BANNER-ALTO2
A+ A A-

Baccini - 2 maggio PaolaTutto pronto a Paola, la Città in cui nacque nel 1416 San Francesco, fondatore dell’Ordine dei Minimi, per il concerto di Francesco Baccini con la sua band, evento musicale voluto dall’Amministrazione Comunale proprio per la storica ricorrenza della Festività dell’amato Santo.

Il concerto si terrà ad ingresso gratuito nella suggestiva cornice di Piazza IV Novembre con inizio alle ore 21.30. In realtà, la Chiesa ricorda San Francesco di Paola il 2 aprile, giorno della sua morte nel 1507 in Francia, ma nella sua Città natale si festeggia appunto nei primi giorni di maggio.

Il motivo di questo differimento della festa risale alla sua canonizzazione, avvenuta il 1° maggio del 1519. Erano passati soltanto dodici anni dalla morte quando Papa Leone X, dopo un regolare processo canonico, lo volle innalzare agli onori degli altari. Da allora i cittadini Paolani continuano a festeggiare solennemente il loro Santo in questi giorni. Nel corso dei secoli, la festa di maggio continuò ad essere celebrata in aggiunta a quelle che fanno memoria della nascita (27 marzo), della morte (2 aprile) e della protezione del Santo alla sua città in occasione di devastanti terremoti.

Le principali funzioni religiose che si svolgono in questi giorni a Paola sono l’accensione della lampada votiva, che celebra il patronato di san Francesco sulla Regione Calabria ogni 2 maggio, la benedizione del mare con il Santo Mantello il 3 maggio, mentre il 4 maggio il busto argenteo del Patrono della città di Paola è portato a spalla in processione per le vie cittadine.

Il concerto di Francesco Baccini è stato scelto dallo stesso sindaco, avvocato Roberto Perrotta: “Ho voluto questo grande cantautore della scuola genovese, oltre che per la sua bravura e i suoi successi, anche per il forte legame che lo lega al nostro Santo. Il suo nome, infatti, come ha spiegato egli stesso in tv, è proprio in onore di San Francesco di Paola, per il quale nella sua famiglia c’era una sincera e profonda devozione. In mattinata visiteremo insieme il Santuario, come da suo desiderio, motivo per il quale è già arrivato in Città. Voglio ringraziarlo personalmente, sia da suo estimatore, sia perché è un naturale e autentico testimonial del nostro amato San Francesco, venerato in tutto il mondo”.

L’assessore alla Cultura Grazia Surace, che ha seguito ogni fase organizzativa, ha sottolineato “lo spessore artistico di Baccini, grande cantautore e pianista che ha avuto modo di confrontarsi e collaborare con alcuni dei più grandi musicisti italiani, tra i quali Fabrizio De André”.

Nato a Genova il 4 ottobre 1960, Francesco Baccini ha iniziato studiando pianoforte. Nel 1989 ha pubblicato il primo album, Cartoons, vincendo la Targa Tenco per la migliore opera prima. Nello stesso anno vince anche “Un disco per l’estate” con il brano “Figlio unico”. Il successo di critica lo porta subito a pubblicare un nuovo album. Ed è proprio nel 1990 che arriva uno dei suoi più grandi successi, Sotto questo sole, brano cantato con Paolo Belli e i Ladri di Biciclette, con cui vince il Festivalbar. Nel 2005 Baccini, insieme a Dolcenera, ha preso parte al reality show Music Farm. Nel 2006 partecipa al Festival di Sanremo, per duettare con l’amico Povia sulle note di “Vorrei avere il becco”. Tra i suoi brani più noti, frutto della fusione tra la sua vena artistica, un’innata ironia e il suo impegno sociale da autentico intellettuale della musica d’autore italiana, ci sono successi senza tempo come “Le donne di Modena”, “Giulio Andreotti” e “Renato Curcio”, tratti dall’album “Nomi e cognomi” del 1992. Ed ancora “Ho voglia di innamorarmi”, una delle sue canzoni più famose, pubblicata con un libro dallo stesso titolo edito da Bompiani. Nel 1994 esce il singolo “Lei sta con te”, una rivisitazione reggae del brano di Bruno Lauzi. Nel 1996 esce l’album “Baccini a colori” e, subito dopo, si presenta al Festival di Sanremo con il brano “Senza tù“. Tra le collaborazioni degli ultimi anni quella con Sergio Caputo e la partecipazione ad alcuni films, tra cui “Credo in un solo padre”. Il 2019 è l'anno dei 30 anni di carriera, che festeggia con oltre 70 concerti in giro per l'Italia e un enorme successo di pubblico. Con Baccini si apre la stagione calabrese dei concerti e si tornano a vivere le emozioni della grande musica dal vivo all’aperto dopo un periodo di limitazioni. L’evento è predisposto per il Comune di Paola dal promoter Ruggero Pegna, che torna a Paola dopo diversi eventi organizzati per questa ricorrenza, dal megaconcerto dei Pooh sul lungomare a quello di Paolo Belli, fino alla produzione del colossal musicale Francesco de Paula, composto da Francesco Perri, direttore del Conservatorio di Cosenza.

Leggi tutto... 0

Baccini - liveSarà il concerto di Francesco Baccini con la sua band l’evento musicale clou delle Festività di San Francesco volute e predisposte dall’Amministrazione Comunale di Paola per il prossimo 2 maggio. Il concerto si terrà ad ingresso gratuito nella storica cornice di Piazza IV Novembre con inizio alle ore 21.30.

La scelta dell’artista è stata dello stesso sindaco di Paola, avvocato Roberto Perrotta che, confermando l’appuntamento, ne ha spiegato le ragioni: “Ho voluto questo grande cantautore della scuola genovese, oltre che per la sua bravura e i suoi numerosi successi, anche per il forte legame che lo lega al nostro Santo. Il suo nome, infatti, è proprio in onore di San Francesco di Paola, per il quale nella sua famiglia c’era una sincera e profonda devozione. Nella mattinata del 2 maggio, visiteremo insieme il Santuario, come da suo desiderio. Voglio ringraziarlo personalmente, sia da suo estimatore, sia perché è un naturale e autentico testimonial del nostro amato San Francesco, venerato in tutto il mondo”.

L’assessore alla Cultura Grazia Surace ha voluto, dal canto suo, sottolineare “lo spessore artistico e musicale di Francesco Baccini, cantautore e pianista di livello assoluto che, durante la sua carriera ha avuto modo di confrontarsi con alcuni dei più grandi artisti del mondo della musica, addirittura duettando col grande Fabrizio De André”.

Nato a Genova il 4 ottobre 1960, Francesco Baccini ha studiato pianoforte e si è appassionato di musica. Nel 1989 ha pubblicato il suo primo album, Cartoons, vincendo la Targa Tenco per la migliore opera prima. Nello stesso anno vince anche “Un disco per l’estate” con il brano “Figlio unico”. Il successo di critica straordinario lo porta subito a pubblicare un nuovo album. Ed è proprio nel 1990 che arriva uno dei suoi più grandi successi, Sotto questo sole, brano cantato con Paolo Belli e i Ladri di Biciclette, con cui vince il Festivalbar. Nel 2005 Baccini, insieme a Dolcenera, ha preso parte al reality show Music Farm. Nel 2006 partecipa al Festival di Sanremo, per duettare con l’amico Povia sulle note di “Vorrei avere il becco”.

Tra i suoi brani più noti, frutto della fusione tra la sua vena artistica, una innata dose di ironia e il suo impegno sociale da autentico intellettuale della musica d’autore italiana, ci sono successi senza tempo come “Le donne di Modena”, “Giulio Andreotti” e “Renato Curcio”, tratti dall’album “Nomi e cognomi” del 1992. Ed ancora “Ho voglia di innamorarmi”, una delle sue canzoni più famose, pubblicata con un libro dallo stesso titolo edito da Bompiani, in cui affida alla scrittura la meditazione e le storie dei suoi primi anni di vita e di musica. Nel 1994 esce il singolo “Lei sta con te”, una rivisitazione reggae del brano portato al successo nel 1964 da Bruno Lauzi. Nel 1996 esce il nuovo album “Baccini a colori”, dopo del quale si presenta al Festival di Saremo ’97 con il brano “Senza tù“. Tra le collaborazioni degli ultimi anni quella con Sergio Caputo e la partecipazione ad alcuni films, tra cui “Credo in un solo padre”, in cui interpreta il ruolo di Donato. Il film parla di violenza sulle donne e al suo fianco recitano Massimo Bonetti e Flavio Bucci. Baccini è anche l'autore della sua colonna sonora. Il 2019 è l'anno dei 30 anni di carriera, che festeggia con oltre 70 concerti in giro per l'Italia e un enorme successo di pubblico.

Per chi ama la buona musica d’autore italiana l’appuntamento è per lunedì 2 maggio in Piazza IV Novembre di Paola, lo splendido centro turistico sul Tirreno cosentino e, magari, con una visita nel maestoso Santuario che domina e si affaccia sulla Città.

Con Baccini si apre l’estate calabrese dei concerti e si tornano a vivere le emozioni della grande musica dal vivo all’aperto, dopo un periodo di divieti e limitazioni. L’evento è predisposto per il Comune di Paola dal promoter Ruggero Pegna, che torna a Paola dopo diversi eventi organizzati per questa ricorrenza, dall’indimenticabile megaconcerto dei Pooh sul lungomare a quello di Paolo Belli, fino alla produzione live e televisiva del colossal musicale Francesco de Paula, composto da Francesco Perri, direttore del Conservatorio di Cosenza.

Leggi tutto... 0

Interno Ufficio postalePoste Italiane eConfartigianato Imprese Cosenza insieme per offriretariffe agevolate per spedizioni e servizi di pagamento

Cosenza, 12 novembre 2021-Poste Italiane e Confartigianato Imprese Cosenza, hanno firmato un accordo riservatoper offrire alle imprese associate della provincia di Cosenzatariffe dedicate per spedizioni nazionali e per servizi di pagamento.

Grazie al suddetto accordo, tutte lequasi 8.000imprese associate potranno accedere a Poste Delivery Business, la nuova offerta di corriere espresso per spedire documenti e merci destinati a privati e aziende, un servizio completo, flessibile e dedicato pensato per il mercato dell’e-commerce, che coniuga le caratteristiche del corriere espresso con la capillarità del network di Poste Italiane. L’offerta si distingue in Standard ed Express in base alle tempistiche di consegna ed è personalizzabile con un’ampia gamma di servizi accessori a valore aggiunto. Poste Delivery Business può essere sottoscritto in modalità “prepagata”, con un borsellino che può essere caricato con importi variabili e sul quale saranno addebitati i costi delle spedizioni effettuate e in modalità “postpagata”, con pagamento a consuntivazione mensile.

Gli associati potranno inoltre usufruire di condizioni agevolate per i servizi relativi ai Pagamenti Digitali PostePay, pensati specificatamente per piccoli imprenditori, artigiani e attività professionali a conduzione familiare.

“Codice PostePay” consente di accettare pagamenti effettuati attraverso una qualsiasi carta PostePay, senza la necessità di avere un Conto Corrente o un POS aggiuntivo e con la possibilità di gestire gli incassi con un APP dedicata.

“Tandem MobilePOS” e “Tablet Mobile Fisico” consentono di accettare in mobilità o nella sede dell’Impresa i pagamenti effettuati con tutte le carte di pagamento aderenti ai circuiti per i quali è stata richiesta l’attivazione. Non è previsto canone mensile e tutte le transazioni possono essere gestite attraverso un APP disponibile per smartphone e tablet.

A disposizione di tutti gli associati, infine, c’è la PostePayEvolution Business, la carta di debito prepagata riservata alle Imprese.

Semplice da richiedere e immediatamente attiva, la PostePayEvolution Business ha un plafond di 200mila euro ed è dotata di IBAN per disporre e ricevere bonifici nazionali e esteri.

La carta inoltre può essere associata a un POS fisico, a un Mobile POS e al servizio Codice PostePay.

“La convenzione stipulata da Poste Italiane e Confartigianato inoltre - precisa il Presidente Francesco Rotondaro - prevede nei prossimi mesi un aumento dei servizi e dei prodotti in convenzione disponibili per le Imprese associate”.

Per poter usufruire delle speciali condizioni, le Imprese associate di Cosenza e provincia dovranno richiedere a Confartigianato la richiesta di adesione da inviare, una volta compilata, all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Ulteriori informazioni sull’iniziativa al link https://www.confartigianato.it/vantaggi-per-gli-associati-convenzione-poste-italiane/ e sul sito www.poste.it.

Poste Italiane- Media Relations

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy