BANNER-ALTO2
A+ A A-

Maxi multa di 400 Euro per un abbraccio

Vota questo articolo
(0 Voti)

un abbraccioIl coronavirus colpisce ancora e colpisce pure i ragazzi e le ragazze i quali hanno ripreso in gran velocità la loro vita di prima. Nel weekend sono usciti in massa e si sono ritrovati nei soliti locali facendo baldoria e bevendo birra e whiskey in grande quantità. A Pavia, però, un ragazzo di 20 anni è stato multato di 400 euro perché ha osato abbracciare la sua amichetta. L’amichetta non è stata multata in quanto non avrebbe partecipato all’effusione. C’è da precisare che i due fidanzatini indossavano regolare mascherina. Questa notizia diffusa dal giornale locale “Provincia Pavese” ha fatto molto scalpore ed è stata commentata nei vari talk show provocando la perplessità, il malcontento e le critiche di molti. Lo slancio affettivo, molto innocente, commesso dal ragazzo non è ammesso dalle attuali regole contro la diffusione del coronavirus. Due persone possono camminare affiancate però non possono abbracciarsi. Ma è stato un abbraccio veloce tra due persone che non si vedevano da tre mesi. I vigili che sono intervenuti hanno fatto rispettare la legge certamente, ma sono stati troppo severi, troppo intransigenti. Così ha dato la notizia la “Provincia Pavese”:- E’ stato uno dei tanti episodi scoperti nel centro storico di Pavia durante i servizi di contrasto della movida di un fine settimana molto temuto. Il giovane ha avuto la sfortuna di abbracciare la ragazza senza rendersi conto di avere a pochi metri una pattuglia in borghese delle forze dell’ordine. E gli agenti in questa occasione, non si sono limitati al rimprovero verbale-.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy