BANNER-ALTO2
A+ A A-

Si alleggerisce la misura cautelare per Andrea Carletti, il sindaco di Bibbiano coinvolto nell’inchiesta della Procura di Reggio Emilia ‘Angeli e Demoni’ su presunte irregolarità nell’affido di minori nella Val d’Enza, in cui risponde di abuso d’ufficio e falso ideologico.

Il Tribunale del Riesame di Bologna ha disposto, per il sindaco del Pd, attualmente sospeso, che passi dagli arresti domiciliari all’obbligo di dimora nel comune di Albinea (Reggio Emilia), dove risiede.

 

Il ricorso per la revoca dei domiciliari era stato presentato dai difensori di Carletti, l’avvocato Giovanni Tarquini e il professor Vittorio Manes ed erai stato discusso, lunedì scorso, davanti al Tribunale della Libertà di Bologna.

Soddisfazione da parte di Carletti e del suo difensore che ha commentato all’AdnKronos: “Abbiamo avuto la notifica dell’ordinanza, stamattina: ha ridato un po’ di libertà al mio assistito.

Avevamo chiesto la revoca della misura cautelare, questa è una decisione che l’attenua: è un miglioramento e un piccolo passo verso importanti chiarimenti.

Adnkronos .Venerdì, 20, settembre, 2019

Solo pochi giorni fa c’era stata una nuova richiesta di arresti.

Nella foto il sindaco con il Papa Bergoglio!

Leggi tutto... 0

Lo aveva già detto e lo ha fatto.

Ecco la conferma ufficiale.

Matteo Renzi lascia il Pd e si prepara a fondare un altro partito.

Partono, così, una serie di effetti a cascata

Saranno formati nuovi gruppi parlamentari alla Camera e al Senato.

 

 

 

 

Fino a questo momento, in Calabria, una sola adesione, quella di Ernesto Magorno, ex segretario regionale del Pd e oggi senatore e sindaco di Diamante, il quale ha dichiarato da subito il passaggio con il nuovo soggetto politico.

Ma non si esclude che ce ne saranno altre.

In particolare se, come tutto lascia sperare, è finito il tempo di Oliverio.

Magorno ha affermato: "Matteo Renzi è un politico con la P maiuscola, un leader, una grande risorsa per l'Italia e per l'Europa.

In questi anni ho sempre garantito il sostegno totale alle sue proposte che, come testimoniano i fatti, sono state fondamentali per portare l'Italia fuori dalla peggiore crisi della storia repubblicana.

Questa vicinanza mi è costata, spesso, tanti attacchi.

Ma sono convinto di aver fatto la scelta giusta e anche oggi, come otto anni fa, senza indugi, scelgo di stare con Matteo.

L'unico con una visione, l'unico con idee moderne, l'unico in grado di capire il futuro.

Ci aspettano settimane intense, ma noi ci siamo.

Come prima, più forti di prima!".

Leggi tutto... 0

Brillante operazione delle Forze dell’Ordine del tirreno cosentino

Era una piantagione estesa circa di 4.800 metri quadri.

I carabinieri sono intervenuti all’alba ed hanno anche arrestato due persone, entrambe di Cetraro

 

 

 

 

 

 

CETRARO (CS) – I Carabinieri della stazione di Guardia Piemontese marina e i militari forestali di Cetraro, supportati in fase esecutiva dagli specialisti dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, dopo una prolungata ed articolata attività di osservazione, hanno arrestato due soggetti, T.A. e S.S., rispettivamente 40enne e 28enne, entrambi originari di Cetraro.

L’accusa nei loro confronti è di produzione di sostanze stupefacenti.

I militari hanno individuato 780 piante di marijuana in fase di coltivazione, alte dai 50 centimetri e fino ai due metri e mezzo, in una vasta area in contrada Mancheio di Cetraro che avrebbe prodotto ingenti illeciti guadagni.

I dettagli dell’attività, coordinata dalla Dottoressa Maria Francesca Cerchiara, Sostituto Procuratore, e dal Dottor Pierpaolo Bruni, Procuratore Capo della Procura di Paola, verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso la Procura della Repubblica di Paola, oggi 13 settembre alle ore 10:30.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy