BANNER-ALTO2
A+ A A-

Santa Domenica Talao. Carenze igienico sanitarie e abusivismo. Controlli e sanzioni ad una azienda zootecnica della zona.

A Scalea controlli a una ditta edile per lo smaltimento illecito di rifiuti.

Un allevatore è stato denunciato dai Carabinieri Forestale della Stazione di Scalea per gestione illecita di rifiuti e abusivismo edilizio.

La denuncia è scattata a seguito di un controllo effettuato alla presenza dei tecnici comunali e della Polizia Locale in una azienda zootecnica in località “Piano del Fico” nel comune di Santa Domenica Talao, dove si è accertato la realizzazione di  strutture adibite a stalla, fienile, locale mungitura, struttura per allevamento di maiali e galline  in assenza di titolo abilitativo.

Tali opere sono state inoltre in aree sottoposta a Vincolo Idrogeologico, Sismico e aree di attenzione del Piano Stralcio di Bacino per assetto idrogeologico della Regione Calabria.

Durante l’attività di controllo si è accertato che i reflui zootecnici provenienti dalla presenze di alcune vacche sono stati scaricati  direttamente sul terreno,  poiché il locale adibito  a stalla era privo di concimaia e di vasca.

Le acque prodotte dal locale mungitura venivano scaricate direttamente sul terreno senza essere convogliate in una vasca a tenuta  e successivamente smaltite secondo la normativa vigente. Pertanto, oltre al reato di realizzazione abusiva di opere edile si è contestato al proprietario il reato di abbandono o deposito incontrollato di rifiuti  non pericolosi  e immissione degli stessi in acque superficiali o sotterranee.

Nell’azienda era presente anche un laboratorio –caseificio oggetto di un ulteriore controllo con il servizio veterinario dell’Asl di Paola.

Da quest’ultimo controllo è emerso che l’azienda da diverso tempo non effettuava la tracciabilità degli alimenti e  il corretto aggiornamento dei registri previsti dal manuale di autocontrollo HACCP.

Nei locali inoltre sono state riscontrate delle carenze igienico sanitarie  e strutturali che hanno portato  all’immediata chiusura dello stesso e ad una sanzione amministrativa di € 4.500,00.

Altra attività è stata svolta nel Comune di Scalea dove i militari hanno denunciato il legale rappresentante di una ditta edile per gestione illecita di rifiuti.

La denuncia è scaturita a seguito di un controllo in un piazzale in uso ad una ditta edile dove al suo interno erano stoccati senza le relative autorizzazioni circa 25mc di rifiuti provenienti da lavori di demolizioni edili effettuati su diversi cantieri, costituiti da calcinacci, pezzi di cemento e materiale plastico.

Si è pertanto denunciato il proprietario e posto sotto sequestro il cumulo di rifiuti.

Leggi tutto... 0

Ma anche "Il voto anticipato ed una diversa maggioranza parlamentare".

E' quanto spiega il ministro degli Esteri Enzo Moavero, a margine del suo intervento al Meeting di Rimini.

"L'ambito della discrezione delle forze politiche in Parlamento è ampio - osserva Moavero - e la direzione del Capo dello Stato ci incute soltanto fiducia: aspettiamo l'evoluzione reale della situazione".

 

 

 

"I tempi rapidi ci permetteranno di avere presto delle risposte". "Con le dimissioni del governo Conte, si è aperto un percorso costituzionale, a cominciare dalle consultazioni al Quirinale. Dobbiamo tutti doverosamente aspettare l'evoluzione della situazione reale - riflette Moavero - piuttosto che fare grandi congetture, per appassionanti che siano".

"Le fini dei governi, come le fini dei cicli politici, raramente sono rose e fiori, normalmente sono ispide: questa fine di governo si presenta come una sorta di delusione collettiva, anche di chi vi ha fatto parte e delle forze politiche che l'hanno sostenuto". Ma, prosegue il titolare della Farnesina, "siamo pur sempre nella fisiologia politica italiana, di un Paese che ha avuto finora 65 governi in poco più di 70 anni di vita democratica". "Nessuno di noi ha rinnegato il lavoro svolto insieme e credo che nessuno debba rinnegarlo, specie i protagonisti di questo lavoro che, in ogni modo, è stato svolto sempre con l'intento di fare il bene del Paese". Ma perché allora questo governo è caduto? "C'è una dinamica politica determinata anche dalla evoluzione di un ciclo politico, collegata a elementi di diversa visione da parte delle due forze politiche che lo componevano, prima ancora di entrare nell'accordo che ha portato al governo - risponde Moavero - diverse visioni che poi sono state di volta in volta regolate e talvolta no: a un certo punto, sì sono tirate le somme". Ci sono autocritiche da fare? " Sia nel corso che alla fine di un'esperienza di governo, come di qualsiasi esperienza di vita, le autocritiche sono sempre doverose - osserva - Non si può immaginare o illudersi di indovinarle tutte...".

A proposito dell'eventualità di Conte come "nuovo commissario italiano alla Ue", Moavero dice che "molti possono essere buoni commissari europei: le decisioni spetteranno al prossimo governo". Il titolare della Farnesina ricorda che "esiste una data di riferimento, fissata al 26 agosto: non è un termine perentorio, ma permetterebbe alla presidente Ursula von der Leyen di completare la compagine europea, nell'interesse di tutti gli Stati membri, per poi dare inizio alle varie audizioni parlamentari. Sarebbe necessario per l'Italia procedere entro tale data".

Quanto alle conseguenze della crisi di governo sul piano più strettamente economico, riguardo soprattutto alla legge di stabilità, Moavero osserva che "la procedura di infrazione da parte della Ue non si è aperta, sulla base di dati concreti che danno anche una base importante per la prossima legge di stabilità. Si parte da una situazione economica che l'Unione Europea, pochi mesi fa, ha considerato positiva". "Governo Ursula? Vedo che sono identificate varie 'Ursule' nella possibile cosmologia politica... - conclude - E una eventualità che presuppone l'adesione di forze politiche che ieri, nel dibattito parlamentare, non sembravano stare dalla stessa parte".

Adnkronos dell'inviato Enzo Bonaiuto

Leggi tutto... 0

Le sedici ragazze in gara hanno permesso al pubblico di ammirare, oltre alla bellezza, anche i caratteristici costumi tipici della comunità arbëreshe

Frascineto.La più bella d’Arberia è Ilenia Colloca, studentessa universitaria di Frascineto che ha primeggiato nel corso della XV edizione di Miss Arbereshe, il concorso di bellezza ideato e realizzato dall’associazione Ahì Namà, presieduta da Savio Montone, con il patrocinio del Comune di Spezzano Albanese.

Ha sbaragliato la concorrenza delle altre 15 bellezze in concorso nella serata.

«È molto bello poter portare avanti le tradizioni e valorizzarle» ha commentato la miss con la corona sulla testa, abbracciata dal Sindaco di Frascineto, Angelo Catapano, soddisfatto della iniziativa e del successo della bellezza che appartiene alla sua comunità.

Le sedici ragazze in gara hanno permesso al pubblico delle grandi occasioni di ammirare, oltre alla bellezza, anche i caratteristici costumi tipici della comunità arbëreshe di provenienza.

«Un forte momento di identità – ha ribadito il sindaco di Spezzano Albanese, Ferdinando Nociti, – per capire l’importanza degli arbereshe di Calabria.

Una manifestazione per la quale speriamo di avere sempre risultati migliori».

Dello stesso avviso anche Savio Montone, organizzatore dell’evento, il quale ha espresso tutta la sua soddisfazione per «l’ottima riuscita di questa bellissima manifestazione.

Aver ripreso un cammino interrotto da diversi anni è stata una grande emozione».

Sul podio delle miss si sono classificate al secondo posto Rosita Lavergata di Spezzano Albanese e Carla Cipriano di San Benedetto Ullano al terzo. Irene Basile Miracco invece ha ricevuto il Premio “Cosmo Damiano Montone” per aver saputo rappresentare attraverso il costume arbëreshe la cultura italo albanese.

Erminia Zuccaro Provincia

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy