BANNER-ALTO2
A+ A A-

L’operazione Matassa sottende una truffa da 33 milioni di euro

L’operazione Matassa fece luce su un’associazione a delinquere con base a Praia a Mare e ramificazioni in tutta Italia accusata di truffa allo Stato.

Furono arrestate 14 persone.

Nel vortice dell’inchiesta finirono anche i famosi Aquafans di Praia a Mare e Acquapark di Torremezzo di Falconara, sequestrati insieme ad altre 22 società.

 

 

 

Per esse le Fiamme Gialle rilevarono evidenti discrasie dei dati inerenti acquisti e vendite, desunti dalle dichiarazioni annuali Iva, con quelli delle uscite e delle entrate desunte dalle indagini finanziarie, che evidenziavano la inconciliabilità delle stesse.

Dette società, in effetti, avevano saldi dei conto correnti vicini allo zero.

La Finanza aveva evidenziato “un ampio disegno criminoso posto in essere dagli indagati. Il fine era la costituzione, amministrazione e gestione di un gruppo formato da 24 società riconducibili per rapporti di rappresentanza legale, di lavoro e partecipazioni sociali ai medesimi soggetti

L’operazione Matassa è continuata con l’interdizione dalla professione per cinque commercialisti e un ulteriore sequestro di beni per oltre 3 milioni.

Ma chi sono i commercialisti inquisiti?

Eccoli. si tratta di Antonio Perricone, 45 anni, di Paola; Raffaele Rizzo, 58 anni; Lorenzo Guagliano, 46 anni; Ciriaco Monetta, 54 anni (nella foto) e Maria Giuseppina Cardaciotto, 64 anni ambedue di Belvedere Marittimo.

Leggi tutto... 0

Sì della giunta del sindaco Vincenzo Cascini alla pista ciclabile che da Diamante dovrebbe raggiungere Amantea.

L'esecutivo ha approvato lo schema di protocollo d'intesa per la partecipazione e realizzazione alla manifestazione di interesse per progetti finalizzati alla realizzazione di piste ciclabili sul territorio regionale, per favorire la “mobilità nuova”.

 

 

 

Il progetto dovrebbe essere realizzato grazie alla collaborazione dei comuni di Diamante, Belvedere Marittimo, Sangineto, Bonifati, Cetraro, Acquappesa, Guardia Piemontese, Fuscaldo, Paola, San Lucido Falconara Albanese, Fiumefreddo Bruzio, Longobardi, Belmonte e Amantea.

La giunta sottolinea come sia importante “Promuovere l'uso della bicicletta come mezzo di trasporto, sia per le esigenze quotidiane che per le attività turistiche e ricreative, al fine di migliorare l'efficienza, la sicurezza, e la sostenibilità della mobilità urbana, tutelare il patrimonio naturale e ambientale, ridurre gli effetti negativi della mobilità in relazione alla salute e al consumo di suolo, valorizzare il territorio, i Beni Culturali, accrescere e sviluppare l'attività turistica”.

Aggiunge l'esecutivo di Belvedere Marittimo: “Appare evidente che la nostra identità vada rivitalizzata attraverso rapporti sempre più intensi con altri contesti socio culturali per consentire la conoscenza per il tramite di itinerari attraverso i territori comunali ricchi dei monumenti storici e testimonianze socio culturali”.

Da qui, l'idea di promuovere l'uso della bicicletta come mezzo di trasporto sia per le esigenze quotidiane che per le attività turistiche e ricreative al fine di migliorare l'efficienza, la sicurezza e la sostenibilità della mobilità urbana

Ndr Se continuano fino a Nocera Terinese si favoriranno anche i movimenti dei migranti occupati in agricoltura

Dai! Possibile che nessuno sorrida. Eppure l’idea di una pista ciclabile per le ragioni esposte fa sorridere

Tre cose vorremmo sapere.

La prima, come si possa pensare ad una pista ciclabile su una strada dove mancano perfino i marciapiedi per i pedoni

La seconda se sarà tanto larga da permettere un doppio senso di circolazione o se sarà doppia in modo da evitare scontri tra ciclisti

La terza se sarà fatta ai lati della SS18 , quella strada che non riesce a soddisfare le esigenze di mobilità intercomunale e che dopo la realizzazione della pista ciclabile sarà per sempre ancora più inibita ad un uso confacente ai nuovi e futuri bisogni

Leggi tutto... 0

Parentela ribadisce la linea dei 5 Stelle, "nessuna candidatura degli eletti in carica e massima apertura sul programma"

Il Movimento 5 Stelle sta lavorando per le Regionali della Calabria a partire dal programma, dal confronto interno e dal coinvolgimento di quella società civile che non teme di mettersi in gioco e che vuole sostenere il cambiamento concreto".

 

 

 

Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Paolo Parentela, coordinatore della campagna elettorale del MoVimento 5 Stelle per le Regionali della Calabria, che aggiunge: "Tutti i contributi sono utili e importanti.

Abbiamo bisogno di coesione, unità e capacità di sintesi.

La Calabria è in una situazione tragica, più che drammatica, per causa del clientelismo e del familismo che hanno caratterizzato le varie amministrazioni regionali, soprattutto quella guidata da Mario Oliverio".

"Davanti a questa realtà occorre superare - evidenzia il parlamentare - ogni individualismo e bisogna dimostrare la differenza dagli altri con un progetto politico innovativo e credibile, quale quello che stiamo costruendo con tanta pazienza, fiducia e determinazione".

"Le nostre regole e i nostri princìpi - conclude Parentela - non consentono, come ribadito a chiare lettere dal capo politico Luigi Di Maio, la candidatura di eletti con il Movimento 5 Stelle che siano in carica, che invito a spendere le loro energie per il bene della comunità calabrese, la nostra sola priorità, specie in questa fase di confusione e rimescolamento che interessa i vecchi partiti e non ci riguarda affatto".

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy