BANNER-ALTO2
A+ A A-

anasTecnici dell'ANAS a lavoro tra Campora e Coreca.

Nel dettaglio, come da nostra foto, il controllo delle fondazioni delle pile del ponte, che in quel tratto scavalcano il fiume Oliva, ha evidenziato un fenomeno di natura erosiva.

Anas ci ha spiegato di aver già programmato un intervento mirato alla protezione dell’opera che sarà eseguito nel prossimo futuro, fermo restando che gli interventi finalizzati al miglioramento delle condizioni di deflusso del corso d’acqua a monte e valle dell’infrastruttura sono a carico degli Enti competenti.

Il ponte fa parte statale tirrenica inferiore, che rientra tra le strade ex provinciali riclassificate e trasferite ad Anas a settembre 2018 nell’ambito della riorganizzazione della rete stradale nazionale.

È bene ricordare comunque che l'attenzione dell'Anas su viadotti, gallerie e arterie si è fatta molto attiva ed attenta dopo il recente crollo del ponte di Albiano Magra, in provincia di Massa Carrara, ma anche questa ultima vicenda conferma che l’Anas necessita di assunzioni massicce di personale, soprattutto di tecnici, quelle peraltro concordate con i sindacati da tempo e mai fatte, e necessita anche di attrezzature idonee per i controlli.

Pubblicato in Campora San Giovanni

auto corecaProprio ieri, leggendo le pagine di Webiamo dell'amico Antonio Cima, abbiamo riflettuto sulla chiusura, ancora non si sa per quanto tempo, del tratto di strada che costeggia il litorale costiero di Amantea nel tratto di Coreca.

Condividiamo con l'amico Antonio le perplessità, l'angoscia ed i dubbi sul mancato intervento da parte del Comune, dell'Amministrazione Provinciale e dell'Anas, per il ripristino di quell'importante tratto di strada, sia a livello turistico che a livello funzionale alla città di Amantea.

Oggi vi raccontiamo un'altra storia, ma sempre legata a quel tratto di strada che collega il litorale amanteano, nella mattinata, un nostro lettore ci ha segnalato, con tanto di foto, un probabile incidente avvenuto di fronte l'hotel La Scogliera.

Dopo la chiusura del tratto di strada avvenuto quattro mesi fa circa, in un primo momento la zona è stata presidiata intensamente dalle forze dell'ordine, soprattutto dalla Polizia Municipale,  evidentemente alcuni concittadini, autorizzati dalla fase due a percorrere, anche non per necessità impellente, il tratto di strada Amantea - Campora, distrattamente si sono immessi sulla panoramica.

Gli stessi, probabilmente alla guida di un'auto di grossa cilindrata, non hanno visto i new jersey posizionati di traverso lungo la carreggiata, forse per l’oscurità,  dato il probabile non funzionamento del semaforo provvisorio, che in genere è stato sempre lampeggiante, impattando contro il blocco di cemento con la propria auto.  auto coreca1

Risultato, probabilmente auto sfasciata e speriamo non danni alla persona.

Effettivamente abbiamo provveduto ad un sopralluogo, per renderci conto se non fosse stato spostato di proposito per passare, e abbiamo notato pezzi di auto e vetri rotti lungo la carreggiata.

Abbiamo, come senso civico, contattato la Polizia Municipale e l'ufficio Tecnico del Comune di Amantea, in attesa, speriamo prima possibile, che qualcuno intervenga al ripristino del tratto di strada, speriamo che qualcuno si adoperi per ripristinare i New Jersey in maniera corretta, ripristinare il semaforo lampeggiante soprattutto di notte e ripulire quel tratto di strada dai vetri rotti di un'autovettura.

 

Pubblicato in Campora San Giovanni

Coreca StradaChiusaPericolo di crollo del muro di contenimento del tratto statale 18 alla Tonnara di Coreca

 

È una notizia arrivata in redazione pochi minuti fa, da un sopralluogo congiunto di funzionari dell'anas e della locale caserma dei carabinieri di Amantea, viene constatato il pericolo di crollo imminente del muro di contenimento del tratto dell'ex statale 18 che attraversa località alla tonnara, pertanto, nella stessa serata di oggi, verrà chiuso in maniera definitiva al traffico veicolare il tratto di strada che attraversa la località di Coreca- Tonnara.

 

Oltre alla pericolosità e quindi alla correttezza della chiusura del tratto stradale, vogliamo segnalare che l'unico valico da Amantea per arrivare a Campora rimarrà la galleria di coreca.

 

 

Urge da parte dell'Amministrazione Straordinaria del Comune di Amantea un intervento, quanto mai tempestivo, per la riparazione di questo tratto di strada, determinante per la sopravvivenza delle attività commerciali locali e per gli inconvenienti potrebbero verificarsi nella galleria.

 

Coreca StradaChiusa1

Amantea Incidente 15.02.20Le due auto con a bordo due cittadini residenti ad Amantea hanno avuto una collisione per circostanze ancora da chiarire.

 

La notizia ę delle prime ore del pomeriggio, da quanto segnalato e raccolto dal nostro inviato Luca Guzzo e attraverso  ontile chef siamo riusciti a raggiungere nelle ultime ore, saremmo di fronte all’ennesimo incidente nel tratto della Strada Statale 18, ormai parterre di numerosi casi di tamponamenti e disavventure automobilistiche.

 

Da quanto documentato a mezzo foto l’incidente è avvenuto nei pressi del fiume Oliva e come sempre a distanza di poco tempo dall’accaduto le dinamiche sono ancora poco chiare e da verificare.

 

Da quanto sembra le auto coinvolte sarebbero due una Ford Focus che procedeva da Campora San Giovanni in direzione Amantea ed una Fiat, non meglio identificata, che proveniva da uno dei mille bivi di imbocco alla statale, la dinamica ancora poco chiara ci lascia presumere che l’eccessiva velocità e qualche distrazione abbiano causato il tamponamento dei due veicoli.

 

Non sembra vi siano problemi per i due malcapitati automobilisti, entrambi Amanteani, ma segnaliamo il disagio dovuto all’intenso traffico sul tratto interessato dopo l’accaduto.

Amantea Incidente-15.02.20

Pubblicato in Primo Piano

Dalla foto appare ben probabile!

La fenditura si è allungata.

Ma, quel che più conta, il muro si è spinto ancor più verso l’esterno.

E la frattura è sempre più ampia.

Sembra dipenda dalle mareggiate che hanno scalfito le fondamenta.

 

 

 

 

E forse dal fatto che il muro non è protetto dai massi che in questi casi avrebbero potuto frangere le onde riducendone la forza.

Se davvero crollasse il muro od una sua parte esisterebbe il rischio del crollo della soprastante SS18.

Non è una cosa da poco.

Pubblicato in Campora San Giovanni

vigiliA seguito delle condizioni meteo avverse della giornata di sabato, con apposita ordinanza urgente e contingibile a firma del Sindaco della Città si è provveduto alla chiusura del sottopasso SS18 località Coreca direzione Nord, con divieto assoluto di transito veicolare e pedonale fino alla messa in sicurezza.
Subito dopo il sopralluogo del Responsabile dell'Ufficio tecnico comunale ing. Stellato e degli operatori del Comando di Polizia Municipale per la valutazione della pericolosità riguardante la percorrenza della strada statale per la caduta di materiale dalla sovrastante collina si è demandato, infatti, la chiusura all'ufficio tecnico manutentivo nelle modalità disposte dal Comando Polizia Municipale.
La messa in sicurezza urgente prevederà un intervento conservativo della parte collinare con un sistema di pulitura e di ingabbiatura tramite ditta specializzata oltre alla pulizia della sede stradale dai detriti caduti.
Il problema del dissesto idrogeologico diventa sempre più importante per gli enti locali che devono fronteggiare tali processi morfologici aventi un'azione fortemente distruttiva e quindi di pericolosità per la pubblica incolumità con notevole nocumento anche per le casse comunali, sempre più asfittiche.
Si procederà a tal uopo ad interessare la regione Calabria per l'ottenimento di fondi ad hoc per il consolidamento di versanti a rischio di smottamenti e frane, come il caso in esame.
Contestualmente si e' concordato con l'ufficio tecnico garantire gli ulteriori lavori di carattere strutturale sul reticolo idrografico minore quali fossi e canali su tutto il territorio amanteano ed in particolare nella zona Piani Insediamenti Produttivi e zone periferiche, oltre ad eventuali opere di regimazione idraulico-forestale come muretti, briglie e terrazzamenti; infine a pianificare tutte quelle canalizzazioni e pozzetti per il drenaggio delle acque superficiali anche nel centro cittadino.
Tale progettualità, se opportunamente finanziata anche dalla Regione, dovrà garantire e prevenire eventuali fenomeni di dissesto idro-geologico dovuti a maltempo e avversità climatiche molto forti ed imprevedibili.

Pubblicato in Primo Piano

Stamattina in quel di Coreca, di fronte ad un albergo, c’era un’auto parcheggiata sulla destra, proprio sottostante la piccola discesa che immette dalla SS18 sulla stradetta che mena a Coreca

Un migrante in bicicletta, obbediente alla legge che vieta di percorrere la galleria di Coreca, seguiva la strada alternativa indicata dalla segnaletica dell’Anas.

 

 

 

 

 

Forse senza freni piombava sull’auto parcheggiata proprio sotto la stradetta in discesa sfondandone il lunotto posteriore.

Immediati l’intervento del 118 che provvedeva ai necessari soccorsi ed a trasportare il ciclista nel vicino nosocomio.

Immediato anche l’intervento dei vigili urbani che effettuavano le rilevazioni del caso.

Nelle foto, inviateci da Luca Guzzo nostro collaboratore, che ringraziamo, l’autoambulanza, l’auto. la bici ed i vigili urbani.

Pubblicato in Primo Piano

Stamattina siamo stati a Coreca a verificare la situazione della SS18 .

Rispetto alla precedente situazione si è allargata ed approfondita la fenditura presente sula carreggiata, lato mare, della SS18.

Abbiamo infilato una canna marina in varie parti della fenditura raggiungendo in un caso la profondità di circa 1 metro (vedi foto).

 

 

 

 

 

Abbiamo anche constatato che si è allungata la fenditura sul muro di contenimento della statale.

Una fenditura probabilmente determinata dallo scalzamento del muro dopo la forte erosione prodotta dai marosi.

Riteniamo che trattandosi di danni provocati dal mare debbano chiedersi subito alla regione Calabria gli opportuni finanziamenti.

Purtroppo il comune di Amantea ha acquisito a se la vecchia statale 18 , una strada che oggi versa in varie parti , come Acquicella o Coreca, in gravi condizioni non certamente rimediabili con fondi comunali.

Abbiamo pensato a cosa succederebbe se il muro della Statale 18 crollasse e si bloccasse il transito sul vecchio tracciato della ss18.

Pubblicato in Primo Piano

Piccoli e grandi ponti . “Tutti una fracoma!”. Guardate un po’!

Beh! I ponti grandi come quelli di Genova possono cadere ed uccidere decine di persone.

Poi ci sono i ponti piccoli, come quello Azzurro sul Catocastro per il quale da tempo è stato limitato il peso dei mezzi in transito e da poco anche invocata la protezione di San Francesco di Paola.

Poi ci sono quali ancora più piccoli come quello di Coreca.

Da questo cadono calcinacci e pezzi di cemento.

Il ferro arrugginisce, si gonfia, spacca il cemento che crolla senza avvertire nessuno che magari stia per passare sotto il ponte medesimo.

E guai a ch vi si trovi sotto per caso.

Né può chiedersi a chi transita sotto il ponte di guardare verso l’alto per capire se stanno cadendo calcinacci.

E tantomeno di portarsi un lungo palo per muoverli prima di passare.

Sono due giorni che i calcinacci sono caduti e non sappiamo che abbiano danneggiato qualche autovettura .

Né sappiamo di un intervento dell’ANAS per la rimozione delle parti pericolanti.

Noi segnaliamo la cosa, chissà che avvenga il miracolo della prima manutenzione.

Pubblicato in Campora San Giovanni

Riceviamo e pubblichiamo:

“Il documento, a cui si fa riferimento nell’articolo “L’Oltraggio” è stato ricevuto dal Comune di Amantea il 22/23 Marzo 2018 e viene precisato che, ‘per quanto attiene la natura giuridica, la perdita di demanialità pubblica’, dello spazio antistante l’hotel La Scogliera, ‘..debba essere decretata in forma espressa mediante uno specifico provvedimento di carattere costitutivo da parte dei competenti ministeri che evidenzi in maniera inequivocabile la volontà della pubblica Amministrazione di sottrarre un bene alla destinazione pubblica, previa apposita procedura di sdemanializzazione indetta ai sensi dell’art. 35 del C.d.N. dalla competente Amministrazione Marina’.

Il mancato intervento dell’Amministrazione nel tutelare i diritti di tutti i cittadini, permette ad alcuni privati di ritenersi legittimi proprietari di beni demaniali come risultano essere i circa 2000 metri quadri antistanti l’hotel ‘La Scogliera’.

Considerata la natura demaniale dell’area in argomento, il Comune di Amantea, a cui compete la gestione delle aree demaniali in questione, avrebbe dovuto attivare le procedure necessarie e dunque tutelare gli aspetti erariali e padronali ed evitare eventuali aspetti di danno tributario.

“ A tal fine, ove l'organo gestore non abbia già provveduto, si richiama la necessità di procedere alla riscossione delle entrate demaniali dovute a titolo di canone e/o indennizzo, previo le dovute verifiche finalizzate all'accertamento dell'effettivo utilizzo e dei relativi soggetti utilizzatori nonché l'attivazione delle azioni necessarie in ottemperanza all'art. 35 del DPR 300 del 2001 oltre all'adozione di eventuali ulteriori provvedimenti di propria competenza”.

E’ dovuto sottolineare come, per quanto attiene la natura giuridica, la perdita di demanialità pubblica di un'area debba essere decretata in forma espressa mediante uno specifico provvedimento di carattere costitutivo da parte dei competenti ministeri che “evidenzi in maniera inequivocabile la volontà della pubblica Amministrazione di sottrarre un bene alla destinazione pubblica, previa apposita procedura di sdemanializzazione indetta ai sensi dell’art. 35 del C.d.N. dalla competente Amministrazione Marittima”.

Inoltre, val la pena ricordare che per sdemanializzazione “si intende il procedimento amministrativo per mezzo del quale i beni dello Stato sono trasferiti dal demanio pubblico al patrimonio disponibile, con conseguente valenza pubblica di eventuali procedure di vendita ad esse connesse e previa acquisizione gratuita sulle pertinenze demaniali delle eventuali opere inamovibili ivi realizzate”.

Beaumont sur Mer 14 Luglio 2018               Gigino A Pellegrini & G el Tarik

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 8
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy