BANNER-ALTO2
A+ A A-

fagioliniIl prodotto viene commercializzato da Eurospin, ma anche da altre grosse catene del Nord Italia. Nelle confezioni si trova la pericolosa datura, anche nota come “erba del diavolo”

Attenti ai fagiolini finissimi surgelati a marchio Delizia Dal Sole, commercializzati in Italia da Eurospin SpA e da altre grosse catene del Nord. All’interno della confezione, infatti, viene segnalata la potenziale presenza di erba tossica. Il prodotto, distribuito in Francia da Carrefour, contiene la datura, una pianta infestante estremamente pericolosa potrebbe confondersi con gli altri vegetali invece commestibili. La società, dopo aver avvisato il Ministero della Salute, che ha lanciato l’allerta, ha prontamente ritirato - in via precauzionale - gli interi lotti.

I lotti pericolosi: come riconoscerli

Qualche confezione, tuttavia, potrebbe esser stata acquistata prima della richiesta di togliere il prodotto dagli scaffali. I lotti a rischio sono due, e precisamente il 9043M e il 9043MX. Il prodotto contaminato, confezionato dall’azienda Greenyard Frozen France sas di Moreac (in Francia) e venduto in buste da 600 grammi con la data di scadenza 02/2021 e 01/2021, non deve esser consumato ma restituito al punto vendita.

L'erba del diavolo può anche uccidere

La datura è una pianta molto tossica il cui consumo può portare a gravi effetti sulla salute. Conosciuta anche come “erba del diavolo”, a seconda delle quantità ingerite può causare arrossamenti cutanei, allucinazioni, nausea e vomito, tachicardia, ipertensione e malessere generale. In rari casi, se il soggetto intossicato non si recasse immediatamente in ospedale per i trattamenti urgenti, potrebbe portare al coma e anche alla morte.

fonte notizia

Pubblicato in Primo Piano

Nessun timore in verità ma le canne prossime all’ufficio del Giudice di Pace in questo momento stanno bruciando.

Nessuna certezza ma è molto probabile che si tratti di un incendio doloso.

Incomprensibile la ragione di questa stupida volontà umana.

 

Sul posto insieme al nostro onnipresente amico Luca Guzzo che ci ha inviato le foto, anche i Vigili Urbani di Amantea.

Chi altri se no?.

La mitica protezione civile, che una volta era sempre presente in ogni dove della città per casi simili e con la nostra autobotte, è scomparsa da tempo.

Ed allora la cittadinanza ormai chiama sempre i Vigili Urbani.

E loro pur pochi sono sempre presenti a controllare il territorio ed a garantire la nostra sicurezza.

Stamattina al freddo nella gelida sala consiliare.

Stasera al “calduccio” di un incendio.

Porgere a tutti loro i nostri complimenti è il meno che possiamo fare.

Come anche al nostro prezioso amico Luca Guzzo.

Per fortuna l’incendio è lontano dall’area nella quale sono allocati gli automezzi comunali.

Ma non possiamo omettere di suggerire( se ci è permesso) all’amministrazione comunale di dare la giusta attenzione alla attuazione di una corretta difesa antincendio.

Pubblicato in Primo Piano

Per fortuna sono incidenti lievi, cioè senza morti e spesso anche senza feriti.

Ma i danni alla auto ci sono, eccome se ci sono.

Ma il problema è soprattutto che si tratta di incidenti “strani” , già successi altre volte.

 

Le auto provengono da nord e devono entrare nel piazzale dell’Eurospin.

La linea di mezzeria è intera e questo dovrebbe vietare di avvicinarsi e di attraversarla per entrare nel piazzale del super mercato.

Esiste una soluzione possibile che è quella di svoltare a destra e di passare nel pontino sottostante la SS18.

Molti lo fanno, ma siccome occorre fare una in versione ad U e lo spazio laterale è stretto normalmente si fa una manovra strana ( e sbagliata) che è quella di spostarsi verso la linea di mezzeria

Il problema è che chi segue la prima auto vedendo lo spostamento a sinistra accosta il guard rail per fare la manovra di sorpasso a destra

In questi casi l’urto è inevitabile

E’ successo anche ieri sera tra una Opel Twingo ed una Seat Ibiza.

Niente di grave , per fortuna.

Ma le parti si contestavano comportamenti irregolari

Sul posto i vigili urbani di Amantea per effettuare le rilevazioni e gli accertamenti del caso

Un intervento non solo opportuno ma anche necessario per assicurare il transito dei veicoli.

Per noi sul posto Luca Guzzo da Cleto.

Luca è il giovane volontario della Protezione civile che speso ci offre ed in tempo reale le foto dei vari eventi, tra cui gli incidenti, che incontra sul territorio di riferimento

E qui cogliamo la opportunità di segnalare la sua totale e sempre presente disponibilità ad aiutarci a raccontare i fatti del nostro territorio.

Speriamo che venga realizzato prima possibile il nuovo supermercato e la più sicura strada di accesso che dovrebbe evitare questi incidenti.

Normalmente per entrare nel supermercato Eurospin venendo da Amantea sci si avvicina alla linea di mezzeria e compiendo una infrazione si oltrepassa la linea continua dopo essersi assicurati che la auto che vengono da sud lascino il tempo e lo spazio necessari.

Le auto che sono dietro rallentano e si portano sulla destra così da proseguire appena l’auto che li precede ha svoltato a sinistra

Ed invece stamattina un signore si è avvicinato alla linea di mezzeria ma solo per svoltare con facilità a destra ed arrivare all’Eurospin attraverso il sottopasso del vecchio deposito all’ingrosso degli Alfano

Ed invece l’urto.

L’auto che seguiva la prima si è portata sulla destra ed ha lievemente urtatola prima autovettura che stava per svoltare a destra.

I Carabinieri erano impegnati in operazioni di Polizia( stanotte un arresto e stamattina sirene spianate).

La Polizia Municipale era impegnata in un altro incidente nel centro abitato

E così il traffico è stato gestito dal vigile urbano di Serra d’Aiello Giulio Segreti che in quel momento transitava sulla statale coadiuvato da un giovane volontario della protezione civile

Per fortuna nessun danno alle persone

Diciamo per fortuna perchè il traffico sulla SS18 è diventato impossibile e pericoloso soprattutto per l’abnorme uso da parte di tir e grandi autocarri ai quali inutilmente diversi comuni hanno vietato la fruizione.

Nemmeno i tempo di scattare due foto che si sente la sirena della Polizia Municipale che si fa largo tra auto e camion e due unità dei vigili urbani scendono velocemente dall’auto e prendono possesso dei luoghi dello scontro fotografandolo ed effettuando le opportune rilevazioni.

Pubblicato in Primo Piano

L'Eurospin ritira dagli scaffali la zuppa confezionata da Ondina.

Nel palombo è stato trovato un quanti tativo di mercurio superiore ai limiti previsti dalla legge.

La catena di supermercati ha diffuso una comunicazione in cui si spiega l'origine dei cibi avariati. La zuppa di pesce 800 grammi dell'Ondina del lotto LM 11/152063 deve essere ritirata dal mercato perché ha valori di mercurio molto elevati.

Le regioni interessate sono: Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Veneto, Sicilia e Calabria.

Il ritiro è stato deciso dal presidente dello Sportello dei Diritti a seguito di alcuni controlli interni. Chiunque avesse acquistato questo articolo deve riportarlo presso il punto vendita dove è stato comprato - ha detto il presidente.

La catena di supermercati invita a collaborare e a prestare la massima attenzione.

Sembra ci sia un difetto di confezionamento.

I clienti potranno avere restituito il prodotto.

E’ stato direttamente Eurospin a lanciare l’allerta

Ed ha anche disposto il ritiro dagli scaffali dei propri supermercati del latte Land, UHT parzialmente scremato da un litro prodotto nello stabilimento Parmalat di Località Barbare – Zevio (VR)

Nel comunicato diramato da Eurospin si legge che “il lotto sopra indicato, è stato ritirato dalle vendite a scopo preventivo, per possibile inquinamento dovuto a un difetto di confezionamento”.

Il lotto che potrebbe risultare “inquinato” riporta sull’etichetta la data del 05-05-2016 ed è stato venduto nei punti vendita Eurospin di otto Regioni: Sardegna, Puglia, Lazio, Molise, Calabria, Campania, Basilicata e Sicilia.

La catena di supermercati invita i consumatori a restituire il prodotto per la sostituzione o il rimborso

BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy