BANNER-ALTO2
A+ A A-

Antonello Ragadale: Amanteano Doc, promosso al comando del pattugliatore Fiorillo

Vota questo articolo
(5 Voti)

Forte e dolce come il mare è il Tenente di Vascello Antonello Ragadale.

Forse per questo è stato scelto per il comando di una delle 6 navi della Guardia Costiera Italiana , il Pattugliatore CP 904, in linea dal marzo del 2003, della lunghezza di 53 metri, avente larghezza 7 metri e con 38 militari di equipaggio.

 

Il Pattugliatore CP 904 Fiorillo è in forza alla Sesta Squadriglia della Guardia Costiera di Messina, dipendente gerarchicamente dalla Direzione Marittima di Catania.

Porta il nome del Capitano di Porto (CP) Michele FIORILLO, Medaglia d’Oro al Valor di Marina alla Memoria, che il 6 luglio 1966, Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Marina di Carrara, durante una burrasca che colpì la costa toscana, intervenne con un battello per prestare soccorso ad un bagnante in pericolo di annegamento.

 

Purtroppo, il piccolo battello durante le operazioni di soccorso si ribaltò e il Capitano FIORILLO con profondo altruismo si prodigò per portare in salvo i suoi uomini per poi perdere la propria vita sulla scogliera di Massa.

Ora il Pattugliatore Fiorillo ha un nuovo comandante, l’amanteano Antonello Ragadale che sostituisce il precedente comandante , il Tenente di Vascello, Giuseppe Maggio

 

Il pattugliatore è famoso per aver compiuto in 18 mesi di navigazione ben 67 operazioni e di aver salvato quasi 13mila persone.

Una intensa eredità che ora sarà assunta dal comandante Ragadale che si è distinto anche nel suo precedente incarico anche per l’assistenza ai profughi.

Il comandante Ragadale , nel suo discorso d’insediamento ed accettazione del comando dell’unità più anziana della classe, ha precisato che sarà il comandante di tutti e che cercherà da subito di contemperare gli ordini provenienti dal comando generale al clima di familiarità che si era stabilito a bordo.

Sin da subito la “Fiorillo” salperà per il canale di Sicilia, li prenderà posizione per assicurare il pattugliamento e il salvataggio dei migranti e non solo.

Auguriamo al compaesano ed amico Antonello Ragadale ed alla sua unità” Buon vento” .

 

Ecco il comunicato stampa emanato dalla Direzione marittima di Catania:

Alla presenza del Contrammiraglio CP Nunzio MARTELLO, Direttore Marittimo della Sicilia Orientale, si è svolta questa mattina nel Porto di Catania la Cerimonia del Passaggio di Comando del Pattugliatore d’Altura della Guardia Costiera CP 904 “Michele FIORILLO”, tra il Comandante Cedente T.V. (CP) Giuseppe MAGGIO ed il Comandante Accettante T.V. (CP) Antonello RAGADALE.

Al Pattugliatore CP 904, in linea dal marzo del 2003, una delle sei Navi della Guardia Costiera Italiana, della lunghezza di 53 metri, larghezza 7 metri e con 38 militari di equipaggio, in forza alla Sesta Squadriglia della Guardia Costiera di Messina, dipendente gerarchicamente dalla Direzione Marittima di Catania, è stato assegnato il nome del Capitano di Porto (CP) Michele FIORILLO, Medaglia d’Oro al Valor di Marina alla Memoria, che il 6 luglio 1966, Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Marina di Carrara, durante una burrasca che colpì la costa toscana, intervenne con un battello per prestare soccorso ad un bagnante in pericolo di annegamento. Purtroppo, il piccolo battello durante le operazioni di soccorso si ribaltò e il Capitano FIORILLO con profondo altruismo si prodigò per portare in salvo i suoi uomini per poi perdere la propria vita sulla scogliera di Massa.

Dall’Aprile del 2014 ad oggi, sotto il Comando del Tenente di Vascello (CP) MAGGIO, il Pattugliatore CP 904 “Michele FIORILLO”, ha percorso oltre 21.000 miglia nautiche in attività di sorveglianza marittima volta al controllo di flussi migratori provenienti dal Nord Africa nell’ambito del dispositivo aeronavale congiunto “Operazione TRITON” sotto legida FRONTEX nel Canale di Sicilia sotto la Dipendenza Operativa del Terzo Reparto del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, portando a termine ben 65 missioni di soccorso che hanno consentito di prestare assistenza a 13.100 migranti alla deriva. Dopo sette anni di imbarco su varie unità d’altura del Corpo delle Capitanerie di Porto, tra cui anche i Comandi di Nave MAZZINGHI CP 405 e Nave SAETTIA CP 901, il T.V. (CP) MAGGIO, da oggi presterà servizio presso la Capitaneria di Porto di Messina, per poi essere avviato al Comando di un Ufficio Circondariale Marittimo nel 2016.

 

Il Tenente di Vascello (CP) RAGADALE, proviene dalla Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina, ove ha ricoperto l’incarico di Capo Servizio Operativo. Anch’egli, è un Ufficiale delle Capitanerie di Porto abilitato al Comando di Unità Navali, infatti, prima di ricoprire l’incarico di Capo Servizio Operativo, aveva comandato il Pattugliatore CP 408 “Mario GRABAR” ed altre Unità Navali del Corpo, anche in teatri operativi quali l’Albania e il Canale di Sicilia.

L’Ammiraglio MARTELLO, al termine della Cerimonia ha preso la parola, ringraziando l’Equipaggio di Nave Michele Fiorillo, per quanto finora fatto a salvaguardia della vita umana in mare e per quanto faranno durante gli impieghi operativi dell’Unità nel Canale di Sicilia dando il Buon vento al Tenente di Vascello Maggio per il nuovo incarico a terra e al Tenente di Vascello RAGADALE per l’assunzione del Comando.

Il Pattugliatore, infatti, subito dopo la breve, ma sentita cerimonia di passaggio di comando, riprenderà la navigazione assumendo prora per le acque a sud di Lampedusa, ove opererà nei prossimi giorni con altre Unità Navali della Guardia Costiera, sotto il coordinamento della Centrale Operativa del Terzo Reparto del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto.

Cambio di Comandante

Il Pattugliatore

Ultima modifica il Mercoledì, 28 Ottobre 2015 17:10
Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Sito web: www.trn-news.it

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

Evidenzia HTML

I Racconti

Meteo - Amantea

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy