BANNER-ALTO2
A+ A A-

CarabinieriMancava pochissimo all'orario di chiusura del mattino quando un Giovane con il volto travisato da un passamontagna è entrato nel negozio apparentemente Senza armi, si è fatto aprire la cassa ed ha asportato l'incasso della intera mattinata, quasi 450 euro. Poi con calma è uscito avviandosi nella vicina via Cosenza dove l'aspettava il socio a bordo di una auto (forse una micra). Sembra che Questa auto sia passata più volte dinanzi al negozio come se aspettasse di vedere che non ci fossero clienti. Tempestivo l'intervento dei carabinieri della locale caserma di amantea. Stando a notizie molto attendibili sarebbero stati acquisiti diversi filmati di telecamere private e pubbliche che potrebbero aver offerto importanti informazioni sui due rapinatori. I carabinieri sarebbero sulle loro tracce

Pubblicato in Cronaca

Ecarnevaleamantea2015bbene sì...Quello su cui nessuno avrebbe mai scommesso un centesimo di euro nei decenni passati, si è materializzato nel 2019. 
Nel 2019, cari amici e concittadini di Amantea, abbiamo visto svolgersi le esequie del Carnevale. Ma non si è trattato, purtroppo, di un tipico gioco satirico e propiziatorio come e’ consuetudine nel Carnevale napoletano; ad Amantea il morto c'è stato davvero e tutti abbiamo avuto modo di partecipare ad un lutto comune, alla sorte di un destino ineluttabile. 
Mentre gli altri centri del Tirreno ci sbeffeggiavano con le loro maschere e i loro carri, noi, mestamente, con gli occhi ancora pieni delle immagini mitiche di una tradizione immensa, non abbiamo potuto fare altro che elaborare il nostro lutto e rassegnarci alla perdita di uno dei pilastri della nostra cultura e della nostra identità storica, il Carnevale.

Se n' è andato in silenzio, vittima dell'incompetenza e dell'inedia di questa banda di millantatori che hanno l'ardire di amministrarci. Gente che non ha un minimo di orgoglio, nè di spirito di sacrificio utili a fare in modo di difendere la storia di questa città, da sempre protagonista di questa festa così spensierata e gaudente.

Era la prima Amantra, a contendersi con Castrovillari lo scettro del più bel Carnevale calabrese. Oggi non riesce nemmeno ad organizzare una festa di piazza per i cittadini. Si, ci diranno che è colpa del dissesto finanziario, figuriamoci. Tutto ormai è sacrificabile sull'altare del dissesto, pure il Carnevale.

Eppure, questi cari amministratori, avrebbero potuto provare a sacrificare, anche solo in parte gli emolumenti che percepiscono inutilmente, per metterli a frutto nell'organizzazione del Carnevale. Sarebbe stato un gesto importante, significativo, e certamente avrebbe rappresentato, un tentativo nobile di apparteneza per difendere il Carnevale di Amantea. Il fatto è che di nobile in questa gente al comando non c'è nulla, non si sono valori e non ci sono idee se non quelle totalmente assurde e confusionarie. Come spiegare altrimenti la decisione scellerata di togliere la delega a Caterina Ciccia e mettere sulle spalle del neo assessore Giusta, a pochi giorni dall' inizio ipotetico del Carnevale, la responsabilità di organizzare un evento di tale tradizione?

Una scelta impossibile da comprendere...e con risultati letali prevedibili, la morte del Carnevale di Amantea. 
Possiamo solo sperare che la piccola luce accesa da un imprenditore locale domenica scorsa su Via Margherita, ardimentoso ed eroico, che ha regalato qualche momento di musica e spensieratezza ai suoi concittadini, possa diventare un fuoco sacro in grado di alimentare la nostra voglia di riscatto, sia con le matite nelle urne che sui carri allegorici per le strade!! 
Per Amantea... Per noi tutti.

Vincenzo Lazzaroli

Pubblicato in Primo Piano

Foto Primarie 3 marzoIl Circolo “Moro-Berlinguer” del Partito Democratico esprime grande soddisfazione per l’esito delle Primarie dello scorso 3 marzo. Una giornata intensa, caratterizzata dalla grande partecipazione dei cittadini, che hanno voluto esprimere la loro preferenza tra i candidati alla segreteria nazionale, e dal desiderio di confrontarsi sulle piccole e grandi questioni che interessano il Paese.

È stato particolarmente significativo vedere tante persone voler condividere l’intera giornata insieme al gruppo dirigente locale, con spirito di collaborazione e armonia.

Il fatto che tanti cittadini abbiano raccolto l’invito del Circolo ad incontrarsi rappresenta un dato rilevante che insegna che non è possibile sostituire la partecipazione e il confronto – elementi edificanti dei processi democratici – con un banale e distaccato click.

Se populismo e demagogia negli ultimi anni hanno aggravato i problemi del Paese - con il rischio di spezzare in due la Nazione, ampliando il divario tra Nord e Sud – queste Primarie ci insegnano che per invertire la rotta è necessario partire dalla partecipazione e dal dialogo, portando la politica fra la gente in modo che possa carpirne le ansie, i desideri e i bisogni.

Nei due seggi allestiti ad Amantea hanno votato complessivamente 421 persone. Nicola Zingaretti ha ottenuto 324 preferenze (77%), Maurizio Martina 74 (17,5%) e Roberto Giachetti 23 (5,5%). Delle liste collegate al neo Segretario Nazionale “Piazza Grande con Nicola Zingaretti” ha ottenuto 246 voti, mentre “Calabria con Zingaretti” 59.

Un ringraziamento va ai volontari che hanno lavorato tutta la giornata di domenica nei seggi contribuendo a scrivere una bellissima pagina di democrazia.

Al nuovo Segretario, Nicola Zingaretti, vanno gli auguri di buon lavoro da parte del Circolo.

«Siamo molto contenti – ha dichiarato il Segretario Enzo Giacco - della partecipazione alle Primarie. E ci fa davvero piacere che tanti cittadini abbiano voluto trascorrere la giornata insieme ai nostri militanti, votando e confrontandosi con noi. Sono segnali incoraggianti che non intendiamo ignorare. Sono certo che l’elezione di Nicola Zingaretti rappresenterà un toccasana per il Partito e sono altrettanto sicuro che ciò ci consentirà di crescere. In diversi, infatti, ci hanno chiesto di aderire al circolo e sottoscrivere la tessera 2019 ed auspico, a tal proposito, di poter aprire il prima possibile la campagna di tesseramento. Ringrazio i due Presidenti di seggio Tonino Chiappetta e Andrea Argentino, gli scrutatori e tutti i nostri militanti che hanno lavorato con serietà ed abnegazione. Un ringraziamento va anche ai responsabili delle diverse mozioni congressuali per aver contribuito a trasformare il 3 marzo, anche ad Amantea, in una meravigliosa giornata di festa democratica».

 

PD AMANTEA

spiaggia coreca-3Il Consiglio chiederà a salvini i fondi per le spiagge sicure?

La voce corre per la città, ma non esiste alcuna certezza. Purtuttavia la somma eroganda a 10 comuni calabresi e pari a 42000 euro cadauno è fortemente appetibile tanto più per il nostro comune che come noto è in dissesto, che ha un organico di polizia municipale insufficiente, che ha una spiaggia lunghissima è praticata da un diecina di comuni  collinari, che non ha un commissariato e che ha una caserma di Carabinieri scarsamente dotata. Per questi motivi appare logica la convocazione di un consiglio ed anche logico e possibile un intervento del ministro dell, interno. E poi provare non nuoce.

Pubblicato in Primo Piano

pizzino 2Quale sarà il destino di amantea? Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota. La Corte costituzionale ha dichiarato la illegittimità del ricorso al differimento dei  debiti di ieri sulle future generazioni. In sostanza i comuni devono vivere compatibilmente alle proprie Reali possibilità senza poter fare ricorso Ad eccessivi debiti, e sinanco a mutui eccessivi. La innovativa sentenza interviene nel campo dei comuni in dissesto, come il nostro. Amantea già da tempo ha fatto ricorso alla tecnica del differimento del debiti sulle Incolpevoli future generazioni. Ora non potrà più farlo! Nemmeno l'osl! E quindi come saranno pagati i vecchi debiti? Esiste un unico modo ed è quello di far pagare chi ha fatto i  debiti e chi ha debiti. Questa affermazione comporta distinti elementi su cui riflettere. Il. Primo è la mancata riscossione dei tributi. Di tanto ne risponderanno le singole e distinte giunte. Egualmente per la mancata lotta alla evasione tributaria. Resta poi il problema delle spese senza copertura finanziaria. In questo caso la responsabilità è di chi le ha fatte, sia esso il singolo amministratore o funzionario, sia la giunta. Ora si impone la domanda:il bilancio sarà approvato o no?

Pubblicato in Politica

Locandina primarie PD - Amantea 3 marzoDomenica 3 marzo dalle 8.00 alle 20.00 si vota per eleggere il Segretario Nazionale e l’Assemblea Nazionale del Partito Democratico.

Populismo e demagogia hanno negli ultimi anni aggravato i problemi del Paese. Una deriva inaccettabile che rischia di spezzare in due la Nazione, aggravando irrimediabilmente il divario economico, sociale e civile che già soffre il Mezzogiorno.

Oggi più che mai acquista valore parlarsi, incontrarsi e scambiare punti di vista per affermare i valori della coesione, della sussidiarietà e della solidarietà. Non è possibile sostituire la partecipazione, il dialogo e il confronto - elementi edificanti dei processi democratici - con un banale e distaccato click.

In tal senso, le Primarie rappresentano un importante strumento di apertura e l’auspicio è che tanti cittadini avvertano il desiderio di parteciparvi.

Nella nostra cittadina saranno due i seggi allestiti:

AMANTEA: Sede PD, Corso Vittorio Emanuele, n. 71 (dove votano le Sezioni elettorali dalla 1 alla 9);

CAMPORA SAN GIOVANNI: Corso Italia, n. 37 (dove votano le Sezioni elettorali dalla 10 alla 14).

Per votare occorre il documento di identità, dichiarare di essere elettori del PD e accettare la registrazione all'Albo degli elettori del PD versando un contributo minimo di 2 euro.

PD AMANTEA

Pubblicato in Politica

spazzatura 03Dove finiscono i rifiuti? Siamo sulla SS 18 nei pressi del vecchio ponte sul savuto. Una strada poco frequentata proprio per il ponte caduto. Ma c è chi la usa sia pure per sversare indiscriminatamente rifiuti. O semplicemente per darvi fuoco producendo diossina che poi si diffonde Nell 'aria prima e ricadendo poi sulle colture limitrofe. E quello che fa riflettere è che sembra non interessi nessuno. Offende invece che si mettano photored per i limiti di velocità, i bancomat dei comuni, e non per l' abbandono di rifiuti che è il vero problema di oggi e di domani. Ringraziamo i fratelli guzzo per la sensibilità mostrata

spazzatura2

Pubblicato in Cronaca

grastaCi vuole fortuna nella vita. E la proprietaria del vaso caduto sembra averne avuto tanta. Provate ad immaginare cosa sarebbe successo se il caso fosse caduto sulla macchina sottostante?. Forse "qualcuno" dovrebbe imporre il divieto di esposizione all'esterno del balcone se questo è aggettante su spazio pubblico o di uso pubblico. Od almeno ricordare le gravi responsabilità gravanti su chi provoca danni a beni e persone. Ma ancora più gravi sarebbero state le responsabilità se il caso fosse caduto su un passante! E per favore non dite che la colpa è del vento

Pubblicato in Primo Piano

Erano le7.30 circa di stamattina 14 febbraio, data scelta dalla COOP per la apertura del supermercato già MP di Miraglia e Prati sulla SS18.

Stando alle informazioni pervenuteci a iosa, davanti alla porta di ingresso è stato fatto trovare un ordigno con tanto di miccia.

 

Un ordigno non fatto esplodere.

Solo un avvertimento , allora?.

Così sembra.

Un fatto che ormai Amantea aveva dimenticato.

Un fatto, comunque, che ha creato paura tra la gente.

Il fatto, però, non è stato risaputo così che la gente è andata a comprare a frotte.

Ovviamente sul posto sono arrivati i carabinieri di Amantea e di Paola compresi gli artificieri che hanno rimosso l’ordigno

Ora gli investigatori stanno indagando.

Seguono aggiornamenti.

La speranza per gli Enti locali dissestati di offrire alla città ed ai propri cittadini i servizi manutentivi primari è solo quella della stabilizzazione dei precari ex percettori della mobilità in deroga.

Una panacea per diversi Comuni che se ne avvalgono per i lavori più disparati, dalla manutenzione scolastica alla cura del verde, dai lavori di spazzamento a quelli di pulizia.

D’altro canto sono tutti d’accordo o quasi.

Sono d’accordo i sindacati.

 

 

Sono d’accordo i sindaci che si trovano personale senza doverne pagare i costi.

Sono d’accordo gli amministratori regionali

Sono d’accordo i precari se viene loro offerto un lavoro che dia modo di soddisfare le esigenze delle loro famiglie.

C’è un unico problema.

Chi pagherà gli stipendi?

I comuni?

Non hanno le disponibilità finanziarie tanto più se sono in dissesto

Le regioni?

Ma se le regioni pagano gli stipendi come si può pensare di parlare di dipendenti comunali?

E poi come si puo’ pensare che siano i comuni a stabilizzare di precari ex percettori della mobilità in deroga con fondi regionali e/o statali?.

Dubbi apparenti? Forse.

Il vero dubbio è come farebbe ad andare avanti il comune di Amantea che oggi ospita 30 percettori?

La domanda se la pone il sindaco Pizzino che sollecita la regione Calabria trovare nel più breve tempo possibile a trovare una soluzione per la loro proroga e successiva definitiva stabilizzazione visto che dietro questi tirocini ci sono persone qualificate che per molti anni hanno lavorato in aziende private e che per colpa della crisi che il nostro paese si è trovata a fronteggiare si sono trovati senza lavoro.

Pubblicato in Cronaca
BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

Meteo - Amantea

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy