BANNER-ALTO2
A+ A A-

ferraro2Nella splendida cornice dell’Atlantis Park di Longobardi, una terrazza sul Mar Tirreno, dove nelle giornate più nitide è possibile ammirare all’orizzonte lo Stromboli e l’arcipelago delle Isole Eolie, si è concluso lo scorso weekend il “1° Trofeo Karting Circuito Cittadino San Nicola Saggio”, dedicato al Santo patrono cittadino.

L’evento promosso dalla Pro Loco di Longobardi, è stato possibile realizzarlo grazie alla collaborazione con l’A.S.D. Raceway Karting Riviera dei Cedri nella persona del suo Presidente FILIPPELLI Benedetto, il quale con il suo fantastico team, il Direttore di Gara MARTINA Francesco e tutto il personale preposto di ACI SPORT che ne hanno curato la parte agonistica, hanno messo a disposizione tutta la loro esperienza e professionalità per la buona riuscita della manifestazione kartistica.

Durante questi giorni, numerose sono state le iniziative che hanno arricchito la manifestazione, grazie agli istruttori karting della Scuola Federale ACI SPORT “Michele Alboreto” e di Endas Cosenza con la presenza della Dott.ssa MELE Annamaria. L’evento è stato arricchito dalla “Kart Experience”, che ha dato la possibilità a grandi e piccoli di effettuare alcuni giri, con go-kart da noleggio singoli e biposto, sul tracciato realizzato “ad hoc”, ottenendo grandissimi apprezzamenti dai più piccoli. Chissà che, tra loro, non si nasconda un futuro campione di domani.

Il pezzo forte delle 3 giornate è stato il Ferrari Day! I tanti appassionati della "Rossa" tutta italiana hanno potuto ammirare oltre 40 Ferrari provenienti dalle Scuderie Club di Sicilia, Puglia, Basilicata e Calabria, grazie alla collaborazione con la Scuderia Ferrari Club di Catanzaro nella persona del Presidente Mimmo Tiriolo. Il Club, da sempre attento alle tematiche sociali, ha voluto incontrare con una sua piccola rappresentanza gli ospiti di “Villa Adelchi”, struttura di eccellenza presente a Longobardi, dove sono stati accolti da un clima festante e gioioso. Nell’area paddock presenti anche le storiche 500, a cura del 500 Italia Club Coordinamento Tirreno Cosentino nella persona del fiduciario Sig. SCONZA Leonardo.

La gara a cronometro, valida quale prova unica del Trofeo Karting Circuito Cittadino San Nicola Saggio della Zona 7 – Calabria/Basilicata, ha visto protagonisti tredici piloti che, nelle diverse categorie, si sono dati battaglia sul circuito cittadino lungo circa 1,2 kilometri a suon di giri veloci. Sul podio sono saliti trionfanti FERA Mirko nella classe Entry Level, VIRELLI Simone nella classe 60 Mini, NISTICÒ Miriam nella classe X30 Junior, DE MARIA Domenico nella classe 125 Club, PAGANO Rosario nella classe KZN Over e GIOVINAZZO Rocco nella classe regina la KZ2, inoltre, vincitore del premio quale primo assoluto è il giovanissimo pilota Giglio Stanislaw Salvatore della Classe Entry Level, mentre vincitore assoluto di questa prima edizione il giovanissimo FERA Mirko nella stessa classe.

L’evento, è stato possibile realizzarlo grazie al patrocinio dell'Amministrazione comunale di Longobardi, al prezioso supporto delle Associazioni "Silvia" e Associazione “Tauriana 2009”, Associazione “ Le Aquile”, agli sponsor, ma anche e soprattutto ai tanti cittadini longobardesi che spontaneamente si sono prestati a dare il loro supporto in tutte le fasi della competizione. Un ringraziamento doveroso va ai tanti espositori, alle strutture ricettive presenti nel Parco Atlantis e ai produttori locali che con i loro stand enogastronomici hanno potuto far conoscere al pubblico presente le tante specialità e delizie della gastronomia del territorio. Perché Longobardi, non è solo arte, cultura, gastronomia, ma da oggi anche sport.

Pubblicato in Longobardi

trofeo kartingLa Pro Loco di Longobardi, con il patrocinio del Comune di Longobardi e la collaborazione della A.S.D. Raceway Riviera dei Cedri, Cosenza Corse, Scuderia Ferrari Club e 500 Italia Club, è lieta di presentare, il 1° Trofeo Karting Circuito Cittadino “San Nicola Saggio” nelle giornate del 20,21 e 22 settembre 2019.
Tre giorni immersi in un’atmosfera unica, che accoglierà migliaia di appassionai o semplici curiosi presso l’Atlantis Park di Longobardi, con una serie di eventi:  

“Kart Experience”, la possibilità di effettuare un giro pista accompagnati da Istruttori Federali della Scuola Federale Karting “Michele Alboreto” a bordo di kart da noleggio;

raduno Ferrari grazie alla collaborazione con la Scuderia Ferrari Club di Catanzaro;

esposizione di auto da corsa da parte della Scuderia Cosenza Corse;

raduno delle 500 a cura del 500 Italia Club e tantissime altre sorprese.

Per ogni ulteriore informazione e/o per iscriversi alla gara: www.longobardimotorsport.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Longobardi

Nicola Bruno LongobardiRiceviamo e pubblichiamo.

Longobardi - <<Dopo 228 anni, dalla sua beatificazione, frà Nicola Saggio da Longobardi (1650-1709), è stato iscritto, lo scorso 23 novembre, da Papa Francesco, nell’albo dei santi. Una grande gioia –ha commentato Nicola Bruno, capogruppo di minoranza- per la nostra comunità che ha atteso, per secoli, il grande evento. Da domenica scorsa, il culto di S. Nicola da Longobardi è stato esteso alla chiesa universale. Il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, nella “petitio” rivolta a Papa Bergoglio, durante la celebrazione eucaristica, svoltasi in piazza S. Pietro, il 23 novembre u.s., alle 10, per la canonizzazione dell’umile fraticello, ne ha sottolineato “la speciale predilezione verso i poveri e gli infermi”, “le frequenti visioni sulla Santissima Trinità”, “la fama di catechista”. La nostra terra, Longobardi, è terra di santi. Patria di S. Nicola Saggio, del Beato Arcangelo di Carlo, dei Servi di Dio Francesco Preste, Elisa Miceli ed Arcangela Filippelli, ma anche di bellezze storiche legate al culto, come la monumentale chiesa comunemente detta di S. Francesco di Paola o la millenaria chiesa della Tauriana>>. La recente canonizzazione di S. Nicola <<può e deve essere viatico –continua l’avvocato Bruno- di possibili e inediti sviluppi del nostro territorio e della sua attrattività, proprio all’insegna del turismo religioso>>. Questa nuova frontiera del turismo, in forte espansione in Italia ed in Europa, <<può essere la chiave di volta di Longobardi, da inserire, oggi, nel prestigioso circuito di “Aurea”>>. E’ necessario, però, <<”fare sistema”, recuperando la volontà di un protagonismo attivo e coinvolgente senza tatticismi, gelosie o, peggio ancora, logiche di campanile>>. Per questo motivo <<chiediamo, con forza,  -aggiunge Bruno- alla maggioranza di prendere in considerazione la nostra proposta, dello scorso 26 giugno, di istituire una commissione speciale, finora, rimasta lettera morta, per siglare subito un protocollo d’intesa con la regione Calabria, la provincia di Cosenza e le istituzioni ecclesiastiche, finalizzato alla valorizzazione ed alla promozione di un percorso religioso che sia anche occasione di sviluppo sociale, economico e culturale per la nostra comunità locale>>. Ma se non si prova <<”a fare gioco di squadra” –conclude il non si avvierà quel processo virtuoso che riguarda ed investe tutti>>.

SAN NICOLADopo tanta attesa il grande giorno è arrivato, Papa Francesco ha canonizzato il "nostro" San Nicola Saggio da Longobardi.

Il Santo Padre, richiamandosi alla vita del santo, ha ricordato come «i pastori della Chiesa devono essere buoni pastori, capaci di radunare dalla dispersione, in cerca della "pecora perduta", mai "mercenari".

Il Comune di Longobardi, in collaborazione con l’Ordine dei Minimi, la Parrocchia di S. Domenica V e M. e del “Circolo Culturale Beato Nicola Saggio", ha patrocinato 4 pullman di pellegrini che sono andati a Roma a rendere omaggio al santo patrono di Longobardi.La decisione presa da Papa Francesco ha per noi un significato speciale, il frate di Longobardi, è il primo religioso dell'ordine dei Minimi a ottenere la canonizzazione, dopo il fondatore.

La gente ha compreso l’importanza dell’evento e c’è stata una grande risposta popolare. Resta l’amarezza per il comportamento della Regione, che ha deciso di indire le elezioni regionali proprio il 23 novembre, snobbando le decine e decine di atti deliberativi dei tanti comuni che hanno accolto l’appello del consiglio comunale del Comune di Longobardi e della Conferenza Episcopale Calabra.

Chiaramente il 23 è una tappa di un percorso molto più complesso e affascinante, infatti abbiamo già predisposto un progetto articolato, che toccherà i seguenti punti:

o   Recupero urbano luoghi del Santo;

o    Percorsi educativi per studenti, attraverso visite guidate nei luoghi del “santo”;

o   Processo di divulgazione dell’immagine di S. Nicola Saggio da Longobardi nel mondo.

Abbiamo già attivato la procedura per l’emissione di un francobollo dedicato a Fra Nicola Saggio da Longobardi, da emettersi nell’anno filatelico 2015 in occasione dei festeggiamenti del 3 febbraio p.v.

Tra poco indiremo un referendum popolare per inserire l’immagine del santo nel Gonfalone Comunale, pensiamo ad una grande partecipazione collettiva dal basso, alla quale tutti cittadini saranno chiamati ad esprimersi.Come ho detto più volte, non vi nascondo che, nonostante i molti anni che ho passato nelle istituzioni, ieri 23 novembre, ho provato un sentimento di gioia misto ad una notevole  soggezione. Ora è auspicabile che tutte le istituzioni, comprendano a pieno l’importanza della figura del nuovo santo calabrese, riconoscendo una centralità nella programmazione regionale.

 

Il sindaco - Giacinto Mannarino

Pubblicato in Longobardi

Il 23 novembre è il giorno della canonizzazione del Beato Nicola Saggio.

Contemporaneamente è il giorno (altrettanto atteso) delle elezioni regionali (e forse di diversi comuni)

Non va bene!

Ed allora maggioranza ed opposizione (uniti) di Longobardi chiede il rinvio delle votazioni, ma nemmeno rispondono.

Anche Nunnari chiede ai presidenti di giunta e consiglio di non fare le elezioni il 23 novembre in coincidenza della canonizzazione del Beato Nicola Saggio

Ecco il testo scritto da monsignor Salvatore Nunnari, nella sua qualità di presidente della Conferenza episcopale calabra, ai presidenti della giunta e del consiglio regionale per chiedere che le elezioni regionali non si svolgano il 23 novembre.

E’ intervenuto anche il correttore provinciale dell'Ordine dei minimi di Calabria e Puglia, Padre Gregorio Colatorti il quale ha dichiarato che "Questo evento sarà vissuto nello stile del nostro Ordine con semplicità ed essenzialità sia a Roma, sia a Paola e sia a Longobardi. Il Beato Nicola Saggio è un santo della Calabria e non solo della nostra Chiesa". "Pertanto rivolgo un appello alle autorità e al buon senso dei politici calabresi affinché la data delle prossime elezioni regionali sia rivista e non coincida con la canonizzazione del Beato Nicola Saggio. La canonizzazione non è solo un evento religioso, ma anche culturale, sociale e storico per la Calabria".

Il bello è che in linea con questo assunto ( evento culturale) aveva preso parola l'assessore regionale alla cultura Mario Caligiuri il quale aveva dichiarato ( pubblicato il 16 Agosto) : “Il prossimo 23 novembre, a Roma, in Piazza San Pietro Papa Francesco proclamerà un nuovo Santo calabrese: Nicola Saggio da Longobardi, appartenente all'Ordine dei Minimi. Per preparare la comunità calabrese a questo grande evento di fede, l'assessore regionale alla cultura Mario Caligiuri ha partecipato alla seduta del consiglio comunale straordinario di Longobardi, comune natale del futuro Santo. Nel corso dell'incontro, promosso dal primo cittadino Giacinto Mannarino, sono intervenuti anche il vicepresidente della Provincia di Cosenza Domenico Bevacqua, il Provinciale dei Minimi di Paola Padre Gregorio Colatorti e il postulatore della causa di canonizzazione Padre Ottavio Laino, che sta scrivendo un testo dedicato al futuro Santo, informando anche della ripubblicazione del libro di Antonio Bellantonio “Nicola Saggio. Più in alto delle aquile”.

Caligiuri ha evidenziato come la Calabria sia una terra di grande spiritualità, ricordando, tra gli altri, San Fantino da Taureana, i monaci basiliani, i santi venerati dalle Chiese d'Oriente e d'Occidente San Nilo e San Bartolomeo, le figure gigantesche di San Francesco di Paola e San Bruno fino ai mistici dei nostri giorni Natuzza Evolo e Fratel Cosimo.

L'assessore ha anche ribadito le iniziative nel turismo religioso e l'attenzione della Regione Calabria verso i beni ecclesiastici, a cominciare dalla Basilica di San Francesco di Paola, dove si trova la tomba del futuro Santo della Chiesa cattolica, Nicola Saggio da Longobardi.”

Che figura!

E non manca la riflessione del capogruppo del Nuovo centrodestra in consiglio regionale, Gianpaolo Chiappetta, il quale dichiara : «La motivata richiesta rivolta dalla Conferenza Episcopale Calabra in ordine alla data del 23 novembre e alla contemporaneità con la solenne canonizzazione del beato Nicola Saggio da Longobardi, frate dell'ordine dei Minimi di San Francesco di Paola, non è stata tenuta nella considerazione che meritava. Quello del 23 novembre è, per la Chiesa calabrese e per i tanti che si riconoscono fortemente nella spiritualità minima, un appuntamento di straordinario valore spirituale e comunitario; una delle poche occasioni nelle quali, anche attraverso questa storia di santità, i fedeli calabresi potevano ritrovarsi e riflettere sulle proprie radici e sul significato del legame che li unisce al Santo di Paola e a coloro che seguendo il suo insegnamento sono stati testimoni di una fede coraggiosa. Era una richiesta da considerare nel suo significato proprio ed era opportuno non fissare la data delle elezioni regionali il 23 novembre, senz'altro un momento di democrazia ma anche di inevitabile divisione proprio nel giorno solenne in cui una figura come quella del Beato Nicola e il carisma minimo potevano dire tanto ai calabresi ed alle nostre comunità. Occorreva prestare più attenzione alla richiesta esplicita formulata dai capigruppo di maggioranza nelle scorse settimane e cioè fissare le elezioni nella data del 9 novembre. Avremmo avuto riguardo per un avvenimento importante come quello della canonizzazione di un calabrese e, passatemi l'espressione, utilitaristicamente avremmo anche chiuso con due settimane d'anticipo queste inutili e noiose liturgie di una politica che, in costanza di una grave e perdurante crisi economica, è alla ricerca di una sintesi troppo ricercata e faticosa e che successivamente e troppo spesso ha avuto come significato quello di un insopportabile immobilismo».

Non manca infine il leader di Diritti Civili Franco Corbelli il quale chiede al Ministero dell'Interni e al Presidente f.f., della Regione Calabria, Antonella Stasi che , almeno, venga allestito un seggio nei pressi del vaticano per dare la possibilità ai tanti fedeli calabresi a Roma per la canonizzazione di Fra Nicola di votare per le regionali, sostenendo che: “E’ grave e assolutamente ingiustificato negare di fatto alle migliaia e migliaia di fedeli calabresi, che il 23 novembre saranno presenti a Roma per la Canonizzazione di Fra Nicola da Longobardi, il diritto al voto. Perché di questo si tratta. I fedeli calabresi si vedrebbero difatti negato il loro diritto al voto, per la consultazione regionale, in programma in Calabria per lo stesso giorno dell’importante, storico evento religioso per la Chiesa calabrese. Le istituzioni hanno il dovere di rispettare una giornata destinata a restare nella storia della Chiesa e del popolo calabrese. Per questo essendo stata fissata e confermata, lunedì, dalla Presidente f.f. della Regione, Stasi, la data del 23 novembre per le Elezioni regionali, Diritti Civili propone un seggio elettorale speciale per consentire alle migliaia di fedeli di essere presenti a Roma allo storico evento religioso e di poter anche esercitare il loro diritto al voto”.

E che nessuno pensi che qualcuno voglia i voti della chiesa!

Affatto!

Infatti nessuno di questi sarà candidato alle regionali!

San Nicola pensaci tu!

Pubblicato in Calabria

papa FrancescoIl prossimo 23 novembre, a Roma, in Piazza San Pietro Papa Francesco proclamerà un nuovo Santo calabrese: Nicola Saggio da Longobardi, appartenente all'Ordine dei Minimi.

Per preparare la comunità calabrese a questo grande evento di fede, l'assessore regionale alla cultura Mario Caligiuri ha partecipato alla seduta del consiglio comunale straordinario di Longobardi, comune natale del futuro Santo. Nel corso dell'incontro, promosso dal primo cittadino Giacinto Mannarino, sono intervenuti anche il vicepresidente della Provincia di Cosenza Domenico Bevacqua, il Provinciale dei Minimi di Paola Padre Gregorio Colatorti e il postulatore della causa di canonizzazione Padre Ottavio Laino, che sta scrivendo un testo dedicato al futuro Santo, informando anche della ripubblicazione del libro di Antonio Bellantonio “Nicola Saggio. Più in alto delle aquile”. Caligiuri ha evidenziato come la Calabria sia una terra di grande spiritualità, ricordando, tra gli altri, San Fantino da Taureana, i monaci basiliani, i santi venerati dalle Chiese d'Oriente e d'Occidente San Nilo e San Bartolomeo, le figure gigantesche di San Francesco di Paola e San Bruno fino ai mistici dei nostri giorni Natuzza Evolo e Fratel Cosimo. L'assessore ha anche ribadito le iniziative nel turismo religioso e l'attenzione della Regione Calabria verso i beni ecclesiastici, a cominciare dalla Basilica di San Francesco di Paola, dove si trova la tomba del futuro Santo della Chiesa cattolica, Nicola Saggio da Longobardi.

santita Nicola Saggio Longobardi

Pubblicato in Longobardi
BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

Meteo - Catanzaro

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy