BANNER-ALTO2
A+ A A-

Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

spritz

Controlli serrati e quotidiani in città, soprattutto da parte della locale Caserma dei Carabinieri di Amantea, guidata dal Maresciallo Roberto Munafò, con un centinaio mezzi e attività commerciali controllate nel solo fine settimana.

 

Non si fermano, quindi, i controlli delle forze dell'ordine impegnate nell'ambito dell'attività, coordinata dalla Prefettura di Cosenza, per verificare il rispetto delle restrizioni in vigore per l'emergenza coronavirus.

 

Negli ultimi giorni diverse le sanzioni combinate.

 

Dopo aver controllato la provenienza, risultata fuori provincia, sono state multate 4 persone per circa 2.000,00 euro, che guidavano una auto tra le strade della città, senza nessuna motivazione valida.

 

Intensi anche i controlli sugli esercizi commerciali: molti quelli monitorati, nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Amantea hanno sorpreso, davanti un bar, nella centralissima via Margherita, quattro persone intente a brindare su un tavolino con aperitivi e stuzzichini.

 

 

Gli avventori sono stati sanzionati per 400,00 euro ciascuno, agli stessi veniva contestata la violazione amministrativa di cui all' art. 27 c.1 DPCM 02.03.2021, dato che non rispettavano il divieto di consumare in luogo pubblico cibo e bevande, inoltre si aggiungeva all' art. 1 c.5 DPCM 02.03.2021, poiché partecipavano ad una forma di assembramento di persone in luogo pubblico, il locale probabilmente subirà la sanzione accessoria della chiusura per 5 giorni, come prescrive la legge.

 

Un intervento necessario, spiega la Prefettura Cosentina, in questo momento di grave emergenza Covid, con i numeri sempre più alti nell'intera Regione e gli ospedali in grossa difficoltà, tanto da far diventare zona rossa l’intera Regione.

 

Settecento anni dalla morte di Dante

Mercoledì, 24 Marzo 2021 22:33 Pubblicato in Comunicati - Sport - Giudiziaria

dante - scaffale

L’Associazione culturale Lo Scaffale celebra la ricorrenza affidandosi all’acume letterario di Ada Musì, professoressa di Lettere e appassionata dantista, che da tempo ha intrapreso una feconda collaborazione con il sodalizio Amanteano.

 

“Spirito cibernetico”, così lo definì Gianfranco Contini. Fiorentino per nascita, Dante si formò in quella città, dilaniata da scontri tra fazioni dove a dominare era il pensiero di san Tommaso permeato su quello di Averroè.

 

Dante cacciato da Firenze Dante e Beatrice Dante e Ulisse Dante, intellettuale completo e ardito, poeta, filosofo, teologo, ma anche uomo politico e teorico della cosa pubblica, nel 1302 fu bandito e condannato a morte dai Guelfi neri.

 

Errò poi per vent’anni lontano dalla sua Firenze, provando… come sa di sal lo pane altrui e conoscendo la nostalgia del bell’ovile.

Da esiliato (exul immeritus), scrive da profeta, istruisce i contemporanei, edifica una cattedrale di parole fondata sul numero tre e sull’equilibrio delle parti in cui ogni elemento corrisponde a un altro, con l’obiettivo di un Tutto da elevare moralmente.

Egli assurge a simbolo di severità medievale perché è uomo medievale, legando il suo nome a quello di una donna: Beatrice. Lei è l’eletta, la donna angelicata, la creatura che si fa divina per condurre il Poeta in Paradiso.

 

Il Poeta incarna un mondo ormai lontano, ma il suo messaggio salvifico ci aiuta, soprattutto in un momento storico in cui le vicende che viviamo ci rendono fragili e disorientati: ecco come la Cultura ci viene in soccorso. E Dante, in questo senso, assume un significato catartico, proiettando l’umanità verso l’infinito, verso il Bello e verso l’amore per la Conoscenza. Attraverso i suoi eterni versi Egli ci ricorda di essere uomini tra gli uomini e che l’AMORE è il vero motore dell’universo intero.

     Ravenna conserva le spoglie del sommo Poeta e Firenze si addolora di non poterle custodire. Davanti alla sua tomba ci si emoziona e il cuore batte forte perché si è di fronte al Padre della nostra lingua, al genio così grande della Letteratura italiana e mondiale che ci ha lasciato un tesoro di inestimabile valore.

     Attraverso le sue opere, Dante s’innalza a simbolo della nostra identità nazionale, diventa orgoglio italiano e interprete irripetibile di quel bisogno universale di eternità che in maniera trasversale riguarda tutti noi.

RIFACIMENTO MURO CORECA, AL VIA IL PROGETTO

Mercoledì, 24 Marzo 2021 22:06 Pubblicato in Primo Piano

coreca

A seguito del decreto del Ministero dell’Interno con il quale è stato assegnato al Comune di Amantea un contributo di € 70.902,40 per affrontare le spese progettuali dell’intervento denominato “Ripristino delle strutture e delle infrastrutture danneggiate a seguito di calamità naturali e quindi il rifacimento muro di contenimento della strada stradale in località Coreca” è notizia di alcuni giorni fa che si è aggiudicato l’affidamento l’ing. D’Ippolito Francesco di Rende.

 

L’ing. Ippolito, attraverso la piattaforma TuttoGare.it, ha presentato una lettera di offerta per l’incarico professionale, e relativi allegati, dopo essere stato individuato a seguito di apposita ricerca di mercato.

 

La progettazione definitiva ed esecutiva dell’intervento avrà un compenso professionale stimato, relativo all’oggetto dell’incarico in esame, € 31.960,00, oltre oneri e Iva se dovuti, determinato alla luce del ribasso del 6% sull’importo posto a base d’asta, pari ad € 34.000,00, presentato dal professionista in sede di offerta.

 

Tanta attesa dunque per un progetto in se forse poco edificante per l'ingegnere D'Ippolito ma che per noi, che viviamo la città, diventa determinate.

Sono trascorsi 15 lunghi mesi, da quando, a seguito di una mareggiata abbattutosi nel dicembre 2019 sulla fascia tirrenica Calabrese, il muro di contenimento della ex strada statale 18, si è pesantemente inclinato con il rischio di cadere.

 

Più volte e per tutti questi mesi, tutta la città ha sollecitato l’intervento dell’Ente, poiché, con la sola Galleria di Coreca il rischio di rimanere isolati a sud è altissimo, adesso si spera che venga presto realizzato il progetto definitivo dell’intervento che prevede la demolizione e la ricostruzione del muro di sostegno per l’intera lunghezza.

 

Contestualmente al ripristino del muro dovrà essere realizzata anche la sua protezione, riprendendo magari un progetto già autorizzato in Conferenza dei Servizi nell’anno 2011, e non realizzato, a seguito dei danneggiamenti avvenuti nel frattempo per le mareggiate.

 

Foto presa in prestito dall'amico Andrea Scala

 

BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy