BANNER-ALTO2
A+ A A-

Asd BeachVolleyAmanteaDa anni denunciamo lo stato dell’impiantistica sportiva indoor di Amantea e la totale mancanza di progettualità da parte delle istituzioni e purtroppo quanto preannunciato e che speravamo non si verificasse mai, si è invece materializzato: la pallavolo non ha più un luogo in cui permettere ai giovani di praticare sport. Giovani e famiglie sono senza un punto di riferimento sociale. Questa è la cruda e nuda verità che, indipendentemente dalle attuali restrizioni legate all’emergenza sanitaria, registriamo da tempo.

Nel ringraziare sentitamente le persone e le associazioni del territorio, che in questi mesi ci hanno partecipato tutta la loro solidarietà e con cui speriamo di costruire un percorso di condivisione e progettualità unitaria, oggi siamo costretti a denunciare la gravità della situazione.

La nostra associazione, ad inizio settembre, non ha potuto assicurare l’iscrizione ai campionati e ai tornei federali. A tutt’oggi, infatti, non è dato sapere la situazione della palestra di via Baldacchini (scuole Pascoli) e della palestra sita in via S. D’Acquisto (scuole Mameli) che è l’unica struttura che in questi anni ha ospitato le attività di pallavolo. Una palestra già oggetto di atti vandalici e risistemata a spese e cure dei volontari dell’ASD Beach&Volley Amantea. Abbiamo partecipato alla Commissione Straordinaria, fin dal loro insediamento e successivamente nel corso di alcuni incontri presso la Casa Comunale, le nostre preoccupazioni avanzando, insieme all’ASD Futsal Amantea, la proposta di permettere fin da subito, l’utilizzo del Palazzetto dello sport in accordo con la Provincia di Cosenza, nel rispetto delle norme e dei protocolli Covid vigenti che tra l’altro, allo stato attuale, permetterebbero lo svolgimento delle sedute di allenamento di alcune categorie di interesse nazionale purtroppo bloccate, ad Amantea, per la mancanza di una struttura.

Ringraziamo la Commissione per la disponibilità, l’attenzione e l’impegno sulla questione, ma siamo fortemente preoccupati in quanto l’impossibilità di utilizzare la palestra di via S. D’Acquisto ed i tempi prospettati per addivenire all’apertura del Palazzetto potrebbero risultare fatali per la sopravvivenza della realtà che abbiamo costruito con tanti sacrifici “da un pugno di sabbia” ad esclusivo servizio della città e dei giovani. 

Siamo consapevoli che la città sta attraversando un periodo difficile e che l’attuale commissione ha ereditato una situazione amministrativa complicata a cui dare priorità, ma in una città sciolta per mafia, con una emigrazione giovanile galoppante ed in cui è presente un rischio devianze, è inaccettabile che i giovani non abbiano la possibilità di praticare sport in sicurezza o che non si agevolino le associazioni ad educare, insegnare ed essere presidio di legalità, sicurezza e punto di riferimento per famiglie e ragazzi. Ciò significa lasciare i giovani per strada con tutte le conseguenze che ne derivano. 

Oggi, scriviamo questo ennesimo appello per sollecitare tutti i rappresentanti istituzionali del territorio ad attivarsi e cogliere questa fase di sospensione nazionale per garantire “domani” il diritto di praticare sport ai giovani di Amantea. Tale diritto non può essere negato senza nemmeno sforzarsi di trovare una soluzione o trattando tale problematica in modo asettico, perché in ballo non vi è la sussistenza o meno di un’associazione bensì le occasioni di crescita formativa e sociale delle future generazioni.

Nel rinnovare la disponibilità ad individuare soluzioni celeri e percorribili, auspichiamo che le istituzioni facciano in questa fase delicata la loro parte senza voltare le spalle ai sogni ed alle speranze di tanti giovani.


ASD BEACH&VOLLEY AMANTEA

Leggi tutto... 0

PIANO-MARE-CROSIARusso: «Confidiamo in idee innovative che contribuiscano al nuovo storytelling di Centofontane»

CROSIA (Cs) – Venerdì, 30 Ottobre 2020 – «Dobbiamo fare in modo che il lungomare Centofontane riscriva la sua storia diventando non solo il centro propulsore, nel territorio, del turismo estivo ma anche un parco dove fare arte, cultura, spettacolo, sport e declinare tutte le espressioni del tempo libero. Per fare questo serve il prezioso supporto delle idee di impresa alle quali il Comune di Crosia mette a disposizione, in concessione, spazi pubblici creino nuove opportunità ricettive e di sviluppo».

Su queste premesse, tracciate dal sindaco Antonio Russo, è stato presentato ieri pomeriggio (29 ottobre) alla stampa, nella cornice della delegazione comunale di Crosia Mirto, il nuovo progetto del Piano Mare che da oggi (venerdì 30 ottobre) si apre alle proposte di imprenditori, gruppi di imprese e privati per il bando di gara che assegnerà gli spazi pubblici in concessione.

All’incontro con gli organi di informazione, insieme al sindaco, sono intervenuti, l’assessore all’Urbanistica, Giovanni Greco, il consigliere delegato alle attività produttive, Giuliana Murrone, il responsabile dell’ufficio urbanistica, Giuseppe Citriniti, ed il consulente dello sportello SUAP, Natalino Chiarello.

«Trenta giorni – ha ricordato il primo cittadino – per presentare idee e proposte da realizzare negli spazi assegnati all’interno del parco Centofontane. Attività commerciali, ristorative e ludico-attrattive. Ogni concessione, saranno 9 in tutto a cui si aggiungono le 3 esistenti, avrà la possibilità di poter realizzare strutture amovibili coperte di oltre 300metri quadrati e di sfruttare lo spazio esterno fino ad un massimo di 1.450 metri quadrati. Sono previste, inoltre, altre due aree di grandi dimensioni da destinare, invece, in un secondo step, alla realizzazione di strutture ricettive e altre due, nel contesto del parco fluviale, all’interno delle quali l’Amministrazione comunale privilegerà le idee più innovative e particolari da inserire in un contesto turistico/culturale marino. Ovviamente saranno accolte le proposte che daranno davvero la percezione di una visione nuova ed innovativa. E questo perché vogliamo dare una identità forte al complesso urbano di Centonfontane. Cosa farà, invece, il comune. Entro la prossima estate – ha spiegato ancora il sindaco Russo – realizzeremo una nuova strada, che sarà il prolungamento di via dei Pini, la quale si spingerà a ridosso dell’area Sic (fino al lido Spiaggia 23). E questo perché è intenzione dell’Amministrazione comunale, concludere nell’arco di un anno i lavori per la nuova promenade Centofontane. Per l’intero chilometro di lungomare sarà realizzata una grande area pedonale affiancata da una pista ciclabile mentre tutto il traffico veicolare che oggi transita lungo la spiaggia sarà spostato a monte dell’area commerciale. Per intenderci, sarà resa transitabile solo via degli Oleandri. Ovviamente, per far fronte alle esigenze dell’utenza, saranno realizzati nuovi parcheggi a ridosso dell’area pedonale così da consentire un facile accesso proprio alla promenade e alla spiaggia. In una fase successiva sarà, inoltre, ampliata e arredata piazza Mediterraneo e sarà realizzato il nuovo anfiteatro del mare nell’area prospicente ai campi da tennis. Non solo. Saranno realizzate – conclude - nuove strutture sportive e sarà rivalorizzato il parco fluviale di Centofontane ed il suo palmeto».

Per consultare il Piano Spiaggi, le planimetrie ed il bando di gara per la presentazione delle proposte basterà accedere al portale istituzionale dell’ente (www.comunedicrosia.it) e consultare la documentazione predisposta dallo sportello SUAP comunale. Le proposte potranno essere presentate entro e non oltre il prossimo Lunedì 30 Novembre 2020.

©Ufficio stampa e comunicazione istituzionale

Leggi tutto... 0

digitaleCatanzaro – “Nel Decreto Ristori, approvato in Consiglio dei Ministri, sono stati stanziati ulteriori risorse per la didattica digitale integrata, che permetteranno a stretto giro l’acquisto di oltre 200mila nuovi dispositivi e oltre 100mila strumenti per le connessioni. Inoltre, grazie ad un decreto firmato dalla Ministra Azzolina, sarà possibile concedere alle scuole secondarie di secondo grado altri fondi per garantire la connessione e, quindi, la didattica digitale integrata a studentesse e studenti che ne fossero ancora privi. In Calabria verranno finanziati 96 istituti scolastici con un importo totale di 161mila euro” dichiara in una nota il deputato calabrese del MoVimento 5 Stelle Alessandro Melicchio, componente della Commissione Cultura alla Camera. "Sono 40 le scuole in provincia di Cosenza a ricevere il finanziamento per una somma totale di più di 66mila euro, 18 sono gli istituti assegnatari di quote in provincia di Catanzaro, per più di 31mila euro, 6 scuole per 9mila euro sono in provincia di Crotone, 10 scuole per più di 16mila euro in provincia di Vibo Valentia e 22 sono gli istituti ricadenti nella città metropolitana di Reggio Calabria, per un finanziamento di più di 37mila euro. Queste somme serviranno a garantire la connessione e, quindi, di poter avvalersi della didattica a distanza, agli studenti meno abbienti. Anche la scuola quindi, - conclude Melicchio - insieme ad imprese e lavoratori, occupa un posto importante del nuovo decreto del governo per contrastare le conseguenze dell’emergenza epidemiologica.”

Alessandro Melicchio

portavoce M5S alla Camera dei Deputati

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy