020 17:03 Pubblicato in Amantea Futura

urban hub
È Salvatore Campanella uno dei promotori ed organizzatori della nuova associazione cittadina che leggiamo non ha alcuna finalità di aspirazione politica, al momento.

 

“Il nostro Urban Hub, leggiamo su facebook, è una associazione no profit, che nasce con lo scopo di creare workshop creativi, con annessi laboratori operativi, per dare spazio ai giovani professionisti di Amantea ed interland.

 

La stessa associazione si pone anche la finalità di far nascere imprese che fanno della creatività il loro core business, basate principalmente su tecniche evolute oppure sulla semplice forma di artigianato, ove si formi un centro di aggregazione per servizi educativi e didattici, dalla scuola, alla formazione più complessa, oltre che centri di studi destinati alla cultura e allo sviluppo, centri di ricerca, luoghi pubblici per lo spettacolo e aggregazione di attività associative in genere.

 

Il nostro HUB, si conclude la presentazione sui social media, si prefigge lo scopo di dare un riscatto sociale ad un tessuto urbano degradato, con la semplice forma dell'associazionismo, coinvolgendo la parte sana dei giovani che si prodigano giorno dopo giorno alla creazione di attività legate dall'aspetto aggregante e sociale”.

 

Una ottima idea quella partita da Campanella & c., speriamo che venga costruita in fretta perché Amantea ha un grandissimo bisogno di aggregazione culturale.

 

Amantea ha bisogno di iniziative culturali che spaziano dalla musica alla poesia, alla proiezione di film, ai corsi di pittura e di fotografia, alla conoscenza dei libri e degli artisti, oltre a conferenze, dibattiti e incontri.

Qualche suggerimento l’ho abbiamo anche noi da offrire alla nuova associazione cittadina, per noi Amantea ha bisogno di coinvolgere i giovani sulla nostra Storia, sulla Cultura, sulla tutela dell’Ambiente e sul Turismo.

 

Ma anche nel confronto sulle buone pratiche con reti regionali e nazionali.

I nostri giovani, per noi, devono partecipare ad incontri formativi per divenire ‘esperti’ e per realizzare, in un team di lavoro, iniziative che rievocano eventi storici.


Gli obiettivi, secondo noi, da perseguire nel progetto di urban Hub devono anche essere quelli di favorire:

consapevolezza e sviluppo della creatività dei giovani;

crescita personale attraverso l’imparare facendo;

scambi e mobilità giovanile;

forme nuove di aggregazione con il recupero delle rievocazioni storiche;

nuovi rapporti tra giovani e istituzioni;

nuove competenze per nuovi lavori.

 

Comunque buon lavoro ragazzi.

 

 

 

Accadde oggi: 12 ottobre 1492, l’America ha 528 anni

Lunedì, 12 Ottobre 2020 15:59 Pubblicato in Mondo

cristofo colombo e le caravelle

Cristoforo Colombo il 12 ottobre 1492 scopre il Nuovo Mondo.

 

Una data divenuta leggenda, che cambiò la storia del mondo.

 

Dopo aver navigato per circa 33 giorni, e dopo aver sostato un mese all’isola di La Gomera, per riparazioni alle imbarcazioni, e convinto di fare rotta verso le Indie, il 12 ottobre 1492 Cristoforo Colombo approdò in un nuovo continente che più tardi prese il nome di America, in onore di Amerigo Vespucci.

 

Il navigatore partì poco più di due mesi prima da Palos con tre caravelle, la Nina, la Pinta e la Santa Maria, e non toccò precisamente la parte continentale ma un’isola dell’attuale America Centrale, che battezzò San Salvador.

La nuova terra, il nuovo mondo, fu avvistata dal marinaio Rodrigo de Triana verso le 2 di notte ma per lo sbarco si aspettò dopo l’alba.

In questo primo viaggio toccò anche le coste di Cuba e Haiti.

 

La rotta iniziale era quella delle Isole Canarie per sfruttare gli alisei, venti che spirano da est verso ovest. Timoni rotti e danni più o meno gravi alle tre caravelle fecero sì che i marinai navigassero per un mese senza scorgere terra, neppure in lontananza.

Il 16 settembre entrarono nel Mar dei Sargassi e pare che Colombo, alla vista delle tipiche alghe galleggianti presenti in quelle acque, abbia tranquillizzato l’equipaggio dicendo loro che era sicuramente indizio di una terra vicina, cosa non vera.

 

L’11 ottobre i marinai, finalmente, videro in mare diversi oggetti fra cui fiori, un giunco e un bastone.

Alle prime ore del mattino del famoso 12 ottobre le tre imbarcazioni riuscirono a addentrarsi nella barriera corallina e a sbarcare su un’isola chiamata, dalle popolazioni autoctone, Guanahani: fu Cristoforo Colombo a ribattezzarla Isola di San Salvador.

Furono accolti dagli abitanti dell’isola, i Taino, con gentilezza e ospitalità.

 

Solo in seguito i rapporti con questi si inasprirono, portando alle purtroppo note decimazioni di indiani d’America iniziate appena dopo la scoperta del Nuovo Continente.

Al suo ritorno in Spagna, Colombo fu accolto con tutti gli onori e, in seguito, compì altri tre viaggi verso le Americhe ma con esiti meno importanti del primo, finendo in rovina e perdendo la considerazione dei reali di Spagna, Ferdinando II d’Aragona e Isabella di Castiglia, che avevano finanziato la sua impresa.

 

Il 12 ottobre è la data che comunemente si fa coincidere con la scoperta dell’America e, dal 1869, viene celebrata con la ricorrenza del Columbus Day, istituita come festa nazionale dal Presidente Roosevelt, molto sentito dagli italoamericani, orgogliosi del fatto che sia stato un italiano a scoprire il continente americano.

adriano6

 

L’erba alta, fino a due metri, rende pericolosa la circolazione nei pressi del Polo Scolastico di Amantea, in particolare per i mezzi di trasporto, i ciclomotori, oltre che per le biciclette ed i pedoni.

 

Erba troppo alta lungo le strade di competenza Comunale, sulla strada comunale dove si ferma il pullman delle scuole.

 

 

Per questo motivo, Adriano Bruni, ha scritto un post pubblico.

Adriano è uno degli autisti che effettua il servizio di trasporto dei ragazzi del Polo Scolastico di Amantea, l’intento dello sfogo pubblico rivolto alla Commissione Straordinaria del Comune di Amantea, da parte dell’Autista, è che lo stato intervenga.

 

“Consideriamo inaccettabile la condizione delle strade, in particolare quella intorno al Polo Scolastico di Amantea, una questione di decoro ma anche di sicurezza”.

Quindi un post, sul social media facebook, di sollecito, che segue diverse telefonate effettuate dallo stesso autista ai responsabili del Comune da diverse settimane, in cui lo stesso chiedeva di intervenire al più presto per il taglio dell'erba lungo le strade di competenza Comunale.

 

Un' altro luogo, per noi molto pericoloso, è quello lungo la statale 18, in prossimità della vecchia Ragioneria, palazzo Socievole, dove i rami di un albero, troppo folti e troppo bassi, impediscono il passaggio di mezzi alti, tipo quelli adibiti al trasporto di auto, che per non toccare i rami si spostano di carreggiata, invadendo quella altrui.

 

Recentemente, propio lungo la statale, si sono verificati due incidenti, uno di questi imputabile proprio alla scarsa visibilità per la presenza di erba alta in coincidenza di un incrocio, si tratta, pertanto, di una questione che non è più rimandabile.

 

 

Da cittadini sottolineiamo la necessità di intervenire soprattutto sulle intersezioni con le altre strade, vicinali e private proprio perché l'attuale situazione costituisce una grave limitazione alla fruizione in sicurezza delle strade, nonché una situazione di scarso decoro che danneggia l’immagine della città.

BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy