BANNER-ALTO2
A+ A A-

carceroRisposta scritta su facebook dal sindaco Mario Pizzino

I comuni indicati nella graduatoria approvata in modo definitivo sono già beneficiari di un importo di circa 300.000,00 euro ciascuno per un totale di euro 100.000.000,00. L'importo invece riportato  è relativo all'importo massimo richiesto da ogni ente locale utilmente collocato.

Quindi Amantea non è fuori, ma utilmente inserita. A tal proposito si è proceduto a redigere un progetto stralcio riferito ad un lotto funzionale del nostro Centro storico ed ad inviarlo al Dipartimento Regionale competente. Di ciò ringrazio il presidente della Commissione Consiliare  permanente Lavori Pubblici,  nonché delegato al Centro Storico Arch.Vairo ed il Responsabile del Settore Urbanistica e LL.PP. ing.Stellato per l'impegno profuso ed il finanziamento ottenuto.

Pubblicato in Primo Piano

chianuraCon decreto dirigenziale n 226 del 16 gennaio .

È stata approvata la graduatoria del concorso per il finanziamento dei centri storici. Ben 359 le domande. In graduatoria solo 359 progetti. 90 i progetti finanziati per 100 milioni di euro. Amantea è in 229esima posizione e quindi non rientra tra quelli finanziati. Purtroppo. La responsabilità si appartiene alla progettista il cui lavoro ha avuto un basso punteggio

Ora sarebbe bene coinvolgere anche nuovi tecnici e perché no anche i cittadini

Pubblicato in Primo Piano

presepeIl freddo pungente non é riuscito a fermare dalla partecipazione al presepe vivente che la gente ha potuto godere nel centro storico amanteano

un centro storico pieno di fascino. Tanta è stata la presenza di gente che si è dovuto ricorrere a graduarne l'accesso. Il merito va agli organizzatori, in primis per l'idea e poi per come il tutto è stato gestito

Certo che si è potuto notare la voglia di vita della cittadinanza. Complimenti. ora é bene non fermarsi

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato:

“Anche la Città di Amantea risulta beneficiaria del finanziamento relativo al progetto strategico per la valorizzazione del Centro storico cittadino ed il potenziamento dell'offerta turistica e culturale, curato con professionalità dal Presidente della Commissione consiliare permanente e delegato al Centro Storico Arch.Giuseppe Maria Vairo.

 

 

La convenzione è stata stipulata questa mattina presso il Dipartimento Urbanistica e Beni Culturali della Regione Calabria tra il sindaco di Amantea dott.Mario Pizzino ed il direttore generale Arch.Schiava.

Un investimento iniziale di 300.000 euro che aiuta anche il nostro paese a preservare l'identità e la storia del nostro splendido borgo antico  che negli ultimi anni ha dovuto fare i conti col costante spopolamento che spesso ha coinciso  con il costante deterioramento del nostro patrimonio culturale ed artistico.

Con tale finanziamento, che vedrà impegnato anche il neo funzionario dell'ufficio Tecnico ing.Francesco Stellato, oltre preservare alcune strutture presenti”.

Pubblicato in Cronaca

Ad Amantea sono presenti alcuni laureandi dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia.

I giovani laureandi seguono il Corso di Laurea Magistrale in Architettura per il Nuovo e l’Antico
Sono:

Giulia Fiorini

Giulia Romanato

Chiara Meneghello

Alessandro Nicolardi

 

 

 

 

I giovani laureandi stanno seguendo con i professori Pierluigi Grandinetti e Paolo Faccio il Laboratorio di Progettazione e restauro del patrimonio architettonico con particolare attenzione alla progettazione architettonica del nuovo in rapporto alla conservazione dell'antico.

O ragazzi si occupano dello studio del centro storico di Amantea borgo e del suo rapporto e collegamento con il castello.

Lo studio è focalizzato sulle parti che lo costituiscono e la relativa struttura, le aree pubbliche, la viabilità e i collegamenti all’interno del borgo.

Il fine è quello di rivitalizzare il borgo e migliorarne la fruibilità.

I complimenti al consigliere Vairo per la collaborazione richiesta ed ottenuta dalla pregevole università veneziana e dai giovani laureandi della stessa

Sarà bello che le indicazioni emergenti dagli studi dei giovani universitari siano resi pubblici ed orientino i proprietari degli immobili ed i loro tecnici.

Pubblicato in Primo Piano

Eccoci al giro di boa: manca una settimana all'evento che ravviverà il novembre belmontese!

Dalle 18:00 di lunedì 11 Novembre, in occasione di San Martino, i vicoli del centro storico di Belmonte si animeranno di arte, musica, cibo e soprattutto fiumi di vino novello!

Come funziona?

Non c'è biglietto d'ingresso: paghi ciò che consumi!

Con il bicchierino da collo, che puoi acquistare e riempire in 8 punti Wine Spadafora 1915 (qui puoi comprare anche la bottiglia direttamente!), ti inoltrerai nelle stradine del centro storico qui incontrerai:

- 9 punti Food, ognuno con 2 pietanze, dolci o salate, e sarai tu a scegliere quali acquistare e assaggiare!

Sono state già presentate nella nostra pagina ma grazie alla mappa che troverai, potrai facilmente scegliere dove andare prima :)

 

 

- un gruppo musicale itinerante: Tillband Jazz ;

- esibizioni di danza popolare con Al Mantiah Ballet con la PENTADANCE Di Noemi Malito;

- un duo in piazza che inizierà a suonare in seconda serata: i BeMove con Federica Siciliani ;

- animazione itinerante per bambini dalle 19:00 alle 21:00 con Maria Emanuela Sicoli ;

- la realizzazione di un quadro su Belmonte di Nikolay Stoyanov dalle 18:00 e l'esposizione delle sue opere;

- stand di artigiani e aziende locali tra cui il miele di Azienda Apistica Pucci, i gioielli Tiff Jewels di Antonietta Sesti ,i tamburelli di Giovanni Di Cello e tanti altri nonchè Barrueco, il mercatino del riuso (Maria Teresa De Luca ).

TI aspettiamo a Belmonte...perchè a noi piacciono i lunedì esplosivi!!

Pubblicato in Belmonte Calabro

centroOliverio investe 72 milioni   in beni culturali. Si tratta di finanziamenti di cui amantea ha disperato bisogno

È quindi una occasione importante ed imperdibile

Assolutamente da non perdere

10 o 100 i progetti. Piccoli medi o grandi. Su amantea o Campora sg non importa. Tra i più importanti il museo di temesa

Gli altri scavi dell'area della principessa, il recupero della torre omonima , il recupero della chiesa di San Nicola in catocastro, il recupero della torre civica, il recupero del vecchio mulino e della relativa area. E potremmo continuare a lungo....

Pubblicato in Politica

Per anni qualcuno ha gridato “Al lupo, al Lupo” tanto da non essere più creduto.

Ma il lupo c’era, solo che non si trovava.

Ma nei giorni scorsi un abitante del centro storico ha fatto vedere con i propri occhi a tecnici e politici il magazzino di sopportino piazza pieno d’acqua.

Acqua, evidentemente, che scende da Corso Umberto primo.

E così l’amministrazione comunale ha deciso di far controllare tutti i pozzetti esistenti sulla detta via.

E, sorpresa, a Piazza Santa Croce è stata trovata una grossa perdita nella rete dell’acquedotto cittadino

Per alcune ore il personale comunale ha espurgato queste acque e poi si è deciso di fare scavi per eliminare la vecchia rete idrica che si sospetta possa essere corresponsabile di quanto sta succedendo.

Abbiamo così saputo che in alcune zona del centro storico esiste ancora la vecchia rete idrica risalente all’incirca a metà del secolo scorso

Una rete che con ogni probabilità risente della età e che è facile possa perdere.

Diversamente come giustificare le acque abbondanti trovate nei magazzini di via Sopportico Piazza?

Perdite alle quali probabilmente può ascriversi il grave fenomeno di instabilità della stecca di fabbricati lato ovest di Corso Umberto primo.

Un fenomeno che dura da decenni e decenni

Bene allora.

“Finalmente una amministrazione che sembra attenta ai problemi dei cittadini. Ora speriamo che si continui così e che si realizzi il canale visionabile dei servizi che venne suggerito dalla commissione che indagò sul fenomeno della instabilità delle case di corso Umberto. Un canale che non venne mai realizzato, purtroppo”

Questo è il pensiero di chi vive in questa area e che ha sempre sollecitato controlli.

Pubblicato in Cronaca

L’architetto Giuseppe Maria Vairo è il consigliere del comune di Amantea che in qualità di delegato ha proposto la delibera n 114 del 19.9.2018 avente ad oggetto: Fondo per lo sviluppo e la coesione FSC2000-2006 “ Valorizzazione dei borghi della Calabria” Partecipazione al bando. Costituzione Ufficio gestione progetto integrato”.

Si tratta di un progetto che impegna la somma di 1.500.000 euro programmato per promuovere la valorizzazione integrata delle risorse del territorio.

Un progetto di alto lignaggio che apre mille prospettive ed ha mille obiettivi alcuni dei quali di straordinaria valenza.

Parliamo del Piano di recupero della città antica che prevede il censimento delle proprietà e dei vani vuoti finalizzati ad ampliare in maniera alternativa le ricettività turistica del territorio limitando nel contempo il consumo del suolo.

Parte integrante dello strumento sarà l’ archivio elettronico storico fulcro del piano non potrà essere che il castello il cui passaggio alla mano pubblica e quindi il suo restauro si spera possa essere a breve una realtà.

Come si nota si tratta di un obiettivo sognato da decenni da tutti gli amanteani alla ricerca della propria storia e del proprio passato.

Il progetto per il quale l’amministrazione comunale chiede le risorse a valere sull’avviso Borghi è parte di un programma più vasto che ha l’obiettivo primario di creare un fondamento comune della memoria, della comprensione reciproca, della identità, del senso di appartenenza, della creatività.

L’architetto Vairo ha evidenziato che Obiettivi del programma sono da individuare nella valorizzazione integrata delle risorse di Amantea.

Punti focali del progetto sono la creazione di una passeggiata lungo le sponde del Catocastro da connettere alla via Dogana e da li alle arterie principali che attraversano il centro storico e da tale percorso risalendo i pendii della rocca fino alla ex chiesa dei gesuiti, alla ex chiesa di san Francesco d’Assisi, alla torre civica ed al castello.

I visitatori si imbatteranno in una serie di illustrazioni della storia di Amantea che connesse a quelle già realizzate del percorso della conoscenza restituiranno senso e significato alla storia ultramillenaria de Al Mantiah

Secondo obiettivo è la realizzazione ad impatto zero di un ascensore che dalla via Elisabetta Noto sbarchi sulla terrazza Bellavista

L’amministrazione intende realizzare il parco della bicicletta elettrica( elettrik bike park) con bici elettriche poste a disposizione dall’amministrazione comunale

Terzo principale obiettivo la riqualificazione della villa comunale attraverso la rinaturalizzazione e l’arredo della grotta:

Una assoluta novità è costituita dalla istituzione della Consulta del Borgo di cui faranno parte i rappresentanti di tutte le associazioni interessate all’iniziativa comunale.

Il consigliere Vairo conclude questa sua breve presentazione del progetto del borgo storico anticipando attenzione alla creazione del laboratori naturalistico delle piante mediterranee e del percorso dalla marineria e della storia del mare lungo la salita di San Pantaleo di cui tratterà a breve.

Pubblicato in Primo Piano

Dal 19 al 21 luglio nel centro storico di Amantea, in via Indipendenza 26 si terrà una mostra di opere di pittori russi.

La mostra è aperta in tutti i tre giorni dalle ore 18.30 alle ore 20.30.

 

 

Saranno esposte opere di:

Alexander Kondratev

Piotr Korostelev

Valery Kotov

Alexanser Luchkin

Valery Lukka

Vladimir Malkov

Oleg Nikoliuk

Igor Salcev

Vladimir Tabanin

Julia Tabanina

Anatoly Vasiliev

Rotislav Vovkushevskij

Alexander Zagoskin

Pagina 1 di 7
BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy