BANNER-ALTO2
A+ A A-

CAS NINFA MARINA

Desta molta preoccupazione tra i residenti la questione delle tre persone trovate positive al coronavirus presso il centro CAS “Ninfa Marina” di Amantea.

 

Due Bengalesi ed un Nigeriano al momento le persone positive al coronavirus, quest’ultimo già conosciuto alle nostre forze dell’ordine per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, pare al momento non sia presente all’interno del centro.

 

Pertanto pare sia in itinere una caccia all’uomo da parte dell’Arma dei Carabinieri.

 

Voci attendibili ci hanno informato che entro la serata di oggi o al massimo entro domattina, tutti i 150 ospiti del centro CAS verranno sottoposti a tampone per covid 19, anche per dissipare voci insistenti di minori non accompagnati con sintomi influenzali all’interno della struttura.

 

Intanto pare sia intervenuta la politica che “conta” con pressioni per il trasferimento, in centri specializzati, per i tre positivi, oltre che per gli extracomunitari eventualmente contagiati dagli ospiti nella struttura cittadina.

 

Nessuna azione razzista, ci confermano, solo una oculata procedura contenitiva che vedrebbe azzerata la possibilità di eventuali ulteriori contagi, data la carenza, conclamata, di controllo e vigilanza all’interno della struttura CAS.

 

Intanto una buona notizia c’è, la famiglia del ragazzo positivo di Amantea, delle scorse settimane, ha effettuato il test con esito negativo.

 

Vi aggiorneremo ulteriormente

 

 

Pubblicato in Primo Piano

unnamedAccertati 3 casi di positività nel centro di accoglienza straordinaria di Amantea. Spero sia stato tutto circoscritto, e soprattutto sia stata avviata la ricerca di tutti i possibili contatti con in tre positivi. Ovviamente nessun allarmismo, le tre persone sono già in isolamento, ma in questo momento bisogna essere prudenti sulla gestione dei positivi e di tutti gli immigrati presenti nel CARA di Amantea. Nella giornata di domani, cercherò di approfondire come la commissione straordinaria, si determinerà per attivare tutte quelle misure necessarie per la tutela della popolazione e degli stessi immigranti del centro.

Mi raccomando, non abbassiamo la guardia!!

Fonte notizia Vincenzo Lazzaroli 

Pubblicato in Primo Piano

MONUMENTO PRIMA 1Il monumento ai caduti del mare, posizionato al centro del lungomare di Amantea, ha riacquistato finalmente la giusta importanza simbolica, dopo la riaccensione della sua illuminazione.

Nei giorni scorsi, ho chiesto al responsabile dell’ufficio tecnico del comune di Amantea, Ing. Stellato, di ripristinare i proiettori che illuminano il monumento ai caduti del mare, in quanto risultavano da mesi non funzionanti.

Il monumento in quelle condizioni nelle ore serali, perdeva il suo fascino e, ai tanti visitatori, la sua bellezza passava purtroppo inosservata.

Ieri, a seguito dell’intervento degli addetti al servizio manutentivo che ringrazio, coordinati da Franco Guido, il proiettore che illumina a giorno il monumento è stato ripristinato.

Voglio altresì segnalare, che solo pochi giorni fa, già lavoratori in mobilità coordinati dal dipendente comunale Aurelio Staccuneddu, avevano provveduto a ripulire tutta la zona del monumento, rendendo quest’angolo del lungomare certamente più ordinato, per come giusto che fosse.

Grazie ad un ottimo lavoro di squadra, si è completata l’opera e il luogo simbolo della nostra comunità che vive di mare, ha ritrovato il giusto il significato, onorando la memoria di chi ha sacrificato la propria vita in mare.MONUMENTO DOPO.1

Non nascondo tutta l’emozione che questo momento mi ha creato, soprattutto ieri sera; recandomi sul lungomare per constatare che l’eliminazione funzionasse regolarmente, notavo alcuni turisti fermi nei pressi del monumento, che si facevano immortalare con i loro telefonini davanti il monumento, apprezzando la bellezza del posto. Evidentemente il destino o qualcuno più in alto ha voluto mandare un segnale di gratitudine alla comunità amanteana per il nobile gesto.

È sempre gratificante contribuire con spirito di servizio, alla concretizzazione di piccoli dettagli che aiutano a migliorare e a far crescere nostro paese; sono sempre più convinto che se lavoriamo insieme, Amantea rinascerà. Avanti così !!

                                                                               “NOI PER AMANTEA”

Vincenzo Lazzaroli

Pubblicato in Politica

uli1Il circolo culturale amanteano Lo Scaffale,nella serata di venerdì 14 agosto,ha insignito Damiano Bruno quale Ulisse di Amantea 2020. La manifestazione si è tenuta presso il palazzo Carratelli, nel centro storico  ,sede della mostra intitolata all'eroe omerico ,alle sue lunghe peregrinazioni ,dopo la guerra di Troia durata dieci lunghi anni.  Ulisse ,con la sua sete di sapere , è uno dei personaggi più importanti dell'opera di Omero e l'episodio delle sirene è sicuramente uno dei più affascinanti e misteriosi. Nel XII libro dell'Odissea la maga Circe avverte Ulisse e i suoi compagni del canto melodioso ma pericolosissimo delle sirene ,volto di donna e con la coda di pesce , per cui Ulisse si fa legare all'albero della nave e fa turare le orecchie dei compagni con la cera per scongiurarne la morte . L'azione di Ulisse con le molte avventure per approdare finalmente alla volta dell'amata Itaca , è particolarmente significativa perché il nostro eroe è sempre proteso alla conoscenza ,a scoprire terre sconosciute, è un uomo audace,furbo ma avido di conoscenza  . Per tutto ciò lo Scaffale ha voluto fortemente premiare questo eroe così moderno individuando in Damiano Bruno ,così somigliante all ' Ulisse televisivo Bekim Fehmiu,delle caratteristiche fisiche ma anche interiori.uli2 La serata è stata valorizzata dalla brava Loredana Ponti che ha declamato dei versi dell'Odissea accompagnata dall'ottimo Gino Gallo che ne ha curato l'accompagnamento musicale. Un sincero e grato ringraziamento a tutti gli artisti che hanno partecipato alla mostra  con le loro opere  tra cui segnaliamo l'opera di Filippo Vita, ispirata proprio al canto delle sirene e consegnata al giovane Damiano in ricordo di questa edizione. Un sincero ringraziamento ai padroni di casa  Camilla e Gianludovico  De Martino . Allo Scaffale i nostri complimenti per la bella e attuale iniziativa .

Pubblicato in Cronaca

monumento lungomareIn questi giorni, dopo una serie di interlocuzioni con la commissione straordinaria e con il responsabile dell’ufficio tecnico, siamo riusciti a risolvere alcune pendenze, che gravavano sulla nostra Città; ecco le buone notizie.

1-     Ripristino dei semafori di via Garibaldi e di Campora San Giovanni; nei giorni scorsi, con il responsabile tecnico del comune di Amantea, Ing Stellato, siamo riusciti a programmare un intervento con la ditta incaricata, per rimettere tutto in funzione. Oggi ho seguito interamente le fasi del rispristino, fino a quando tutto è stato riportato alla normalità.

Finalmente dalle 15, i due semafori rimasti inattivi per tanto tempo, hanno ripreso a funzionare, e con la riattivazione degli impianti semaforici, la SS 18 sarà certamente più sicura per chi quotidianamente l’attraversa.

2-     Strada alternativa di collegamento per località Camoli; come anticipato nei giorni scorsi, mi sono interessato per sollecitare un intervento di pulizia e di rimozione del terreno di riporto. In questi giorni, i lavoratoti in mobilità, che ringraziamo per quanto in questi giorni stanno facendo sul territorio comunale, hanno ripulito le cunette e rimoso ciò che impediva il regolare passaggio sulla carreggiata.

Ora gli abitanti di Camoli potranno percorrere la strada alternativa con più serenità, rimane solo da attendere l’approvazione del bilancio per effettuare i lavori di messa in sicurezza della strada di collegamento principale.

3-     Lungomare; ho nuovamente ribadito la necessità di mantenete pulito e ordinato il lungomare.

I lavoratori in mobilità quotidianamente stanno operando in tal senso, bisogna solo prestare più attenzione ai dettagli. A tale scopo, ho fatto presente che le lampade dei proiettori che illuminano il monumento ai caduti del mare, non funzionano da molti giorni. Mi è stato assicurato che i ragazzi delle cooperative, provvederanno a stretto giro a sostituire tutte le lampade non funzionati. La riaccensione delle lampade, darà onore e giusta rilevanza ad un angolo del nostro lungomare, che porta con sé un significato importantissimo per la nostra comunità.

È davvero gratificante contribuire con spirito di servizio, alla concretizzazione di quelle piccole cose, che indubbiamente aiutano a migliorare il nostro paese; sono sempre più convinto che se lavorando insieme, Amantea rinascerà.

“NOI PER AMANTEA”

Vincenzo Lazzaroli

Pubblicato in Politica

vincenzo2020
Stamani mi sono recato al Comune di Amantea, ho buone ed importanti notizie da dare alla città.
1- Scuola Media Mameli; è pervenuto finalmente il progetto esecutivo della RTP di Verona, ora in tempi brevi sarà inviato al soggetto verificatore – IN /ARCH di Milano-  per la preventiva validazione per come stabilito dal codice degli appalti- art. 26 –D.Lgs. 50/2016-
Entro il mese di Ottobre, se non ci saranno imprevisti, mi è stato riferito,  partiranno le procedure di affidamento dell’appalto dei lavori.
Grazie al finanziamento accordato dalla Regione pari a 5.914.731,57  milioni di euro; il progetto si realizzerà prima con la demolizione del vecchio edificio e poi con la ricostruzione della nuova struttura scolastica.
Amantea avrà certamente un nuovo edificio scolastico all’avanguardia ad elevate prestazioni energetiche ed elevata sicurezza sismica.
2- Sede vecchio Municipio; è stata fatta la consegna dei lavori parziali per i lavori di ristrutturazione del vecchio edificio del centro storico, i tempi dettati dal crono programma per la consegna sono di circa 9 mesi.
3- Parcometri; nei giorni scorsi avevo sollecitato di velocizzare la procedura per l’avviamento della gara d’appalto. Oggi mi è stato riferito che stanno pregando la documentazione per indire la gara per l’affidamento del servizio.
4- Lungomare; ho sollecitato una verifica sulla disponibilità della quota parte rimasta nei bilanci comunali, del famoso mutuo di 2 milioni e 500 mila euro destinato alla realizzazione del nuovo lungomare. 
Notoriamente, quasi la metà di tale importo, venne girato dall’amministrazione Sabatino, per la realizzazione di altre opere ritenute all’epoca dei fatti più urgenti.
L’idea che si vuole perseguire per la ristrutturazione del lungomare, è quella di utilizzare le risorse riconosciute dalla protezione civile a seguito della calamità del dicembre scorso, con il residuo del mutuo, a patto che tale residuo esista ancora e sia presente nelle casse comunali.
5- Strada alternativa di collegamento per località Camoli; i questi giorni mi è stata segnalato che la strada secondaria individuata per raggiungere Camoli, presenta in alcuni tratti delle criticità, per tale ragione ho chiesto di effettuare un intervento di pulizia e di rimozione del terreno di riporto con il mezzo meccanico Terna, che con molta mi è stato confermato che verrà effettuato in questa settimana.
Il caldo non ci ferma, portiamo avanti insieme il nostro progetto civico “NOI PER AMANTEA”

Pubblicato in Politica

chianuraCrolla il solaio di un’abitazione il proprietario fa un volo di cinque metri.

Il cedimento è avvenuto in largo chianura al civico 4 e ha riguardato il primo piano di un vecchio immobile.
Una tragedia sfiorata: l'uomo, proprietario dello stabile, di origine Amantea ma residente a Roma, abita per le vacanze estive al piano terra, e delle informazioni che abbiamo ricevuto in redazione, è stato soccorso inizialmente dai propri familiari increduli dell'accaduto, immediati i soccorsi sono giunti oltre al 118 anche i vigili del fuoco ed i Carabinieri di Amantea.

E' accaduto poco prima delle 11 di questa mattina e i pompieri sono subito giunti sul posto dopo la chiamata del 118.
La zona è stata delimitata  con transenne e, in via precauzionale, sono state isolate alcune linee di gas e luce.
Poi, si è resa necessaria anche la provvisoria l'evacuazione di alcune case vicine per eventuali danni ai palazzi in prossimità.

Alcune famiglie hanno dovuto, dunque, abbandonare provvisoriamente la propria abitazione e vi potranno fare ritorno solo dopo che saranno ripristinate le condizioni di sicurezza.
Il piano dell'immobile interessato dal cedimento del solaio è al momento sotto la lente d'ingrandimento dei vigili del fuoco, alcune grosse crepe potrebbero aver compromesso la stabilità della struttura.
Le condizioni dell'uomo sono fin da subito apparse serie, ma pare, non sia in pericolo di vita.
Vi terremo aggiornati.

Pubblicato in Primo Piano

sede-sorical
Per più residenti ad Amantea nella zona di Santa Maria, oramai l'acqua è un bene di lusso ed è diventata una spiacevole abitudine non vederla scorrere regolarmente.

 

Una diminuzione della portata che sembrava essere stata risolta alcune settimane fa dopo un grosso mandato che il Comune di Amantea aveva fatto alla Sorical.

 

La pressione dell'acqua è molto bassa, con la conseguenza che dai rubinetti l'acqua fuoriesce a singhiozzo.

 

Abbiamo interpellato i tecnici del Comune che ci dicono che hanno alzato la pressione al massimo, ma la problematica non è stata risolta.

E' probabile che la Sorical non abbia aumentato la portata complessiva dell’acqua destinata al Comune di Amantea, come ogni estate, non ne sappiamo la motivazione probabilmente o non ne è stata richiesto l’aumento oppure non è stato adeguatamente corrisposto il pregresso con il fornitore Sorical, speriamo di saperne nuove al più presto.

 

Inoltre l'acqua che d'improvviso cessa di uscire dai rubinetti ha cambiato anche i comportamenti dei residenti :

“Io tengo in casa una tanica da venti litri perché oramai rimanere senz'acqua sembra essere diventata un'abitudine” .

“io dormo sul divano, mi metto la sveglia alle due, faccio la doccia di notte perché almeno la caldaia attacca, e dopo vado a letto”.

 

Che la rete di Amantea sia in colabrodo non è una novità, come senza nessun dubbio di essere smentiti lo è quella di quasi tutti i Comuni medio/grandi in Calabria.

I fondi sono sempre meno, inversamente proporzionale ai cittadini che evadono e sono pochi quelli che pagano le tasse, un cocktail esplosivo.

Un problema che la Commissione Straordinaria ha l’obbligo di risolvere, almeno morale, quello che nessuno politicante ha mai avuto il coraggio di fare, per non parlare della tasi.

Auguri Amantea

 

Pubblicato in Primo Piano

covid amanteaSul sito on-line di Repubblica che vi segnaliamo con il link in basso la videodenuncia del ragazzo pakistano malato di Hiv:
"Chiuso nel Cara per errore: aiutatemi"
Mian Nadeem Abbas, pakistano, da anni abitante di Amantea, con un regolare permesso di soggiorno, è stato trasferito per errore nelle strutture di quarantena accanto al Cara di Isola Capo Rizzuto, nei pressi di Crotone.
Motivo?
Era di fronte alla struttura di Amantea che per qualche giorno ha ospitato un gruppo di sopravvissuti ad uno sbarco, in seguito spostati a causa delle proteste che hanno bloccato il paese, e anche lui è stato costretto a salire sul pullman che trasferiva i migranti a Isola Capo Rizzuto. Nonostante abbia mostrato a tutti i suoi documenti, da giorni si trova nella struttura che ha filmato nel video inviato repubblica.it, senza sapere perché.
Sieropositivo e affetto da epatite B e C, quando ha capito che i suoi compagni di viaggio erano stati in contatto con positivi al Covid 19 ha iniziato ad avere paura.
Perché per lui, con un sistema immunitario compromesso, il coronavirus può essere mortale.
Negli audio inviati a Repubblica, di cui ascoltiamo un estratto, chiede: "Aiutatemi, sembra che mi abbiano arrestato"

https://video.repubblica.it/cronaca/la-videodenuncia-del-ragazzo-pakistano-malato-di-hiv-chiuso-nel-cara-per-errore-aiutatemi/364298/364854?videorepmobile=1

Pubblicato in Cronaca

ladro-in-casaAd Amantea occorrono più forze dell'ordine, lo diciamo da anni, soprattutto durante i mesi estivi, dove la popolazione aumenta se non raddoppia il numero e dove i furti nelle case sono all'ordine del giorno.
Da una segnalazione arrivata poco fa in redazione abbiamo avuto la certezza che questa mattina su Campora San Giovanni c'è stato un furto in un appartamento, ad aver perpetrato il furto pare siano state cinque persone vestiti in abbigliamento da mare, in una Golf di colore blu elettrico, nel caso qualcuno li noti è consigliabile contattare le forze dell'ordine.
Nella nostra città i furti nelle abitazioni private sono in continuo aumento, lo registrano i dati in possesso delle forze dell'ordine, quali azioni sono allo studio dell'Amministrazione Straordinaria per contrastare questo problema che mette a rischio la sicurezza dei cittadini?
Su questo problema, che ad onor del vero non riguarda solo Amantea ma tutto il litorale Tirreno Cosentino, settimana scorsa c'è stata una riunione in Prefettura.
Ricordiamo che per quanto concerne l'ordine pubblico la competenza delle forze dell'ordine è prerogativa del Prefetto.
Speriamo che nell'incontro che a breve, il Prefetto avrà a Roma, chiederà più personale per la tutela della sicurezza nella nostra città.
La Polizia Locale collabora con le forze dell'ordine, ma gli atavici problemi della carenza del personale a disposizione della polizia locale di Amantea non dà alcuna sicurezza ne su interventi tempestivi e ne di indagine.

Pubblicato in Primo Piano
Pagina 1 di 188
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy