BANNER-ALTO2
A+ A A-

ragazziAbbiamo scritto della manifestazione promossa dai ragazzi del polo scolastico con a tema l'ambiente. Una manifestazione riuscita. Ma oggi vogliamo dirvi soprattutto del resto della giornata di questi meravigliosi ragazzi. Non solo manifesti, non solo slogan, ma esempio positivo e concreto. E così circa 200 ragazzi hanno ripulito e quindi abbellito. Raccolti almeno 50 sacchi di spazzatura. Di tutto e di più. Dalle bottiglie di plastica alle sedie a sdraio. Bravi. Un esempio di autonomia nelle scelte ambientali, un invito alla comunità ad agire.

clicca per visitare la Galleria fotografica

Pubblicato in Primo Piano

poloDomani i ragazzi del polo scolastico sfileranno per amantea muovendo da Sant'Antonio verso il lungomare. Ma non sembra essere uno sciopero soltanto quando, e semmai una forte affermazione del bisogno di futuro positivo del nostro ambiente. I giovani studenti infatti daranno luogo ad una provocazione, se tale può essere intesa, contro chi inquina, contro chi ama l, ambiente ed il territorio solo a parole. Affascina il pensiero che 1200 giovani potranno raccogliere almeno 1200 lattine e bottiglie di plastica da Avviare a rifiuto e da togliere dall'ambiente. Non sarebbe male che anche altra parte della città partecipasse. Magari i ragazzi del servizio civile. Mi dispiace non essere ad amantea. In bocca al lupo ragazzi. Amantea e è vostra, difendetela, l:ambiente è vostro tutelatelo. E grazie .

Riceviamo e pubblichiamo

Stimata Redazione di Tirreno-News.

In precedenza, precisamente il 5 febbraio scorso, sono stato ospitato nel Loro portale informativo esprimendo alcune mie considerazioni su quanto ci si aspettava con le nuove elezioni di Camera e Senato.

Oggi, con grande soddisfazione, ritengo sia doveroso esprimere le sensazioni positive provenienti dall’esito del voto e quindi chiedo di potere essere nuovamente loro ospite esprimendo un grande ringraziamento in merito.

Il “terremoto elettorale” e la conseguente “pulizia” che ne è derivata ( qualche granello di polvere era inevitabile che rimanesse sul campo) credo permetta guardare con più fiducia al futuro di questa nostra cara Italia.

Al momento noto le varie dichiarazioni che danno quale poco probabile la costituzione di un nuovo Governo, salvo “accordi” classici della vecchia politica (quella che ci ha trascinato nelle condizioni attuali), senza volere considerare che se i "nuovi" modificano il concetto di politica di questi ultimi 30 anni e si mettono veramente al servizio del popolo italiano, é possibile arrivare ad un governo che travalica le ideologie, ormai sostituite dagli interessi personali, con lo scopo di favorire il miglioramento delle condizioni di vita di tutti indistintamente e non dei soliti pochi "eletti".

Ritengo, infatti, che ci siano finalmente le condizioni per una svolta positiva se si punta, finalmente!, a migliorare la società italiana e non il proprio orticello; del resto la politica é tale solo se basata sul dialogo delle parti altrimenti, perdonatemi, diventa un'altra cosa! (Quella di cui spero ci stiamo liberando!)

La cecitá di alcuni politici (ma a dire il vero non é una novitá) viene evidenziata dagli interventi isterici a difesa del proprio status secondo cui, e per la vecchia nomenclatura politica, i cittadini rimangono sempre "coloro che non hanno compreso.."; nessuno che dica : "forse non sono stato capace...".

Ed invece di fare un bagno di umiltà, continuano ad essere litigiosi, dimostrando (se ce ne fosse bisogno) di essere anche ottusi oltre che ciechi.

Ce la faremo?

Se il buon giorno si vede dal mattino, la speranza é viva!

Prima che magari il "virus della vecchia politica" possa riprendere vita!

Vorrei, poi, evidenziare qualcosa di molto curioso: avete notato la suddivisione "elettorale" dell'Italia dopo il 4 marzo?

Siamo sicuri di essere nel 2018 e di non avere fatto un salto nel passato 1860?

Emerge un punto in comune: oggi, come allora, si deve puntare non allo scontro ma all' Unitá di questa nostra splendida Italia!

La Politica, dal greco politikḗ (tékhnē) “arte di governare”, deve considerare le realtà presenti e la convergenza delle iniziative che favoriscono il popolo.

Ma ciò si raggiunge solo dialogando e rispettando le altrui posizioni!

Credo che ci siano abbondantemente i presupposti per farlo, evitando la difesa delle fazioni a scapito dell’interesse generale dei cittadini.

Nel mio precedente intervento manifestavo la speranza in un finale diverso dal film di Ficarra e Picone.

Il primo passo è stato compiuto.

Ce la possiamo fare e dare un buon futuro ai nostri giovani!

Lony Del Campo

Pubblicato in Politica

dec

 

Il sogno di molti è quello di avere una bella casa di proprietà ed un bel giardino curato. Quest’ultimo ha bisogno anche di una certa attenzione e di una costante cura: se, infatti, per creare un bel giardino è necessario scegliere con accuratezza le piante è anche vero che è necessario sfalciare l’erba, togliere erbacce e sterpaglie, eliminare cespugli e giovani tronchi, e pulire il sottobosco.

Un attrezzo indispensabile per questi lavori è il decespugliatore. Oggi il mercato offre una vastissima scelta per tutte i tipi di tasche. Per scegliere il decespugliatore adatto è necessario capire i propri bisogni.

Il decespugliatore, infatti, serve a eliminare erbacce, sterpaglie e piante di piccole dimensioni. Può essere usato per pulire strade e giardini. Se le dimensioni del giardino sono notevoli o le piante e gli arbusti numerosi la scelta da effettuare potrebbe cambiare. Per compiere una scelta corretta potrebbe essere utile chiedere informazioni ad un esperto o nel punto vendita.

Esistono ottime recensioni su internet ed il passaparola. Tra le varie tipologie di decespugliatori in commercio esistono due tipi di alimentazione, quella elettrica e quella a motore. Quest’ultimo ha bisogno di una manutenzione annuale.

Ovviamente le prestazioni possono essere molto diverse tra un decespugliatore a motore ed uno ad alimentazione elettrica o a batteria.

Il decespugliatore, poi, può essere con lame a sega metallica o a filo, o anche a catena. Quelli a filo hanno bisogno della sostituzione del filo che si consuma durante l’utilizzo. Quelli a catena e a disco metallico hanno bisogno di manutenzione.

Il decespugliatore può essere a zaino e a spalla. Questo tipo di decespugliatore permette di rendere più agevole il lavoro e di utilizzarlo anche in zone scoscese o difficilmente raggiungibili come canali, rigoni e muretti a secco.

Oltre al tipo di alimentazione è necessario scegliere il decespugliatore in base alla lunghezza dell’asta (le aste più lunghe sono adatte ad usi professionali) e all’impugnatura (semicircolare o a corna di bue).

Il decespugliatore è sempre dotato di un comando di accelerazione che può essere azionato a pressione con un dito e senza lasciare l’impugnatura. Questo sistema di accelerazione è capace di ritornare automaticamente nella posizione di minimo appena si rilascia la pressione effettuata con le dita sul comando.

Di fondamentale importanza per ogni tipo di decespugliatore è il dispositivo di protezione che permette di salvaguardare l'operatore da sassi ed erba trita mossi dalla testina o dal disco in uso. Per quanto riguarda questo sistema di protezione esistono protezioni in plastica e in metallo. Tra un tipo ed un altro di decespugliatore può esserci una differenza di peso di diversi chilogrammi. In base a chi ne fa uso e per quante ore verrà utilizzato durante il giorno è necessario valutare anche il fattore peso.

 

Quindi buona scelta e, ovviamente, buon giardinaggio.

Pubblicato in Casa e Life Style

Pulizia del Centro Storico di Amantea?
Ci siamo sbagliati!

 

Avevamo pensato che la pulizia del centro storico, iniziata dalle Case Sciullate, fosse stata dovuta al prossimo Natale ed in particolare al presepe della Chiesa Madre dalla cui balconata si sarebbe potuto vedere oltre al bel panorama del mare ed a quello (invero) meno bello dell’abitato, il disdicevole panorama delle erbacce nell’area delle case Sciullate, se non i topi che vi allignano numerosi e che, infastiditi dall’accesso di tanti frequentatori , sarebbero potuti sciamare in Via Duomo e da li raggiungere la gradinata della Chiesa.

 

E per questo avevamo anche porto i complimenti all’amministrazione comunale.

Non è così.

Non è affatto così.

 

La verità è che i residenti del quartiere hanno dovuto fare ricorso ad un legale cittadino che ha intimato all’amministrazione di effettuare quella pulizia che si impone, indipendentemente dalla inascoltata invocazione dei residenti da cui la successiva intimazione.

E peraltro è stato un lavoro perfino parziale.

Le foto ne danno il senso pieno.

“More solito” l’amministrazione fa potare anzitempo gli aranci di via Margherita ( giustamente vista la invasione di pidocchi e di relativa melassa), anche per le sollecitazioni dei commercianti che erano dovuti giungere all’auto potatura, ma si dimentica il centro storico, quello di cui poi ci si vanta al punto da avere anche un amministratore per la sua difesa!

Sta arrivando il Natale e la gente andrà a vedere il Presepe della Chiesa Madre. Ed allora anticipatamente rispetto all’evento ed alla presunta forte presenza di amanteani e forse di turisti il comune ha dato il via alla pulizia del centro storico.

 

Ovviamente si è iniziato dl punto più dolente.

Dalle “case sciollate” che da sempre sono ricettacolo di topi e, nella bella stagione, di serpi, di mosche e quant’altro.

 

E così il personale delle cooperative si è dato da fare ed ha fatto una pulizia radicale sia della zona ad ovest della via Duomo( nella foto) che costeggia la chiesa madre, sia della zona ad est.

 

Un plauso all'iniziativa dell'Amministrazione Comunale di Amantea, che ha fatto bene a disporre questo intervento, per quanto si tratti di area privata e l’onere sarebbe spettato ai proprietari. Anzi sotto questo aspetto forse dovrebbe intervenire anche per riprendere la agibilità di via Duomo.

 

Proprio in questa ottica di trasferimento dell’onere se doveste individuare nel centro abitato aree abbandonate e sede di topi ed altro non mancate di segnalarle al competente ufficio od assessore. Amantea non può presentarsi sporca!

Pubblicato in Politica
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy