BANNER-ALTO2
A+ A A-

TRIBUNALESi è svolta oggi la prima udienza del processo Apa multiservizi per il quale si è costituito il comune di amantea. Il processo ha interessato tutti gli inquisiti tranne pileggi per ragione del suo precario stato di salute. In sostanza il suo processo è stato rinviato a maggio. A maggio anche la trattazione del processo per gli altri  inquisiti. Essi sono Emma pati, ex assessore comunale, Gianluca Cannara, ex assessore della giunta sabatino, linda morelli, ex presidente del consiglio della. Giunta Sabatino, Emilio caruso, ex comandante dei vigili, Giacomo bazzarelli, istruttore dei vigili.Mario aloe ex vicesegretario del comune di ąmantea, Concetta trafficante ex dirigente del comune di amantea. Fabrizio Ruggiero ex presidente della apa multiservizi da cui il processo ha preso il nome., ex presidente della cooperativa che gestiva il porto di amantea, Claudio Sama', Angelino Romeo, pino furfaro, Marcello Bruno Gregorio, Nicola raso, pasquale lo cane,

Pubblicato in Politica

Giorno 11 luglio con inizio alle ore 10.00 in sessione straordinaria il consiglio comunale sulle ultime vicende

Ecco l’ordine del giorno:

  1. Esame della situazione del disagio sociale nella città di Amantea;
  2. Comunicazione ( del) sindaco.

Nel primo punto si parlerà di anziani soli ma anche disabili, di mamme single, di minori, di persone in difficoltà.

Sicuramente si parlerà di censire le situazioni di fragilità sociale

Un compito difficile che non si comprende chi possa fare visto che ormai l’apparato comunale è così fragile che non riesce a svolgere nemmeno i compiti ordinari di competenza del comune.

A meno che non si intenda servirsi del volontariato .

Quello reale cioè quello che non si paga.

Difficile che il comune possa nominare «custodi sociali» ai quali potersi rivolgere e3 che potrebbero realmente misurare gli stati e la natura dei bisogni.

La comunicazione del sindaco sembra possa essere riferita alle recenti vicende di arresti e di avvisi di garanzia

A parte il decreto 8268 del 2 luglio con il quale è stata revocata la nomina di assessore ad Emma Pati mantenendo a se le competenze in materia di “ Pubblica istruzione , mensa, trasporti scolastici e Servizi tecnologici e manutentivi”, il sindaco parlerà anche delle determinazioni relative alla sospensione dal servizio dei dipendenti Emilio Caruso, Mario Aloe, Giacomo Bazzarelli.

Ovviamente le comunicazioni saranno influenzate dalle decisioni del Tribunale della Libertà che sembra si pronuncerà giorno 10 luglio

Peraltro ancora si aspettano le decisioni del GUP sui casi non ancora decisi.

E prima del consiglio ci si attende anche di sapere se saranno dichiarati nulli i contratti delle cooperative incisi dai sospetti della Procura.

Pubblicato in Campora San Giovanni

Le intercettazioni confluite nell’inchiesta della Procura di Paola sugli appalti pilotati nel Comune tirrenico. Alcuni degli indagati erano consapevoli: «Per questa cosa ci arrestano».

 

 

E i preventivi venivano concordati: «Ditemi di quanto lo avete fatto, così lo faccio 100 euro in più»

Per questa cosa ci arrestano e tu non te ne vuoi rendere conto». Con queste parole Domenico Pileggi, responsabile del settore manutenzione del Comune di Amantea, avvisava Emma Pati, assessore dello stesso municipio. In quegli istanti, nell’ufficio del funzionario, si stavano regolando le carte affinché il servizio di disinfestazione venisse affidato alla ditta “amica” del Comune, la Amas. E l’andazzo ad Amantea, cittadina tirrenica sulla costa di Cosenza, tra il 2014 e il 2015 sembra essere proprio questo. Riunioni fiume in cui si cercavano tutti i possibili sotterfugi per eludere la legge e con il cottimo fiduciario assegnare determinati servizi comunali a ditte che godevano di un canale privilegiato rispetto alle altre. È successo con la disinfestazione, con le mense scolastiche, con le strisce blu e con il porto turistico. Ma non ci sono solo le determine e gli impegni di spesa, in base a quanto emerge dalle carte dell’inchiesta, anche tentativi di concussione all’interno dello stesso ente affinché si possa guadagnare un extra in busta paga con un impiego in un servizio di pubblica utilità. L’indagine delle fiamme gialle, coordinate dalla Procura di Paola, ha portato all’arresto di sei persone (qui la notizia) accusate a vario titolo di concussione e turbativa di gara pubblica. Ma quanto prodotto consegna lo spaccato di una città che soffre gli “interventi” esterni attraverso un sistema, almeno in quegli anni, più che rodato e collaudato.

«Andiamo in galera insieme… nella stessa cella ci mettono». Domenico Pileggi all’assessore Pati lo dice più volte la fine che possono fare. Più volte bussano alla sua porta, c’è da fare la determina della derattizzazione e se è un servizio che può fare l’Asp – secondo quanto riportato dall’ordinanza – bisogna trovare un modo per aggirarlo. Emma Pati sembra badarci poco a quella preoccupazione. «Addirittura, ma come siete catastrofico» replica riferendosi all’eventualità di finire “al gabbio”. Quella dell’assessore contro le zanzare sembra essere una questione di vita o di morte, sia sua che dell’ente visto che quando le paventano la possibilità che quella somma da destinare alla disinfestazione potrebbe finire per pagare un personal computer per il Comune di Amantea lei risponde: «Mi sono fatta una cultura sulle zanzare ingegnè. Vedete tra aprile e maggio è il periodo giusto per fare queste operazioni». «Per le zanzare non mi conviene scusa… faccio un danno erariale», dice Pileggi ad un ingegnere comunale che con loro sta affrontando il problema e ricorda ai due come proprio l’affidamento per la disinfestazione delle zanzare è l’unico da non fare visto che da sempre ci pensa l’Asp. Pileggi e Pati fanno di tutto affinché si creino le condizioni adatte a fare in modo che il servizio finisca in mano all’impresa Amas. Ed è per questo che fanno una richiesta all’Asp di Cosenza sapendo che avranno risposta negativa e quindi potranno poi decidere come operare in tutta tranquillità. E Domenico Pileggi sa che quello che stanno tramando non è del tutto lecito, per cui sconsiglia all’assessore di parlarne al telefono. Fatto sta che, come annotano gli uomini della pg nell’ordinanza, questa richiesta all’Asp di Cosenza non è mai arrivata temendo una risposta positiva e facendo crollare in questo modo il castello di carta. Sulla scena compare Claudio Samà che interviene per conto della ditta Amas, il funzionario comunale allora chiama una delle direttrici delle scuole dove era prevista la derattizzazione e lei smentisce che ci siano dei topi nel plesso che dirige. Samà nell’ufficio del funzionario si trova a pennello, al punto che, finita la gara per la derattizzazione su suggerimento dell’ingegnere responsabile del procedimento, indica anche quali sono le ditte che devono essere contattate per la disinfestazione delle zanzare, in modo tale da inviare una comunicazione di una gara. Pileggi a Samà chiede anche quanto dovrebbe essere l’ammontare della spesa. Pileggi, scrive il pubblico ministero, avrebbe dovuto informarsi sul mercato elettronico, cosa che non è stata fatta. Ed in questo modo sarebbe stata favorita l’Amas.

Mario Aloe per Liliana Africano avrebbe avuto un bel progetto: farla entrare nello sportello del progetto Home Care Premium. E visto che le postazioni erano tutte occupate per fare entrare la collega, in base alla documentazione delle indagini, avrebbe tentato in tutti i modi di convincere Rosa Currenti, responsabile del progetto. È lapidario il gip. «Mario Aloe pubblico ufficiale ha agito in qualità di responsabile del progetto e responsabile dell’ufficio personale e servizi sociali del comune di Amantea di pressioni volte a far inserire nel progetto la dipendente Liliana Africano». Rosellina Currenti racconta in una intercettazione quanto si senta pressata dal collega. «Mi sono sentita minacciata», dice. E quando conversa telefonicamente con un suo amico che le replica dicendo che questa vicenda della raccomandazione gli sembra una “bambinata”, la dipendente comunale risponde: «Non è una bambinata». Il progetto Home Care Premium è stato proposto dalla Currenti durante il periodo di governo del sindaco Sabatino. Tutto partì da un avviso promosso dall’Inps in cui si prevedeva l’impiego di 3 dipendenti comunali. All’inizio in molti preferirono non aderire al progetto, ma quando si seppe di una remunerazione mensile di 800 euro le cose cambiarono. «Quando in Comune si seppe che il progetto veniva retribuito abbastanza bene – nell’ordine delle 800 euro extra stipendio per 5 ore di lavoro in più – si generò tra il personale del Comune di Amantea un interesse ad essere inserite successivamente nel progetto», dice la Currenti al pm. «Al che Mario Aloe, anche perché io ero la promotrice del progetto – prosegue – mi disse che doveva essere ampliato lo sportello gestionale e io gli risposi che non era possibile visto che l’avviso dell’Inps prevedeva solo 3 unità».

Servizi di assistenza e manutenzione del porto turistico, servizi mensa, servizio sul canile comunale, servizio delle strisce blu. L’importante era trovare il tramite giusto. Questo tramite spesso era, secondo la ricostruzione fatta dagli agenti della Guardia di finanza, l’ingegnere Domenico Pileggi, altre volte il capo della polizia municipale. Tutte le operazioni fatte avevano un solo fine: mantenere fede alla parola. Come successe con il porto turistico affidato alla cooperativa Gente di Mare di Bruno Gregorio dal responsabile del procedimento Domenico Pileggi. Quest’ultimo parla con Bruno Gregorio e gli dice: «Te l’affido». Poi in una conversazione intercettata dagli inquirenti si mette a fuoco come funziona il sistema degli appalti. «Allora il preventivo», dice Pileggi. «Allora la prima cosa il preventivo», replica Gregorio Bruno. «Ditemi quanto lo avete fatto – dice Fabrizio Ruggiero (rivolgendosi al titolare della Gente di Mare) – così lo faccio 100 euro in più»

Michele Presta Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Politica

E’ stata pubblicata stamattina la determina n 093 del 1 marzo 2017 avente ad oggetto “Avviamento al lavoro con contratto a tempo part-time ed indeterminato(del) la signora Faceto Giuseppina, nata in Cosenza il 21.4.1979 col profilo professionale di Agente di Polizia municipale accesso categoria C1”.

La determina è stata adottata il 24 febbraio scorso.

 

La signora Giuseppina Faceto prenderà servizio il 3 marzo 2017.

Si conclude in questo modo una vicenda che ebbe avvio con la determina n 115 del 2 aprile 2014 con la quale venne approvato il bando di concorso pubblico per titoli ed esami volto alla copertura di 7 posti di “Agente di polizia urbana” categoria C a tempo indeterminato e part time riservata ai soggetti in possesso dei requisiti di cui all’art 4 comma 6 del dlgs 101/2013 convertito in legge 125/2013 ed indetta procedura concorsuale dopo esser stata attivata precedentemente e con esito negativo la procedura di mobilità di cui all’art 34 /bis del dlgs n 1765/2001.

 

Poi il concorso.

Infine la determina n 4 del 4.1.2016 sempre del dr Aloe Mario con la quale sono stati approvati i verbali della commissione giudicante la selezione concorsuale di che trattasi ed approvata la relativa graduatoria di merito dalla quale si evince che una sola candidata è risultata idonea e quindi vincitrice.

Se la vicenda si chiude positivamente per una delle candidate non così per le altre 6 tra cui Africano Ornella, Bossio Teresa, Guido Rizzo Antonella, Perna Francesca Mafalda e Valeriano Marilena.

In favore del diritto delle stesse ad essere confermate nel rapporto di lavoro con il comune di Amantea recentemente si sono espressi sia la Cgil, sia lo stesso PD.

 

Le stesse, inoltre, sono state all’origine di una indagine penale dalla quale è nato il rinvio a giudizio dell’ex ragioniere comunale Giuseppe Sabatino.

E forse non finisce qui. Se è vero quanto si dice.

Pubblicato in Primo Piano

Il responsabile delle risorse umane dr Mario Aloe ieri ha emanato un bando per il conferimento di un incarico a tempo determinato ex art 110 comma 1 del dlgs 267/2000 e smi per la scelta e la nomina di un funzionario tecnuico per la prestazione dei servizi Ambiente-protezione civile-servizi tecnologici e manutentivi-datore di lavoro.

Il termine per la presentazione delle domande è l’8 febbraio 2017.

Possono partecipare alla selezione solo i candidati in possesso di titolo di studio di diploma di laurea in ingegneria e di almeno 3 anni di esperienza professionale con qualifica di funzionario nel’area tecnica in enti pubblici e con specifiche competenze nei settori indicati in oggetto.

Il rapporto di lavoro non potrà avere durata superiore al mandato elettivo del commissario prefettizio.(?)

La procedura di valutazione verrà effettata con una commissione giudicatrice appositamente nominata, formata da membri esperti in relazione all’area professionale in cui è allocato il posto.

La commissione ha a disposizione 15 punti per la valutazione del colloquio e 15 punti per la valutazione del curriculum.

I candidati ammessi alla procedura dovranno sostenere un colloquio finalizzato all’accertamento della preparazione professionale specifica, delle competenze ed attitudini personali possedute rispetto alle caratteristiche richieste per il posto da ricoprire, conoscenze specifiche in materie oggetto del presente avviso.

Occorrerà avere una valutazione non inferiore a 21/30.

Il colloquio si terrà il 10 febbraio 2017 ore 11.00 presso l’ufficio del personale.

Gli ammessi saranno pubblicati sul sito comunale il 9 febbraio 2017.

Il commissario prefettizio sceglierà tra i primi 3 candidati a seguito di un colloquio conoscitivo.

Il commissario potrà avvalersi della segretaria o dei sub commissari.

Ovviamente il comune dovrà rispettare tutte le condizioni disposte dal dlgs 267/2000.

Pubblicato in Cronaca

Per la storia ( i siti web, salvo attacchi hacker, durano nel tempo) la dottoressa Maria Luisa Mercuri è una funzionaria che svolge contemporaneamente le funzioni di segretaria generale del comune di Amantea , di dirigente dell’ufficio di ragioneria e di dirigente dell’ufficio tributi.

Troppe responsabilità quelle richieste ad una unica persona e peraltro da svolgere in un tempo settimanale ridotto.

Ora finalmente si è svolto positivamente( quello precedente, come abbiamo scritto, non aveva sortito l’effetto sperato e tutti i candidati erano stati dichiarato inidonei) il concorso per la copertura del posto di Funzionario dl servizio economico e finanziario del comune di Amantea e finalmente la dottoressa Maria Luisa Mercuri ha la possibilità di lasciare, almeno, questo importante compito lavorativo e di concentrarsi sugli altri due rimastigli .

Il dr Mario Aloe, infatti, con determina n 5 del 9.1.2017 ha approvato e fatto propri i 9 verbali del concorso a tempo pieno ed indeterminato per il posto di Funzionario dl servizio economico e finanziario

Ha altresì approvato la graduatoria di merito che vede vincitore il dr Vigliatore Gaetano con 54,30 punti.

Ora saranno espletate tutte le necessarie “verifiche” e successivamente nei prossimi giorni con separato atto si provvederà ala nomina ed all’assunzione.

La determina ha avuto il visto dell’ufficio di ragioneria ed è stata pubblicata ieri 10 gennaio all’albo Pretorio

Buon lavoro anche al nuove ragioniere Vigliatore Gaetano che prende il posto detenuto per oltre 40 anni dal ragioniere Giuseppe Sabatino, in atti padre del sindaco Monica.

Stamattina 31 marzo davanti all’edicola di Gaetano Campa iola non si riusciva a trovare modo di parcheggiare nemmeno una bicicletta.

 

Tre auto occupa vano interame te gli spazi per cicli e motocicli e perfino le strisce pedonali.

Inutilmente ho cercato con lo sguardo un vigile lungo via Margherita o Vittorio Emanuele per segnalare una condizione inaccettabile, peraltro attesa la disponibilità di diversi posti auto a pagamento.

 

Sono andato così a prendere il caffè e dopo più di una decina di minuti ho trovato la stessa situazione.

Scatto la foto e decido di andare a prendere l’auto per arrivare al lontano comando della polizia Municipale per parlare con il comandante Caruso ed è allora che mi viene detto del suo stato di malattia.

Non possiamo non fargli gli auguri di pronta guarigione.

 

Ed altrettanti auguri non possiamo non fare al dr Mario Aloe che con decreto sindacale in data odierna è stato incaricato della sostituzione del comandante Emilio Caruso.

A lui, al dr Aloe, partecipiamo questa ennesima dimostrazione della grave situazione del traffico amanteano, chiedendogli di operare decisamente per garantire una sia pure minimale, ma continua, presenza della Polizia Municipale sul territorio al fine di esercitare i necessari controlli del traffico e della sosta.

 

Segnaliamo, inoltre, la incomprensibilità della perdurante assenza della figura del vicecomandante per la cui copertura ci sembra assolutamente necessario bandire un immediato concorso.

Non ci sembra, infatti, accettabile il ricorso al dr Aloe che, evidentemente, non può esercitare oltre alle sue funzioni di vice segretario, di responsabile dell’ufficio affari legali, attività produttive ed affari del personale anche le competenze della Polizia municipale.

È di tutta evidenza l’abnormità del carico di lavoro gravante sul dr Aloe e la possibilità che egli non riesca ad attendervi come si impone in una cittadina che presenta le situazioni esposta dalla foto allegata.

Il Consorzio di cooperative sociali Nestore perde l’affidamento del Servizio di assistenza domiciliare integrata con servizio sanitario di cui i fondi PAC.

Lo ha disposto il responsabile dei servizi sociali dr Mario Aloe con determina numero 16 del 21 gennaio 2016 quale adempimento conseguente alla sentenza del TAR di Catanzaro n 096 del 13 gennaio 2016 .

Subentra alla Nestore l’Adiss Multiservice cooperativa sociale .

A giorni il Consorzio di cooperative sociali Nestore presenterà ricorso urgente al Consiglio di Stato.

Una vicenda che avrà sicuramente strascici.

Il Pac nasce dal Programma Nazionale Servizi di Cura che oltre 110 milioni di euro agli anziani non autosufficienti per 5.208.734 ore di assistenza con i quali sono stati finanziati 170 piani per gli Anziani approvati per complessivi 110 milioni di euro assegnati sui 130 milioni stanziati.

 

Si tratta di servizi diversificati e calibrati in ragione delle diverse regolamentazioni e esigenze territoriali delle quattro regioni obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia).

Il Secondo Riparto, interesserà le azioni intraprese fino al 1° semestre 2017, e avrà l’obiettivo di finanziare nidi e micronidi e di limitare gli interventi in conto capitale (ristrutturazioni e riadattamento di immobili per cui i comuni potranno attingere a fonti di altra natura) e ciò per confermare la caratteristica del PAC quale programma che finanzia prioritariamente la gestione.

Pubblicato in Politica

Il presidio della città, alla conferma della legalità, è assicurato dall’arma dei carabinieri.

Anche la Fiera, e non solo per l’ordine pubblico, ma anche per la regolarità dell’impianto fieristico.

 

E così stamattina il maresciallo Tommaso Cerza accompagnato dal brigadiere Giuseppe Rappoli hanno percorso le principali via fieristiche( Via Vittorio Emanuele, Via Margherita).

 

Proprio in via Margherita il maresciallo ha i contrato i dipendenti comunali addetti alla fiera ed alla assegnazione degli spazi dei box e degli stand.

Ci è stato segnalato anche un formale richiamo fatto dal comandante Cerza al responsabile dr Mario Aloe che è stato decisamente invitato “ a fare il proprio dovere”

Il comandante non ha preso in alcuna considerazione le blande giustificazioni addotte dal dr Aloe.

Gli astanti hanno preso atto di quanto sopra e la notizia ha fatto il giro della città.

Pubblicato in Primo Piano

mario aloeProsegue la riorganizzazione degli uffici comunali per rendere più funzionale l’apparato burocratico dell’ente. Nei giorni scorsi Maria Concetta Zagordo è stata assegnata definitivamente al ruolo di funzionario dell’ufficio tributi, colmando di fatto una lacuna che si era venuta a creare a seguito del pensionamento di Carmelo Zucco che ha diretto il settore negli ultimi anni. Fino ad ora è stato il segretario comunale Luisa Mercuri a dirigere l’ufficio. La nomina della Zagordo è stata salutata con soddisfazione dall’intero consiglio comunale nel corso dell’ultima seduta. Maggioranza e minoranza, infatti, riconoscono al neo funzionario le competenze e la professionalità necessarie.

Ma non è questa l’unica novità. Il sindaco Monica Sabatino, in ottemperanza a quanto previsto dall’articolo 75 dello Statuto comunale, ha nominato Mario Aloe quale vice segretario dell’ente locale. Lo stesso Aloe è attualmente responsabile del settore contenzioso, personale, attività produttive e servizi sociali. «Il regolamento vigente – spiega il primo cittadino – assegna al vice la mansione di collaborazione con il segretario generale nello svolgimento delle sue funzioni organizzative o di sostituzione dello stesso in caso di assenza o impedimento. Con l’affidamento di tale incarico garantiremo la continuità amministrativa ed un grado di maggiore presenza della funzione gerarchica apicale. L’esperienza di Mario Aloe, inoltre, consentirà di creare il giusto collante tra le diverse funzioni amministrative dell’ente, coniugando al meglio presenza e conoscenza».

Comunicato comune di Amantea

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 2
BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

Meteo - Amantea

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy