BANNER-ALTO2
A+ A A-

Amantea: Cancellata Processione del Venerdì Santo

Vota questo articolo
(2 Voti)

processioneCarissimi amici vicini e lontani, mettiamoci il cuore in pace. A causa del coronavirus, questo invisibile nemico che sta scombussolando il nostro tenore di vita e sta facendo migliaia di morti in tutto il mondo e non solo nella nostra amata Italia, anche i Riti della Settimana Santa subiranno drastici cambiamenti. Le Palme con i ramoscelli di olivo portati in chiesa per essere benedetti, la Messa in Coena Domini del Giovedì Santo, la lavanda dei piedi, la processione del Venerdì Santo, l’accensione del fuoco e del cero pasquale, la Messa della Santa Pasqua, tutte queste belle, antiche tradizioni quest’anno non ci saranno. Papa Francesco celebrerà tutti i riti a porte chiuse senza la presenza dei fedeli. Li potremmo vedere attraverso la televisione perché verranno trasmessi in diretta Tv e streaming. E ad Amantea, nella nostra amata città, la processione del Venerdì Santo è stata cancellata. Forse, se il virus sarà sconfitto e debellato, potrebbe svolgersi alla fine dell’estate il 14 o 15 settembre. Anche Amantea, dunque, ha dovuto alzare bandiera bianca, annullando l’appuntamento religioso che vedeva la partecipazione di tantissimi cittadini, pellegrini, turisti provenienti non solo dal circondario ma da tutta la Calabria. Dinnanzi al pericolo coronavirus la nostra amata cattolica Amantea, in considerazione che la situazione attuale difficilmente sarà passata, per quest’anno dovrà rinunciare per la prima volta nella sua storia millenaria non solo alla processione delle “Varette”, del Cristo morto, del Cristo in croce e della Vergine Addolorata, ma anche a tutti i riti della Settimana Santa. Le scelte adottate dal Governo e dal Vaticano ci hanno lasciato molto amareggiati. Purtroppo in un momento così difficile ci apprestiamo a vivere una Santa Pasqua diversa. Neppure durante gli anni della seconda guerra mondiale abbiamo vissuto giorni così difficili. E io me li ricordo benissimo anche se indossavo pantaloncini corti. Anche durante i bombardamenti mi dicono che non ci sono mai state cancellazioni di riti religiosi nelle chiese. La Messa del Giovedì Santo potrà essere celebrata dai sacerdoti nelle chiese parrocchiali senza la presenza dei fedeli. La lavanda dei piedi non ci sarà perché non ci saranno fedeli in chiesa. La processione del Santissimo Sacramento alla fine delle funzioni religiose che veniva riposto nel Tabernacolo( antico sepolcro ) non ci sarà. E non ci sarà neppure l’accensione del fuoco durante la veglia pasquale. Tutto è cambiato, tutto è stato sconvolto, ma la nostra fede rimane immutata. E tutte queste belle tradizioni, quando questo nemico invisibile e molto agguerrito sarà definitivamente sconfitto,” al travaglio usato ciascun in suo pensier farà ritorno,” come dice il poeta. Altro dirti non vo’; ma la tua festa ch’anco tardi a venir non ti sia grave.

Ultima modifica il Sabato, 21 Marzo 2020 16:42

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

Meteo - Amantea

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy