BANNER-ALTO2
A+ A A-

chiesa madreCarissime cittadine e carissimi cittadini,

dal 17 al 25 febbraio si terrà ad Amantea la settimana delle Missioni Popolari 2018 in onore di San Francesco di Paola.

Si tratta di una settimana importante che inizierà sabato 17 febbraio alle ore 16.00 a Campora San Giovanni, dove la città accoglierà la Reliquia del Santo di Paola nel piazzale dell’Hotel “Al Torrione”. Li, ad attenderla, ci sarà anche la statua di San Francesco della Parrocchia di San Pietro Apostolo. Alle ore 17.00 si terrà la Celebrazione Eucaristica alla presenza del Vescovo Emerito Monsignor Salvatore Nunnari.

Il 22 febbraio alle ore 18.30 – nella sala consiliare - si terrà un Consiglio comunale aperto in sessione straordinaria proprio per l’accoglienza delle Reliquie di San Francesco di Paola.

La settimana delle Missioni Popolari si concluderà domenica 25 nella Parrocchia di San Biagio dove alle ore 18.00 si terrà la Celebrazione Solenne – durante la quale sarà annunciata ufficialmente la notizia del ritorno di Amantea a sede diocesale - presieduta da Sua Eccellenza Monsignor Francescantonio Nolè, Arcivescovo della Diocesi di Cosenza-Bisignano, e l’affidamento da parte del Sindaco Mario Pizzino della Città al Santo con la consegna delle chiavi. Al termine si svolgerà la fiaccolata di saluto al Santo al Ponte di Catocastro con intitolazione dello stesso a San Francesco di Paola.

Invitiamo tutti i cittadini ad essere partecipi di questi momenti così significativi per la nostra comunità. E ringraziamo di cuore tutti i parroci e particolarmente l’Ordine dei Minimi per l’organizzazione della Missione Popolare in vista dell’offerta dell’olio per la lampada votiva al Santuario di Paola da parte della Città di Amantea.

Con i più cari saluti,

L’Amministrazione Comunale

Pubblicato in Primo Piano

Era già successo il 13 aprile 2017 quando sempre le Fiamme Gialle di Paola, nel cosentino, hanno trovato durante un controllo effettuato in un grosso esercizio commerciale della città, gli articoli vari tra cui anche numerosi articoli elettrici ed elettronici e giocattoli non a norma e senza marcatura di Conformità europea.

Questa la nota diramata dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza

“Sequestrati dalla Guardia di Finanza di Paola oltre 246 mila prodotti privi di ogni etichetta, senza ogni avvertenza sulla pericolosità di alcuni materiali, con mancata precisazione della provenienza e delle indicazioni in lingua italiana, senza apposizione della marcatura CE o con marcatura non conforme.

Questo è quello che le Fiamme Gialle di Paola hanno trovato durante un controllo effettuato in un grosso esercizio commerciale della città, gestito da persone di origine cinese, finalizzato a prevenire la commercializzazione di prodotti nocivi o pericolosi per la salute.

Tra i prodotti sequestrati vi sono anche numerosi articoli di carnevale, elettrici ed elettronici non a norma, giocattoli privi di marcatura CE ovvero non conforme, senza istruzioni ed informazioni sulla sicurezza e correlate avvertenze in lingua italiana, sull’uso e sull’età minima degli utilizzatori, sulla eventuale nocività del prodotto e sui materiali utilizzati per il loro confezionamento, nonché articoli destinati all’uso scolastico e cosmetici privi delle normali informazioni sul contenuto e sulla sicurezza.

Il mancato rispetto degli obblighi imposti dalle leggi avrebbe potuto essere causa di effetti nocivi per i potenziali acquirenti, ignari delle informazioni minime che l’etichettatura di qualsiasi bene di consumo dovrebbe contenere.

In tutto i Finanzieri hanno proceduto al sequestro amministrativo di oltre 246.000 prodotti, in virtù del mancato rispetto delle norme contemplate dagli articoli 6, 7 e 9 del D.Lgs. n. 206/2005 (Codice del consumo), dal D.Lgs. n. 86/2016 e dalle Direttive comunitarie.

Il titolare del negozio in cui erano in vendita rischia ora una sanzione amministrativa fino a euro 60.000,00.
Continua l’azione delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Cosenza, a tutela della salute dei consumatori e contro coloro che commercializzano prodotti violando la legge ed in sleale concorrenza, spuntando così un prezzo ridotto, a scapito di chi invece rispetta le regole.

Pubblicato in Alto Tirreno

Durante la settimana appena conclusa, i Carabinieri della Compagnia di Paola e della Compagnia di Intervento Operativo del 14° Battaglione Carabinieri di Vibo Valentia, su disposizione del Comando

 

Provinciale di Cosenza, hanno proseguito i servizi di controllo del territorio ad “alto impatto”.

Serrati e mirati accertamenti sono stati condotti, con particolare attenzione alle fasce serali e notturne, nell’area urbana ricompresa tra Paola e Cetraro.

Oltre 200 persone e 130 veicoli controllati.

Svolte numerose perquisizioni personali, veicolari e domiciliari.

Elevata l’attenzione nella repressione del porto abusivo di strumenti idonei ad offendere e della prevenzione di eventuali condotte conseguenti.

Un 22enne di Paola, A.L.F., noto alle forze dell’ordine per reati in materia di droga, è stato tratto in arresto con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio.

L’atteggiamento del giovane, fermato durante un controllo alla circolazione stradale, ha insospettito i militari i quali, a fronte dei precedenti di polizia dello stesso in materia di sostanze stupefacenti, hanno deciso di approfondire gli accertamenti perquisendo sia l’autovettura che l’abitazione a lui in uso.

La perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire, occultate in un bauletto, 250 dosi di marijuana ed alcuni grammi della sostanza Mdma, oltre ad un bilancino di precisione.

L’arrestato, terminate le formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Paola, è stato tradotto in regime di arresti domiciliari presso la sua residenza, in attesa della celebrazione dell’udienza per direttissima nel corso della quale ne è stato convalidato l’arresto e disposta la sottoposizione agli arresti domiciliari.

Sul fronte della repressione del porto abusivo di strumenti idonei ad offendere e della prevenzione di eventuali condotte conseguenti, un 47enne di Cetraro è stato denunciato a piede libero perché, a seguito di approfondito controllo della vettura a lui in uso, è stato trovato in possesso di n. 1 coltello chiaramente utilizzabile per l’offesa alla persona.

Sempre nell’ambito della repressione delle condotte attinenti le armi, una 48enne di Paola è stata denunciata a piede libero perché, a seguito di accurata perquisizione dell’abitazione a lei in uso, sono state trovate n. 3 katane e n. 2 pugnali, tutti affilati, non oggetto della prevista denuncia.

Un 24enne di San Lucido, per sottrarsi all’alt che gli era stato appena intimato, ha dato il via ad una rocambolesca fuga per le strade di Paola.

Solo dopo 10 chilometri di inseguimento e vari tentativi di speronamento dell’autovettura di servizio, il giovane è stato bloccato nel Comune di San Lucido.

Soltanto l’approfondita perquisizione da parte dei militari operanti ha permesso di far luce sul verosimile motivo della fuga del ragazzo, trovato in possesso di 0,5 grammi di sostanza stupefacente tipo hashish.

Il giovane, incensurato, oltre ad essere segnalato alla locale Prefettura – U.T.G., è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale.

In materia di circolazione stradale, nella zona del cetrarese, sono stati tanti i veicoli, 130, e le persone controllate, 200. N. 40 le infrazioni al Codice della Strada accertate. N. 7 le patenti ritirate, per la successiva sospensione, per sorpasso in tratto non consentito. N. 7 i veicoli sequestrati amministrativamente per assicurazione scaduta. (Dal web)

Pubblicato in Paola

salparete marsiliSei un appassionato di pesca sportiva? Sei un vero e proprio professionista? In entrambi i casi non puoi fare a meno di utilizzare il nuovissimo modello di salparete “Marsili”.

Sempre più persone oggi si appassionano di pesca, e sono sempre di più le tecniche di pesca utilizzate; sono tante le federazioni sportive presenti nel nostro paese, e sono tantissimi i tornei di pesca che vengono organizzati su tutto il territorio nazionale; sono innumerevoli, infine, gli attrezzi di ultima generazione utilizzati oggi, e sempre di più la tecnologia che investe un settore per tanto tempo rimasto molto ancorato su elementi di tradizione più che di innovazione. Che molti pratichino la pesca per pura passione o perché lo si trovi un hobby rilassante da trascorrere all’aria aperta, è indispensabile dotarsi di quanto la tecnologia oggi è capace di offrirci per agevolare questo hobby, o quello che magari è un vero e proprio lavoro. Anche se poi la pesca sportiva è solo un modo per mettersi in una posizione di parità con la propria preda, ed anche se l’obiettivo non è nemmeno quello di catturare la preda o di nutrirsene. Sia che la pesca venga intesa solo come una sfida con se stessi per cercare di catturare il pesce per poi liberarlo nuovamente in mare (quella che gli anglosassoni chiamano la “catch & release”), sia che l’idea sia quella di catturare il pesce ma senza ucciderlo (no-kill), in entrambi i casi è opportuno dotarsi di un buon salparete.

Per tutti gli innamorati sia di pesca sportiva, ed ovviamente anche per i professionisti esistono in commercio dei verricelli utilissimi per raccogliere le reti. Uno di questi è il nuovissimi modello “Marisili”. Si tratta di una salparete che è utilissimo per raccogliere, appunto, le reti, ma anche per nasse e calume. Il tutto senza il minimo sforzo. Infatti il salparete è elettrico, dotato di un motore da 300 w. Il motore è estremamente affidabile e silenzioso. Il salparete modello “Marsili” è un attrezzo sicuro e a basso consumo. Infatti “Marsili” consuma appena 20 A, ed è dotato di un fusibile di protezione. Come ogni salparete è dotato di invertitore di marcia e di un regolatore di giri. Un attrezzo, dunque, indispensabili ancora più che utile per chi pratica la pesca sportiva a livello di passione o per i professionisti. Acquista qui il tuo salparete  oppure il 0039 3478532838

Il motore del “Marsili”, affidabilissimo per raccogliere reti automaticamente e senza nessuno sforzo, è il gioiellino di questo salparete costruito interamente in acciaio inox lucidato. Ciò permette al salparete di non temere la corrosione. Nessuna paura quindi per gli agenti atmsferici o per la salsedine: l’acciaio inox, infatti, preserva l’intero salparete, compresa la ruota da 35 centimetri di raggio anch’essa totalmente in acciaio inox.

Anche la velocità di recupero del salparete è ottima. Infatti il salparete “Marsili” ha una velocità di recupero di 18 metri al minuto.

Per informazioni sul salparete “Marsili” si può chiedere informazioni telefonando, in orari di ufficio, al seguente numero: 3478532838

Pubblicato in Italia

Era andato con la moglie a fare spesa al supermercato

Complice probabilmente il buio, forse la disattenzione è stato travolto da un Fiorino .

Nessun problema per la moglie

 

L’autista del Fiorino si è fermato a prestare soccorso.

 L’investito era originario di Fuscaldo.

Il tragico incidente mortale è avvenuto nel tardo pomeriggio di oggi 23 gennaio nella città del Santo.

Inutili, purtroppo, i soccorsi dei sanitari del 118 e anche dell’automobilista investitore, che si è subito fermato immediatamente a prestare soccorso.

L’uomo è deceduto quasi subito.

Sul posto, per accertare le cause dell’incidente, si sono recati i carabinieri.

Pubblicato in Alto Tirreno

Individuato da carabinieri e polizia Paola, denunciato complice

(ANSA) - PAOLA (COSENZA), 3 GEN - Un 37enne di Cetraro, F.T., è stato sottoposto a fermo dai carabinieri della Compagnia di Paola insieme a personale del Commissariato della Polizia di Stato, con l'accusa di essere l'autore della rapina fallita ai danni dell'autolavaggio MP di Paola.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, l'uomo la sera del 18 dicembre scorso, mascherato da topo, è stato sorpreso da uno dei proprietari mentre provava a scardinare le casse automatiche.

Il bandito era riuscito a fuggire brandendo un piede di porco e minacciando di morte la vittima.

Il provvedimento di fermo è stato emesso dal pm della Procura di Paola Valeria Teresa Grieco per la sussistenza del pericolo di fuga ed in ragione della pericolosità di T.F., già arrestato a seguito di un furto compiuto all'interno di un bar pasticceria del posto.

Gli investigatori sono risaliti anche al complice, F.S., di 54 anni, di Cetraro, che è stato denunciato in stato di libertà.

Redazione ANSA PAOLA (COSENZA)

03 gennaio 2018 13:21

Pubblicato in Paola

mostraartepresepiale copiaInaugurazione Martedì 12 Dicembre 2017 ore 16.00

 Il Circolo Auser di Paola, in collaborazione con le Associazioni Museo Badia, Antico Borgo di Badia, Comitato di quartiere Paola Sud, con l’Istituto IPSEOA “S.Francesco di Paola”e con il patrocinio del Comune di Paola, in occasione delle festività natalizie inaugura una mostra di arte presepiale nella splendida cornice del complesso monastico di Badia, sito in Paola zona Sud. La mostra, che aprirà al pubblico martedì 12 Dicembre alle ore 16.00, propone un’ importante collezione di presepi realizzati a mano da artisti locali. Inoltre in occasione della giornata inaugurale le associazioni offriranno una degustazione di prodotti della tradizione natalizia.

Altri appuntamenti sono previsti per

-          martedì 26 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00;

-          giovedì 28 Dicembre dalle ore 16.00, in questa occasione la mostra di arte presepiale si accompagnerà ad uno spettacolo di musica natalizia a cura di J. Schiavo e A. Sessa a cui seguirà poi spaghettata;

-          nell’anno nuovo la mostra resterà poi aperta nei giorni 2 e 4 Gennaio dalle ore 16.00 alle ore 19.00.

Ufficio comunicazione Circolo Auser di Paola

In allegato locandina dell’evento.

Per maggiori informazioni rivolgersi a Circolo Auser di Paola

Tel. 3483969982

Pubblicato in Paola

Paola. I Carabinieri della Compagnia di Paola, su disposizione del gip presso il Tribunale per i Minorenni di Catanzaro, hanno dato esecuzione alla misura cautelare del collocamento in comunità nei confronti di un minorenne.

L’attività investigativa ha permesso di ricostruire i ripetuti maltrattamenti, accertati a partire dal mese di agosto 2017, da parte del minorenne nei confronti della madre convivente.

Alla base delle condotte del giovane, sfociate anche in percosse fisiche ai danni del genitore, vi sarebbero, prevalentemente, i rifiuti della madre alle continue e pressanti richieste di denaro avanzate dal figlio.

Gli investigatori hanno accertato ripetuti maltrattamenti da parte del minorenne nei confronti della madre, per il suo diniego a pressanti richieste di denaro.

Il tutto per racimolare qualche euro, necessario a “darsi alla bella vita”.

Nel corso dell'ennesima lite, il ragazzo, alla sola possibilità paventata dal genitore di rivolgersi ai Carabinieri a causa del suo comportamento, ha chiuso la madre in casa, per poi malmenarla.

Esasperata dai continui maltrattamenti la donna ha poi trovato la forza di confidarsi con i carabinieri che hanno avviato le indagini. portando alla luce una situazione che gli inquirenti definiscono “a dir poco drammatica.”

Pubblicato in Paola

Ma che ci sta a fare l’ordine dei giornalisti in Italia?

La domanda si impone dopo l’Aggressione a Daniele Piervincenzi ed a Edoardo Anselmi, brutalmente malmenati ad Ostia daRoberto Spada solo per aver svolto il loro mestiere: quello di giornalista.

E questo senza dimenticare l’aggressione avvenuta il 30 settembre a Genova e subita da Pinuccio Brenzini, giornalista di Radio Nostalgia e Telenord, che è stato aggredito nel parcheggio accanto alla Gradinata Nord prima di effettuare la radiocronaca di Genoa-Bologna

Per non parlare della aggressione avvenuta al termine dell’amichevole Fermana-Taranto da un rappresentante del Taranto che avrebbe malmenato il giornalista di Studio100 Gianni Sebastio solo perché voleva intervistare un giocatore.

E che dire della aggressione subita a Vibo da Klaus Davi che ha dichiarato "Mi hanno picchiato in testa e in faccia, mentre giravo le riprese per un programma sulla 'ndrangheta in pieno centro storico a Vibo Valentia, per fortuna senza gravi conseguenze".

Senza dimenticare Paolo Orofino aggredito a Paola.

E nei giorni scorsi sempre a Paola un pregiudicato del posto aveva minacciato il blogger Emanuele Molinaro responsabile di un sito per aver fatto degli articoli scomodi.

Il blogger dice :Nella giornata di lunedì alle ore 16:00 mentre ero sul posto di lavoro in una sala scommesse di viale Mannarino ho subito un agguato da L. E.

In puro stile mafioso ed intimidatorio.

Mi chiama dapprima da parte con bei modi e toni pacati e appena recato da lui senza proferire parole mi sferra due pugni in faccia e va via..

Nell’ andare via mi dice non mi denunciare non ti conviene.

Mi reco all ospedale subisco una frattura al naso guaribile in venti giorni.

Denuncio ai carabinieri di Paola l'accaduto.

Mi ha aggredito a volto scoperto.

Le telecamere di Viale Mannarino hanno ripreso tutto e sono nelle mani dei carabinieri.

Questa è la dinamica. Fate voi”.

E’ terribile ma sembra davvero che ormai la nostra società abbia la disinformazione come sistema.

Cosa sono questi giornalisti o blogger ?

Eroi, semplici persone per bene che vanno difese?

Ma se loro sono la parte buona tutti gli altri, soprattutto quelli che avrebbero dovuto fare il loro dovere e non lo hanno fatto, cosa sono?

Pubblicato in Paola

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa

Sarà presentato dall’Uniauser e dal circolo Auser di Paola, con il patrocinio del Comune di Paola, giovedì 28 settembre alle ore 17.00 presso il Centro Laboratoriale 7 Canali, nel cuore del centro storico di Paola, il libro “Economia decente” (Edizioni Gruppo Abele)  di Francesco Maggio, economista e giornalista che da molti anni insegna e scrive sui rapporti tra etica, economia e società civile.

 

In questo libro l’autore mette a nudo l’inadeguatezza del modello economico dominante, troppo lontano dai reali problemi sociali, inadatto, quindi, ad eliminare le disuguaglianze.

L’autore però non si limita soltanto ad analizzare i diversi errori in cui incorrono gli economisti, gli industriali, il sistema finanziario/bancario, il Terzo Settore, avanza anche proposte di cambiamento affinché l’economia diventi decente, conforme cioè al decoro, alla dignità, al pudore.

Un’economia, insomma, che metta al centro delle sue dinamiche di funzionamento l’uomo, la persona, la dignità umana.

Alla presentazione prenderanno parte, oltre all’autore, il Sindaco di Paola Roberto Perrotta e i dirigenti del circolo Auser e Uniauser Paolo Alampi, Gianpaolo Calabrò e Andrea Signorelli..

Pubblicato in Paola
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy