BANNER-ALTO2
A+ A A-

Dopo l'accordo raggiunto, anche se non ancora ufficializzato con l'associazione "Spirito Libero" ed il suo esponente nonchè presidente Robert Aloisio per correre insieme alle prossime elezioni comunali del prossimo 25 maggio

Diversi balconi di Amantea espongono gli striscioni azzurri di “Sergio Ruggiero Sindaco”

Uno di questi è in via Dogana, nella abitazione di Gianfranco Suriano, l’artefice del movimento politico La Nuova Primavera

Da stamani il balcone che espone lo striscione si è arricchito di due bandiere .

Una a destra ed una a sinistra

Sono le bandiere di Spirito Libero

La esemplificazione di un accordo politico tra i due movimenti per concorrere alle prossime elezioni

In attesa del comunicato ufficiale dell'accordo ci accontentiamo dei simboli

Pubblicato in Cronaca

CarloDianaUna dura replica quella di Carlo Diana in merito al comunicato stampa del gruppo "La Nuova Primavera".
Giorno dopo giorno si alzano sempre più i toni in vista delle prossime elezioni amministrative.


Per mia somma sorpresa stamane mi ritrovo citato su un noto sito internet locale nell'ennesimo comunicato stampa sfornato nella fabbrica delle perle di saggezza fatte dono a raffica alla cittadinanza da un Consigliere Comunale dell'UDC di Amantea capace - rimanendo serio - negli ultimi due mesi di trattare, sdegnato e risentito, ogni tema gli capiti a tiro: tombini, lista 21 Luglio (Lista dei Pazzi), il rapporto tra Braccio di Ferro ed Olivia, l'importanza storica dei baffi di Stalin, Ricciole, Cernie ed Orate nell'economia cittadina, e udite udite "Serietà della Politica".

I CIM di tutta Italia esibiscono esultanze caraibiche. Finalmente hanno trovato il loro Eroe.

Come da copione, nell'ostentazione di un concetto del senso del ridicolo che diventerà oggetto del prossimo Congresso Internazionale dei Neuropsichiatri, dopo aver rimproverato indifferentemente bambini dell'Asilo Nido per aver osato indossare grembiuli troppo in linea con i colori tipici di un altro partito politico, le Maestre che sono rimaste indifferenti ed i Dirigenti Scolastici veri artifici di una cospirazione cosmica ai danni della Serietà della Politica, invita ad usare toni civili.

La questione sollevata dal raffinato intellettuale, vitale per le sorti future della cittadina, non poteva non diventare esercizio della sua inarrestabile opera moralizzatrice: una risposta ironica due giorni fa ad un post sulla bacheca privata di Facebook di un amico personale poco più che ventenne che a sua volta ironizzava su un altro comunicato stampa adamantino per correttezza grammaticale, levatura culturale e senso logico.

Mi piace immaginare il soggetto in questione - una specie di Benedettino 2.0 immerso in una selva di Carote, Frutta e Verdura di ogni genere - impiegare il tempo di intere giornate a scrutare parola per parola tutti i post delle Pagine Facebook di tutti gli amanteani - giovani, vecchi, uomini, donne, aziende, animali, piante ed erbacce (immancabili) - intento ad alimentare l'Enciclopedia Treccani con saggi di rara bellezza sulla fustigazione di ogni critica e/o perplessità riservata all'UDC locale, con un livello di acume stilistico da far impallidire l'Accademica della Crusca ed il Berlinguer della "Questione morale".

A scanso di equivoci rimango disponibile in qualsiasi momento per un confronto pubblico dinanzi ad una platea di cittadini possibilmente su temi un pò più alti come "la situazione economica ed occupazionale di Amantea" e "L'idea di futuro del territorio", ma onde evitare di avere sulla coscienza qualsivoglia individuo assicuro sin d'ora la presenza di un affermato psichiatra, un defibrillatore di ultima generazione e psicofarmaci pronti all'uso.

 

Pubblicato in Primo Piano

DiPuglia Suriano AccordoLa foto, inviata sul nostro account Facebook, ha come oggetto del messaggio "l'accordo", ci chiediamo quindi "chi ha chiamato chi" o megli ancora "chi è andato da chi" è qual'è nello specifico la posta in gioco dell'accordo.

Ci è pervenuta la foto di Ottaviano di Puglia (a sx) e di Gianfranco Suriano (a dx). (Le indicazioni sono per chi ci legge dall’estero)

Due volpi della politica amanteana. Due pezzi da novanta della politica amanteana.

Gente che comunque avrà un importante ruolo nelle prossime elezioni amministrative.

E se li vedi insieme c’è una ragione (o più di una) , se sorridono (anche se i sorrisi sono diversi - come noterete anche voi) c’è una ragione (o più di una), ed infine, se pubblicano la foto c’è una ragione (o più di una)

Ovviamente tutte da scoprire.

Che cosa vogliono dirci?

Ma prima ancora di tentare di capire che cosa vogliono dirci è necessario chiedersi “chi ha chiamato chi” , o meglio ancora “chi è andato da chi “

Qualcuno ci ha detto che i due “marpioni” della politica locale hanno bisogno l’uno dell’altro , perché insieme sono più forti, ma che per mettersi insieme devono fare ( almeno uno dei due) quantomeno una forte inversione di posizione o di tendenza( a seconda dello status di impegno assunto) e decidere di fare un percorso unitario e di comune interesse.

Un po’ come fecero il gatto e la volpe di collodiana memoria( siamo o non siamo il paese di Collodi?)

E poi come non ricordare la bellissima canzone di Edoardo Bennato quando cantava: ”Puoi parlarci dei tuoi problemi, dei tuoi guai, i migliori in questo campo, siamo noi”: Come il gatto e la volpe Suriano e Di Puglia sono a disposizione di chi ha bisogno…

E proprio per questo è facile concludere la campagna politico promozionale ricordando che :” lui e il gatto, ed io la volpe, stiamo in società, di noi ti puoi fidare... “

L’unico problema- ci sembra - è quello che Di Puglia è uno dei politici locali ingombranti difficile da collocare perché in qualunque lista si piazzi non si accontenterà di briciole.

Però il sorriso di Viano è tutto una poesia. Sembra davvero il gatto che abbia ingoiato il topolino.

Sarà cosi? Interpretiamo bene?.

Di Puglia si defilerà rispetto alla attuale posizione che gli danno oggi i suoi avversari politici?

Avrà forse capito che in una lista dove le posizioni principali sono state già occupate dai primi due componenti resta poco spazio per lui o forse nessuno visti che per vincere occorre dare prima soluzione ai camporesi?

Aspettiamo..

In verità ci sembra che ancora non sia uscito niente di quello che realmente sarà la competizione di maggio 2014.

E forse queste foto sono solo il preludio.

Pubblicato in Politica

“Tutto il movimento della Lista Nuova Primavera, esprime profondo sdegno e sincera vicinanza all’amico Ottaviano Di Puglia e alla propria famiglia per l’ignobile atto di cui, probabilmente, è stato vittima.


Riceviamo e pubblichiamo

Siamo sicuri che l’attività investigativa prontamente attuata dalle Forze dell’Ordine consentirà di accertare, in brevissimo tempo, la natura dell’episodio occorso a Ottaviano Di Puglia, peraltro persona dedita al volontariato e componente stimato della Protezione Civile di Amantea.

In caso di accertamento, da parte delle Forze dell’ordine, della matrice dolosa dell’incendio che ha interessato l’auto dell’amico Di Puglia, ciò sarebbe l’ennesimo gravissimo episodio che investe tutta la nostra comunità, non solo la singola persona, eventualmente, oggetto dell’atto criminoso.

La Nuova Primavera ha convocato con urgenza una riunione di tutti i suoi membri per approfondire quanto accaduto e per intraprendere le iniziative più opportune, a difesa del vivere civile nella nostra comunità.

Analoga solidarietà è espressa, dai componenti tutti della Nuova Primavera, anche al consigliere comunale Antonio Carratelli per il furto subito nella propria abitazione che per fortuna non ha causato pericolo allo stesso e ai suoi familiari”.

Gianfranco Suriano Portavoce - La Nuova Primavera

Semel in anno licet insanire. Carnevale è passato ( anche se se ne sentono gli effetti e gli effluvi tardivi di una ubriacatura della quale Amantea potrebbe fare a meno, dovrebbe, anzi, fare a meno) per cui ora è tempo di cominciare a ragionare( sempre che gli interessi e le pulsioni non vincano sui sentimenti, sempre che ,cioè, la tasca non vinca sul cuore ).

Ed Amantea, come tanta parte della Calabria, storicamente abituata a fare riferimento non agli eserciti ma ai condottieri, rivolge la sua attenzione ai sindaci.

E’ dietro ai sindaci che si formano le schiere. Sono i sindaci che realizzano i desideri degli individui che, logicamente, ad essi si rivolgono.

Anzi identificano il resto della “corte” con le stesse capacità o qualità dei sindaci.

Fatta questa breve premessa cominciamo a parlare dei possibili candidati sindaci

Cominciare dalla lista Nuova Primavera è un fatto obbligato. Si muove più degli altri e si muove soprattutto alla luce del sole, comunicando a tutti quello che fa, gli incontri che promuove, quello di cui discute. Diversamente da tutti gli altri che fanno i loro incontri in salotti , buoni e meno buoni, e che tentano di realizzare il consenso usando l’attuale potere( di come se ne potrà parlare, a cominciare dalla magistratura) o compensando eventuali interessi più o meno professati, leciti o meno resta da vedere.

Sono principi di democrazia e trasparenza che se applicati perfino in questa fase di ricerca del consenso elettorale preludono, in caso di governo, alla riaffermazione anche in caso di governo del paese.

Parliamo di un comportamento voluto da tutti i componenti della lista, ma affermati costantemente dal portavoce Gianfranco Suriano.

Un portavoce oggi ma del quale la comunità ritiene di non poter fare a meno in futuro.

In quale ruolo? Ma sicuramente in quello di candidato sindaco.

E perché no? O se volete perché si?

Beh, stando a quello che si coglie tra la gente e fermo restando che tutti siamo in attesa di vedere la lista nella sua composizione totale, Suriano ha maturato una forte esperienza politica( e sindacale) a fianco a Franco Tonnara del quale è stato amico, prima ancora che fido sodale. Ma Gianfranco Suriano è stato anche capace di restare senza il potere ( normalmente espresso dalla carica di assessore) accettando senza fiatare le scelte che lo hanno visto defilato.

Vi sembra poco un equilibrio siffatto?

Per molti amanteani che vedono la fibrillazione di decine ( in pectore di centinaia) di candidati sindaci senza alcuna esperienza( solo perché sono innamorati follemente di se stessi) , senza esperienza politica alcuna, senza alcuna conoscenza dei problemi della morente Amantea, un candidato idoneo costituisce una garanzia di totale cambio di passo della politica amanteana alla ricerca di quelle garanzie di correttezza, democrazia, trasparenza, efficienza di governo della cosa pubblica che non si vedono da tempo.

Questo è quanto percepiamo ma se saremo smentiti ne prenderemo atto.

Pubblicato in Politica

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa relativo.all’incontro

“In data 24 febbraio 2014 una delegazione della lista “La Nuova Primavera” ha incontrato la Confartigianato di Amantea, associazione rappresentativa di oltre 300 artigiani presenti sul nostro territorio.

All’incontro hanno partecipato il Vice Presidente nazionale dell’ANAP Confartigianato Francesco Filice, il Presidente della stessa Confartigianato di Amantea Daniele Bruni e altri dirigenti dell’associazione di categoria.

La delegazione della lista “La Nuova Primavera”, in quest’occasione composta da Gianfranco Suriano, Mario Pizzino, Biagio Miraglia e Giovanni Aloe, ha ascoltato con attenzione e particolare interesse le esigenze e le proposte degli artigiani che rappresentano una parte fondamentale del mondo produttivo di Amantea e Campora San Giovanni.

Come sta avvenendo a livello nazionale, anche nel nostro territorio, gli artigiani hanno espresso il loro grido di dolore per una situazione economica e produttiva a limite del collasso. E’ forte tra la categoria degli artigiani, l’esigenza di trovare interlocutori istituzionali validi, capaci e pronti con umiltà al dialogo, in modo da realizzare sinergie in grado di produrre benessere e ricchezza per il nostro comprensorio.

“La Nuova Primavera”, nel rispetto assoluto dell’indipendenza e del ruolo che svolge la Confartigianato, ha condiviso con gli artigiani la necessità di approfondire insieme prima e, soprattutto, dopo le elezioni tutta una serie di criticità che debbono trovare finalmente serie e definitive soluzioni. Non è più pensabile che una cittadina a grande vocazione commerciale e turistica non presti la minima attenzione a tutti quegli elementi, piccoli e grandi, che possono costituire il motore della crescita per Amantea e Campora San Giovanni, a iniziare dalla cura particolareggiata dei siti ambientali, mare, spiagge, lungomare e dalla messa a disposizione di servizi per i cittadini e i turisti.

Dal canto suo, “La Nuova Primavera” ha apprezzato il contributo costruttivo offerto dagli artigiani oltre alla loro capacità di analizzare la situazione che vive, ai vari livelli, il nostro territorio.

Infine, interessanti e degni di nota sono state anche le proposte avanzate dagli artigiani su cui riteniamo di dover riflettere attentamente.

Amantea 25 febbraio 2014. GIANFRANCO SURIANO – Portavoce de “La Nuova Primavera”

Procede a passo spedito il lavoro del gruppo che promuove sul territorio la lista “La Nuova Primavera”, che come già anticipato sta lavorando alla preparazione di una serie di incontri per ascoltare, innanzitutto, quali sono le richieste, le esigenze e le proposte delle diverse associazioni presenti nella nostra città.

I primi passaggi organizzativi e di coordinamento stanno incontrando grande disponibilità da parte dei soggetti economici, delle parti sociali e dei movimenti culturali di Amantea e Campora San Giovanni.

Così come sta accadendo a livello nazionale, anche a livello locale, è forte in tutti la necessità di un’interlocuzione serrata e chiara tra gli attori politici e quelli della società civile e produttiva, per imboccare la strada giusta, che restituisca ai cittadini provati dagli ultimi anni di crisi economica speranza nel futuro e linee guida chiare e condivise, capaci di farci riemergere dal mare di difficoltà in cui l’intero Paese oggi si trova.

Sicuramente, il percorso non è semplice, ma l’amore per il territorio, la sana passione politica e la voglia di ridare speranza ai cittadini, soprattutto in questi giorni in cui - nonostante il grande lavoro svolto dal Sindaco f.f. Michele Vadacchino e dagli operatori della Multiservizi Spa - si è anche visivamente sommersi da cumuli di rifiuti, guideranno le azioni del gruppo de “La Nuova Primavera” nel corso di questi incontri programmatici e di approfondimento sulle problematiche del comprensorio.

Tali incontri serviranno a stilare un programma, il più possibile condiviso, che sia realizzabile e che al suo compimento dia vantaggio non ai “soliti noti” o a qualcuno, ma all’intera cittadinanza, che chiede giustamente una nuova primavera per Amantea e un futuro concreto in cui credere e investire.

Ufficio Stampa - La Nuova Primavera

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rec. Tel. Portavoce 333/2757785

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa del portavoce dell’ UDC Gianfranco Suriano

“In data odierna è accaduto un fatto, ai più passato inosservato, e che invece assume particolare rilevanza, purtroppo, in negativo per la nostra città.

Di prima mattina, alcune edicole di Amantea, fortunatamente non tutte, hanno esposto una locandina, peraltro ben realizzata, di fianco alle solite locandine di Calabria Ora, Il Quotidiano della Calabria e La Gazzetta del Sud. La locandina in questione, riconducibile ad una fantomatica testata d’informazione denominata Tribuna Sud – Quotidiano d’informazione alternativa, riporta la seguente notizia: Speciale elezioni Amantea, anche la lista 21 luglio scende in campo. Finalmente è l’ora della svolta.

Lo scherzo di pessimo gusto va a ledere innanzitutto il diritto di ogni cittadino alla vera e corretta informazione e comunicazione, visto che la pseudo locandina è stata affissa a fianco le tre locandine delle suddette testate giornalistiche calabresi.

Ma, soprattutto, quanto accaduto costituisce grave nocumento all’immagine di Amantea, già pesantemente colpita negli ultimi anni da vicende annose e che hanno avuto un grandissimo risalto mediatico come ad esempio, l’ingiusto scioglimento del Consiglio comunale, la nave dei veleni e l’inquinamento del fiume oliva.

Infatti, l’allusione che esprime la locandina è senza ombra di dubbio lesiva della reputazione dell’intera cittadinanza in quanto potenzialmente diffonde un messaggio, al limite del ridicolo, proprio in un momento dove i partiti, i movimenti politici, indipendentemente dal libero e sacrosanto giudizio che ognuno può esprimere nei confronti degli stessi, sono impegnati a costruire una proposta politico-amministrativa per la città.

Ci auguriamo, che tali beceri scherzi non abbiano più a ripetersi poiché offensivi di una città, Amantea, costituita da uomini e donne laboriose e serie, il cui nome non può essere infangato da poche persone che non avvertono minimamente la responsabilità di tenere atteggiamenti consoni e rispettosi del vivere civile.

Auspichiamo che le autorità preposte facciano piena luce su quanto accaduto, in modo da scongiurare per il futuro gesti simili che, tra l’altro, potrebbero dare il là ad atti ben più preoccupanti.”              

Amantea 8 febbraio 2012    

                                                                                Il Consigliere Comunale Gianfranco Suriano

                                                                                                 (Portavoce UDC Amantea)

Pubblicato in Cronaca

Ricordiamo in via preliminare che con D.P.R. 4 agosto 2008, pubblicato sulla GU del 26.8.2008 venne disposto lo scioglimento del consiglio comunale di Amantea e nominata la commissione straordinaria costituita da Criscuolo, Sperti e Tescione, che aveva preso ervizio già i primi giorni di agosto su disposizione prefettizia.

E la commissione operò fino alla scadenza dei diciotto mesi nel dicembre 2009.

E fu proprio nel dicembre del 2009 che Gianfranco Suriano dell’UDC rilasciò a “ Il Quotidiano della Calabria” la seguente intervista.

La ricordiamo come uno dei pochi esempi di presa di distanza dal commissario Sperti. Nel contempo ricordiamo che pochi mesi dopo , ed esattamente il 1 aprile 2010, il Consiglio di Stato ebbe ad annullare lo scioglimento.

“Intervista a “Il Quotidiano della Calabria” rilasciata da Gianfranco Suriano (UDC)

Cosa non l’ha convinta del ragionamento del Dott. Sperti?

Mi ha colpito l’estrema superficialità con cui il Dott. Sperti ha espresso il suo pensiero sulla nostra Città. Generalizzando ed esprimendo giudizi, che competono ad altri organi dello Stato, ha praticamente detto che nella nostra comunità la mafia è stata istituzionalizzata. Queste espressioni non le ho sentite neanche ai tempi delle stragi siciliane dove valorosi magistrati persero la vita per servire la nazione.      

Ho avuto già modo di evidenziare pubblicamente il preziosissimo lavoro svolto dalle Forze dell’ordine, coordinate dalla Procura di Paola e dalla DDA di Catanzaro, a tutela della legalità e della sicurezza nel nostro territorio. Oggi ritengo un grave errore da parte della Commissione straordinaria, che amministra il nostro Comune, sparare nel mucchio perché quando su argomenti così complessi si dichiara la colpevolezza di un’intera comunità si rischia di fare il gioco di pochissimi che non aspettano altro che confondersi con la gente onesta e laboriosa che nella nostra città, per fortuna, rappresenta ampiamente la stragrande maggioranza della popolazione. E’ come dire tutti colpevoli e nessun responsabile.  

Il vice prefetto, tuttavia, fa comprendere che secondo le relazioni degli organi preposti il clima non è ancora adeguato per affrontare le elezioni comunali.

Mi sembra strano che nel dibattito politico in città, sull’opportunità o meno della proroga del commissariamento, intervenga la Commissione straordinaria che altro non ha che il compito di amministrare la cosa pubblica in modo imparziale e trasparente. Da parte dei Commissari mi sarei aspettato, piuttosto, uscite ed iniziative pubbliche per diffondere maggiormente, tra la cittadinanza, il senso civico e la cultura della legalità.

Evidentemente, la Commissione ha sentito l’esigenza di dover giustificare la proroga del loro mandato adducendo come motivazione il fatto che il quadro non è ancora mutato. Se il riferimento è al rischio di una possibile infiltrazione della criminalità organizzata nelle istituzioni, c’è da dire che quest’assunto non può essere vero perché altrimenti, come previsto dalla legge, il Ministero dell’Interno avrebbe dovuto proporre la dichiarazione d’incandidabilità dei soggetti eventualmente ritenuti vicini alla stessa criminalità organizzata. Considerato che ciò non è avvenuto c’è da desumere che il Dott. Sperti si riferisce non a queste problematiche ma a qualcos’altro che onestamente non riesco a comprendere.          

Resta l’impegno della commissione nel governare la città.

Avrei preferito non esprimere giudizi sull’azione amministrativa della gestione commissariale ma considerato che il Dott. Sperti ha ritenuto di aprire, con la recente intervista, un dibattito pubblico su questo argomento mi consentirà di ricordare, per esempio, che a proposito di politica ambientale, Amantea oggi è l’ultimo Comune calabrese con il 0% di raccolta differenziata. La precedente amministrazione, nonostante i gravi e noti problemi relativi all’Appennino Paolano SpA, riuscì a raggiungere, seppur di poco, risultati migliori. Da più di sedici mesi la gestione commissariale amministra con ampi poteri e con l’ausilio di diversi consulenti esterni retribuiti con i soldi dei cittadini di Amantea ed in questo caso, come reso noto dall’Arpacal, il quadro purtroppo è peggiorato.

Il suo partito è da mesi molto impegnato a stabilire le strategie in direzione dei prossimi appuntamenti elettorali. Cosa c’è di vero su una possibile candidatura regionale proveniente dall’UDC cittadino?

Il partito locale, ad oggi, non ha iniziato a ragionare su tale ipotesi, quindi, posso solo dire che la valutazione relativa ad un’eventuale candidatura di un esponente del nostro territorio, sarà fatta serenamente con i vertici provinciali dell’UDC. Una cosa è certa, le sezioni di Amantea e Campora S. Giovanni indipendentemente da tutto metteranno in campo ogni sforzo per consentire all’UDC di ottenere il miglior risultato possibile.      

Pubblicato in Cronaca

L’UDC amanteano seguente comunicato del 21 gennaio 2014:

“In merito alle insistenti voci su un possibile accordo politico-programmatico tra l’UDC di Amantea e il Pd, posso solo affermare che ad oggi non esistono le condizioni per aprire un confronto sereno e costruttivo con lo stesso Partito Democratico. Ciò in considerazione della frammentazione interna al Pd di Amantea che ad oggi ci risulta avere più anime con obiettivi, probabilmente, diversi e, tra l’altro, a tutt’oggi non chiari.

Pertanto, l’UDC - ma ovviamente penso di poter parlare anche in nome del Consigliere Pizzino - che ha iniziato un cammino chiaro e trasparente di avvicinamento alle elezioni comunali della prossima e oramai vicina primavera, comunica che ad oggi non è in corso alcun confronto con il Partito Democratico né con eventuali correnti interne riconducibili ad esso.

Infine, l’UDC ritiene di dover esprimere un giudizio estremamente positivo sul lavoro amministrativo svolto dal Consigliere comunale Vincenzo Pugliano in questi anni. L’amico Vincenzo Pugliano, in pochi anni di attività amministrativa, infatti, ha dimostrato laboriosità, impegno sociale e onestà intellettuale.

Auspichiamo, quindi, che Vincenzo Pugliano possa presto uscire dalle sabbie mobili in cui è costretto dal suo partito e iniziare a confrontarsi, se lo riterrà opportuno, con gli amici dell’UDC e con il Consigliere Mario Pizzino, sulla possibilità di realizzare, in modo collegiale e condiviso, un progetto di sviluppo per la nostra Città. Progetto improntato alla trasparenza e alla partecipazione democratica di altri partiti, movimenti politici e personalità di Amantea e Campora San Giovanni.

L’inizio di questo percorso finalizzato alla definizione del progetto amministrativo per il futuro della nostra Città non è più assolutamente rinviabile.”    

                                                                          Il Consigliere Comunale Gianfranco Suriano

                                                                                         (Portavoce UDC Amantea)

Pubblicato in Politica
Pagina 5 di 7
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy