BANNER-ALTO2
A+ A A-

Reggio Calabria. L’ex assessore ai Lavori pubblici del Comune, Angela Marcianò, é stata condannata ad un anno di reclusione (pena sospesa) con l’accusa di abuso d’ufficio e falso ideologico

 

 

 

 

La sentenza é stata emessa dal Gup di Reggio Calabria, Giovanna Sergi, a conclusione del processo col rito abbreviato.

La vicenda giudiziaria in cui é stata coinvolta l’ex assessore Marcianò riguarda l’affidamento in gestione dell’ex albergo Miramare, immobile storico di proprietà del Comune di Reggio Calabria, ad un imprenditore privato.

La pubblica accusa, rappresentata in aula dal pm Walter Ignazitto, aveva richiesto per la Marcianò la condanna a dieci mesi di reclusione.

Nella stessa vicenda sono coinvolti il sindaco, Giuseppe Falcomatà; il vice sindaco Armando Neri; gli assessori Armando Muraca, Giuseppe Marino, Nino Zimbalatti e Saverio Anghelone; il segretario generale del Comune Giovanna Acquaviva; l’ex assessore all’Urbanistica Agata Quattrone e le dirigenti comunali Patrizia Nardi e Luisa Spanò.

Per loro, che hanno scelto il rito ordinario ed ai quali vengono contestati gli stessi reati per i quali era imputata Angela Marcianò, il processo é stato fissato per il prossimo mese di settembre.

L’inchiesta era partita dall’affidamento da parte dell’Amministrazione comunale dell’immobile che ospitava un tempo l’albergo Miramare all’imprenditore Paolo Zagarella, ritenuto uno dei sostenitori elettorali del sindaco Giuseppe Falcomatà.

Leggi tutto... 0

Riceviamo e pubblichiamo:

“Ci sarò anch’io al fianco dei sindacati per la manifestazione nazionale che si terrà sabato a Reggio Calabria.

Insieme a migliaia di cittadini, lavoratori, disoccupati, giovani, faremo sentire la nostra voce.

 

“#Futuro al lavoro. Ripartiamo dal Sud per unire il Paese”.

Un messaggio importante per far capire al Governo che il Sud è il motore del Paese, ormai scomparso dall’agenda politica nazionale.

Bisogna capire qual è oggi il ruolo delle regioni meridionali e quali siano le risorse e gli investimenti programmati in grado di superare i ritardi e colmare il gap con il resto dell’Italia.

Mi preme evidenziare che con il regionalismo differenziato si corre il rischio ancora più concreto che il divario tra il Nord e il Mezzogiorno diventi una certezza.

Ecco perché bisogna partire dal più profondo Sud Italia per rilanciare l’unità del Paese.

Le divisioni non servono, si cresce solo se si corre insieme.

È necessario contrastare la criminalità, investire sulle grandi opere e sulle infrastrutture tutte, far crescere l’economia locale e inserirla nel contesto nazionale e transnazionale, agevolare l’ingresso nel mercato del lavoro dei giovani e di coloro i quali non lo sono più.

Oggi, secondo le stime della Cgil, sono in bilico oltre 280mila posti di lavoro. 150 invece i tavoli di crisi aperti al Ministero dello sviluppo economico. Il governo è inerme di fronte a tutto ciò.

Bisogna ritornare in piazza per far valere le necessità dei meridionali.

Solo così si può riconquistare la fiducia dei cittadini e far sentire la nostra voce al Governo nazionale.

Carlo Guccione Consigliere regionale Direzione nazionale Pd”

Leggi tutto... 0

Da non credere.

I migranti erano ospitati in una struttura ”,carente di titoli edilizi di agibilità, abitabilità e sicurezza in quanto composta da opere abusive

 

 

 

 

 

 

Per questo i Carabinieri di Melito Porto Salvo hanno eseguito il sequestro preventivo dell’albergo “Stella Marina disposto dal Tribunale di Reggio Calabria, su richiesta della Procura della Repubblica diretta dal dott. Giovanni Bombardieri.

Il provvedimento in esecuzione scaturisce dalle risultanze investigative raccolte dai citati reparti – sotto il coordinamento del Procuratore Aggiunto Gerardo Dominijanni e del Sostituto Procuratore Giovanni Gullo – che hanno permesso di accertare il coinvolgimento, a vario titolo, di 16 persone,

16 gli indagati.

Ipotizzati abuso d’ufficio, falso ideologico e materiale commesso da pubblici ufficiali, truffa, turbata libertà degli incanti, frode nelle pubbliche forniture e maltrattamenti contro persone affidate, strumentali a porre in essere, tra l’ottobre 2016 e l’ottobre 2017, illecito affidamento del servizio di accoglienza di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale.

Sequestrati anche i rapporti bancari, finanziari e assicurativi ed un quinto dei trattamenti retributivi, pensionistici ed assistenziali degli amministratori della Leone srl, sino al raggiungimento del profitto illecito, quantificato in 550mila euro.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy