BANNER-ALTO2
A+ A A-

Internet: agli italiani piace sempre di più

Vota questo articolo
(0 Voti)

webNumerose ricerche ci dimostrano come, nel corso degli ultimi 2-3 anni, l’accesso alla rete in Italia si sia diffuso in modo ampio e capillare. Nonostante siano ancora presenti alcune aree caratterizzate dall’odioso digital divide, la realtà è che in tantissime Regioni la connessione a internet è disponibile per tutti, a prezzi modici e con una buona velocità media. Le cose quindi sono cambiate in maniera radicale, tanto che oggi più del 60% della popolazione ha l’abitudine di connettersi a internet ogni giorno. Ma cosa fanno gli italiani in rete?

Giochi e social
Internet offre numerose interessanti opportunità, con siti oggi dedicati praticamente a tutto, dall’ornitologia alla vendita di scarpe. A quanto sembra però l’italiano che si connette a internet spende la gran parte del suo tempo a navigare sui social network, facebook in prima fila, ma anche twitter, Instagram o snapchat. Ormai anche gli utenti che hanno “una certa età” possiedono un account su un social, o anche su più di uno, attraverso il quale incontrano vecchi amici, se ne fanno di nuovi o raccontano al mondo cosa stanno facendo in questo momento. Trovano spazio sulle pagine dei social network le foto della festa di compleanno così come quelle dell’abito appena acquistato. Gli italiani sono anche molto appassionati di giochi in rete, da quelli del casino fino ai più innocui passatempi, disponibili in tante versioni diverse, perfetti per ogni età. Sono infatti molti i siti che offrono ai loro “clienti” giochi di ogni genere, dai puzzle da risolvere da soli ai giochi di ruolo impegnativi, dalle battaglie simulate fino ai rompicapo su cui scervellarsi. Non esiste un genere di gioco preferito dagli italiani e in modo più o meno simile scelgono giochi a pagamento o gratuiti.

Acquisti online
Anche se più del 60% della popolazione italiana utilizza internet quotidianamente c’è ancora un ambito in cui rincorriamo il resto d’Europa da lontano, ed è quello degli acquisti in rete. In genere l’italiano medio tende a preferire l’acquisto svolto toccando con mano ciò che sta comprando, che si tratti di una t-shirt o di un viaggio poco importa. Certo, il trend sembra essere in rapido movimento, con un numero crescente di italiani che si affidano agli e-commerce, ma siamo decisamente ancora molto lontani dalle medie di altri Paesi europei. Nonostante ci sia un’ottima offerta, visto che anche in Italia sono diffusi i principali marchi di vendita online, come Amazon o Zalando. Per altro la maggior parte delle persone oggi possiede almeno una carta di debito, cosa che le permetterebbe di fare acquisti senza alcun tipo di problema. Esiste però ancora oggi un certo timore in questo settore, non solo da parte degli anziani: ci sono infatti anche molti giovani tra coloro che non amano fare acquisti online. Spesso si tratta solo di paura delle truffe, o anche di scarsa dimestichezza con i metodi di pagamento elettronici. D’altro canto sono pochi anche gli italiani che utilizzano regolarmente i servizi di home banking per afre pagamenti di ogni genere.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy