BANNER-ALTO2
A+ A A-

longobardi2021Si è tenuto a Longobardi un importante incontro istituzionale su tematiche turistiche e ambientali.

Presenti i sindaci di San Lucido (De Tommaso) , Fiumefreddo Bruzio (Barone), Longobardi (Mannarino), Belmonte Calabro (Bruno), Falconara Albanese (Conte), Cleto (Longo).

Presenti anche diversi altri amministratori dei comuni di cui sopra.

L’incontro è stato fortemente voluto dall’amministrazione comunale di Longobardi, presente al gran completo,  ed è stato coordinato dall’assessore all’urbanistica e ai servizi sociali del comune tirrenico, nonché ex sindaco, Aurelio Garritano, che ha introdotto i lavori.

Ospiti importanti del tavolo istituzionale, con interventi molto apprezzati dai presenti, sono stati  Fausto Orsomarso, assessore regionale al turismo, e Sergio De Caprio, meglio conosciuto come “capitano Ultimo”, assessore regionale all’ambiente.

Si è parlato di programmazione, di sviluppo e di “futuro”, prendendo spunto dall’enorme mole di lavoro che stanno svolgendo i due assessori regionali, e di cui stiamo già vedendo i frutti.

Su proposta del sindaco di San Lucido, si è deciso, tra l’altro, di creare una sorta di “rapporto di operosità e collaborazione” tra i comuni, con una strategia comune, mettendo da parte i campanili ormai ritenuti fuori tempo.

E si è parlato anche di mare : tutti concordi i partecipanti al tavolo, nel chiedere e programmare interventi volti a ristabilire alcune verità inconfutabili e suffragate dai dati tecnico-scientifici delle analisi marine, che sono inoppugnabili.

All’unisono, tutti i partecipanti, confermano quello che già si sapeva : c’è in giro una disinformazione che produce danni incalcolabili, con un uso scellerato dei social, ai quali, spesso, e purtroppo, anche la stampa fa da sponda.

Il mar Tirreno è un mare sano e fruibile, lo dicono le analisi dell’Arpacal, delle capitanerie di porto, dei comuni e anche di alcuni privati.

  Chi parla di mare inquinato perchè ci sono le "strisce" che galleggiano, senza tra l’altro produrre alcuna analisi delle stesse,  fa solo disinformazione bella e buona.

Tutti postano foto e scrivono sulle famigerate “strisce” galleggianti, che, in realtà, sono state più volte prelevate ed analizzate accuratamente, ed è sempre risultata essere mucillagine, fioriture algali, microalghe, polisaccaridi, dovute essenzialmente al riscaldamento del mare, e che ci sono IN TUTTA ITALIA.

Queste cose le sanno tutti, da tempo.

Collegare l’eventuale presunto mal funzionamento di qualche depuratore della costa tirrenica (che pure c’è) alla “striscia” che periodicamente galleggia sul tirreno, è una grossolana inesattezza, anche perché questo fenomeno si verifica sia d’estate (quando c’è tanta gente) e sia d’inverno (quando ci sono solo gli abitanti “stanziali”), e anche perché, se un depuratore funziona male, produce effetti negativi solo e soltanto nei 200 metri di mare in cui sfocia, e per pochissime ore, mentre le strisce galleggianti ci sono per centinaia di chilometri e ci sono  da oltre 40 anni.

Il fenomeno delle “strisce”, d’altra parte, non c’è solo sul  Tirreno, ma è presente ovunque nel mediterraneo e in tutta Italia, basta verificare su google quello che succede, per esempio, in Toscana, Emilia Romagna, Veneto, ecc. dove c’è la stessa identica fioritura algale che vediamo qui, proprio perché dovuta al riscaldamento del mare, che è un fenomeno “generale” e non locale.  

Solo che lì, in quelle regioni, molto intelligentemente e con la solita “praticità”, ormai ci convivono da decenni, mentre qui facciamo a gara per farci “danni”, chiamando inquinamento un fenomeno semplicemente naturale.

Nessun  inquinamento, dunque, ma solo e soltanto un fenomeno naturale, questo dicono le analisi, e, infatti, nessuno di quelli che sostiene il contrario ha mai portato uno straccio di analisi che lo attesti, viceversa si parla senza cognizione di causa, provocando danni incalcolabili.

Il tavolo istituzionale, in conclusione, ha deciso che sarà creata una task force tra questi comuni (e altri non presenti ma disponibili),  e la regione Calabria, volta a monitorare nuovamente, e in tempi brevissimi, questi fenomeni, con prelievo e analisi (per l’ennesima volta) della “striscia” e delle nostre acque marine, che sono da sempre  di “qualità eccellente” (anche con le fioriture algali…) e conseguente, eventuale e doverosa, azione in tutte le sedi verso chi afferma il contrario.

NELLA FOTO, DA DESTRA A SINISTRA : CAPITANO ULTIMO, ROBERTA GARRITANO, FAUSTO ORSOMARSO.

Leggi tutto... 0

COMUNE LONGOBARDICON LA DELIBERA N° 7 DEL 12/01/2021 LA GIUNTA COMUNALE DI LONGOBARDI HA BANDITO I FONDI PER IL SOSTEGNO DELLE ATTIVITA’ ECONOMICHE NEL COMUNE DI LONGOBARDI art. 243 del D.L. 34/2020. 

SCADENZA ORE 12:00 DEL 15 FEBBRAIO 2021.

 http://albolongobardi.asmenet.it/allegati.php?id_doc=15130114&sez=2&data1=15/01/2021&data2=24/02/2021

Leggi tutto... 0

unnamed
Riceviamo e pubblichiamo

 

Via libera a Longobardi alla gara d'appalto triennale del servizio di raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati, compresi quelli assimilati, e di altri servizi di igiene pubblica, per un ammontare di 1.8 milioni di euro in tre anni, oltre iva.

La gara sull'affidamento, tramite il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, è stata bandita venerdi sera.

 

Con questo bando, pubblicato su Gazzetta Europea; Gazzetta Ufficiale Repubblica italiana; due quotidiani nazionali ; due quotidiani regionali;  Piattaforma telematica TUTTOGARE, dove verrà svolta tutta la procedura, si rivoluzionerà la raccolta dei rifiutì, introducendo un sistema del porta a porta ancora più spinto in tutto il territorio cittadino rispetto a quello attuale.

Soddisfatta l’amministrazione comunale, che aveva puntato su questa iniziativa molto innovativa, per migliorare il servizio e diminuire i costi, che, al momento, sono in forte ascesa per tutti i comuni calabresi.

La gara, visto l’importo, è a carattere europeo, e prevede anche il completamento della nuova isola ecologica, sita in loc. Frailliti, realizzata dal Comune.

 

L’isola ecologica avrà anche la funzione di “farmer market”, cioè i cittadini potranno conferire in discarica direttamente, e avranno in cambio uno “scontrino” con codice a barre, che servirà successivamente per avere i così detti “buoni acquisto”, da utilizzare nei negozi di Longobardi.

Un'idea innovativa, tiene a precisare l’amministrazione Comunale, al passo coi tempi, su cui puntiamo molto e che porterà numerosi benefici:

- aumento della percentuale di spazzatura differenziata, perché la gente sarà invogliata a differenziare meglio, avendo in cambio il buono acquisto;

-  aiuto alle attività economiche del posto, dove saranno spesi i "buoni acquisto" ;

- miglior servizio, poiché dovrebbe diminuire il malcostume di abbandonare la spazzatura per strada, perché se la porti già differenziata al “farmer market”, ricevi il buono acquisto, quindi è molto più conveniente rispettare le regole anziché differenziare male o abbandonare i rifiuti per strada ;

- al termine di questo “percorso virtuoso”, il comune otterrebbe una diminuzione dei costi (ora, invece, in forte ascesa), che porterebbe come ulteriore beneficio per i longobardesi alla diminuzione della TARI. >>.


    Che il buon Dio aiuti a portare a casa quest'altro importantissimo risultato nell'interesse della città di longobardi e dei suoi abitanti.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy