BANNER-ALTO2
A+ A A-

L’ultima cena di Leonardo scoperta in Calabria

Vota questo articolo
(0 Voti)

copia-ultima-cena-leonard-da-vinci-a-saracenaNotizia bomba, amici. Tenetevi forte perché oggi vi voglio dare una notizia bella ed importante Una tela del grande pittore toscano si trova anche nella nostra regione e precisamente a Saracena, un comune di circa 3700 abitanti situato nella parte settentrionale della provincia di Cosenza. Caratteristici del centro storico di questo antico borgo sono le scale esterne, gli slarghi e i vicoli coperti a volta o con travi detti “Vutant”. E poi un antico convento situato in una zona impervia e da decenni abbandonato. E in questo antico convento, ormai un rudere, è stata trovata una tela molto danneggiata raffigurante l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci. Questa è una notizia sensazionale, ma per i giornali nazionali non è niente in confronto alla neve caduta in questi giorni in Calabria, allo sbarco a Crotone dei migranti, etc. Il capolavoro di Leonardo anche nella nostra regione precisamente a Saracena e nella stanza che funzionava da refettorio del Convento dei Cappuccini. Convento abbandonato da anni e ridotto a rudere circondato da rovi e sterpaglie. Il convento si trova in una zona abbandonata e impervia ed è raggiungibile solo a piedi. Ecco perché il dipinto è stato scoperto solo ora. Venne fondato, si dice, nel lontano 1588. In questo luogo vi trascorse finanche un anno anche il Beato Angelo di Acri. I monaci lo abbandonarono definitivamente nell’anno 1915. Fu utilizzato come prigione nel 1917 e 1918. Il vero capolavoro di Leonardo, da lui dipinto, che rappresenta l’ultima cena di Gesù con i suoi apostoli si trova nel convento di Santa Maria delle Grazie a Milano. Esistono, però, altre copie, le più famose sono quelle che si trovano al Magdalen College di Oxford, al Museo del Rinascimento del Castello di Ecouen, nella chiesa dei Monoriti di Vienna, nella chiesa parrocchiale di Ponte Capriasca vicino Lugano. Il ritrovamento ha suscitato molto scalpore. L’autore del dipinto e la possibile datazione sono ancora ignoti. Del ritrovamento dobbiamo ringraziare le Associazioni culturali “Mistery Hunters” e “Mistyca Calabria” che sono state le prime a scoprire il dipinto nel rudere abbandonato. C’è da subito precisare una cosa per evitare eventuali equivoci. Il dipinto molto danneggiato non appartiene alla mano del grande pittore toscano, però ricorda molto da vicino il dipinto che si trova a Milano. L’artista che ignoriamo ha voluto copiare Leonardo ed in parte c’è riuscito. Il maestro ignoto anche lui in questo dipinto ritrovato in Calabria ha voluto immortalare l’istante esatto che segue la dichiarazione di Gesù del tradimento di uno dei dodici apostoli.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy