BANNER-ALTO2
A+ A A-

Lamezia Terme – Ci vediamo per un “aperitivo...”.

Questa la parola in codice utilizzata dagli indagati per organizzare i loro incontri e quelli con i numerosi acquirenti che si rifornivano da loro.

Sono così state scoperte, dai carabinieri, due distinte piazze di spaccio, divenute riferimento nel comune costiero di Nocera Terinese.

 

 

 

 

Tra febbraio e maggio 2019, infatti, i carabinieri della Compagnia di Lamezia, hanno documentato, a seguito di complesse indagini, la loro esistenza. Marijuana e cocaina il core business dei due distinti gruppi che, senza rivalità, si erano divisi la clientela proveniente da tutto il litorale.

Oggi, nelle prime ore del giorno, nel comune di Nocera Terinese, i militari della Compagnia Carabinieri di Lamezia Terme, supportati da personale del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare (agli arresti domiciliari) emessa dal GIP del Tribunale di Lamezia, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di 4 indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di spaccio in concorso di stupefacenti.

Si tratta di F.V. 51 anni, N.F.O. 28 anni, F.M. 35 anni e P.M. di 22. In particolare, uno degli arrestati, N.F.O., già nel marzo del 2018 era stato arrestato dal Nucleo Mobile della Guardia di Finanza di Lamezia Terme in quanto trovato in possesso di marijuana e cocaina.

Le attività tecniche ed i servizi di appostamento hanno permesso di documentare gli appuntamenti nel corso dei quali si discuteva dello stupefacente, del suo prezzo e delle dosi da confezionare.

Decine, i riscontri a seguito dei controlli eseguiti sugli acquirenti, con il rinvenimento e sequestro dello stupefacente, che hanno evidenziato la presenza di condotte organizzate e tutt’altro che occasionali.

Inoltre, a nulla è valso l’arresto, in flagranza di reato, di uno degli indagati che, a seguito della sua scarcerazione, avrebbe ripreso la sua attività delinquenziale.

L’attività investigativa ha inoltre evidenziato il modus operandi degli indagati che avevano scelto quali “basi logistiche” due distinte attività commerciali, in modo tale da sviare l’attività di contrasto e confondere il via vai degli acquirenti con quello della normale clientela.

Uno dei due titolari degli esercizi in questione è poi risultato essere pienamente coinvolto nell’attività di spaccio.

Il Lametino

Leggi tutto... 0

Come Sindaco della Città di Amantea non potevo non essere presente al 1* memorial dedicato al caro Francesco.

Un torneo di calcetto, senza vincitori e nè vinti, partecipato da molti ragazzi nonché amici di Francesco, accompagnati da un pubblico altrettanto numeroso.

Molto commovente e suggestivo questo momento per ricordare l'amico di tutti: Francesco.

Oggi qui c'è il cuore pulsante di una comunità che non può dimenticare un ragazzo buono e presente in ogni evento ed con ogni associazione.

Un caro ed affettuoso saluto ai suoi familiari, al papà, alla mamma, alle sorelle e ai fratelli.

Questa sera vi è tanta commozione per un ragazzo che ha lasciato un ricordo indelebile in tutti noi ed in coloro i quali lo hanno conosciuto.

Nessuno di noi avrebbe mai pensato, visto la giovane età, di ricordare insieme la bella persona che era, il suo entusiasmo e la sua allegria, oltre alla sua generosità e il suo altruismo.

Nessuno avrebbe mai pensato, insomma, che fosse diventato un angelo invisibile, perchè lui era già un Angelo in terra.

La presenza di tanti amici, che lo hanno conosciuto ed amato, dimostra che ci ha lasciati, ma senza mai andare via.

Si dice che nessuno muore sulla terra finché vive nel cuore di chi resta.

Ed io penso che questa sera ci sia tanto cuore, tanta anima e soprattutto tanto amore, che fa grande la nostra comunità, arricchisce i sentimenti di fratellanza e di solidarietà, rende unica la nostra comunità, ed è un segno meritato di stima verso la meravigliosa famiglia di Francesco.

Caro Francesco non potremo più abbracciarti materialmente, ma tutto quello che resta di te è racchiuso e custodito nei nostri cuori e nei nostri ricordi, ricordi soprattutto di un ragazzo perbene, solare, sorridente, sincero e amorevole.

Francesco ti vogliamo sempre più bene.

Leggi tutto... 0

Tante favole cominciano con “ C’era una volta un Re”

E qualcuna comincia con “ C’era una volta una Regina”

Anche ad Amantea c’è un re ed una regina

Un re ed una regina che insieme ,e grazie, ai tanti cortigiani pronti ad offrirsi con le loro abilità , il loro impegno, le loro qualità, la loro lealtà, hanno portato la nostra città alla magnificenza.

Un re ed una regina che vorrebbero diventare Imperatore ed Imperatrice.

Ahimè da qualche tempo i loro fedelissimi sudditi hanno iniziato a stancarsi e li stanno abbandonando.

Tutti nel regno gli voltarono le spalle e a gran voce gli hanno chiesto di abdicare, di rinunciare al trono.

La principale contestazione è la incapacità ad affrontare i veri problemi del regno

Il Re e la Regina ormai fanno solo selfies che sono diventati la loro principale occupazione.

Per ridiventare popolari il Re e la Regina hanno chiamato alla corte grandi sarti che sono capaci di realizzare meravigliosi abiti fatti con meravigliose stoffe.

E quando il Re e la Regina indossano questi abiti e si guardano allo specchio vedono abiti inesistenti

Ed escono solo con la fascia da Re e Regina

Ed i fedeli sudditi plaudono.

Ma prima o dopo qualche bambini dirà la verità e cioè che “Il Re e la Regina sono nudi”!

Intanto ecco qualche finto bambino ricorda qualche verità :

1) MANCANZA DI ACQUA POTABILE

2) PARCHEGGI SELVAGGI

3) "PUZZA DI FOGNA IN TUTTE LE VIE"

4) RIFIUTI ABBANDONATI DAPPERTUTTO

5) CARENZA DI VIGILI URBANI

6) IMPIANTI SEMAFORICI A "INTUITO"

7) PISTA CICLABILE UGUALE A UNA GIUNGLA

E nessun AMMINISTRATORE che parla o scrive....TUTTI ZITTI.....

3 - 4 AGOSTO SENZA ACQUA POTABILE E TUTTO TACE....

CHIEDO SCUSA COME CONSIGLIERE COMUNALE DI OPPOSIZIONE A TUTTI I CITTADINI DI AMANTEA E A TUTTI I TURISTI PER QUESTI GRAVISSIMI DISAGI....

PURTROPPO L'AMMINISTRAZIONE PIZZINO PENSA SOLO AI SELFIE....

PER TUTTO IL RESTO È LA PEGGIORE IN ASSOLUTO DELLA STORIA POLITICA AMANTEANA....

MA VERAMENTE PENSIAMO DI FARE TURISMO IN QUESTE CONDIZIONI?

DIMETTETEVI IN MASSA PER SALVARE AMANTEA....

CIRCA 300.000 EURO DI INDENNITÀ A SINDACO E ASSESSORI PER OTTENERE QUESTI RISULTATI ECCELLENTI....

MEDITATE GENTE..

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy