BANNER-ALTO2
A+ A A-

antincendio

La normativa antincendio per il condominio

Considerata l'importanza e la delicatezza della materia, sono presenti nel nostro ordinamento giuridico varie norme antincendio a tutela della sicurezza negli edifici costituiti in condomini.

Tale normativa stabilisce, innanzitutto, la presenza obbligatoria di impianti antincendio in tutti gli edifici civili a partire da 12 metri di altezza antincendio (con altezza misurata dal piano terra alla apertura più alta), nonché i requisiti a cui debbono rispondere. L'area di accesso all'edificio ad es. deve possedere adeguate caratteristiche di larghezza, altezza e resistenza, per permettere il corretto avvicinamento delle autopompe dei V.d.F. in caso di intervento. Per gli edifici più alti, poi, deve garantirsi l'avvicinamento delle scale antincendio a tutti i balconi e le finestre di ogni piano. Minuziosi obblighi sono previsti in tema di scale ed ascensori, come la

larghezza e la ventilazione minima, nonché la verifica della resistenza al fuoco dei materiali utilizzati per la loro realizzazione.

I condomini di maggiori dimensioni, inoltre, debbono essere dotati di illuminazioni con alimentazione autonoma, che indichino le vie di fuga in caso di incendio e sfollamento. Ulteriori regole disciplinano il posizionamento delle centrali termiche del condominio e la presenza nell'edificio di idranti antincendio, con indicazione della pressione minima consentita.

Il certificato prevenzione incendi

Vari decreti ministeriali succedutisi nel tempo richiedono il certificato prevenzione incendi per edifici in regime di condominio, relativamente agli impianti per la produzione di calore, alle autorimesse private o pubbliche, ai ricoveri di natanti o aeromobili, ed ai vani ascensori e montacarichi.


Per le centrali di calore e le autorimesse, il certificato ha validità per sei anni dalla data di rilascio e deve essere periodicamente rinnovato a cura e sotto la responsabilità dell'amministratore di condominio. Per le altre attività elencate, invece, il certificato viene rilasciato "una tantum" e non ha scadenza, nè necessità di rinnovo se non intervengano modifiche. La normativa, a fini di semplificazione, prevede che se in un condominio vi siano più attività sottoposte al controllo dei V.d.F., venga rilasciato un solo certificato di prevenzione incendi, seppure con durata ridotta ad anni 3.


Gli obblighi dell'amministratore di condominio non si limitano, peraltro, al conseguimento del certificato ed al suo rinnovo, ma si estendono anche al mantenimento in efficienza delle attività e degli impianti antincendio, senza modificazioni rispetto alla situazione iniziale. Ogni violazione dei suddetti obblighi, comporta l'applicazione di sanzioni amministrative e penali all'amministratore, oltre all'eventuale blocco cautelativo degli impianti interessati.

Normativa antincendio e box condominiali

Per quanto concerne le autorimesse, infine, la normativa antincendio pone criteri diversi per l'assoggettamento a controllo.

Il parametro principale è la superficie, che deve essere superiore ai 300 metri quadri.
In presenza di tale requisito, il box condominiale deve rispettare una serie di regole che riguardano la comunicazione con il resto del fabbricato, le vie di esodo, i sistemi di aerazione naturale e di rivelazione, gli impianti di spegnimento, il sistema di evacuazione del fumo, la classe di resistenza al fuoco e la reazione dei rivestimenti.
In altri casi, invece, viene fatto riferimento al parcamento dei veicoli (superiore a nove o meno) per dettare prescrizioni e regole antincendio specifiche.


Leggi tutto... 0

ricetta

Alle volte, si dà una non corretta interpretazione per quanto riguarda le ricette, facili, veloci. Infatti, è da precisare, e questo da subito, che queste sono gustose e naturali. Inoltre, nell’andare a preparare queste tipologie di pietanze, non è necessario essere uno chef stellato, ma basta seguire un blog di cucina come Infariniamoci.

La semplicità, l’esaltazione del gusto e l’attenzione ai particolari e ai dettagli, non sono affatto in antitesi nello scegliere delle ricette che risultano essere tanto facili quanto veloci.

Siamo onesti. Cosa c’è di meglio nel creare un pranzo, una cena, come pure uno spuntino o una merenda, improvvisando, utilizzando materie povere, ma ricche di sapore? È, poi, l’amore e la cura che vanno a caratterizzare la effettiva creazione di un gustoso e sano piatto.

Prendiamo ad esempio uno dei più tradizionali piatti, la bruschetta. Pane, olio e pomodoro. Non sono forse elementi naturali, gustosi e che fanno bene alla nostra salute e al nostro spirito? Il condividerli con amici e parenti non è, forse, fonte di grande piacere e gioia?

Allora, mettiamo da parte le nostre remore e mettiamoci in cucina tranquillamente a preparare i nostri piatti anche sulla base di quelle che sono le innumerevoli e piacevoli ricette definite facile e veloci.

Una questione di scelta

Giustamente ognuno imposta la propria vita sulla base di scelte personali. Pur tuttavia, è innegabile che la qualità della vita passa anche attraverso le scelte alimentari che si fanno.

È ormai conclamato, che una cattiva alimentazione è alla base di tante malattie. L’abuso della opulenza alimentare, infatti, ha sconfinato apportando disastrose conseguenza perfino tra i più piccoli. Alla base di tutto ciò si colpevolizza sempre la mancanza di tempo.

Anche se in parte è vero, ma su ciò si dovrebbe dedicare un intero capitolo, i mezzi che la attuale tecnologia ha messo a disposizione delle moderne massaie, permette di creare delle pietanze sane e gustose, usufruendo, inoltre di tanti preziosi consigli sul come creare una ricetta che sia veloce e facile.

Senza andare a disturbare Einstein e la sua teoria sulla relatività del tempo, è indiscutibile che affermare di non avere neppure dieci minuti per creare un piatto sia propriamente una sciocchezza. È, principalmente un fatto di volontà e organizzazione.

Esempi di come soddisfare la fame in maniera veloce e semplice

Le ricette facili e veloci sono una fonte inesauribile per cucinare piatti sani e gustosi e che sanno, oltre a ciò, soddisfare tanto il palato quanto far cessare i gorgoglii provenienti dallo stomaco. La cucina e la preparazione di piatti non deve essere un qualcosa di stressante né, tanto meno, trasformarsi in un quotidiano incubo.

La parola magica è ottimizzare. Per esempio, quando il forno è caldo si possono cucinare rapidamente ottimi piatti, come pure un grande aiuto può arrivare anche dal forno microonde e dalla pentola a pressione.

Non si sta parlando di utilizzare cibi precotti, non si sta parlando di aprire una scatoletta e versarne il contenuto, ma di vere e proprio gustosissime ricette veloci e facili.

Oltre che alle tradizionali frittate, alle classiche insalate miste e via dicendo, si possono anche proporre piatti elaborati ed eleganti come ad esempio, la mozzarella ripiena, gli spaghetti con i fiori di zucca, come pure piatti etnici come lo Tzatziki.

Leggi tutto... 0

moda

Se si vuole donare uno speciale tocco al proprio stile, indiscutibilmente un accessorio che è di grande tendenza è proprio il papillon uomo. Un tempo, questo elegante accessorio veniva ad essere indossato principalmente in quelle che potevano essere delle formali occasioni, serali o cerimoniose.

 

Oggi, il papillon da uomo, come quella prodotti dallait alianissima Papillonart,  lo si potrà indossare anche di giorno. Non per nulla, potrà essere tranquillamente messo anche con un abbigliamento tipicamente casual, potendo, inoltre mixare in totale libertà, fantasie, tessuti e colori. Anche se la sua bellezza consente un quotidiano utilizzo con una certa dose di eccentricità, sarà bene, tuttavia, non esagerare.

L’estro è sempre apprezzato, ma in circostante lavorative, ad esempio, sarà bene non abusarne. Vi è da dire che i puristi del farfallino da uomo amano annodarlo da soli, comunque, specialmente le prime volte, si potranno anche acquistare quelli che sono già pre formati e, quindi, facilmente indossabili.

In ogni caso, ogni singolo modello presente sul mercato, consente di poter creare dei look personali e nuovi. Ma come individuare un modello giusto? Vediamo alcuni brevi suggerimenti su come abbinare e scegliere un farfallino per uomo.

  • Scegliere la camicia

Quando si deve scegliere la camicia da indossare con un papillon uomo, la valutazione fondamentale che deve essere fatta riguarda il dettaglio del tipo di colletto. Infatti, questo dovrebbe essere piccolo, oppure presentare le classiche punte alla francese, cioè quelle sfuggenti verso l’esterno.

 

  • Fantasia del colore

Una vecchia regola, ricorda che con una camicia a tessuto unico si possa abbinare un papillon in fantasia, mentre uno a tinta unita potrà essere indossato su una camicia a fantasia. Ma, come si sa, i principi fashion sono mutabili e offrono sempre nuove tendenze. Quindi, in sostanza, nell’abbinamento è bene affidarsi al buon senso, creando un disegno d’insieme che sia il più armonico possibile e che non vi sia visivamente un annullamento dei cromatismi.

 

  • Il gilet

Anche se non obbligatorio, il gilet è molto utile per spezzare lo spazio che si va a creare indossando una giacca. Ovviamente, se si indossa una giacca a doppio petto o un modello che ha una abbottonatura particolarmente alta, potrà essere omesso.

 

  • Con la camicia jeans

Un tempo, il solo pensiero di indossare un papillon per uomo con una camicia jeans era un qualcosa di oltraggioso. Oggi, tale visione è stata abbandonata, e, perciò, lo si potrà portare anche con su una camicia jeans senza nessuna difficoltà.

 

  • Le sue tradizionali forme

Usualmente questo capo ha tre tradizionali forme principali e cioè, a punta, stretto e allungato e a farfalla. Queste tre classiche forme potranno essere di varie grandezze.

 

  • Le nuove tendenza

Accanto alle tradizionali forme, oggi il farfallino da uomo è presentato, da sempre più numerosi stilisti, come un accessorio che si offre alla più disparate e fantasiose versioni. Non per nulla, è visto come un oggetto glamour in grado di andare a conferire unicità e fascino a chi lo vuole indossare. Ecco che allora, sui tappeti rossi delle sfilate si potranno anche ammirare papillon con piume, papillon in pelle e con borchie, e solo per ricordare alcune delle nuove tendenze presentate alla varie sfilate di New York, Londra, Parigi e Milano.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy