BANNER-ALTO2
A+ A A-

Interno Ufficio postale02Cosenza, 24 novembre 2021 – Poste Italiane comunica che a partire lunedì 29 novembre, gli uffici postali di Bonifati, Mastro di Longobucco, Maierà, Rossano, Cosenza 10, Cosenza 9, Figline Vegliaturo, Pietrafitta e Pollella di San Lucidosaranno interessati da un potenziamento degli orari di apertura al pubblico.

In particolare per gli uffici della filiale di Cosenza gli orari saranno così potenziati:Cosenza 10 (via Sicilia)e Cosenza 9 (via Degli Stadi)saranno aperti dal lunedì al venerdìdalle 8,20 alle 13,35 ed il sabato fino alle 12,35, mentre Figline Vegliaturo, Pollella di San Lucido e Pietrafitta apriranno dal lunedì al venerdì dalle 8,20 alle 13,45 ed il sabato fino alle 12,45.

Per quanto riguarda, invece, le sedi degli uffici postali ricadenti nella filiale di Castrovillari, gli orari saranno i seguenti: Bonifati, le prime due settimane del mese, dal lunedì al venerdì, dalle 8,20 alle 13,45, ed il sabato (esclusi quelli della terza e della quarta settimana del mese, in cui l’ufficio resta chiuso) delle 8,20 alle 12,45; Destro di Longobucco e Maierà, dal lunedì al venerdì, dalle 8,20 alle 13,45; Rossano, da lunedì a venerdì dalle 8,20 alle 19,05 ed il sabato dalle 8,20 alle 12,35

Questi interventi confermano la vicinanza di Poste Italiane al territorio e alle sue comunità e la volontà di continuare a garantire un sostegno concreto all’intero territorio nazionale. Anche durante la pandemia, infatti, Poste Italiane ha assicurato con continuità l’erogazione dei servizi essenziali per andare incontro alle esigenze della clientela, tutelando sempre la salute dei propri lavoratori e dei cittadini.

L’Azienda coglie l’occasione per rinnovare l’invito ai cittadini a recarsi negli Uffici Postali nel rispetto delle norme sanitarie e di distanziamento vigenti, utilizzando, quando possibile, gli oltre 8.000 ATM Postamatdisponibili su tutto il territorio nazionale e i canali di accesso da remoto ai servizi come le App “Ufficio Postale”, “BancoPosta”, “Postepay” e il sito www.poste.it. 

Poste Italiane – Media Relations

Pubblicato in Calabria

Interno Ufficio postalePoste Italiane eConfartigianato Imprese Cosenza insieme per offriretariffe agevolate per spedizioni e servizi di pagamento

Cosenza, 12 novembre 2021-Poste Italiane e Confartigianato Imprese Cosenza, hanno firmato un accordo riservatoper offrire alle imprese associate della provincia di Cosenzatariffe dedicate per spedizioni nazionali e per servizi di pagamento.

Grazie al suddetto accordo, tutte lequasi 8.000imprese associate potranno accedere a Poste Delivery Business, la nuova offerta di corriere espresso per spedire documenti e merci destinati a privati e aziende, un servizio completo, flessibile e dedicato pensato per il mercato dell’e-commerce, che coniuga le caratteristiche del corriere espresso con la capillarità del network di Poste Italiane. L’offerta si distingue in Standard ed Express in base alle tempistiche di consegna ed è personalizzabile con un’ampia gamma di servizi accessori a valore aggiunto. Poste Delivery Business può essere sottoscritto in modalità “prepagata”, con un borsellino che può essere caricato con importi variabili e sul quale saranno addebitati i costi delle spedizioni effettuate e in modalità “postpagata”, con pagamento a consuntivazione mensile.

Gli associati potranno inoltre usufruire di condizioni agevolate per i servizi relativi ai Pagamenti Digitali PostePay, pensati specificatamente per piccoli imprenditori, artigiani e attività professionali a conduzione familiare.

“Codice PostePay” consente di accettare pagamenti effettuati attraverso una qualsiasi carta PostePay, senza la necessità di avere un Conto Corrente o un POS aggiuntivo e con la possibilità di gestire gli incassi con un APP dedicata.

“Tandem MobilePOS” e “Tablet Mobile Fisico” consentono di accettare in mobilità o nella sede dell’Impresa i pagamenti effettuati con tutte le carte di pagamento aderenti ai circuiti per i quali è stata richiesta l’attivazione. Non è previsto canone mensile e tutte le transazioni possono essere gestite attraverso un APP disponibile per smartphone e tablet.

A disposizione di tutti gli associati, infine, c’è la PostePayEvolution Business, la carta di debito prepagata riservata alle Imprese.

Semplice da richiedere e immediatamente attiva, la PostePayEvolution Business ha un plafond di 200mila euro ed è dotata di IBAN per disporre e ricevere bonifici nazionali e esteri.

La carta inoltre può essere associata a un POS fisico, a un Mobile POS e al servizio Codice PostePay.

“La convenzione stipulata da Poste Italiane e Confartigianato inoltre - precisa il Presidente Francesco Rotondaro - prevede nei prossimi mesi un aumento dei servizi e dei prodotti in convenzione disponibili per le Imprese associate”.

Per poter usufruire delle speciali condizioni, le Imprese associate di Cosenza e provincia dovranno richiedere a Confartigianato la richiesta di adesione da inviare, una volta compilata, all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Ulteriori informazioni sull’iniziativa al link https://www.confartigianato.it/vantaggi-per-gli-associati-convenzione-poste-italiane/ e sul sito www.poste.it.

Poste Italiane- Media Relations

Pubblicato in Paola

La consegna dellautoLa fortunata cliente si è aggiudicata una delle due auto messe in palio dall’azienda

nell’ambito del concorso “La targa della fortuna”

Reggio Calabria, 6 novembre 2021 – È una cliente dell’Ufficio Postale di Siderno, una dei due fortunati vincitori di una Fiat 500 Hibryd Launch Edition del valore di 22mila euro. 

Si è concluso il concorso promosso da Poste Italiane - Patrimonio Bancoposta- e sono stati estratti a sorte, tra i tantissimi clienti che hanno aderito al concorso, due nominativi che si sono aggiudicati il premio in palio.

Milano e Siderno le città premiate.

Per partecipare al concorso è stato sufficiente lasciare il numero della targa di un’automobile ad uso privato di cui si era proprietari sul sito poste.it nella sezione dedicata o presso uno dei 162 Uffici Postali della provincia di Reggio Calabria.

“Sono davvero felice e quasi non ci credevo quando mi hanno comunicato la vincita. Vorrei semplicemente ringraziaretutto il personale dell’Ufficio Postale di Siderno che come sempre ha dimostrato grande attenzione verso i clienti di Poste Italiane” - ha commentato la fortunata vincitrice.

La consegna dell’automobile è avvenuta come da regolamento, in conformità al D.P.R. n°430/2001, il 5 novembre scorso presso la sede di dell’ufficio postale di Siderno, sul centralissimo corso della Repubblica.

Media Relations – Poste Italiane

 

Pubblicato in Calabria

Luigi EinaudiPoste Italiane comunica che oggi 30 ottobre 2021 viene emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico un francobollo commemorativo di Luigi Einaudi, nel 60° anniversario della scomparsa, relativo al valore della tariffa B pari a 1,10€.

   Tiratura: trecentomila esemplari.

 Foglio da quarantacinque esemplari

 Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.

Bozzetto a cura del Centro Filatelico della Direzione Operativa dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.

La vignetta riproduce un ritratto di Luigi Einaudi, secondo Presidente della Repubblica Italiana, affiancato, in basso a sinistra, dalla bandiera italiana.

Completano il francobollo le leggende “LUIGI EINAUDI” e “1874-1961” la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”.

L’annullo primo giorno di emissione sarà disponibile presso lo sportello filatelico dell’Ufficio Postale di Milano 49.

Il francobollo e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli “Spazio Filatelia” di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito poste.it.

Per l’occasione è stata realizzata anche una cartella filatelica in formato A4 a tre ante, contenente una quartina di francobolli, un francobollo singolo, una cartolina annullata ed affrancata e una busta primo giorno di emissione, al prezzo di 15€.

Pubblicato in Primo Piano

Interno Ufficio postale02Per chi ha scelto l’accredito, ritiro possibile dai 138 ATM Postamat della provincia

Turnazione in ordine alfabetico per chi ritira in contanti negli uffici postali

REGGIO CALABRIA, 23 giugno 2021 – Poste Italiane comunica che in provincia di Cosenza le pensioni del mese di luglio verranno accreditate a partire da venerdì 25 giugno per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti dai 110 ATM Postamat disponibili in provincia, senza bisogno di recarsi allo sportello.

In continuità con quanto fatto finora e con l’obiettivo di evitare assembramenti, il pagamento delle pensioni in contanti avverrà secondo la seguente turnazione alfabetica che potrà variare in base al numero di giorni di apertura dell’Ufficio Postale di riferimento:

Pertanto,

i cognomi                    dalla A alla B venerdì 25 giugno

dalla C alla D sabato mattina 26 giugno

dalla E alla K lunedì 28 giugno

dalla L alla O   martedì 29 giugno

dalla P alla R mercoledì 30 giugno

dalla S alla Z giovedì 1°luglio.

.

Poste Italiane ricorda inoltre che i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della pensione a domicilio.

Le modalità di pagamento anticipato delle pensioni hanno carattere precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane. È necessario indossare la mascherina protettiva, entrare nell’Ufficio Postale solo all’uscita del cliente precedente e tenere la distanza di almeno un metro, sia in attesa all’esterno sia nelle sale aperte al pubblico.

Poste Italiane ricorda inoltre che negli uffici postali abilitati della provincia di Cosenza è possibile prenotare il proprio turno allo sportello tramite WhatsApp. Richiedere il ticket elettronico con questa modalità è molto semplice: basterà memorizzare sul proprio smartphone il numero 3715003715 e seguire le indicazioni utili a conseguire la prenotazione del ticket. Per gli uffici abilitati alla prenotazione su WhatsApp, è stata riattivata anche la possibilità di prenotare il proprio turno allo sportello da remoto direttamente da smartphone e tablet utilizzando l’app “Ufficio Postale” oppure da pc collegandosi al sito poste.it, senza la necessità di registrarsi.

Per conoscere gli uffici abilitati alla prenotazione del ticket da remoto e per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22.

Poste Italiane - Media Relations

Pubblicato in Calabria

posta Campora
Di seguito il comunicato stampa sulla riapertura dell’ufficio postale di Campora San Giovanni, ad Amantea, dopo un periodo di chiusura dovuto ai lavori di ristrutturazione dell’immobile che ospita la sede di Poste italiane, ad inviarcelo è stato Vincenzo Frascà Corporate Affairs

Media Relations della Calabria di Poste Italiane sede di Reggio Calabria

POSTE ITALIANE: RIAPRE AD AMANTEA L’UFFICIO POSTALE DI CAMPORA SAN GIOVANNI

 

" Poste Italiane comunica che da domani l’ufficio postale di Campora San Giovanni, ubicato in corso Italia, ad Amantea, riaprirà al pubblico con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì, dalle 8,20 alle ore 13,35 e il sabato dalle 8.20 alle 12,35.

La sede è dotata anche di un ATM di ultima generazione, in funzione tutti i giorni della settimana e 24 ore su 24, che consente di effettuare operazioni di prelievo di denaro contante, interrogazioni su saldo e lista movimenti, ricaricare tutti i telefoni cellulari, pagare le principali utenze e oltre 2mila bollettini di conto corrente postale e ricaricare la carta prepagata Postepay.

Anche in questa fase, l’Azienda raccomanda ai cittadini di entrare negli uffici postali avendo cura di indossare i dispositivi di protezione individuale e osservando scrupolosamente il distanziamento interpersonale, indispensabile per contenere la diffusione del virus Covid-19".

 

 

Pubblicato in Campora San Giovanni

post

 


L’apertura 
al pubblico, a giorni alterni, dell’ufficio postale di Corso Umberto I, ad Amantea ha creato non pochi disagi a tantissimi utenti, soprattutto anziani che abitano nel Centro Storico Cittadino.

 

Il tutto senza considerare le lunghe file e gli assembramenti che si sono creati nel corso degli ultimi mesi e che hanno scaturito, spesso, anche un grosso pericolo per la pubblica sicurezza e la circolazione stradale.

 

 

 

Per queste ragioni un residente del Centro Storico, Vincenzo Vita Carino, meglio conosciuto come il “Maresciallo Vincenzo” ha sollecitato la sede di Napoli con una missiva a sua firma.

 

“Con le ristrette e residue tre giornate di apertura del singolo sportello, e le precauzioni da attuare per il distanziamento sociale all'ingresso e all'uscita, l'operatrice viene a trovarsi con una mole di lavoro non indifferente, che aggrava il perdurare del tempo di stazionamento fuori dall'ufficio e le lunghe attese.”

“l’importanza per tutta la cittadinanza ed il quartiere Centro Storico – ha affermato il Maresciallo – tenere la posta chiusa a giorni alterni vuol dire penalizzare moltissimi utenti e creare pericolose file davanti agli sportelli.


conclude la sua missiva con “Sarebbe opportuno riportare gli orari normali, aprendo l'ufficio tutti i giorni della settimana, per consentire un equo svolgimento delle funzioni alla clientela, un più fluido metodo di evasione delle richieste, una migliore distribuzione degli utenti che avranno l'opportunità di recarsi in diversi giorni presso l'ufficio evitando in tal modo affollamento ed attese estenuanti”.

 

Oggi una felice telefonata, ricevuta personalmente dal Sig. Vita Carino, da parte della sede Centrale di Poste Italiane, che ci ha immediatamente informato che a partire da Lunedi 27 p.v. l’Ufficio postale di Amantea, in Corso Umberto I, tornerà attivo full-time.

L’ufficio Postale resterà aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8:20 alle 13:35, mentre il sabato la chiusura sarà anticipata alle 12:35.


Ad accogliere la propria clientela sarà la sorridente ed instacabile responsabile sig. Paoletta Marano a cui non ci manca che augurare buon lavoro.

Buona notizia per la città

 

Pubblicato in Primo Piano

Aperta una nuova fase di dialogo e confronto con i piccoli Comuni: l’AD Matteo Del Fante ha presentato a oltre 3000 Sindaci 10 impegni concreti che riaffermano l’importanza strategica della rete sul territorio.

 

 

Roma 26 Novembre 2018 – Poste Italiane ha riunito oggi a Roma i Sindaci dei piccoli Comuni d’Italia con l’obiettivo di promuovere un dialogo diretto e permanente, per confrontarsi sulle esigenze specifiche del territorio ed attivare una serie di servizi dedicati alle realtà locali con meno di 5.000 abitanti.

All’incontro, svolto alla presenza del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, del Ministro dell’Interno e Vice Presidente del Consiglio, Matteo Salvini, del Ministro per la Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno e del Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli e promosso in collaborazione con ANCI e UNCEM, hanno partecipato oltre 3000 Sindaci e più di 100 fra parlamentari e autorità, ai quali il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha fatto pervenire il suo messaggio di saluto.

“L’incontro con i Sindaci d’Italia – ha detto l’Amministratore Delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante – riafferma l’importanza strategica della presenza capillare di Poste Italiane sul territorio, con l’obiettivo di renderla ancora più efficace grazie alla collaborazione con le istituzioni e gli amministratori locali. Abbiamo pensato questa giornata – ha aggiunto rivolto alla platea – per parlare direttamente ai Sindaci e condividere con loro ciò che Poste Italiane realizzerà concretamente nei piccoli Comuni, con interventi tangibili che incideranno positivamente sui servizi al cittadino e con iniziative pensate per i territori, puntando su una efficienza crescente dei nostri 12824 Uffici Postali e dei nostri spazi digitali, ai quali ogni giorno accedono oltre 3 milioni di persone”.

Nel corso dell’incontro con i Sindaci d’Italia, l’AD di Poste Italiane Matteo Del Fante ha presentato 10 impegni per i piccoli Comuni: un programma di servizi dedicati basato sull’importanza strategica di mantenere aperti tutti gli Uffici Postali situati nei Comuni con meno di 5.000 abitanti.

Tra gli impegni assunti da Poste Italiane:

  • il servizio di Tesoreria in collaborazione con CDP
  • l’installazione di nuovi sportelli ATM
  • la fornitura di servizi presso la rete dei tabaccai e a domicilio tramite i portalettere nei 254 Comuni non serviti da un Ufficio Postale
  • nuovi investimenti per rafforzare la sicurezza dentro e fuori gli Uffici Postali
  • il servizio Poste WI-FI gratuito in tutti gli Uffici Postali dei piccoli Comuni
  • il potenziamento delle risorse degli Uffici Postali nei Comuni turistici
  • l’abbattimento delle barriere architettoniche negli Uffici Postali di oltre 1000 Comuni

L’incontro di oggi segna dunque l’avvio di un nuovo dialogo e di un confronto aperto che avvicina ancora di più Poste Italiane, i territori e le sue comunità; un percorso fatto di impegni reali, investimenti, nuovi servizi e opportunità concrete per la crescita economica e sociale del Paese.

Ndr Da ridere perché intanto la posta di Campora San Giovanni è sempre chiusa.

Pubblicato in Politica

Ad di Poste Del Fante il Ministro Bussetti e lAd di Cassa Depositi e Prestiti PalermoAl progetto “Il risparmio che fa scuola”, promosso con la collaborazione del Miur, è prevista la partecipazione di un milione di studenti.

Su internet un sito dedicato con tutte le istruzioni per aderire all’iniziativa

Roma, 31 ottobre 2018 – In occasione della 94° Giornata Mondiale del Risparmio arriva in classe “Il Risparmio che fa scuola”, il progetto di promozione della cultura e dei valori del risparmio promosso da Cassa depositi e prestiti (CDP) e Poste Italiane, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

L’iniziativa - presentata nei giorni scorsi presso il MIUR dal Ministro Marco Bussetti, dall’Amministratore Delegato di CDP Fabrizio Palermo e dall’Amministratore Delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante - vedrà la partecipazione di oltre un milione di studenti di età compresa fra i 6 e i 18 anni e di 20 mila scuole nell’arco di quattro anni. Al termine della presentazione del progetto, il Ministro Marco Bussetti, l’AD di CDP Fabrizio Palermo e l’AD di Poste Italiane Matteo Del Fante hanno firmato il Protocollo d’Intesa “Promozione della cultura e dei valori del risparmio nella formazione scolastica”.

 

“Promuovere l’educazione finanziaria già a partire dalle nostre scuole vuol dire costruire forme di cittadinanza attiva e consapevole - ha sottolineato il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti - Attraverso le iniziative che presentiamo oggi spiegheremo ai giovani il valore del risparmio e i benefici di una corretta gestione finanziaria. Ogni scuola potrà portare avanti in autonomia e in collaborazione con il territorio di riferimento attività didattiche e informative”.

“La missione di Cassa depositi e prestiti è di tutelare e valorizzare il risparmio delle famiglie impiegandolo in progetti per lo sviluppo economico, sociale e territoriale del Paese. È un’iniziativa importante che consente di rafforzare e trasmettere il valore e la cultura del risparmio anche alle generazioni di domani”, ha affermato Fabrizio Palermo, Amministratore Delegato di Cassa depositi e prestiti.

“La propensione al risparmio è da sempre un punto di forza del nostro Paese, ma il mondo cambia rapidamente ed è importante che ognuno sia in grado di fare scelte informate e consapevoli in uno scenario sempre più complesso - ha osservato l’Amministratore Delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante - proprio per questo siamo convinti che l’educazione finanziaria debba iniziare dai banchi di scuola”.

“Il Risparmio che fa scuola” offre agli alunni delle scuole primarie e secondarie di I e II grado la possibilità di familiarizzare in maniera semplice e divertente con i concetti ed i principi alla base di ogni strategia di investimento e gestione del patrimonio, attraverso attività che vanno da quelle ludiche dedicate ai più piccoli, fino a veri e propri corsi per i più grandi, grazie anche ad un portale online dedicato.

L’obiettivo è promuovere la cultura del risparmio, inteso nell’ottica più ampia di un’economia sostenibile e di un uso consapevole delle risorse energetiche e ambientali, temi che accompagneranno i percorsi didattici come elementi fondamentali per lo sviluppo e la crescita del Paese e per la cultura e la formazione di ogni cittadino.

Il progetto prevede la partecipazione degli insegnanti che possono a loro volta seguire in modalità e-learning un corso di formazione gratuito sul risparmio.

Nel corso della presentazione dell’iniziativa, si è fatto riferimento anche alla possibilità di un coordinamento futuro con il Comitato per la programmazione e il coordinamento dell'Educazione finanziaria, che ha scelto la Giornata Mondiale del Risparmio per la conclusione della prima edizione del Mese dell’educazione finanziaria. 

Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare il portale Internet www.ilrisparmiochefascuola.com.

Poste Italiane

Media Relations

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cassa depositi e prestiti

Ufficio stampa

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Italia

Lo si legge sul “ Contratto di programma 2015-2019 tra il Ministero dello Sviluppo economico e e Poste italiane”

Tale contratto di programma regola i rapporti tra lo Stato e Poste Italiane S.p.A per la fornitura del servizio postale universale affidato alla Società ai sensi e per gli effetti dell’articolo 23, comma 2, del decreto legislativo n. 261del 1999

Sempre tale contratto regola i rapporti tra lo Stato e Poste Italiane S.p.A nel perseguimento di obiettivi di coesione sociale ed economica, che prevedono la fornitura di servizi utili al cittadino, alle imprese e alle pubbliche amministrazioni, ai sensi del successivo articolo 5, mediante l’utilizzo della rete postale della Società.

Per tali obiettivi lo Stato eroga alle Poste 262,4 milioni all’anno

Il contratto, è entrato in vigore il primo gennaio 2016 ed ha anche ottenuto il via libera della Commissione europea

Il Ministro Guidi nel sottoscrivere il contratto ha dichiarato che “Poste è un asset per il Paese: e lo è a prescindere dalla composizione del suo azionariato. Lo è per quello che è e per quello che fa. Questo spiega l’attenzione e la determinazione con cui siamo arrivati alla sottoscrizione del contratto che costituisce l’architrave del forte progetto di valorizzazione e rinnovamento di Poste Italiane e, parimenti, il necessario strumento per il conseguimento dell’obiettivo di coesione sociale e territoriale che la legislazione europea e nazionale ascrivono al servizio universale postale”

Il Ministero dello sviluppo economico ha affidato il servizio fino al 30 aprile 2026.

Ma le Poste osservano che la situazione finanziaria avrà un notevole flessione considerato che la Legge 2017 per il mercato e la concorrenza (art.1, comma 57 lett. b) ha abrogato, a decorrere dal 10 settembre 2017, l’art.4 del d.lgs.261/1999 concernente l’affidamento in esclusiva al fornitore del servizio universale (Poste Italiane S.p.a.) dei servizi inerenti le notificazioni di atti giudiziari e di multe.

Ed anche per tali ragioni e per la forte flessione della posta massiva già da tempo Poste Italiane sta attuando una nuova politica che prevede il taglio di costi, sportelli e postini, chiudendo Uffici postali minori e riducendo la consegna delle lettere a cinque giorni ogni due settimane (anziché cinque a settimana come previsto dalle norme europee): lunedì, mercoledì e venerdì in una settimana e martedì e giovedì in quella successiva, in particolare nei piccoli comuni.

L’obiettivo finale è di ridurre il passaggio del postino in più di 5.200 comuni italiani) su 7.998 esistenti) , fino a interessare circa il 25% della popolazione italiana( negli altri 2798 medio/grandi comuni abita il 75% della popolazione) .

Nel mentre in 1.900 comuni italiani, tra più grandi, è stata introdotta una rete di distribuzione privata parallela.

Con un prossimo articolo vi diremo in quali comuni calabresi sarà ridotto il servizio di consegna della posta

Pubblicato in Italia
Pagina 1 di 2
BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy