BANNER-ALTO2
A+ A A-

La forte denuncia di Gianfranco Perri contro l’amministrazione comunale.

La storia è tratta da facebook, la nuova agorà virtuale che permette in tempo reale di sapere i fatti e di sapere degli stessi cosa pensano gli uomini più o meno interessati.
Ecco cosa scrive l’ingegnere Gianfranco Perri della Perri@group Soluzioni Informatiche:

“Ringrazio infinitamente Andrea Scala, per aver pubblicato prontamente questa Determina.
http://www.comune.amantea.cs.it/index.php?option=com_docman&task=doc_view&gid=6659&tmpl=component&format=raw&Itemid=174
ndr (la determina si riferisce all’impegno di spesa di € 4.370,00 relativo alla realizzazione del nuovo sito internet del Comune di Amantea).

“la determina che mi ha toccato personalmente – continua Gianfranco Perri - in quanto dopo è la dimostrazione del marciume che ormai si consuma all'interno del Comune di Amantea.
Oggetto: CREAZIONE NUOVO SITO INTERNET DEL AMANTEA.
Approvazione impegno di spesa di ben 4.370”.

“Questa determina mi da la possibilità di dimostrare la clientela - scrive Perri - adoperata da queste persone a 360° gradi in vista di queste prossime elezioni.
Nel 2009 il sottoscritto dopo che non c'erano mai stati soldi per me, visto che non facevo parte della loro cricca, grazie all'impegno personale dell'allora Segretario A. Rende e dei 3 Commissari riesco ad ottenere la seguente Determina da 4.500 € con i seguenti servizi: Assistenza Hardware e Software di tutto il Comune per anni 1, Monitoraggio del Sito Internet Comunale, e tutto quello che concerneva la parte informatica”.
“ Si ottiene tutto ciò – continua - ed il ragioniere del Comune era assolutamente contrario a tale situazione alchè per darmi l'incarico fui costretto ad accettare di RIFARE TUTTO IL SITO COMUNALE "GRATIS" e DICO "GRATIS", ovviamente tutto questo perchè ero uno che veniva dato per schierato politcamente da un'altra parte, dimostrazione che le parole che gridano sul palco sono tutte false dal "puntiamo sui giovani", "l'intelligenza del giovani", ecc.... ed oggi questa manna di determina mi ha dato l'input per denunciare tutto questo schifo, perchè solo questo mi fa ormai schifo.
La lotta sarà dura combatterla perchè tutta questa gente alla quale viene fatto il piacere, diranno che loro sono i migliori e stanno andando a cercare di recuperare dapertutto.
Sono tarato – conclude Gianfranco Perri - ma non riesco a mettermi in testa che dovevo leccare per dimostrare il mio valore a questi scienziati, per fortuna che tutti i miei clienti lo hanno capito ahahah”.

Pubblicato in Primo Piano

Perviene la nota stampa del Comune di Amantea che ha nelle sue intenzioni quella di chiarire quanto notiziato dalla stampa regionale e nazionale circa la SO.GE.FI.L.

 

Una nota fortemente criptica, difficilmente percepibile dalla cittadinanza. Per questo abbiamo provato ad interpretarla.

 

L’amministrazione comunale , in sostanza, sostiene che la affermazione resa dalla competente Procura e dalla GdF sarebbe destituita da ogni fondamento, atteso che i soldi incassati erano versati direttamente sui conti del comune che poi restituiva alla So.Ge.Fi.L quanto ad essa dovuto.

Sempre secondo l’amministrazione comunale l’importo di un milione e mezzo si riferirebbe alle somme che ancora il comune deve incassare dopo la fine del contratto con la So.Ge.Fi.L.

Anzi l’incasso di queste somme sar5ebbe stato affidato ad uno studio legale.

 

Comunque ecco il testo della nota stampa:

“Il Comune di Amantea non risulta tra quelli truffati dalla So.Ge.Fi.L

Ha suscitato grande stupore nell’amministrazione comunale e comprensibili preoccupazioni e rabbia tra i cittadini la notizia - riportata dalla stampa regionale e anche dai telegiornali nazionali - che la società So.Ge.Fi.L avrebbe indebitamente trattenuto, a danno del Comune di Amantea, circa un milione e mezzo di euro nell’ambito dell’attività di riscossione coattiva dei tributi e delle entrate comunali.

In realtà il nostro comune, come qualche mese addietro aveva prontamente chiarito alle autorità competenti il responsabile del Settore Tributi << non rientra nella casistica delle indagini a carico della Società in questione. Non sarebbe, infatti, stato possibile praticare il trattamento indebito delle somme introitate poiché gli incassi conseguiti per riscossione coattiva durante il contratto di gestione transitavano direttamente su conti dedicati a tale attività ed intestati allo stesso ente >>.

E’ assai probabile, perciò, che sia verificata una interpretazione distorta dei documenti contabili (rendiconto finale di gestione) laddove quel milione e mezzo circa di euro, restituito dalla So.Ge.Fi.L Riscossioni S.p.A all’Ente, è riferito alle somme non incassate per fine contratto e non, evidentemente, introitate e non versate ovvero trattenute indebitamente dalla stessa. Peraltro, tale importo è stato affidato successivamente ad uno studio legale per la riscossione in via stragiudiziale, tuttora in corso”

Pubblicato in Cronaca

PonteCatocastroAbbiamo visto prima della fiera gli operai del comune potare alberi ed arbusti per far sembrare  la città pulita ed organizzata. Bene. Siamo contenti, ma siamo anche esigenti è conosciamo i problemi del nostro paese ecco perché diciamo che non basta.
Sapete tutti che a noi piace girare per vedere le cose di questo nostro paese, quelle che gli altri non vedono (o fanno finta di non vedere) e su queste cose riflettere e far riflettere.
Siamo così andati a vedere la chiesetta di san Giuseppe. Volevamo “toccare” con mano gli effetti dei teli.
Ahimè, non ci siamo potuti arrivati perché siamo stati costretti a fermarci ben prima.
Il bitume del ponte azzurro era pieno di buche. Buche profonde che manca poco si riesce a vedere il fiume sottostante.
E poi alla fine del ponte scopriamo che l’amministrazione comunale aveva fatto si intervenire il proprio personale dopo le ultime piogge ma poi se ne era dimenticata( vedi foto auto spurgo).
Ed così la griglia all’inizio della salitella per san Giuseppe era piena di residui che ne riducevano il funzionamento così che le acque piovane non andavano a rifiuto.
Il tubo di cemento per lo scolo delle acque era ancora pieno di terra e fango.
Il canale di scolo con le tre griglie era ancora pieno di terra e non funzionava.
Dalle tre griglie usciva perfino il “verde pubblico”, palese segno del suo non funzionamento.

Ecco allora l’inaccettabile stato del bitume sul ponte. 
Le acque non avviate a rifiuto si riversano sul ponte  dilavando il bitume, così che ogni mezzo ne fa saltare un pezzo. Si comprende allora che è assolutamente necessario intervenire. Altro che il rossetto ed il belletto. Il ponte è l’unico accesso per le persone che abitano dall’altro lato. E chi usa il ponte non trova marciapiedi come in quasi tutto il comune. Non ci sembra giusto che decine e decine persone che abitano nel centro urbano siano così dimenticate.
E rischiano anche di farsi male solo per andare a scuola, per andare dal medico, per andare a fare la spesa. NO!. Non è giusto!

 

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

Pubblicato in Cronaca

Nota stampa dell’associazione “L’Incontro – Insieme per crescere

Le prime piogge, pure intense, le spiagge senza vita, i lidi senza ombrelloni, il lungomare vuoto; non vedi nemmeno spazzatura. Al più qualche curioso ad andare a vedere i due fiumi di Santa Maria. Nemmeno studenti in giro, i pochi ospiti degli alberghi a giocare a canasta o tressette!
Altro che prolungamento della stagione estiva!
Davvero sembra che ormai l’estate sia finita. O quasi.
Certo con il tempo non c’è da scherzare. Basta il giorno seguente ed il mare si calmerà, e potremo avere di nuovo il sole, un sole caldo od almeno tiepido che inviterà ad andare a rifare i bagni.

Diversa sembra la situazione di Amantea.
Per Amantea ormai il maltempo è costante. Anzi nuvole sempre più scure si apprestano all’orizzonte, anzi, forse, con esso sono, ormai, sempre un tutt’uno, una costante, al punto da non renderlo più distinguibile.
Una economia sempre meno vitale; il commercio che langue, un commercio al quale si risponde con i photored e le strisce blu ( ma chi viene più ad Amantea, ormai?); la disoccupazione che schizza velocemente verso l’alto, come le tasse comunali; il lavoro che manca od è per pochi, e sempre gli stessi; molti giovani senza speranza, per lo più ( per fortuna non tutti) incapaci di sacrifici ai quali non sono più stati abituati dai genitori e dalla società, nemmeno quella della emigrazione; i prezzi che salgono; il turismo morto, ancora giovane, nel bel mezzo della breve, ed un tempo vitale, esistenza; le strade piene di buche; il campus che non campeggia; i servizi sanitari vergognosamente insufficienti; gli uffici pubblici ormai scomparsi; vecchi muri scrostati , rughe della mancata manutenzione, insegne illeggibili dalla ruggine come certi segnali stradali.
E potremmo continuare a lungo.
La realtà, amara, è che insieme all’estate e più dell’estate sembra che anche Amantea sia finita, non abbia più speranza di avviarsi verso un futuro roseo, vitale.
Temiamo che quel poco di commercio che finora ha qualificato la città sia destinato definitivamente a collassare sotto i colpi di un governo nazionale, regionale, provinciale e comunale che sopravvive a se stesso ma senza tutelare né la economia, né gli abitanti.
Noi speriamo che non sarà così, ma lo temiamo fortemente . E peraltro non vediamo una classe politica che abbia il coraggio di osare, se necessario il tutto per tutto.
Anzi stiamo aspettando nuovi e vecchi zombie.

Pubblicato in Cronaca

Ad un mese della scomparsa del sindaco Franco Tonnara l'amministrazione comunale pubblica in rete un video che prova a raccontarne la storia politica ed istituzionale. Sono poco più di un centinaio le immagini scelte  e montate da “I cinematici” (cinque studentesse con una buona esperienza nella produzione di cortometraggi) sulla colonna sonora “Raggia” del “Parto delle nuvole pesanti”. Proprio in occasione del concerto della band calabrese, nella “Notte Bianca” dello scorso 18 agosto, era stata proiettata un'anteprima del video che da oggi può essere visionato sul canale youtube “cinematiciprocuction”, sul sito istituzionale dell'ente (www.comune.amantea.cs) e sui siti web locali. La realizzazione del video è la prima di una serie di iniziative, alcune delle quali già in cantiere, che hanno l'obiettivo dichiarato di raccogliere l'eredità del “sindaco più amato dai cittadini” trasmettendo  nelle nuove generazioni i principi fondamentali della legalità  e della buona politica, ovvero della trasparenza nei partiti e nelle istituzioni. A lanciare per primo l'idea di una fondazione  intitolata a Franco Tonnara e di una “scuola di formazione politica” era stato il deputato del  PD Franco Laratta, che lo ha sempre sostenuto in tutta una serie di battaglie contro la politica dell'arroganza e del malaffare.

 

 


Ecco il link del video
http://www.youtube.com/watch?v=A87VL-SSGJs

Pubblicato in Primo Piano

Amantea. Erano i primi di giugno quando dopo una mareggiata nemmeno tanto consistente abbiamo visto sulla spiaggia, a pochi metri dalla battigia, un pozzo di cemento, con un coperchio, sempre di cemento e due grossi tubi corrugati che vi si infilavano.

Essendo la zona a pochi metri da una piazzola di sosta e da una stradella in terra battuta, abbiamo, onestamente, sospettato.

E comunque sia ne abbiamo dato notizia pubblica.

Come speravamo è immediatamente intervenuta la Guardia Costiera che ringraziamo per la attenzione e che ha chiamato il comune con i mezzi meccanici di cui è dotato.

Di fatto oggi la zona si presenta come nella foto.

Non c’è più nessuna traccia dei tubi e del pozzo.

Ci è stato verbalmente riferito che si trattava di un diffusore di acqua per la doccia?????

Ci restano tutti i dubbi

Ce ne sono tanti sulla spiaggia ma nessuno con un pozzo!

Comunque a questo punto vista quella che sembra una totale rimozione( così ci è stato detto) importa poco quello che è stato ed ancora meno quello che noi sospettavamo fosse.

Staremo comunque attenti a presenze nei primi metri di mare di macchie oleose e di zone fortemente schiumose e lo stesso invitiamo a fare a tutti gli utilizzatori del mare.

Il mare è troppo importante per sprecarlo ed a nessuno deve essere permesso di sporcarlo! A nessuno!!!

Pubblicato in Cronaca

Non è la prima e non sarà l’ultima volta! Molti degli alberi che fiancheggiano la SS18 nel tratto Amantea Campora SG sono precariamente stabili. Le radici si sono sollevate ed hanno sollevato perfino i marciapiedi. Poi gli alberi diventano fronzuti e parte dei loro rami si spostano sulla carreggiata con il rischio di essere urtati dai camion che transitano ormai senza alcun freno sulla statale. Qualche taglio tenta di stabilizzarli. Ma non basta.

E cos’ come è successo oggi alla fine crollano sulla carreggiata invadendola.

Pronto l’intervanto dei carabinieri che hanno deviato il traffico sulla seconda carreggiata prontamente resa disponibile.

A breve anche l’intervento dell’Anas.

Dobbiamo ricordare comunque che questo tratto di strada rientra nella competenza gestionale del comune di Amantea e che pertanto l’ente locale che inopinatamente ha assunto questo gravame potrebbe essere chiamato a rispondere di eventuali danni.

Ma questa è un’altra storia. Una storia che prima o dopo avrà un suo epilogo non necessariamente felice.

Pubblicato in Campora San Giovanni

Amantea Maran 8 Years ago
Carnevale di Amantea 2013

Carnevale di Amantea - Edizione 2013: Quali sono secondo te i carri da premiare nelle prime tre posizioni? Si possono esprimere 3 voti (anche tutti ad un singolo carro)

Il sondaggio è chiuso da giorno Domenica, 17.Febbraio 2013 (21:00)!

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.

Amantea - Doveva essere il giorno di avvio del tradizionale Carnevale di Amantea, organizzato da decenni ormai dal Comitato “Giuseppe Brusco” con il patrocinio del Comune di Amantea, ma sfortunatamente, visto il maltempo che da giorni attanaglia la Calabria ed il sud Italia, la giornata di oggi, che prevede la sfilata dei carri e delle maschere dalle ore 15:00, secondo fonti vicine all'organizzazione salterà.

Una manifestazione, quella del Carnevale di Amantea che da calendario quest’anno, a differenza dei precedenti, doveva durare soli 3 giorni.

Il primo, previsto per oggi, il secondo previsto per domani lunedi 11 Febbraio, al quale si unirà oltre che la consueta sfilata dei Carri allegorici per il centro di Amantea, anche la kermesse del “Carnevale dei Piccoli”, su Corso Italia a Campora San Giovanni sempre dalle ore 15:00 in poi.

Il Carnevale di Amantea, dovrebbe inoltre che doveva concludersi martedì “grasso”, 12 febbraio, con la sfilata conclusiva per le strade Amantea dei carri allegorici e delle maschere, si concluderà, sembra, con la sfilata di domenica 17 febbraio (che recupera quella di oggi) e con la consueta premiazione in Piazza Cappuccini.

Pubblicato in Primo Piano

Un’altra interrogazione, questa volta sulla legge sulla Trasparenza. Eccone il testo:

Al sig Sindaco Amantea

Oggetto: Interrogazione a risposta scritta

Lo scrivente Consigliere comunale Antonio Rubino presa conoscenza della legge n 83 del 2012 ed in particolare del suo articolo 18 che prevede “Misure urgenti per l'agenda digitale e la trasparenza nella pubblica amministrazione” ed in particolare l’assoggettamento alla pubblicità sulla rete internet delle sovvenzioni, dei contributi, dei sussidi e degli ausili finanziari alle imprese e l'attribuzione dei corrispettivi e dei compensi a persone, professionisti, imprese ed enti privati e comunque di vantaggi economici di qualunque genere di cui all'articolo 12 della legge 7 agosto 1990, n. 241 ad enti pubblici e privati, chiede di sapere

1)se codesta amministrazione abbia avuto conoscenza di tale legge ed in particolare di tale articolo;

2)come mai nella sezione«Trasparenza, valutazione e merito» del sito comunale non sia stata predisposto quanto necessario ad indicare fattispecie per fattispecie:

- a) il nome dell'impresa o altro soggetto beneficiario ed i suoi dati fiscali;

b) l'importo;

c) la norma o il titolo a base dell'attribuzione;

d) l'ufficio e il funzionario o dirigente responsabile del relativo procedimento amministrativo;

e) la modalità seguita per l'individuazione del beneficiario;

f) il link al progetto selezionato, al curriculum del soggetto incaricato, nonché al contratto e capitolato della prestazione, fornitura o servizio.

   3) se codesta amministrazione abbia conoscenza del 5 comma dell’articolo 18 della citata legge la quale stabilisce che , a decorrere dal 1° gennaio 2013, per le concessioni di vantaggi economici successivi all'entrata in vigore del presente decreto-legge, la pubblicazione ai sensi del presente articolo costituisce condizione legale di efficacia del titolo legittimante delle concessioni ed attribuzioni di importo complessivo superiore a mille euro nel corso dell'anno solare previste dal comma 1, e la sua eventuale omissione o incompletezza è rilevata d'ufficio dagli organi dirigenziali e di controllo, sotto la propria diretta responsabilità amministrativa, patrimoniale e contabile per l'indebita concessione o attribuzione del beneficio economico. La mancata, incompleta o ritardata pubblicazione è altresì rilevabile dal destinatario della prevista concessione o attribuzione e da chiunque altro abbia interesse, anche ai fini del risarcimento del danno da ritardo da parte dell'amministrazione, ai sensi dell'articolo 30 del codice del processo amministrativo di cui al decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104.

Infine, e per la occasione, chiede di sapere perché :

a)         Sia inaccessibile il curriculum vita ed altro della segretaria comunale;

b)         Manchino curriculum

c)         Siano presenti curriculum di persone che non operano più nel nostro comune

Resto in attesa di urgente evasione.

Amantea 24.01.2013                         Il Consigliere comunale Antonio Rubino

Pubblicato in Politica

Parliamo di web!
Se entrate nel sito istituzionale del comune di Amantea, sul lato sinistro, e scorrendo verso il basso, dopo “Menù principale” troverete “Albo Pretorio” online, di seguito “Trasparenza” e successivamente “Conosci la città”.
Arriva, infine, la parte denominata “Uffici distaccati” che anticipa tre link Polizia Municipale, Protezione Civile e Porto turistico.
Cliccando su Polizia Municipale si entra in una pagina che appare notevolmente datata.
Infatti, riporta, ancora, quale comandante il dr Mario Aloe.

Successivamente dopo l’elenco dei vigili
Istr. Giacomo BAZZARELLI
Istr. Antonio BRUSCO (è in pensione da tempo)
Istr. Gilberto PROVENZANO
Istr.Franca ALOE
Istr. Aldo PERNA
Istr. Emilio OSSO
Istr. Franco POLICICCHIO.

Viene evidenziato che “Il Comando di polizia urbana ha un proprio sito dove è possibile consultare la documentazione fotografica PHOTORED”.

Ed invita a cliccare su

Visualizza Verbale Photored

Se però lo fate vi invia su http://www.poliziamunicipaleamantea.it/photored.php che non riesce in alcun modo ad adempiere a quanto promesso.

Infatti se effettuate le distinte operazioni che vi invita a fare vi esce la scritta

ATTENZIONE
nessun riferimento trovato con i dati inseriti

Tanti a leggere la scritta hanno pensato che la contravvenzione loro notificata fosse frutto di un errore da parte del Comando

Purtroppo non è così. Un errore c’è ma è quello del sito istituzionale che non è aggiornato

Per verificare le foto delle contravvenzioni, infatti, dovete andare su http://amantea.web-red.it/photored2.php.

Pubblicato in Primo Piano
Pagina 24 di 24
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy