BANNER-ALTO2
A+ A A-

Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

campus2020
Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco, il proverbio di "Trapattone memoria" si dice nacque durante l'assedio di Chioggia da parte della Repubblica di Genova, ma si presta all’occasione in questo caso anche ad Amantea.

 

Voci insistenti, all’interno del Comune di Amantea, ci informano che è in dirittura d’arrivo l’approvazione del Rendiconto Finanziario 2017, pare sia stato approvato lo scorso venerdi dai Commissari Straordinari e da oggi sia all’approvazione dei Revisori dei Conti.

 

Poche settimane fa la stessa Commissione Straordinaria aveva approvato il rendiconto del 2016 con un disavanzo di oltre 26milioni di euro. 

 

Così come più volte rappresentato anche sul nostro sito, la Commissione Straordinaria sin dal suo insediamento ha avuto particolare cura nell’attuare un programma economico finanziario compatibile con la difficilissima realtà del Comune di Amantea.

 

Basti pensare che la mancata approvazione del Bilancio 2016/2017 fu il nodo cruciale legato soprattutto alle dimissioni della precedente Giunta Pizzino, che aveva visto nella sua approvazione uno scoglio insormontabile, immediatamente dopo il Comune venne sciolto per infiltrazioni mafiose.

 

Il processo di federalismo fiscale, nato ormai un decennio fa, ha determinato infatti un costante impoverimento degli enti locali, in termini di risorse esogene, che dovevano essere sostituite da un aumento di risorse endogene di tipo tributario ed extra tributario.

Questa realtà è stata ulteriormente appesantita dal fatto che negli esercizi 2015 e 2016 l’ente Comune di Amantea abbia chiuso i rendiconti con risultati di esercizio con un disavanzo spaventoso, determinatisi in buona misura per dare copertura ai debiti maturati.

 

 

Si spera che questi ultimi anni 2019/2021 l’Ente Comune di Amantea sia corso ai ripari, determinando un rientro del disavanzo e quindi mettendo in evidenza un risultato della gestione di competenza, ma purtroppo questi dati ancora non sono in nostro possesso.

Quanto mai ad Amantea oggi servono risultati concreti e suffragati dai numeri, sia che si parli di Economia e Finanza sia che si parli di gestione oculata e non dispendiosa.

 

E’ notizia delle ultime settimane che c’è un’attenzione sul lavoro svolto dall’Ufficio Tributi, in termini di accertamenti emessi per il recupero del tributo imu, con l’emissione di avvisi di accertamento per diverse migliaia di euro.

Tale attività è stata fortemente spinta dall’attuale dirigente dott. Emilio Caruso, con il quale pare sia anche programmata una serie di attività ispettive da parte dell’ente.

Nell’ottica del federalismo fiscale, di cui si è parlato in precedenza, ci auspichiamo che il Comune di Amantea acquisisca quell’autonomia finanziaria per programmare con serietà il futuro di questa collettività.

 

L’ufficio Tributi medesimo a nostro parere ha ben continuato questo percorso lavorativo nel corso del 2020/2021, sappiamo che verranno avviate ulteriori attività che da un lato determinino una perequazione tributaria e diano continuità ai flussi finanziari al fine di ridurre ulteriormente l’anticipazione di tesoreria.

 

 

 

 

 

 

padre francesco

Si è svolto questa sera, nel magnifico scenario del Convento San Bernardino – dove l’autore è stato parroco e Guardiano della Fraternità conventuale – la presentazione del libro “Una Chiesa che vuole incontrare l’uomo” di Padre Francesco Celestino.


All’evento, aperto al pubblico ma con accesso limitato per via del Covid, hanno dialogato con l’autore: Padre Ilario Scali, parroco di San Biagio in Amantea, il docente Salvatore Sciandra e Franca Dora Mannarino.


Edito da “Libreria Editrice Vaticana” e fresco di stampa, il testo (con prefazione del teologo e filosofo Edoardo Scognamiglio) ha proposto una rilettura della vita pastorale della Chiesa alla luce dell'enciclica Evangelii Gaudium, dove papa Bergoglio mostra la via per far diventare il Vangelo, sussidiario del cristiano, rilevante nell’ attualità del mondo e nell’attualità della Chiesa.

 

Una Chiesa che si innova a partire dalla presa di coscienza dell'essere Chiesa, che decide di stare con la gente per accompagnarla, consapevoli che l'incontro e il dialogo aiutino l'uomo di oggi ad avvicinarsi con dinamismo e rinnovato fervore a Dio e ai fratelli.

 

In altri termini, una pastorale dell'incontro e del dialogo, che si faccia davvero carico delle solitudini e delle ferite dell'uomo di oggi.

 

Nel testo di Padre Francesco Celestino, inoltre, un'attenzione specifica è stata riservata al dialogo interreligioso e al suo rapporto con la prassi pastorale, e l'esperienza di Francesco di Assisi viene letta come traccia per le scelte pastorali di papa Francesco, che inaugurano un cammino per costruire una fraternità universale che trova il suo fondamento nella fede.

 

elezioni1

Il countdown è iniziato, ormai mancano solo sei / sette mesi all’election day, il giorno in cui formalmente gli Amanteani andranno alle urne per le Elezioni Amministrative e per le Regionali.

 

Voci di corridoio ben informate, ci dicono che la Commissione Straordinaria, in scadenza a metà Agosto 2021, non ha chiesto o comunque è intenzionata a non chiedere la proroga per ulteriori 6 mesi.

 

Se fosse confermata questa voce, e/o comunque, se Sua Eccellenza il Prefetto di Cosenza, nella relazione da inviare a fine Luglio 2021 al Ministero degli Interni, non intravedesse ulteriori interferenze mafiose/politiche mafiose, tali da ingerire nella tornata elettorale, la Città di Amantea sarebbe autorizzata a procedere alle elezioni per un nuovo governo cittadino nella sessione degli election day 2021, sessione prevista, quindi, nell’anno in corso, in una data compresa tra il 15 settembre e il 15 ottobre 2021.

 

Come d’altronde disposto dal Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese che ha approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti per il differimento di consultazioni elettorali per l’anno 2021.

 

La nostra città, quindi, assopita dalla gestione commissariale, potrebbe risvegliarsi di botto e venire catapultata nella girandola delle elezioni Amministrative cittadine subito dopo l’estate.

 

Dunque il tempo politico per creare una compagine amministrativa scorre inesorabile, ma, complice l’attuale preoccupazione per la pandemia, la conta quotidiana dei positivi e degli isolati, il paese sembra non essere interessato, al momento, al suo prossimo futuro.

Eppure c’è da eleggere un Sindaco e da rinnovare un Consiglio Comunale, dopo l’ennesimo scioglimento del Comune di Amantea per ingerenze politico/mafiose.

 

Armati di buona volontà e santa pazienza, ci siamo messi al telefono ed abbiamo cercato di capire come, almeno parte dei passati amministratori e consiglieri comunali, siano di maggioranza o opposizione, si stiano muovendo in previsione della consultazione elettorali future.

Molti dei passati Amministratori, almeno della maggioranza, pare non siano intenzionati a ricandidarsi, almeno per la prossima tornata elettorale.

Le indole a “servizio della città” potrebbero anche giocare qualche scherzetto facendo riconsiderare, un pò a tutti l’ipotesi di continuare, ma qui bisogna capire chi e con chi.

 

 

Nella passata minoranza consiliare le posizioni sembrano più decise rispetto alle prossime elezioni amministrative.

C’è un gruppo, piuttosto primordiale, che sta discutendo da più mesi alla ricerca di una quadra definitiva, dove non sono esclusi nuovi ingressi, provenienti dalla imprenditoria locale.

 

 

Non pervenuta l’altra parte dell’ex minoranza.

Avremo modo di approfondire l’argomento nelle prossime settimane.

BANNER-ALTO2

I Racconti

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy