BANNER-ALTO2
A+ A A-

Nei controlli antiprostituzione sorpresi pensionati, commercianti e impiegati pubblici

La Polizia di Stato ha effettuato controlli antiprostituzione in località Colamaio a Pizzo.

Gli agenti della Questura di Vibo Valentia, in collaborazione con la Polizia locale, hanno sottoposto a identificazione e sanzionato alcune giovani donne, in abiti succinti, perlopiù di nazionalità bulgara, e i loro clienti.

 

 

Sia le donne, risultate prive di permesso di soggiorno, sia i loro clienti, tra cui pensionati, commercianti e impiegati pubblici, sorpresi dai poliziotti in borghese a bordo delle loro automobili, sono stati sottoposti a sanzioni in base all’ordinanza emessa dal sindaco contro il degrado urbano.

Per i dipendenti pubblici identificati sono stati anche avviati accertamenti mirati a verificare se la loro presenza in zona sia avvenuta durante l’orario di lavoro.

ndr Ci si chiede come mai invece non si opera l’immediata espulsione delle prostitute che sono in Italia senza permesso di soggiorno.

Che forse dopo lo ius soli, lo ius culturae, si aspetti la approvazione dello Ius prostitutae?

Leggi tutto... 0

Vibo Valentia. La donna è stata aggredita e offesa per aver comminato una sanzione ad un’automobilista che aveva il ticket del parcheggio scaduto..

L’aggressione risale alla mattinata di sabato.

 

 

 

 

L’ausiliaria del traffico che presta servizio per un’azienda che si occupa del parcheggio a pagamento, dopo aver notato che su una vettura, il ticket era scaduto, secondo i primi riscontri si sarebbe avvicinata al proprietario del mezzo per invitarlo a cambiarlo.

Un altro soggetto anch’egli con il ticket scaduto le avrebbe chiesto di pazientare.

Nonostante i primi momenti di pazienza però, nessun ‘nuovo’ tagliando era stato esposto sul mezzo.

E così l’ausiliaria, ritrovando la vettura senza i ticket, ha proceduto e preso i dati per elevare la contravvenzione.

Ed è in questo momento che è sopraggiunto un terzo uomo che avrebbe iniziato ad offenderla pesantemente, per poi tentare di sottrarle con la forza il palmare di servizio.

In soccorso della donna sono giunti altri vigili urbani ed è scattata così la denuncia gli automobilisti inadempienti.

Leggi tutto... 0

Anche quest’anno è in pieno svolgimento l’operazione nazionale Mare Sicuro organizzata dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera e coordinata, a livello regionale, dalla Direzione Marittima di Reggio Calabria.

 

 

 

L’operazione ha avuto inizio lo scorso 01 giugno, e nel Compartimento Marittimo di Vibo Valentia che si estende per circa 250 chilometri da Maratea a Nicotera, vede impegnati giornalmente n. 7 mezzi navali e 10 pattuglie terrestri con un dispositivo “terra/mare” che consente una copertura del territorio ogni 10/12 miglia nautiche, quindi in media ogni 20 km di costa;

L’obiettivo fondamentale dell’impegno degli uomini e donne della Guardia Costiera è quello di assicurare una stagione tranquilla a bagnanti e diportisti garantendone il libero uso del mare.

Proprio nell’ambito delle verifiche a tutela della libera fruizione del demanio marittimo e della sicura balneazione, il personale della Guardia Costiera di Vibo Valentia ha sequestrato n. 6 gavitelli abusivi i quali erano stati posizionati senza alcuna autorizzazione in località “Pennello” del Comune di Vibo Marina.

Tali apprestamenti di ormeggio, prontamente rimossi dal personale della Guardia Costiera, risultavano posizionati arbitrariamente nella fascia di mare riservata alla balneazione costituendo un reale pericolo per i bagnanti e limitandone di fatto la libera fruizione.

Al momento sono in corso ulteriori accertamenti al fine di individuare i soggetti che hanno posto in essere tale condotta illecita.

La rimozione e successiva denuncia alla A.G. per l’ormeggio abusivo risulta essere l’ultimo atto di una costante azione di contrasto all’uso illegittimo del demanio marittimo portata avanti dalla Guardia Costiera di Vibo Valentia che nel corso dell’anno ha già rimosso numerosissimi ormeggi abusivi presenti all’interno del porto e lungo il litorale di giurisdizione.

L’attività di contrasto all’abusivismo demaniale continuerà senza sosta al fine di assicurare la libera fruizione del litorale e delle acque antistanti da parte dei cittadini.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

Meteo - Vibo Valentia

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy