BANNER-ALTO2
A+ A A-

belmonte-A Belmonte, in provincia di Cosenza, c’è l’unico albergo diffuso di tutta la Calabria: eco-sostenibile e rispettoso del territorio, ha fatto rivivere un intero borgo in via di abbandono. Un esempio virtuoso di come il turismo sostenibile possa favorire la rinascita di piccoli centri italiani che rischiano di sparire a causa dello spopolamento.

Case abbandonate dagli anni ‘70, un paese in via di abbandono, con tanta storia alle spalle ma lasciato a se stesso. Questo è il panorama che i membri dell’associazione A Praca si sono trovati di fronte quando hanno deciso di cimentarsi, con le proprie forze, in un’impresa sul proprio territorio e cioè in un albergo diffuso a Belmonte Calabro, in provincia di Cosenza. L’albergo diffuso è una tipologia di albergo per turisti che si basa su presupposti completamente diversi da quelli standard e che fondamentalmente ha lo scopo di inserire gli ospiti direttamente in piccole case che fanno parte del borgo stesso, le une vicine alle altre, gestite in maniera unitaria e con responsabilità nei confronti dell’ambiente.

“Abbiamo iniziato il restauro delle case di Belmonte quindici anni fa”, ci racconta Gianfranco Suriano, che fa parte dell’associazione che ha lanciato questa impresa, ideata da Pino Suriano. All’epoca si trattava di una vera e propria scommessa, nata dalla passione e anche da una buona dose di coraggio: “Noi volevamo pensare e credere che questa cosa avrebbe potuto funzionare, portando ad un beneficio non soltanto nostro ma anche per l’intero paese che era in stato di abbandono: da 4.000 abitanti eravamo arrivati a 2.000, con tutto ciò che ne consegue”.

Gianfranco e gli altri iniziano dunque a lavorare, ripristinando l’antico centro storico di Belmonte e utilizzando materiali di bio-edilizia o recuperando quelli già utilizzati anticamente. Il borgo, infatti, essendo stato abbandonato aveva preservato la sua integrità. Fanno tutto con investimenti privati, si entusiasmano, fondano l’associazione “A Praca”, un’impresa sociale, e girano in tutta Europa per pubblicizzarsi, farsi conoscere. E poi le “cose cominciano a girare per il verso giusto”: coinvolgono gli abitanti del paese e si innesca come un circolo virtuoso che negli anni lo fa rivivere.

Adesso, infatti, sono due anni che la stagione turistica non è limitata soltanto alla primavera-estate, ma attrae anche d’inverno. Tutto il resto è nato spontaneamente: ad esempio, ora ci sono alcune associazioni nel paese che si occupano di passeggiate nella natura (come “Living Nature”) o di escursioni in mountain bike. E di conseguenza giovani e disoccupati hanno trovato lavoro e sono rimasti a Belmonte invece di andarsene. Poi è nata anche un’associazione a livello regionale, “Borghi da ri…vivere”, che vuole porsi come interlocutrice a livello più ampio per salvare le bellezze nascoste della Calabria, per smuovere qualcosa, per fare ciò che la politica non riesce a fare. Lo scopo è quello di riqualificare i centri storici dei borghi, ma soprattutto di sensibilizzare gli imprenditori e i giovani, che sono gli unici che “responsabilmente possono far rinascere i piccoli borghi”.

“L’intento è stato quello di riqualificare il borgo senza però perderne l’identità, salvando l’antica tradizione millenaria che stava morendo”. E, ad esempio, soggiornare nell’albergo diffuso di Belmonte Calabro significa anche immergersi nel suo linguaggio, nella sua storia, nei suoi sapori: ogni casa ha il nome di una frazione del paese, che anticamente era collegata ad un sapere, ad un mestiere, e i prodotti tipici (come il bergamotto o il liquore al finocchietto selvatico) sono ancora lì, a disposizione degli abitanti e del turista.

“Abbiamo avuto tanti riconoscimenti e ne siamo contenti, ma non bastano”, commenta infine Gianfranco Suriano. Per riprendere in mano un paese – anzi, i paesi – della Calabria e non solo, ci vogliono i giovani e ci vuole chi investa sul territorio in modo responsabile. Quelli de “A Praca” lo hanno fatto e hanno innescato in circolo virtuoso. La Calabria è piena di storie simili a quelle di Belmonte, di paesini che aspettano di rivivere grazie alle loro stesse forze. Consapevolezza, amore per il territorio e un pizzico di follia sono gli ingredienti giusti per iniziare qualcosa, con i giusti investimenti. E poi il resto verrà da sé.

FONTE NOTIZIA

Pubblicato in Belmonte Calabro

scoglio-corecaIl mare è la nostra vera ricchezza. Uno dei nostri tesori più grandi, quello su cui puntare. MA è necessario tutelarlo, difenderlo, proteggerlo sul serio. Lo sappiamo tutti purtroppo che le acque del mediterraneo sono aggredite da inquinanti poco noti oltre che da materiale portato dai fiumi. E tutti sappiamo che il problema che i turisti avvertono come il maggiore sia la schiuma prodotta da oli, nitriti,nitrati,fosfiti, fosfati. Occorre fare qualcosa, cominciare a fare qualcosa. Ci vogliono risorse finanziarie e coraggio di osare e di cambiare le cose. Peraltro così offriremmo il volto nuovo e futuro della nostra città e del nostro turismo. Prendiamo allora la panna nascosta nei nostri magazzini e piazziamola davanti ai fiumi così da bloccare ogni immissione dentro il mare e poi controllando giorno per giorno che cosa ha bloccato. E poi compriamone una seconda per bloccare il trasporto di materiale, oli e schiuma. Un piccolo investimento per un grande risultato ed una immagine migliore di amantea. Per saperne di più prendete tra gli atti del consorzio cibtc il relativo progetto. Grazie. Giuseppe marchese

Pubblicato in Primo Piano

veltri minil'assessore al turismo Veltri ha convocato il primo incontro con gli artisti locali, le associazioni e le ONLUS per iniziare a definire il calendario  estivo  2019.

22 marzo 2019 ore 15:00 sala consiliare del Comune di Amantea

per maggiore info clicca sul link comuneamantea.gov.it

Pubblicato in Campora San Giovanni

veltri miniSembra facile essere un buon amministratore di un Comune.

Qualcuno pensa basti Dire si ad ogni richiesta espressa dai cittadini elettori anche facendo debiti che poi non si saprà come pagare o che saranno trasferiti alle future generazioni e magari dopo aver determinato un dissesto finanziario. Al contrario viene scarsamente apprezzato l'equilibrio che propone l, assessore Concetta veltri,in specie quando afferma che un assessore è parte di un sistema che comprime i ruoli individuali inquadrandoli in una ottica collegiale, ma in modo tale da lasciare ampi spazi di proposta politica. Ma ancora più spessore politico si segnala nella dichiarazione dell 'assessore al turismo di amantea quando rammenta come il programma turistico offra "incontro gioia ed immagine". Ed in questa ottica si impone siano comprese tutte le proposte di collaborazione da parte delle associazioni ancor più se gratuite lasciando le scarne risorse finanziarie alla attenzione al decoro della città ed alla promozione del territorio, una promozione innovativa ed attrattiva che deve avere immediato inizio anche quando come nel caso di amantea manchi il personale necessario alla bisogna. Al più che si ricorra a collaborazioni esterne che diano agli assessori quanto necessario.

Pubblicato in Campora San Giovanni

vacanze calabriaCon l’arrivo dei mesi più caldi cresce la voglia di partire, fuggire dallo stress quotidiano per immergersi in rasserenanti frangenti di spensieratezza. Prima di fare le valigie però, è la meta del viaggio la variabile da definire. Senza biglietto alla mano per destinazioni dal sapore esotico, si possono coniugare il fascino di arte e cultura con il relax di spiagge assolate, gli itinerari montani al divertimento della vita notturna. Come? Esplorando i tesori raccolti nello scrigno delle terre calabre. Ecco i luoghi da non perdere.
Un evergreen delle tendenze viaggi è la ricerca delle spiagge più suggestive. La Calabria dispone di circa 800 km di costa e di alcuni dei paesaggi più incantevoli d’Italia. Uno di questi è la spiaggia di Arco Magno, posta a San Nicola Arcella, piccolo Paese della provincia di Cosenza; il contesto ideale per chi vuole respirare l’atmosfera di una natura incontaminata e gustarsi un panorama che lascia a bocca aperta.
Le spiagge di Grotticelle (Comune Ricadi, Vibo Valentia) presentano l’affascinante contrapposizione tra il verde della flora e il color turchese delle acque, separati da tratti di spiaggia candida. Altre baie da visitare sono Chianalea di Scilla (provincia di Reggio Calabria), Le Castella (Isola di Capo Rizzuto, provincia di Crotone) e Diamante (provincia di Cosenza).
Tra le tendenze viaggi del 2018 non poteva mancare la montagna, e da dove partire se non dal Parco Nazionale della Sila? È la cornice perfetta per trascorrere le vacanze a contatto con una natura lussureggiante. Il parco attraversa tre province (Catanzaro, Cosenza e Crotone) ed è presidio di salvaguardia per una ricchissima varietà di flora e fauna, che dà riparo a daini, cinghiali e persino lupi, animale emblema della riserva.
Il Monte Cocuzzo (in provincia di Cosenza) della Catena Costiera vi assicurerà chilometri di rilassanti passeggiate e soprattutto una vista meravigliosa sulla costa tirrenica e ionica. In caso di scarsa foschia potrete ammirare le Isole Eolie. Gli animi più avventurosi privilegeranno invece le forti emozioni suscitate dalla Ferrata Ramo Imperiale (Cerchiara di Calabria, Cosenza).
Le tendenze viaggi vedono una risalita delle mete artistiche e culturali, dove la Calabria non è certamente seconda a nessuno. Ci sono quattro importanti parchi archeologici nei quali è raccolta una storia che affonda le radici nelle prime colonie greche: stiamo parlando dei parchi di Locri, Capo Colonna, Roccelletta di Borgia e Sibari.
In merito ai musei segnaliamo, tra i più apprezzati, il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, il Museo Diocesano e del Codex, il Museo archeologico nazionale di Crotone e la Pinacoteca Civica di Reggio Calabria.
Per la vita notturna poi c’è solo l’imbarazzo della scelta: dal Rebus Club (Staletti, Catanzaro) al Bounty Club (Soverato Marina, Catanzaro), passando per il Calajunco Yatch Club (Reggio Calabria) e Le Club (Locri, Reggio Calabria).

Pubblicato in Viaggi e Tempo Libero

Cercavo i primi dati del turismo in Calabria del 2013 a tanto stimolato dalle anticipazioni provenienti dalla Sicilia ed ho trovato l’avviso seguente:

BORSA INTERNAZINALE DEL TURISMO DI MILANO 2014

AVVISO PUBBLICO PER LA PARTECIPAZIONE ALLA MANIFESTAZIONE

Il Dipartimento Turismo della Regione Calabria, in coerenza con le azioni di promozione dell'immagine del territorio e con le strategie di posizionamento del prodotto turistico regionale previsti dal Piano Regionale di Sviluppo Turistico Sostenibile per il triennio 2011-2013, comunica che la Regione Calabria – Assessorato al Turismo, parteciperà, nell’ambito del Piano Fieristico 2014, alla Borsa Internazionale del Turismo, in programma a Milano dal 13 al 15 febbraio 2014.

La prossima edizione di BIT si annuncia ricca di novità, tutte nella direzione del B2B: nuove date, percorso espositivo ottimizzato, workshop rinnovati, importante collaborazione con EXPO 2015, nuovi servizi attivi in pre-manifestazione.

Le principali novità di BIT 2014 sono:

- WORKSHOP: quest'anno i due workshop BUY ITALY e BUY CLUB si svolgeranno in un unico workshop con appuntamenti prefissati presso gli stands nelle giornate di giovedì 13 e venerdì 14 dalle ore 09:30 alle ore 18:00;

- BIT BUY EXPO: l’Expo 2015 rappresenta una straordinaria opportunità per il mercato italiano ed europeo. Grazie alla presenza di hosted buyer selezionati, la Bit diventa il luogo dove programmare e acquistare in anteprima i pacchetti turistici legati all’Expo 2015.

L'incontro domanda/offerta sarà realizzato da Fiera Milano attraverso il sistema EMP – Expo Matching Program che è lo strumento per dialogare con la domanda internazionale presente in fiera. Esso si rinnova nella forma e nei contenuti per essere sempre più vicino alle esigenze degli operatori. Anche quest’anno ci sarà l’agenda di appuntamenti prefissati: a partire da fine gennaio, seller e buyer potranno interagire direttamente richiedendosi vicendevolmente un appuntamento e schedulando così la propria giornata di workshop.

Il valore dell’appuntamento è dato non solo dall’incontro stesso ma anche dall’attività pre-workshop effettuata dal seller stesso per l’analisi degli Hosted Buyer e per la richiesta di appuntamenti. L'apertura dell'agenda appuntamenti è fissata al giorno 20 gennaio 2014 e la sua chiusura al giorno 11 febbraio 2014; dopo tale data non sarà più possibile interagire con il sistema EMP – Expo Matching Program.

Gli operatori calabresi interessati ad essere accreditati gratuitamente per l'accesso al sistema EMP – Expo Matching Program possono produrre richiesta (compilando il modulo allegato denominato “scheda seller” e contrassegnando la casella “agenda compresa nella quota di adesione”) da inoltrare esclusivamente a mezzo mail all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. (telefono 0445.649115) entro e non oltre il giorno 16 gennaio p.v.; oltre tale data non sarà più possibile richiedere l'accredito gratuito.

Per ulteriori informazioni non contenute nel presente avviso si prega contattare il referente per il Piano Fieristico Regionale 2014, ing. Rodolfo Bova, al seguente numero: 0961.856889.

             

   
   

Il Dirigente Generale Dr. Pasquale Anastasi

       
   

         

   
   

Il Dirigente     del Servizio    Promozione Turistica                              D.ssa Consolata     Loddo

       
   

                                                     

                                                                                     Catanzaro, 7 gennaio 2014

Vai a http://www.turiscalabria.it/notizie/-/asset_publisher/akyMMyzO2ZA7/content/borsa-internazionale-del-turismo-di-milano-2014-avviso-pubblico-per-la-partecipazione-alla-manifestazione?redirect=http%3A%2F%2Fwww.turiscalabria.it%2Fnotizie%3Fp_p_id%3D101_INSTANCE_akyMMyzO2ZA7%26p_p_lifecycle%3D0%26p_p_state%3Dnormal%26p_p_mode%3Dview%26p_p_col_id%3Dcolumn-1%26p_p_col_pos%3D1%26p_p_col_count%3D3

Tra mille termini internazionali

- Expo Matching Program

- pre-workshop

- Hosted Buyer

-stands

-scheda seller

-TOURISM EXCHANGE

- BUY ITALY

- BUY CLUB

Possibile che si dimentichi l’italiano e si scriva internazinale in luogo di internazionale?

Non solo.

Possibile che si pubblichi il 7 gennaio la scheda seller proposta dalla BIT Milano che dovrebbe essere inviata entro il 31 dicembre?

http://www.turiscalabria.it/documents/10180/371018/Scheda_seller

Ma la Calabria ce l’ha un assessore al turismo? E chi è?

Pubblicato in Calabria
BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

Meteo - Catanzaro

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy