BANNER-ALTO2
A+ A A-

usaSenza se e senza ma, gli Stati Uniti d’America hanno tantissime attrazioni da mostrare ai suoi turisti. E parliamo proprio di quelle destinazioni turistiche favolose, come le bellezze naturali del Parco Nazionale dello Yellowstone, i grattacieli di New York, le meraviglie dell’Alaska oppure le spiagge assolate della California, del Hawaii e della Florida. Essendoci talmente tanta scelta a disposizione, abbiamo pensato di stilare una lista dei posti che dovrai assolutamente visitare, non appena completerai la tua richiesta dell’ ESTA Visa.

LA CASA BIANCA

La Casa Bianca è l’ufficio e la residenza ufficiale del presidente degli Stati Uniti. Purtroppo, dopo gli attacchi del 11 settembre 2001, si ha molta più difficoltà a visitarla. Attualmente, sono disponibili solo tour organizzati, per gruppi di almeno dieci persone e le prenotazioni si devono fare addirittura con sei mesi prima.

LE CASCATE DEL NIAGARA

Poste tra lo Stato di New York e la provincia canadese dell’Ontario, le Cascate del Niagara sono una delle più spettacolari meraviglie della natura. Esse sono costituite da tre diverse cascate originate dallo stesso fiume (il Niagara): American Fall, Bridal Veil Falls e Horseshoe Falls. L’ultima in particolare è situata sul territorio canadese, mentre le altre due appartengono a New York. Con oltre 14 milioni di turisti annui, queste Cascate sono una delle attrazioni turistiche più visitate al mondo.

IL GRAN CANYON

Situato nel nord dell’Arizona, il Gran Canyon è una delle più grandi attrazioni turistiche degli Stati Uniti. Modellato nell’arco di milioni di anni dal fiume Colorado, il canyon raggiunge una profondità di oltre 1.6 km e una lunghezza di quasi 450 km. Sebbene non sia nè il più lungo e nemmeno il più profondo canyon al mondo, il Gran Canyon ha una dimensione considerevole e offre un paesaggio ricco di colore.

YELLOWSTONE

Il parco nazionale dello Yellowstone è stata la prima riserva al mondo mai creata. Il terreno è stato sottratto al circuito agricolo nel lontano 1872 per poter proteggere il numero vasto di Geyser e per salvaguardare l’incredibile fauna selvatica propria di quel territorio. Il parco contiene inoltre la metà di tutte le aree geotermali del mondo, con oltre 10.000 sorgenti termali e Geyser.

IL PONTE GOLDEN GATE

Golden Gate Bridge è un ponte sospeso tra San Francisco e Marin County. Costruito nel 1937, ai tempi era il ponte sospeso più lungo del mondo e proprio per questo motivo è diventato simbolo non solo per la città di San Francisco, ma anche per gli Stati Uniti. Il suo famosissimo colore rosso-arancione è stato scelto apposta per aumentarne la visibilità in caso di nebbia, fenomeno tipico di quella zona.

Ora a te la scelta e buon viaggio!

Pubblicato in Viaggi e Tempo Libero

vacanze-low-cost-620x280Oggi la gran parte delle persone si affida alla Rete per acquistare biglietti aerei o per prenotare un hotel. Non sono molti però quelli che sanno efficacemente organizzare un viaggio in ogni suo aspetto e magari anche risparmiando.

Le possibilità sono sostanzialmente due o ci si affida ad un’agenzia viaggi, che però va pagata, oppure si cerca di fare da soli. Online ci sono molti strumenti che possono aiutare anche i meno esperti ad organizzare un viaggio, tenendo adeguatamente d’occhio anche il fattore economico.

Se si riesce a risparmiare si può viaggiare di più, questo come ovvio è una notevole leva che spinge molta gente a cercare soluzioni sempre nuove per viaggi low cost.

Internet permette di informarsi a dovere e di confrontare anche le offerte di hotel, B&B, ristoranti, ecc. Basta avere un po’ di pazienza e affidarsi a siti che effettuano una rapida comparazione di prezzi e caratteristiche dei servizi per trovare la soluzione perfetta per le proprie esigenze.

Se siete dei viaggiatori abituali o vi piacerebbe diventarlo, valutate l’iscrizione a newsletter, pagine Facebook, canali Telegram o una guida alla scoperta della Corsica che vi diano periodicamente informazioni su promozioni e altre vantaggiose opportunità per risparmiare. Ricordate che molte compagnie aeree, così come gli alberghi e vari operatori del settore, puntano molto sulla fidelizzazione della loro clientela, pertanto propongono spesso codici sconto e offerte riservate proprio a chi li segue sui social o s’è iscritto alla loro newsletter. In genere queste comunicazioni non sono particolarmente invasive e possono veramente tornare molto utili a chi desidera risparmiare.

Anche le community di viaggiatori, si tratti di forum di discussione, gruppi, pagine social o chat, possono essere una risorsa interessante per scoprire opportunità di viaggio low cost, oltre che luoghi virtuali divertenti da frequentare e nei quali scambiare pareri e condividere le proprie esperienze. Magari potreste conoscere online i vostri prossimi compagni di viaggio, o semplicemente scoprire una meta che non conoscevate.

Internet è una risorsa estremamente utile e preziosa. Si tratta di un’autentica miniera di informazioni costantemente aggiornate, bisogna però imparare a filtrarle a dovere, per trovare quello di cui realmente si ha bisogno. Con l’esperienza si impara a riconoscere le fonti più attendibili e aggiornate, lasciando perdere il resto.

Sul sito https://www.voli-offerte.com è possibile scoprire con facilità quali sono le compagnie aeree e le tratte più convenienti, nei vari momenti dell’anno, così da decidere dove andare e quando partire per spendere il meno possibile.

Pubblicato in Viaggi e Tempo Libero

Bambini con la valigiaViaggiare, bellissimo, ma si può con i bambini? E come si può? Partiamo dal presupposto che ogni cosa si può fare se nella giusta maniera.

Sicuramente un viaggio con uno o più bambini è più impegnativo, ma non vale la pena di scoraggiarsi. In questo sono molto più all'avanguardia gli stranieri che spesso si imbarcano su voli transoceanici con bambini, carrozzine, biciclette e zaini.

Gli italiani sono sempre troppo apprensivi e spesso si negano delle possibilità. Con le dovute accortezze si può organizzare un bel viaggio ed anche i bambini possono diventare piccoli viaggiatori. Questo ce lo insegnano i blogger di Famiglia in fuga, che viaggiano con i loro figli da diversi anni.

 

Le domande fondamentali

Mosse strategiche di sopravvivenza, parola d'ordine.

Se si pensa a tutte le cose che occorrono per un bambino, ci si può spaventare. Specialmente quando sono molto piccoli occorre un po' di tutto e per tutte le emergenze, ma ragioniamo con calma, non è così impossibile come si possa pensare.

Intanto, se volete partire, fatelo: non cominciate a pensare solo a tutte le incombenze, un viaggio è un viaggio, sarà anche divertente, non solo faticoso. Certo non siete più soli con uno zaino sulle spalle, ma sarà divertente in un altro modo. Per una volta, almeno, provateci!

Sicuramente i ritmi di un viaggio con i bambini sono molto diversi. Difficile poter correre verso l'uscita dell'aeroporto, all'ultimo minuto. Dovrete calcolare dei tempi più lunghi: con bagaglio a mano, passeggino, bambino e borsa per i pannolini, è tutto più rallentato. Vorrà dire che uscirete prima, con più calma. Fate correre gli altri!

Soprattutto: non traslocate. Sì, è vero, servono tante cose, ma organizzatevi. Con i bambini di solito non si va nei deserti della Mongolia, ma in città abitate. Se proprio qualcosa di inaspettato dovesse servirvi, troverete dove comprarlo. Portatevi quello che avete di solito, organizzato meglio.

Gli alloggi

Una camera d'albergo oppure una casa da gestire? Offrono entrambe dei vantaggi, vediamo come valutarle.

Le case consentono maggiore libertà negli orari e maggiore comodità nel poter cucinare da soli, specialmente se i bambini hanno bisogno di cibi particolari per diete precise o perché ancora piuttosto piccoli. Da una parte è più comodo, dall'altra anche i genitori hanno diritto ad un po' di relax e trovarsi dei pasti già pronti, come in albergo, significa essere tutti in vacanza.

Si possono portare il piatto, il bicchiere, le posate preferite e mangiare su un tavolo d'albergo sarà comunque familiare per il bambino.

Le cucine degli alberghi, poi, specialmente di quelli a conduzione familiare sono piuttosto disponibili; si può scaldare un po' di latte o richiedere qualcosa di meno elaborato. Magari è previsto qualche servizio di baby sitter. Sarà divertente per il bambino giocare con altri e per voi avere qualche momento di libertà. Cercate di capire se l'hotel che volete scegliere, o dove magari siete già stati, possa essere comodo ora che avete un passeggino. La mancanza dell'ascensore, le troppe scale o la lontananza della macchina dall'entrata, possono essere delle scomodità. Se pensate che sia troppo faticoso, optate per alloggi più accessibili.

Mare, piscina, montagna?

A tutti i bambini, e non solo, fa bene l'aria del mare, nondimeno quella di montagna, é solo una questione di prefenza; magari entrambe. Non vi ponete mille problemi. I bambini giocheranno con la sabbia del mare quanto con i sassolini ed i fiori delle montagne e non li fate così pigri da pensare che non ce la facciano a camminare, anzi. Prima cominciano ad andare con i loro piccoli zainetti, prima cominceranno ad avere sicurezza dei loro mezzi.

Se avete paura di perderli d'occhio nelle spiagge affollate, esistono oggi addirittura piccoli mezzi GPS da mettere al polso o sullo zainetto. Comunque siamo sopravvissuti anche senza, sotto l'occhio accorto della mamma. Attenzione ai pericoli del mare e della montagna. Un'onda piccola per noi può essere grande per i bambini, ma una piccola bevuta non è la fine del mondo. Il normale buonsenso preserverà da spiacevoli e banali accadimenti, spesso causa di fastidosi problemi che possono compromettere la serenità di una vacanza.

I trasporti

Come muoversi più agevolmente con un bambino è fonte di interrogativi.

Si può pensare ad un marsupio, indispensabile in montagna dove i terreni sono maggiormente su strade bianche e prati; per il passeggino rimangono le strade in valle oppure le ciclabili. Quindi una doppia alternativa sarebbe auspicabile. Anche sulla sabbia le ruote non vanno, però, negli spostamenti del quotidiano, vi tornerà utile un passeggino leggero che può rivelarsi la scelta migliore.

I bagagli

Portate il giusto, non state partendo per sei mesi nello spazio. Considerate anche eventuali ritardi, in cui sarà necessario intrattenere il bambino. In fase di pannolini, questi si possono portare come bagaglio a mano. Salviette, ciucci e biancheria di ricambio, delle buste di plastica, i fazzoletti di carta. Non dimenticate che i bagni degli aeroporti dispongono di fasciatoi, non siete soli contro tutti!

Portate soprattutto biancheria e vestiti comodi, che non provochino fastidiose bolle per contatto e per sudore. Così non saranno nervosi e magari dormiranno, facendo dormire anche voi.

La valigia del bambino

Una volta che avete preso tutto il necessario per fronteggiare le emergenze di primo livello, non trascurate la valigia del vostro bambino. Un piccolo zainetto per portare i suoi giochini, un libro da leggere o da sfogliare, i colori ed il quaderno se gli piace disegnare. Non lo appiccicate solo davanti al tablet, perché finirà di stancarsi anche di quello e non gli concilierà il sonno; impegnatelo in qualcosa, aspettando l'aereo, o sul tavolino del treno. C'è spazio per fare tante cose, anche qualche gioco di società in miniatura. Dovrà prendersi la responsabilità di scegliere solo poche cose e poi di custodirle nel proprio piccolo zainetto. Sono semplicissime responsabilità che un bambino può prendere e che gli daranno l'idea di essere partecipe al viaggio come i grandi e di sentirsi importante.

Nei viaggi

Scegliere voli e posti sull'aereo può indubbiamente avere dei vantaggi.

Cercate di prenotare con anticipo, meglio i voli notturni, per cercare di sperare che concilino meglio il sonno dei bambini. Sul posto in aereo ci sono pro e contro: in fondo si dà meno fastidio e si può essere un po' più liberi, ma spesso i sedili non sono reclinabili e c'è più rumore.

In treno esistono anche i posti singoli, con lo spazio per il passeggino, ma i posti con i tavoli, per la famiglia, possono essere più comodi per giocare o scrivere. Tra un mezzo e l'altro, muovetevi un po' e fate fare una corsetta in stazione od aeroporto, servirà per sgranchirsi e per svagarsi.

In vacanza

Vedere musei anche da piccoli, non è affatto così noioso, quando sono interattivi e ben fatti, a misura di bambino. Certo fare quello tutto il giorno potrebbe essere un po' pesante, se avete scelto una vacanza più culturale e non di solo svago. Chi vi vieta di dare un'occhiata alla cartina e scegliere di inframezzare i luoghi chiusi con i parchi e delle passeggiate all'aperto? Sarà bello andare a visitare castelli, oppure delle rocche e borghi antichi; tra i musei saranno belli quelli di scienze naturali, di strumenti musicali, di vecchi giocattoli. Non stupitevi, perché ai bambini piacciono anche i musei di arte contemporanea, provare per credere.

Pubblicato in Viaggi e Tempo Libero

buonevacanze-anteprima-600x450-600731La maggior parte delle persone crede che la Sicilia, essendo una isola immersa nel mare cristallino ed essendo ricca di spiagge e località balneari, si possa visitare solo durante il periodo estivo.

Ma non è così, in quanto anche durante l'autunno è possibile trascorrere una piacevole vacanza nell'isola, come per esempio a Palermo.

Infatti, basti pensare che anche durante l'autunno, o per la gran parte dell'autunno, il mare e le spiagge accolgono ancora turisti. Di fatti, tra la fine del mese di Settembre e la prima metà di Ottobre è possibile godere ancora per qualche giorno dei meravigliosi paesaggi marini e delle spiagge, ma anche delle tipiche feste siciliane in piazza.

Inoltre, visitare la Sicilia in autunno è una buona idea anche perché questa stagione permette di conoscere l'antica cultura della città di Palermo.

I giorni di pioggia sono davvero pochi in Sicilia durante l'autunno, ma anche se si presentano i temporali, sono sempre seguiti da belle giornate di sole. Dunque i mesi autunnali sono i migliori per visitare le principali attrazioni della città e fare ancora qualche bagno al mare, prima di indossare sciarpe e cappotti.

Oltretutto, il costo degli alloggi e dei trasporti è anche più basso rispetto all'estate ed si ha la possibilità di affittare case con terrazza a prezzi davvero convenienti (a tal proposito guarda i migliori b&b a Palermo).

Per di più, durante l'autunno in Sicilia moltissime sono le iniziative culturali che permettono di scoprire l'intera città di Palermo, che sorprende davvero tutti in ogni stagione dell'anno. Infatti, grazie al clima mite è possibile organizzare qualche viaggio e divertirsi durante le attività ricreative per tutto l'autunno. In autunno, dunque, a Palermo non mancano iniziative culturali che permettono a chiunque di esplorare i luoghi più interessanti della città.

Durante tutto il mese di Ottobre, inoltre, la città di Palermo diventa lo scenario delle feste dell'arte e della cultura. Le vie dei tesori è una manifestazione di luoghi e idee con feste gratuite, performance, mostre, spettacoli e così via.

L'edizione 2016 del Festival Le Vie dei Tesori si terrà, come ogni anno, durante i cinque fine settimana di Ottobre. Inoltre, tra un concerto o una visita culturale, è possibile fare un bagno al mare, in quanto la spiaggia di Mondello può essere raggiunta con facilità dal centro della città.

Oltre ciò, la maggior parte dei ristoranti e dei bar presenti nel centro storico, in autunno offrono deliziosi aperitivi da gustare ancora all'aperto. Infine, per chi ama le tradizioni popolari non deve assolutamente perdere la celebrazione della “festa dei morti” che si tiene dal 29 Ottobre al 2 Novembre.

Pubblicato in Viaggi e Tempo Libero

vacanze rimedi naturaliÈ diventato molto più conveniente prenotare ed acquistare un traghetto per la Sardegna. Più economico, più facile e sicuro. Visitare la Sardegna è sempre stato il sogno di molti ma, in passato, il turista ha dovuto fare i conti, rispetto ad altre mete del belpaese, con le tariffe dei traghetti che non sono sempre state, come detto, molto economiche. Oggi, però, il viaggio in traghetto per questa splendida isola è diventato molto più conveniente e la spesa, che ha sempre rappresentato un costo non indifferente, si è notevolmente ridotta. Il tutto grazie a sistemi di prenotazione che comparano le tariffe delle varie compagnie di navigazione, permettendo, così, al turista e non solo a lui di scegliere la compagnia che, per quella tratta di navigazione, offre i prezzi migliori. Ma non è solo, come vedremo, una questione di costi. La società NetFerry è un esempio di tutto ciò che stiamo dicendo. La NetFerry ha creato un sistema di prenotazione che permette di comparare le tariffe e tutte le informazioni di tutti i traghetti per la Sardegna. Il tutto con un semplice click. Basta accedere ai servizi booking online delle offerte online traghetti Sardegna per scoprire in tempo reale tutte le tariffe, gli orari, i prezzi e gli sconti. Sono cinque i porti della Sardegna verso i quali sono presenti collegamenti: Santa Teresa di Gallura, Porto Torres, Cagliari, Arbatax e Olbia. Le linee collegano, ovviamente, la Sardegna con i porti italiani lungo lo stivale e con quelli della Sicilia, ma anche con i porti della coste della Francia e della Corsica.

Comodamente seduti davanti al proprio computer è possibile comparare i prezzi, valutare la presenza di offerte o sconti, valutare i tempi di viaggio, gli orari più comodi per la partenza e l’arrivo, e, per chi ne ha bisogno, acquistare una serie di servizi che le compagnie offrono ai loro passeggeri. Tutto comodamente seduti sulla propria sedia e fino alla fase del pagamento ed alla consegna dei biglietti.

Come funziona?

L’acquisto del biglietto è molto semplice: selezionando il porto di partenza il sistema consiglierà i porti di arrivo in base alle tratte di navigazione. È possibile stipulare un’assicurazione ad una cifra molto bassa che permette di ottenere rimborsi in caso di infortuni, di smarrimento di bagagli, ma è anche utile in caso di cancellazione del biglietto. La NetFerry ha anche un ottimo servizio di informazione e assistenza: oltre al sito internet nel quale sono presenti le condizioni contrattuali, risponde dal lunedì al venerdì e sabato solo al mattino ad un numero infoline. Inoltre è anche presente su facebook e twitter.

L’acquisto, dicevamo, è molto semplice: una volta decisa la tratta è possibile scegliere che tipo di sistemazione avere sulla nave in base alle proprie esigenze, ed è possibile sistemare animali domestici e scegliere il pasto. Una volta definiti i servizi il sistema calcola il prezzo e permette di stampare il preventivo. Le modalità di pagamento sono tante: dalle carte di credito più utilizzate fino alla postepay ed alla visa electron.

Una volta acquistato il viaggio i documenti possono essere ritirati direttamente all'ufficio imbarco, il giorno della partenza, esibendo il voucher che verrà inviato per e-mail o fax al ricevimento del pagamento. Chi vuole può anche richiedere di ricevere i documenti di imbarco direttamente a casa tramite l’invio di corriere in 3/4 gg lavorativi.

Buon viaggio

Pubblicato in Viaggi e Tempo Libero

turismo00

Una delle maggiormente frequentate località balneari adriatiche, è rappresentata dalla cittadina di Roseto degli Abruzzi. Sulle sue spiagge ogni anno migliaia di famiglie cercano divertimento, attrazioni e relax per sfuggire dagli stress della routine quotidiana.

 

Tra le tante agenzie che offrono la possibilità di affittare residence, stanze di albergo ed appartamenti a Roseto degli Abruzzi, si segnala in particolar modo la Cerrano & Rosburgo Vacanze, realtà che si contraddistiunge per la sua serietà e competenza, la quale seleziona le migliori offerte assicurando piacevoli soggiorni a pochi metri dalla spiaggia.

 

La storia di Roseto degli Abruzzi

Roseto degli Abruzzi affonda la sua storia nell’età medievale. Il nucleo originario della città, infatti, è l’antico borgo di Montepagano, oggi frazione di Roseto degli Abruzzi, posto sopra il colle che sovrasta la costa.

Successivamente il litorale cittadino, noto come Lido delle Rose, inizia a svilupparsi attorno alla stazione ferroviaria costruita attorno agli anni sessanta del XIX Secolo con il nome di Le Quote.

Date le grandi quantità di rose che ornavano i balconi e le vie cittadine, Re Umberto I nel 1887 ne trasformò il nome in Rosburgo, frazione dell’allora Comune di Montepagano.

Nel 1927 il cambiamento definitivo: la sede comunale fu spostata da Montepagano a Rosburgo, che per l’occasione cambiò nome in Roseto degli Abruzzi. Il motivo è da ricercarsi nell’impopolarità che tale nome, dai connotati germanizzanti, godeva tra i soldati italiani al rientro al fronte dalla Grande Guerra, i quali non facevano che mandare fischi ed insulti leggendo il nome della cittadina.

 

La spiaggia di Roseto degli Abruzzi

La spiaggia della cittadina di Roseto degli Abruzzi è compresa tra il comune capoluogo e la frazione contigua di Cologna Spiaggia. Essa è caratterizzata da 6 km di finissima sabbia dorata e mare cristallino, il che la rende meta molto frequentata dagli amanti della tintarella durante tutta la stagione estiva.

Molteplici sono i lidi che offrono al turista la possibilità di affittare ombrelloni e lettini provvisti di servizio ristorazione, i quali offrono serate danzanti durante tutta la stagione.

Per i più piccoli, inoltre, è possibile divertirsi nei parchi attrezzati: da un lato abbiamo il Parco Savini sul Lungomare Nord e il Parco della Pineta, di fronte alla Stazione Ferroviaria, a pochi metri dalla spiaggia.

 

Le attività turistiche rosetane

Tra le principali attività turistiche della cittadina si possono segnalare:

  • L’Arena 4 Palme, sul cui campo all’aperto si pratica lo sport che ha reso famosa Roseto degli Abruzzi in tutto il mondo, ossia il basket, con un torneo estivo (Trofeo Lido delle Rose) al quale partecipano squadre provenienti da tutto il pianeta;
  • L’ottocentesca Villa Comunale, sede della Civica Raccolta d’Arte e della Biblioteca Comunale;
  • Villa Paris, raffinata ed elegante struttura ottocentesca oggi adibita a sala ricevimenti.

 

L’enogastronomia nell’estate rosetana

E per gli amanti della buona cucina e del buon vino, l’estate rosetana propone alcuni appuntamenti ai quali certamente non si può mancare:

  •  La Sagra delle fregnacce al sugo di papera, che si tiene nel mese di luglio nella frazione di Montepagano. I buongustai potranno gustare pasta all’uovo fatta a mano (le fregnacce) condite con il sugo di papera fatto cuocere a fuoco lento per oltre quattro ore;
  • - La Sagra de lu Stennmass, ogni anno a fine luglio nel borgo di Cologna Paese, frazione di Roseto degli Abruzzi. “Lu stennmass” in dialetto teramano è il mattarello con il quale viene stesa la pasta utilizzata per le numerose ricette che caratterizzano l’evento;
  • - Montepagano Borgo DiVino, la più antica rassegna enologica abruzzese che si tiene ogni anno tra la fine di luglio e gli inizi di agosto nel piccolo borgo di Montepagano, frazione di Roseto degli Abruzzi.

:

Pubblicato in Viaggi e Tempo Libero

giginoRiceviamo e pubblichiamo.

L’ultima volta che si è sentita la sua voce per le strade di Amantea è stato circa 3 mesi fa in occasione di una immensa "chiazza", marrone, putrescente, che interessava larga parte della spiaggia.

Era il giorno di San Valentino 14 febbraio 2015, quando l'Omerico mare, che bagna il paese veniva “nutrito” da un fiumiciattolo fognario.  Las risposta di Sparaballe non si fece attendere. Prima dicendo : “ Si tratta di stupide leggende metropolitane. Non si può parlare per sentito dire. Non possiamo più tollerare interventi di un folle che parla di cose che non sa. Abbiamo tanti di quei problemi reali in questo nostro amato paese che non dobbiamo inventarcene di falsi”. Poi  dalle pagine della stampa arrivarono le sue balle:

 “Amantea si posiziona tra le migliori zone turistiche della Calabria per la qualità del mare, tra le prime sul tratto di spiaggia del Basso Tirreno Cosentino. E' quanto affermerebbe l'Arpacal, l'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente della Calabria, che in una nota, a seguito di controlli sul tratto marino interessato, comunica che il mare da noi è Eccellente in tutte le zone comprese nei 14 chilometri di costa amanteana”

Tenendo in non cale che la costa del medio  tirreno calabrese negli ultimi 50 anni è arretrata mediamente di 60 metri – con punte che oltrepassano i 200 metri – abbattendo case (molte delle quali abusive poiché costruite su suolo demaniale) e strade, ma abbattendo molte opere pubbliche (lungomari ed altro) realizzati con tanto di progetti di dubbia affidabilità. Questo è certamente il risultato di una “miope”, per usare un eufemismo, politica di difesa delle coste circoscritta ai comuni costieri che non hanno fatto altro che fregarsene dall’essere coinvolti armonicamente in un piano organico di difesa della “erosione”  della costa e dell’appropriazione indebita di essa da parte di imprenditori locali.   Questo è anche il risultato dello stupro urbanistico dei corsi d’acqua che sfociano nel Tirreno che hanno ridotto drasticamente il “trasporto solido” che alimenta le spiagge. Senza provvedimenti urgenti, con interventi efficaci e lungimiranti, tra qualche anno la costa arretrerà ancora generando danni e cancellerà definitivamente ciò che resta delle nostre spiagge . La struttura sociale dell’illegalità diffusa ed ambientale, è proporzionale allo status di un territorio che non sente la “necessità” di progredire con mezzi leciti; il comportamento individuale è proteso alla ricerca del successo in maniera spregiudicata, dimentico del senso civico d’appartenenza. L’adagio “occhio per occhio e dente per dente” si è insinuato nella logica comune, sedimentando un carattere fortemente orientato alla noncuranza dei fenomeni anomali di corruzione e abuso e favorendo nei cittadini persino il distacco dalla realtà locale.

Una alquanto poco credibile e direi  ridicola immagine di Amantea l’ho trovata sul Web e che in parte mi ha suggerito di scrivere questo breve articolo in risposta a Sparaballe .  “Amantea sorge tra due suggestivi promontori”. E fin qui non vi è nulla di nuovo.  Sempre secondo Sparaballe  Amantea  sarebbe un  “importante centro balneare, naturale sbocco di molti piccoli paesi del suo vasto entroterra” Questo, come sanno gran parte degli amanteani più che la realtà rappresenta il desiderio non tanto nascosto dell’attuale Amministrazione che spera di svegliarsi una mattina e trovarsi immersa in una cittadina di sogno. Non tenendo conto che le idee e il fare non cascano dal Cielo Non contento, Sparaballe infervorato e senza freni :  “Amantea, da qualche tempo vede crescere attorno a sé l'interesse l'attenzione di molta gente e non solo calabrese. Il suo territorio si presenta ben articolato, aperto e ospitale, verso cui da sempre, si sente particolarmente vocata” . Sparaballe, come un treno lanciato in una folle corsa insiste: “ Amantea gode di una buona posizione geografica e di magnifiche condizioni meteorologiche, che ci regalano senza esagerazione, almeno 300 giorni di sole all'anno. Piantata nella sua parte antica su un colle dove ancora signoreggiano i maestosi ruderi di un castello forse di epoca normanna, oggi è la sua ampia Marina che, negli ultimi cinquant'anni ha conosciuto uno sviluppo incredibile di case, vie, quartieri, strade di moderna concezione per impianto e struttura”.  Come e cosa si può replicare ad un bugiardo compulsivo come il nostro Eroe?  Ho pensato d’invitarlo, in questa prima metà di maggio, sulla spiaggia di Amantea e fargli bere un po’ di quell’acqua diventata all’improvviso da “bere” e vederlo diventare verde come un marziano.

Scritto da Gigino A Pellegrini & G el Tarik

Pubblicato in Primo Piano

mareAvanti senza indugi per programmare al meglio la stagione estiva. I confortanti dati di afflusso che si sono registrati ad Amantea tra aprile e maggio hanno avuto l’effetto di velocizzare l’organizzazione del calendario degli appuntamenti che avranno luogo da giugno a settembre.

«Oramai – rimarca con orgoglio l’assessore al turismo Giovanni Battista Morelli – siamo riusciti a creare un continuum temporale tra estate, autunno, inverno e primavera. La vivacità artistica e culturale dell’intero comprensorio nepetino consente di interfacciarsi con manifestazioni di varia natura per tutto l’anno. Una peculiarità che se incentivata e migliorata non solo è in grado di generare turismo, ma anche di sostenere la crescita economica del territorio, potenziando anche il lato commerciale, storica vocazione della città. Già da qualche settimana, insieme al delegato per i rapporti con le associazioni Caterina Ciccia, abbiamo avviato un confronto serene e costruttivo per organizzare al meglio i vari appuntamenti».

Amantea, fortunatamente, può contare su una serie di eventi che sono oramai consolidati e che si ripetono con successo di anno in anno. Compito dell’esecutivo è fare in modo di destagionalizzare il più possibile l’offerta favorendo la partecipazione e la presenza di turisti e visitatori anche nei periodi di bassa stagione.

«Lo scorso anno – evidenzia Morelli – il cartellone estivo si è di fatto concluso nel mese di ottobre a ridosso del periodo fieristico. Complice il clima quanto mai favorevole, Amantea ha saputo mostrare il lato dell’accoglienza. Ora si riparte da questo. Confermati gli appuntamenti tradizionali: le due Notti Bianche, quella di Campora San Giovanni il 16 agosto e quella del capoluogo due giorni dopo, la Guarimba Film Festival dal 7 all’11 agosto, la festa dedicata agli Amanteani nel mondo in programma il 6 agosto. E ancora le due giornate della Grotta dei Desideri che avranno luogo l’1 ed il 4 agosto, senza dimenticare gli spettacoli di musica e ballo proposti dalle scuole presenti in città, i concerti bandistici ed il teatro che tanto interesse ha suscitato anche nel periodo invernale. Il Campus, dedicato all’ex sindaco Francesco Tonnara, è stata la struttura più utilizzata a livello regionale, segno tangibile dell’interesse suscitato. Ma anche il mese di maggio è pronto a riservare sorprese. Amantea ospiterà il raduno dei fotografi della Fiaf (Federazione italiana associazioni fotografiche) che avrà luogo dal 20 al 24. Ed ancora i concerti del festival promosso dall’orchestra dei Fiati Mediterranea dal 15 al 17 maggio. Siamo tutti concentrati per coniugare costi, risorse ed eventi e per fare in modo che Amantea possa mostrare il lato più bello, quello del sorriso».

morelli

BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy