BANNER-ALTO2
A+ A A-

giuliovitaTutto inizia con l’annuncio del Sindaco di Amantea Mario Pizzino della convenzione con l’Associazione “Opera Sociale Charitas –Lux Mundo. Un affidamento senza bando che scadeva il 31 dicembre 2018 , salvo la possibilità, di proroga annuale.

Stranamente, a maggio 2018 il Comune pubblica una manifestazione d’interesse per l’affidamento dei servizi della biblioteca. Insomma, durante l’anno in corso di un affidamento già fatto.
Uno potrebbe argomentare “hanno tolto l’incarico perché i servizi non sono partiti”. Va bene. Però non è stato annunciato il ritiro dell’incarico e c’è altro da dire:
La nuova convenzione, con l'Associazione Culturale Mediterranea (composta da Enrico Baldacchino ed Eugenio Bruni), inizia il primo febbraio 2019, con un grande annuncio (con foto).
Nove mesi dopo, anche questa convenzione è rimasta congelata nel nulla. Ma non per questo si è fatta una nuova manifestazione d’interesse.

La cosa strana è che questa Associazione Mediterranea non si è mai vista attiva operare in paese. Il Comune ha chiesto pochissimi requisiti e non si capisce in base a cosa abbia scelto.
Tra le giustificazioni ingiustificabili del Sindaco c'è che il padre Enrico Baldacchino, sostenitore del PD locale, è stato funzionario bibliotecario dell'Ente locale. Se questo non è ragionare in base a nepotismo, non so cosa sia.

E rimangono altre perplessità in questa Biblioteca annunciata cinque volte dalla stessa amministrazione: da dove vengono i €20.000 che si stanno promettendo?

Spero non vengano dai fondi per l’integrazione dei rifugiati né dalla tassa di soggiorno. Perché la prima ipotesi sarebbe contraria alle regole el Ministero dell’Interno benché immorale visto l’indifferenza con cui questa Amministrazione tratta i rifugiati (la mia associazione ha regalato una piccola biblioteca ai ragazzi del centro senza fuffa); e la seconda sarebbe uno schiaffo ai commercianti e le associazioni che hanno chiesto supporto sia per il decoro urbano che per l’organizzazione di un calendario estivo in condizioni.

Settimana scorsa, hanno annunciato ancora una volta che la Biblioteca riaprirà a breve e il comitato scientifico di questo progetto non include nessun ventenne né trentenne e nessuna donna. Insomma, nessun giovane con un ruolo decisionale per questo comitato. Hanno deciso i nomi al chiuso, senza cercare una partecipazione collettiva e senza guardare le forze giovani dell'associazionismo locale.

Io spero di sbagliarmi ma in questi due anni ho solo visto proclami e pochi fatti, e mi sembra azzardato promettere una biblioteca aperta ogni giorno affidata ad una associazione che non ha il CV per gestirla.

Sperando che le forze politiche di opposizione si sveglino ed esigano chiarezza su questa storia piena di false speranze, io continuo ad informare sui fatti. Sperando che il Partito Democratico di Amantea trovi il coraggio per incontrare la cittadinanza in piazza, con un dialogo dove chiarisca senza tanti giri di parole questa situazione bizarra.

 

Giulio Vita

Director of La Guarimba

Cultural Manage

lux charitas

 

mediterranea

Pubblicato in Primo Piano

Era un impegno assunto qualche tempo fa per dare risposta alla raccolta dei rifiuti nelle zone periferiche.

Ne avevamo parlato in un nostro articolo del 24 settembre 2019 dal titolo “In alcune zone di Amantea arrivano i nuovi cassonetti con la card magnetica”.

 

 

Un articolo nel quale scrivevamo che i cassonetti con la card magnetica, oggi chiamate isole intelligenti, sarebbero servite per :

  • -responsabilizzare i cittadini
  • -mantenere aggiornata la banca dati degli utenti che pagano la tari
  • -evitare conferimenti impropri (conferimenti limitrofi o di grandi quantitativi da parte di ditte)
  • -monitorare le postazioni per capire se in alcune aree devono essere eventualmente aumentate le -frequenze di svuotamento o incrementare le postazioni
  • -di permettere lo sversamento giorno dopo giorno
  • -limitare l’impatto dei mezzi di svuotamento sul territorio
  • -impostare azioni comunicative mirate.

Le tre isole ecologiche saranno impiantate

-Una nella zona di Chiaie –Fiumara;

-Una nella zona di Colongi;

-Una a Campora San Giovanni

Riteniamo che si imponga dotare di tale servizi anche altre zone della città

Pubblicato in Politica

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa dell’Amministrazione comunale:

”Sono gravissime le dichiarazioni rilasciate stamani – sulla sua pagina facebook - dal Signor Giulio Vita.

Dichiarazioni che sembrerebbero far riferimento ad informazioni in possesso proprio di Vita sugli esiti dei lavori della Commissione d’accesso.

 

Lo stesso, infatti, annuncia “brutte notizie” in arrivo per il Comune di Amantea proprio con riferimento alla relazione della Commissione.

Mi domando dove e come il Signor Vita abbia attinto tali informazioni riservate che possono essere in possesso esclusivamente degli organi preposti.

Com’è possibile che con spavalderia il Signor Vita preannunci, persino motivandolo, lo scioglimento per infiltrazioni mafiose del Comune di Amantea.

È evidente che qui le cose sono due.

O Vita volutamente vuole indurre l’Amministrazione Comunale alle dimissioni, creando confusione nell'apparato comunale e nella comunità inventando notizie.

Oppure – e sarebbe di una gravità inaudita – il Signor Vita è a conoscenza di informazioni non pubbliche ed in tal caso bisognerebbe comprendere come e perché ne sia venuto in possesso.

Stranezze che sfuggono alla mia comprensione ed a quella dell’Amministrazione Comunale, ma che evidentemente avranno una sua ratio.

Per tali ragioni, e per difendere un operato improntato alla massima trasparenza, alla legalità ed alla lotta al malaffare, unici vanti di questa Amministrazione, mi sto accingendo a dare mandato ad un avvocato per affrontare nelle sedi opportune gli affondi perpetrati a danno della città e del Comune di Amantea, che ormai stanno assumendo, come nel caso del post del Signor Vita di stamani, contorni assai inquietanti.

Provvederò, inoltre, ad informare di ciò S.E. il Prefetto di Cosenza e la competente Procura della Repubblica.

L'Amministrazione Comunale Mario Pizzino Sindaco di Amantea”

Pubblicato in Amantea Futura

FB IMG 1569783748890Presente la Città di Amantea con la locale Associazione della quale è presidente il Maresciallo Rocco Ragadale, già comandante della delegazione di Spiaggia di Amantea.

È stato un "momento di gioiosa allegria ed al tempo stesso di rinnovato impegno al servizio della nostra Amata Italia.

Una tradizione che continua grazie all'essenziale contributo di tutti i Marinai d’Italia depositari di valori e principi fondanti della nostra grandezza.

Ai Marinai d'Italia in servizio, ma anche alle associazioni d'armi tra le quali rientra anche quella di Amantea (che mantiene vivo lo spirito di corpo e l'amore per la Patria) ribadiamo ancora una volta la nostra immensa gratitudine per i compiti molteplici che assolvono con alto senso civico e professionale: la tutela del mare e delle rotte mercantili, la sicurezza dei viaggiatori e dei cittadini, la vigilanza solerte su ogni vicenda che attraversi le nostre comunità.

Pubblicato in Primo Piano

bando hcp 2 orizzAbbiamo seguito con interesse ciò che la stampa ha riportato in merito alla vicenda riguardante i servizi sociali finanziati dall'INPS (progetto “Home Care Premium”) ed erogati dal Comune di Amantea. Ricordiamo che si tratta di servizi domiciliari ed extra domiciliari alle persone del nostro Comprensorio in stato di non autosufficienza e quindi bisognevoli di primaria assistenza.

I dati socio/economici della Calabria dicono che la spesa della pubblica amministrazione calabrese per i servizi sociali è la più bassa d’Italia, pure avendo, la nostra Regione, la maggiore percentuale di famiglie disagiate di tutte le altre regioni italiane.

Abbiamo letto di deleghe assessorili e consiliari “all'INPS” nel nostro Comune, a dire il vero senza comprenderne il senso delle stesse. Speravamo, però, che l’originale e singolare delega all’INPS servisse all’Amministrazione comunale di Amantea per prestare maggiore attenzione ed impegno verso le persone e le famiglie del nostro territorio, bisognevoli di supporto e sostegno.

Con viva preoccupazione e grande stupore, abbiamo appreso del forte disappunto dei Sindaci dei Comuni del nostro Comprensorio per la mancata condivisione delle decisioni sull'uso che il Comune di Amantea (Ente capofila) ha fatto dei finanziamenti per i servizi sociali da offrire in tutti i Comuni viciniori al nostro. Addirittura sembrerebbe che l'INPS abbia sospeso, per l’anno in corso, i finanziamenti per il progetto “Home Care Premium” a causa di anomalie amministrative nella gestione dello stesso. Leggiamo, sempre sulla stampa, che l'INPS avrebbe provveduto a comunicare al Comune di Amantea il recupero di somme già erogate ed incassate. Se tale notizia corrispondesse a verità, la cosa avrebbe dell’incredibile!

Dunque a rischio sarebbero gli aiuti alle famiglie in assoluto stato di bisogno e i compensi ai lavoratori impegnati nell’assistenza ai disabili. Ancora, in caso di restituzione di somme – già incassate dal Comune – si creerebbe anche un buco di bilancio che dovrà necessariamente essere ripianato (speriamo non mettendo ancora le mani nelle tasche dei cittadini).

Allora ci chiediamo se è possibile fare peggio di così, se è normale che un’Amministrazione comunale può continuare a collezionare, uno dopo l’altro, errori madornali e dannosi!

E' poi impressionante il silenzio della politica cittadina sulla triste vicenda dei servizi sociali, vicenda che sarà pagata, a quanto pare, solo dai soggetti più deboli del nostro Comprensorio. Chi non si occupa fattivamente (e non solo con slogan) delle fasce più deboli – ci sia consentito – non è un buon politico!

In ogni caso, non siamo interessati agli eventuali risvolti giudiziari della vicenda, che pure trapelano in Città. Ci rammarica, viceversa, l’incapacità amministrativa proprio in un ambito fondamentale come quello dell’aiuto ai ceti meno abbienti ed in grave difficoltà.

Vorremo tanto essere smentiti con dati, documenti ed informazioni diverse, vorremmo che il progetto “Home Care Premium” ripartisse velocemente, vorremmo che l’Amministrazione comunale di Amantea spiegasse con trasparenza ai nostri concittadini (ma anche agli altri Comuni del nostro Comprensorio) come stanno realmente le cose. Non lo devono a noi ma a tante famiglie estremamente disagiate che quotidianamente soffrono anche la solitudine delle Istituzioni.

E’ da un po’ di tempo che nella nostra Città avvertiamo l’odore, il sapore e il colore della miseria politica, amministrativa e – oseremmo dire – purtroppo anche umana.    

Amantea, 23 settembre 2019

Biagio Miraglia

Pasquale Ruggiero

Gianfranco Suriano  

Pubblicato in Politica

scuola piCarissimi alunni, cari Dirigenti, Insegnanti, personale non docente, carissima Comunità scolastica e carissime famiglie, desideriamo formulare in occasione dell'inizio del nuovo anno scolastico, a nome anche di tutta l'Amministrazione Comunale, i più sinceri auguri di buon lavoro.
Il primo giorno di scuola lascia sempre ricordi indimenticabili, e per questo un augurio speciale va ai più piccoli che affrontano il loro primo giorno di scuola con emozione e trepidazione. A loro auguriamo che l'inizio del nuovo anno scolastico sia un'esperienza appassionante e ricca di soddisfazioni.
La scuola è una palestra di vita, un luogo di crescita personale e culturale, un luogo dove i ragazzi imparano il rispetto delle regole per un sano vivere civile.
Tutti noi, amministratori, dirigenti e docenti, dobbiamo impegnarci affinché la Scuola possa garantire qualità, accoglienza e supporto necessario a formare gli adulti di domani.
Dobbiamo trasmettere ai ragazzi il piacere e la voglia di studiare.
Siate tenaci, ragazzi, e non abbiate paura di credere in voi stessi e di costruire sempre un mondo migliore.
Coltivate i vostri sogni e siate portatori dei nobili valori di unità, solidarietà, legalità, democrazia e rispetto dell'altro.
L'impegno degli uffici comunali, nel ricercare le soluzioni organizzative necessarie a garantire comunque quantità e qualità dei servizi scolastici e per fornire l'indispensabile supporto alle scuole, rimane massimo, pur consapevoli delle difficoltà e problematiche a seguito di provvedimenti, riduzioni del personale e tagli nei fondi.
Ai docenti vanno i nostri ringraziamenti per la professionalità e l'impegno profuso nel loro sempre più difficile e complesso lavoro di Maestri di vita dei nostri ragazzi.
Alle famiglie dei ragazzi rivolgiamo i nostri auguri e a loro diciamo che il nostro impegno sarà quello di lavorare per una scuola "sincera e creativa" in grado di essere vicina ai ragazzi ed alle loro esigenze.
Infine ringraziamo i Dirigenti Scolastici per la responsabilità di cui si fanno carico ogni giorno e per la dedizione e amore con cui dirigono le nostre Scuole.
Buon anno scolastico, un abbraccio e buon lavoro.
L'ASSESSORE ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE
dott.ssa Caterina Ciccia

IL SINDACO
dott.Mario Pizzino

Pubblicato in Primo Piano

Premiato con un attestato di riconoscimento il giovane dott. Leonardo Maradei per la sua eccellente proposta di Promozione del Turismo attraverso l'idea progettuale volta a far diventare Amantea una "città - museo dell'Amore".

La scuola non é riempire un secchio, ma accendere un incendio....di idee.

 

Compito delle Amministrazioni Comunali è proprio quello di intercettare le idee o i progetti migliori e permettere che possano tradursi in realtà.

L'Amministrazione Comunale di Amantea ha voluto tributare a tal proposito, nella Sala Consiliare del Comune di Amantea, un riconoscimento al dott. Leonardo Maradei per le sue brillanti e preclari idee nell'ambito dello sviluppo del turismo e per aver portato a compimento una progettualita' trasfusa nella propria tesi, nell’ambito del corso di laurea in Scienze turistiche presso l’Università della Calabria, finalizzata alla rivitalizzazione e valorizzazione della città di Amantea, mettendone in risalto le peculiarità culturali, artistiche, naturalistiche, storiche ed enogastronomiche.

Uno straordinario e certosino lavoro, degno di menzione di eccellenza, che mette in risalto l'attenzione, la passione e l'amore verso il territorio e la comunità Amanteana.

La ricerca, esaustiva e dettagliata, rappresenta un riferimento di prestigio a disposizione, sia di coloro che sono attratti dal puro desiderio di apprendimento sulle eccellenze della propria terra di origine, sia di chi è deputato a costruire il futuro, declinando lo sviluppo economico con la sostenibilità sociale ed ambientale.

In sostanza il giovane laureato ha elaborato una proposta di offerta turistica innovativa di cui possono farsi promotori i soggetti pubblici e privati operanti sul territorio di Amantea.

L'obiettivo è quello di " guidare" l'ospite tra le vie della città per fargli scoprire le bellezze e le amenità di una località turistica che lo accoglierà con calore ed attenzione, per emozionarlo e gratificato, lasciandogli un piacevole ricordo ed un'esperienza sensoriale a 360 gradi"

L'eclettico autore parte dalla considerazione che Amantea ha nel suo DNA l'amore, suggellato dai due suffissi che compongono il suo nome (AMA - TEA, la Dea che Ama) e che quindi è "la città di chi si ama", e pertanto diventa necessario che le sue strade, i suoi vicoli, i suoi palazzi, il suo lungomare, i suoi luoghi, raccontino il tema dell'Amore attraverso la "street art".

L'idea progettuale è far diventare Amantea una "città - museo dell'Amore", attraverso la decorazione dei principali siti della città e delle frazioni sul tema dell'amore a 360 gradi, di concerto con l'Amministrazione Comunale, gli enti pubblici o privati del settore (Ente di Promozione Turistica, Pro-loco, Consorzi di Albergatori, Forze produttive).

Occorrerà creare un brand ed un logo ad hoc:"Amantea: la città di chi si ama"; indire il concorso di street art rivolto ad artisti a livello nazionale per realizzare opere decorative sul tema dell'amore; lanciare un pacchetto turistico "Matrimonio ad Amantea"; realizzare un gemellaggio della città di Amantea con la città di Terni, dove è sepolto il Santo Protettore degli Innamorati, San Valentino; coinvolgere le strutture ricettive che offriranno pacchetti turistici ad hoc con scambio di tali iniziative tra le 2 città; trasformare l'Assessorato al Turismo in Assessorato per l'accoglienza; redigerei piani di azione volti alla conquista di bandiere blu, verde, arancione che devono proporre rispettivamente l'accrescimento della qualità dell'offerta turistica della località rivierasca, l'incremento della presenza di strutture per famiglie e bambini; l'accrescimento della qualità dell'accoglienza del Borgo Centro Storico di Amantea; la creazione di 5 itinerari turistici "sensoriali" alla scoperta della Città.

Un progetto di promozione turistica ambizioso che ha bisogno di essere tradotto in realtà con l'aiuto delle Istituzioni e di tutte le entità soggettive del settore.

Per realizzare grandi cose, non dobbiamo solo agire, ma anche sognare; non solo progettare ma anche credere.

E l'Amministrazione Comunale cercherà di supportare tale valida ed illuminata iniziativa per le ricadute positive sul nostro territorio.

 

Pubblicato in Campora San Giovanni

Abbiamo “doverosamente” chiesto al consigliere Aloisio Robert, che ha immediatamente accettato, di intervistarlo.

Questa la prima domanda.

Registriamo che il tuo ruolo politico non è mai di scarso rilievo. Comunque sia, da una posizione di maggioranza o di minoranza, fai comunque parlare di te.

Non riesco a finire la domanda che ecco la risposta.

Nella politica si può essere slavati e senza rilevanza, così come si può essere incisivi e forti.

Io sono in politica perché amo la mia Amantea e rispetto i miei elettori.

Un amore ed un rispetto che mi impongono di conoscere bene la “mia” città ed i problemi della “nostra” gente, e di operare nella direzione della soluzione dei tanti problemi.

 

E questo comporta la necessità di fare scelte. ……..

Passiamo ad una seconda domanda.

In città si sente dire di un possibile tuo riavvicinamento alla Giunta Pizzino.

E’ vero? Forse dipende dal senso di responsabilità per una amministrazione giudicata insufficiente dalla comunità e che comunque è figlia del tuo lavoro politico?.

Un sorriso gli colora il viso. Poi riparte al volo.

Non mi sento di escludere una similare opportunità di riprendere il mio lavoro per Amantea ma a precise condizioni.

Se fosse vero non voglio che sia inteso come un mio passo indietro, ma, semmai, come un riposizionamento politico, un riposizionamento reciproco.

Nel senso, cioè, che mi rendo conto sempre più di come governare non sia facile.

E lo dico io che nella mia prima fase politica ho abbandonato il mio lavoro e la mia stessa famiglia dando tutto me se stesso all’ente comune ed operando con pienezza di azione e dignità di intenti.

Un lavoro che oggi è veramente compreso dalla maggioranza  

Ancora una volta sono costretto ad interrompere quello che mi pare un fiume in piena……

Terza domanda.

Capisco che non importa chi stenda per primo la mano e che invece sia importante un tuo ritorno fattivo per dare risposta ai tanti problemi della città, ed in primis a riacquisire il ruolo di responsabile del personale e della manutenzione.

Si. Potrebbe essere così. Ma non basta.

Occorre innanzitutto che il mio ritorno, se di questo dovesse trattarsi, sia preceduto da alcune condizioni politiche che lascino trasparire un nuovo e decisivo passo verso una amministrazione operativa.

Devo prima vedere cioè un nuovo e diverso orizzonte.

Questo non significa che mi ritengo superiore ad altri assessori o consiglieri ma che non posso non vedere le differenze di sacrificio,di impegno, di abnegazione.

Concludiamo questa prima intervista con una quarta domanda.

Cosa ti senti di dire ai tuoi elettori ed alla intera città.

In primis che nessuno dimentichi che il mio motto è sempre stato “noi, noi, noi” e mai “io, io, io”.

E questo significa da un lato l’obbligo di portare rispetto a chi lavora per la città, ma anche la pretesa di riaverlo.

Poi il dovere di amare questa nobile città di così tanta storia.

Una storia che non può e non deve finire.

E questo amore continuerà sempre, qualsiasi condizione mi offrirà la mia storia politica.

Grazie.

Pubblicato in Politica

Nessuna polemica tra il Comune di Amantea di cui è
Sindaco Mario Pizzino e l’ASD Beach&Volley Amantea.pallavolo
Nell’ultimo post Facebook di un associato dell’ASD
Beach&Volley Amantea, non c’è alcuna critica rivolta
all’Amministrazione comunale, né l’Amministrazione
comunale ha mosso critiche a Vincenzo Pugliano,
membro dell’Associazione Beach&Volley Amantea,
che in passato ha rivestito un incarico pubblico
nello stesso comune.
L’arte di travisare, modificare, interpretare, usare doppi
sensi, far finta di capire male, fa parte di un modo di
comunicare che non appartiene e che non è stato mai
praticato nel rapporto di collaborazione tra le parti.
Possiamo puntualizzare che, se solo si conoscessero
le rudimentali regole di privacy di Facebook, si
potrebbe capire (agevolmente) che ci sono commenti
che non tutti possono vedere se non in diretta
connessione con le persone che li hanno espressi.
E di conseguenza, alcune risposte non sono al post
ma ad altri commenti, espressi da persone terze
rispetto all’associazione.
L’Associazione ed i rappresentanti pro tempore delle
Amministrazioni Comunali che si sono succedute,
hanno sempre dialogato in maniera chiara e aperta.
Naturalmente non sono mancate e non mancano le
frizioni, le incomprensioni e i momenti complicati,
come accade in qualsiasi ambito, ma abbiamo sempre
discusso cordialmente, al di là del fatto se si è riusciti
a risolvere o meno le problematiche, in quanto lo
scontro, in ogni caso, non garantisce risultati alla città.
Per tali ragioni affermiamo che quanto sta trapelando
sulla stampa, circa una polemica tra l’Amministrazione
ed l’Associazione, non corrisponde al vero. E ciò era
stato già chiarito dallo stesso Vincenzo Pugliano.
Infatti, le sue considerazioni erano una semplice
constatazione di fatto, da dirigente dell’associazione
e non da ex consigliere, volta ad esprimere un sincero
apprezzamento per una realtà che ha creduto in un
progetto simile a quello di Amantea ed a dare dignità
ai tanti ragazzi volontari dello Sport Village, che per
anni sono riusciti a dare lustro alla città con amore e
passione, anche senza ingenti contributi pubblici.
Sicuramente dispiace non riuscire a far decollare
un progetto di sviluppo nato 9 anni fa con risvolti
sociali ed economici in favore della città. Tuttavia,
non può nascondersi il momento difficile che sta
attraversando la città. L’Amministrazione Pizzino spera
nell’immediato futuro di poter sostenere, in modo più
concreto, i progetti dell’ASD Beach&Volley Amantea
che meritano attenzione e sostegno.

Pubblicato in Primo Piano

comune-amantea-01La ragione ci aveva suggerito una non bocciatura del bilancio. Ed avevamo ragione. Eccome! Ed oggi la conferma. E ' arriva al comune la nota del ministero. La nota assegna al comune ulteriori 30 giorni per dare risposta alla solita domanda di chiarezza

Sembra che il ministero voglia avere risposte su alcune entrate. Una precauzione assolutamente giusta visto che Osl e commissari non riescono a capire molte cose

Una precauzione assolutamente giusta visto che il dissesto discende dalle troppe spese e dalle mancate o parziali entrate.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 8
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy