BANNER-ALTO2
A+ A A-

Amantea: Il sindaco. Il consiglio......e le chiacchiere da bar

Vota questo articolo
(1 Vota)

Ecco cosa scrive il sindaco Monica Sabatino relativamente al consiglio comunale ed alle ricostruzioni parziali dei consiglieri di minoranza:

 

Il 30 novembre scorso si è tenuto il consiglio comunale che ha visto l'approvazione di punti importanti per il futuro della città. Ho letto le ricostruzioni parziali dei consiglieri di minoranza e sento il dovere di fornire tutti gli elementi utili affinchè i cittadini possano valutare.

 

Nell'ultimo consiglio comunale abbiamo integrato il piano delle opere pubbliche relativo all'anno in corso perché lo Stato ha dato la possibilità ai comuni di contrarre dei mutui per nuove opere per i quali non si pagheranno interessi per i primi cinque anni e, dal sesto anno in poi, la percentuale di interesse sarà del circa il 2,2%.

Avendo questa opportunità abbiamo ritenuto di accelerare i tempi per due opere importanti come il Lungomare e la Rotatoria sulla s.s.18 all'altezza del fiume Oliva.

 

Cari concittadini, il lungomare non è mai stato messo in discussione dall'amministrazione, ma semplicemente non potendovi operare in mancanza dei permessi abbiamo optato per mandare avanti altre opere del nostro programma elettorale e aspettare di avere le carte a posto per andare avanti. Ora che è arrivato il parere favorevole dal Ministero e siamo in procinto di definizione della pratica con il demanio, possiamo finalmente pensare concretamente alla riqualificazione di un'area importante della città.

La cosa strana è che tutti i consiglieri comunali che hanno sottoscritto e appoggiato la petizione per il lungomare, nel corso del consiglio, non hanno appoggiato la proposta perchè i soldi stanziati sono pochi, gli stessi consiglieri che contestano, nei numeri, le contrazioni di mutuo. In particolare il consigliere Mazzei rimarca continuamente l'importanza strategica del lungomare per il futuro della città, come se l'economia cittadina poggiasse tutta sul lungomare, ma forse dimentica che è stato assessore ai lavori pubblici per otto anni e per tre di questi ha avuto la possibilità di spendere due milioni e mezzo (che il comune ha comunque pagato con un tasso di interesse del circa 6,5 % e non del 2,2% come quello che stiamo contraendo ) su questa opera e non lo ha fatto.

Vi dirà che non lo ha potuto fare perché c'era il patto di stabilità ma se era così necessario avrebbe potuto rinviare la spesa di altre opere, o vi dirà che non si poteva intervenire a causa delle autorizzazioni ed oggi che noi siamo riusciti a risolvere il problema sembra quasi un'inezia, un fatto scontato.

 

Penso che se avesse chiesto ai cittadini di scegliere avrebbero fatto scelte diverse dalle sue, ma amministrare comporta l'assunzione di responsabilità e alla luce di questo principio stiamo operando.

Il nostro senso di responsabilità ci impone di fare scelte ponderate e di interesse pubblico, il fatto che il consigliere Mazzei insinui ogni volta che agiamo per tutelare gli interessi di qualcuno in particolare è perché probabilmente lui ha agito così quando era amministratore e quindi non si capacita come qualcuno possa operare e agire nell'interesse comune.

Stanziare un milione e quattrocentomila euro per la riqualificazione dell'area ci è sembrata una congrua cifra per offrire risposte adeguate ai cittadini,agli operatori ed ai turisti che ci onoreranno della loro presenza; parliamo di circa 90.000euro ogni 100 metri di lungomare....

Il consigliere Mazzei è stato magistrale nella sua opera di sminuire le scelte fatte e non ha dimostrato grandi capacità politiche quando ha affermato che non abbiamo capacità di visione del futuro...è proprio perché abbiamo una chiara prospettiva di quello che sarà lo sviluppo di questa città che abbiamo effettuato le nostre scelte; i ponti, le passerelle, le strade sono tutte frutto di una valutazione pratica e concreta, effettuata quando abbiamo stilato il nostro programma elettorale, di ciò che saranno Amantea e Campora nei prossimi anni.

 

Per quanto riguarda le critiche fatte da altri consiglieri comunali sull'incapacità di attrarre finanziamenti alternativi ai mutui faccio mio l'intervento esemplare dell'assessore Cannata in consiglio comunale, evitiamo le chiacchiere da bar, si propongano progetti concreti ed attuabili con le risorse che abbiamo a disposizione, si porti a conoscenza l'amministrazione se ci sono bandi ai quali poter partecipare e non si vada avanti semplicemente per proclami sterili e privi di contenuto.

Infatti, nonostante le mille difficoltà quotidiane, abbiamo ottenuto circa 600.000 euro per la riqualificazione dell'ex macello, abbiamo partecipato al bando per le aree degradate per il rifacimento del corso di campora e di altre importanti zone e, soprattutto, abbiamo creato le condizioni per l'immissione di più di un milione di euro nell'economia cittadina attraverso il progetto Home Care Premium.

Vorrei, concludendo, porre fine al leitmotiv dell'aumento delle indennità: siamo l'amministrazione che, conti alla mano, meno ha pesato sul bilancio comunale rispetto a tutte le altre, non percepiamo un centesimo dal mese di giugno e l'indennità del sindaco è di 1.144,00 euro netti al mese. Tutte le indennità vengono sempre liquidate solo dopo aver pagato tutti gli altri lavoratori, quando le casse comunali lo consentono. Tutto il resto sono chiacchiere da bar....

NdR. Ci scusiamo con i nostri lettori per non aver riportato le dichiarazioni di Mazzei che non ce le invia per sue inespresse (inesprimibili) ragioni.

Ultima modifica il Lunedì, 07 Dicembre 2015 12:28
Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Sito web: www.trn-news.it

1 commento

  • Rocco

    Euro 1.144.000 corrisponde alla metà dello stipendio del Sindaco che mantiene anche l'intero stipendio derivante dalla professione lavorativa. Ricapitolando, il Sindaco in aspettativa sul proprio posto di lavoro e che quindi rinuncia allo stipendio derivante dalla propria professione prende netto 2.288.000. Il Sindaco che non va in aspettività, percepisce l'intero stipendio da lavoro + 1.144.000 euro come nel caso del nostro Sindaco.
    GIUSTO PER COMPLETEZZA D'INFORMAZIONE.

    Rapporto Rocco Venerdì, 04 Dicembre 2015 10:42 Link al commento

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

Meteo - Amantea

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy