BANNER-ALTO2
A+ A A-

Come scegliere il miglior decespugliatore

Vota questo articolo
(2 Voti)

dec

 

Il sogno di molti è quello di avere una bella casa di proprietà ed un bel giardino curato. Quest’ultimo ha bisogno anche di una certa attenzione e di una costante cura: se, infatti, per creare un bel giardino è necessario scegliere con accuratezza le piante è anche vero che è necessario sfalciare l’erba, togliere erbacce e sterpaglie, eliminare cespugli e giovani tronchi, e pulire il sottobosco.

Un attrezzo indispensabile per questi lavori è il decespugliatore. Oggi il mercato offre una vastissima scelta per tutte i tipi di tasche. Per scegliere il decespugliatore adatto è necessario capire i propri bisogni.

Il decespugliatore, infatti, serve a eliminare erbacce, sterpaglie e piante di piccole dimensioni. Può essere usato per pulire strade e giardini. Se le dimensioni del giardino sono notevoli o le piante e gli arbusti numerosi la scelta da effettuare potrebbe cambiare. Per compiere una scelta corretta potrebbe essere utile chiedere informazioni ad un esperto o nel punto vendita.

Esistono ottime recensioni su internet ed il passaparola. Tra le varie tipologie di decespugliatori in commercio esistono due tipi di alimentazione, quella elettrica e quella a motore. Quest’ultimo ha bisogno di una manutenzione annuale.

Ovviamente le prestazioni possono essere molto diverse tra un decespugliatore a motore ed uno ad alimentazione elettrica o a batteria.

Il decespugliatore, poi, può essere con lame a sega metallica o a filo, o anche a catena. Quelli a filo hanno bisogno della sostituzione del filo che si consuma durante l’utilizzo. Quelli a catena e a disco metallico hanno bisogno di manutenzione.

Il decespugliatore può essere a zaino e a spalla. Questo tipo di decespugliatore permette di rendere più agevole il lavoro e di utilizzarlo anche in zone scoscese o difficilmente raggiungibili come canali, rigoni e muretti a secco.

Oltre al tipo di alimentazione è necessario scegliere il decespugliatore in base alla lunghezza dell’asta (le aste più lunghe sono adatte ad usi professionali) e all’impugnatura (semicircolare o a corna di bue).

Il decespugliatore è sempre dotato di un comando di accelerazione che può essere azionato a pressione con un dito e senza lasciare l’impugnatura. Questo sistema di accelerazione è capace di ritornare automaticamente nella posizione di minimo appena si rilascia la pressione effettuata con le dita sul comando.

Di fondamentale importanza per ogni tipo di decespugliatore è il dispositivo di protezione che permette di salvaguardare l'operatore da sassi ed erba trita mossi dalla testina o dal disco in uso. Per quanto riguarda questo sistema di protezione esistono protezioni in plastica e in metallo. Tra un tipo ed un altro di decespugliatore può esserci una differenza di peso di diversi chilogrammi. In base a chi ne fa uso e per quante ore verrà utilizzato durante il giorno è necessario valutare anche il fattore peso.

 

Quindi buona scelta e, ovviamente, buon giardinaggio.

Ultima modifica il Martedì, 10 Gennaio 2017 20:10
Riccardo Clemente

Collaboratore dal 2009, da tempo ormai realizza insieme alla redazione articoli su Amantea, ma di fondamentale importanza è il ruolo di "informatore".
Splendidamente, infatti, raccoglie informazioni preziose su vicende locali ed in numerose  occasioni ha permesso la realizzazione di veri e propri scoop di cronaca locale realizzati dallo Staff del portale TirrenoNews.Info

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy