BANNER-ALTO2
A+ A A-

Disabilita': come migliorare la qualita' della tua vita grazie ai sollevatori

Vota questo articolo
(0 Voti)

sollevatoreOggi parliamo di un argomento di particolare interesse sociale, la “salute” ed la vita più dignitosa possibile che ogni essere umano dovrebbe avere.

Esistono tanti contesti e tante situazioni familiari con la presenza di forme di disabilità che impediscono ai nostri cari di vivere la vita appieno nella sua interezza.
Molti di loro devono affrontare delle vere e proprie “sfide” anche per effettuare quello che per noi sembra una cosa semplice ed immediata.

Tra le problematiche di sicuro rilievo vi è quello della mobilità, le difficoltà che si affrontano in questo ambito sono davvero tante ed è per questo che uno degli attrezzi di sicuro rilievo è quello del sollevatore per disabili.
Il sollevatore per disabili è quindi di estrema utilità oltre che per il disabile affetto da problemi motori ma anche per il parente nonché il personale addetto ad aiutarlo in quanto agevola gli spostamenti e facilità di non poco i tempi di “azione” e reazione che uno spostamento seppur semplice a volte comporta enormi sforzi e tempo.

Questo strumento è fondamentale per permettere una maggiore autonomia oltre a ridurre notevolmente la fatica e lo sforzo sia di chi ne ha bisogno sia del parente o del personale che interviene in aiuto.

Le Caratteristiche
Troviamo in giro tante aziende e tante offerte che ci spingono ad acquistare un sollevatore per disabili.

Ma quali sono i criteri essenziali e le linee da seguire per ottenere davvero il meglio e fare un buon acquisto, in grado di durare nel tempo.
Partiamo dal presupposto che il sollevatore per disabili è costituito da una colonna verticale da un braccio mobile con l’imbracatura ed inoltre da un sistema per il movimento.
Il tutto deve essere facilmente trasportabile grazie ad una base che deve presentare 4 ruote nonché un sistema frenante al fine di garantirne sia il pratico spostamento sia la sicurezza durante l’uso.
Inutile dirlo che la stabilità e la “trasportabilità” è fondamentale per tale prodotto, nonché la robustezza dato che tale prodotto deve poter resistere a sollecitazione ed a carichi non indifferenti.

Quali sono le tipologie di sollevatori
Esistono inoltre diverse tipologie di sollevatore per disabile, ma le categorie che se ne distinguono davvero solo sostanzialmente 2.

Ecco le principali:
Idraulici: Non necessità di una fonte elettrica ed è il più adatto alle situazioni più da “trasporto”, questa tipologia infatti, permette il suo utilizzo in qualsiasi situazione ci troviamo anche se non abbiamo comoda una presa elettrica, il suo sistema è garantito grazie a leve e pistoni idraulici. E’ il più economico presente sul mercato.
Elettrici: A differenza di quello idraulico, dispone di un motore elettrico a batterie.
La sua utilità sta nella praticità di uso e nel fatto che sia il disabile che l’operatore non devono effettuare alcun tipo di difficoltà o di sforzo particolare, perché il tutto è fruibile tramite un semplice telecomandino che permette la regolazione ed il controllo perfetto del sollevatore.

Per più informazioni:  sollevati.it/tipologia/sollevatori/

Ultima modifica il Domenica, 01 Luglio 2018 18:03

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy