BANNER-ALTO2
A+ A A-

Finte assunzioni nei circhi per fare entrare migranti, in sedici a giudizio

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il giudice Nicola Aiello ha rinviato a giudizio sedici persone tra gestori di circo e intermediari accusati di aver favorito l’immigrazione clandestina e di averci lucrato come un vero e proprio business

Ha chiesto il patteggiamento della pena, invece, Vito Gambino, funzionario dell’assessorato regionale al Lavoro arrestato nel 2015 al termine delle indagini che avrebbe sollecitato i suoi interlocutori istituzionali per far rilasciare autorizzazioni illegittime per le assunzioni.

La prossima udienza fissata per metà dicembre

I rinviati a giudizio per il processo la cui prossima udienza è fissata per il 20 dicembre davanti alla quarta sezione del tribunale di Palermo sono: i gestori dei circhi Francesco (49 anni), Alberto (49) e Claudio Vassallo (43), Kisham Chand (52), Davide Rossi (41), Eleuterio De Bianchi (68), Mihai Gabriel Marinescu (38), Nirmal e Jatinder Singh (di 58 e 45 anni), Tommaso Fernandez (58), Paul Harmesh (50), Muhammad Bilal (39), Mohammed Islam (37), Avtar Chand (33).

Alcuni di loro dovranno rispondere anche dei reati di falso materiale e ideologico in atto pubblico e corruzione di pubblici ufficiali.

Ufficialmente si sarebbero occupati di reclutare ballerini e attrezzisti per numerosi circhi d'Italia, ma secondo l’accusa avrebbero fatto carte false per fare entrare illegalmente dei migranti in cambio di denaro.

Ad accorgersi dell’esistenza della presunta organizzazione sono stati gli agenti della Squadra Mobile che, alla fine del 2015, hanno tratto in arresto 41 persone.

Nell’inchiesta sono coinvolti anche i figli del funzionario regionale che lo avrebbero aiutato in alcuni passaggi.

Il figlio Vincenzo, secondo quanto ricostruito dall’accusa, avrebbe dato una sistemata ad alcuni locali nella zona di via Malaspina per farli sembrare le sedi legali di alcuni circhi.

Sulla sua PostePay sarebbero stati versati i soldi sborsati da decine e decine di indiani, bengalesi e cinesi arrivati in Italia con questo meccanismo.

La figlia Francesca Gambino, oltre ad avvisare il padre in caso di controlli di polizia giudiziaria, si sarebbe occupata della corrispondenza.

Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Sito web: www.trn-news.it

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy