BANNER-ALTO2
A+ A A-

Riccardo Clemente

Collaboratore dal 2009, da tempo ormai realizza insieme alla redazione articoli su Amantea, ma di fondamentale importanza è il ruolo di "informatore".
Splendidamente, infatti, raccoglie informazioni preziose su vicende locali ed in numerose  occasioni ha permesso la realizzazione di veri e propri scoop di cronaca locale realizzati dallo Staff del portale TirrenoNews.Info

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

buonsQuello dei furti nelle abitazioni è purtroppo un trend che ha fatto registrare una crescita notevole negli ultimi anni. E così anche la preoccupazione dei cittadini per la propria incolumità all'interno delle mure domestiche è vi via aumentata; anche per questo la politica è intervenuta a “gamba tesa” varando una legge che prevede delle agevolazioni fiscali in caso di lavori di messa in sicurezza delle abitazioni private. Ecco dunque il bonus sicurezza, istituito con legge 208 del 2015, che offre l'opportunità di risparmiare parecchio denaro per degli interventi che altrimenti sarebbero molto costosi. Si tratta di agevolazioni che riguardano le persone fisiche (IRPEF) e che comprendono l'installazione di impianti antifurto o di telecamere di videosorveglianza.

In questo articolo ci occuperemo proprio di delineare nello specifico i requisiti per accedere al bonus sicurezza e assicurarsi così un kit di videosorveglianza. D'altra parte proteggere sé stessi e la propria famiglia da una violazione di domicilio è una cosa che sta a cuore a una moltitudine di cittadini, per cui è necessario informarsi bene sulle modalità di accesso a questo bonus.

Che tipo di interventi si possono realizzare

Il bonus sicurezza permette di fare interventi strutturali di messa in sicurezza di un appartamento, prevedendo importanti detrazioni sull'IRPEF. Le agevolazioni riguardano dunque acquisti effettuati per la videosorveglianza di casa, come recita l'articolo 2 della legge (non valgono dunque per interventi su strutture adibite a locali di impresa). Inoltre anche i contratti eventualmente stipulati con gli istituti di vigilanza rientrano regolarmente nei parametri della detrazione. La tutela dunque riguarda il diritto del cittadino di proteggersi in toto da eventuali furti, e perciò comprende non solo i costi di acquisto ma anche quelli di installazione dell'impianto. Peraltro non sono previste limitazioni nemmeno sulla tipologia di impianto, quindi è indifferente che si opti per uno con i fili, per quello wireless o per altri di qualsiasi tipo.

Come effettuare la richiesta di detrazioni

Per ottenere questa importante agevolazione fiscale bisogna rispettare dei passaggi. Trattandosi di operazioni burocratiche, tutto passa per dei protocolli telematici  da rispettare. Nello specifico, bisogna presentare una richiesta via Internet fornendo il proprio codice fiscale oltre a quello di colui che erogherà il servizio per il quale è stato richiesto il bonus. Ma non è finita qui: l'Agenzia delle Entrate ha bisogno anche del numero di fatture, importo e data (comprensive di IVA) se la domanda riguarda un immobile che non fa capo direttamente a colui che ha compilato la richiesta. Tutti i dati in questione possono essere trasmessi solo ed esclusivamente in via telematica. Per ulteriori informazioni si può invece consultare il sito dell'Agenzia delle Entrate, che offre tutte le indicazioni utili per compilare correttamente la domanda grazie ad un apposito software chiamato Creditovideosorveglianza.

Il sistema rilascerà quindi una ricevuta per ogni domanda che viene recapitata. Può essere presentata anche più di una domanda da parte di un singolo cittadino, ma in questo caso farà fede l'ultima in senso cronologico, che automaticamente annullerà tutte le altre. C'è da dire infine che qualche anno fa, per il bonus sicurezza, il numero di istanze pervenute al Governo in forma telematica fu elevatissimo e provocò di fatto quasi un tilt del sistema. Molte di quelle domande non furono accolte proprio per questo problema, per cui c'è da augurarsi che tale circostanza non si ripeta nuovamente.

businessIn un mercato del lavoro sempre più competitivo e in continua evoluzione, sviluppare figure manageriali di grido è diventato fondamentale. Per stare al passo con la digitalizzazione e l'informatizzazione repentina dei sistemi, bisogna aggiornarsi costantemente e scegliere percorsi formativi altamente specializzati. Come quelli sviluppati dalle Business School attraverso il Master in Business Administration. Si tratta di corsi post laurea che danno la possibilità agi studenti di essere immediatamente spendibili nel mondo del lavoro in ambito gestionale e manageriale, grazie ad una preparazione sempre all'avanguardia e strettamente connessa alle esigenze di mercato.

Tra i percorsi offerti in Italia dalle tante Business School spicca l'MBA di BBS. Bologna Business School è infatti un'eccellenza in questo ambito, grazie ad una profonda interconnessione con attività imprenditoriali di alto profilo internazionale e una preparazione sempre mirata verso queste realtà. In questo articolo proveremo a descrivere come è strutturato un Master in Business Administration e a chi è rivolto.

La struttura e le modalità principali di un MBA

Il Master in Business Administration nasce dall'idea di mettere in relazione istituzioni come le università e il mondo del lavoro, attraverso la sinergia con realtà aziendali e imprenditoriali di alto livello. Si tratta di un Master di secondo livello, il più qualificante in ambito gestionale-manageriale, che fa capo alle facoltà di Economia. Lo scopo è quello di formare manager che abbiano conoscenze specifiche ma anche trasversali, all'interno di dinamiche di lavoro fortemente interdisciplinari.

Il Master in Business Administration è strutturato solitamente in tre fasi: la prima consiste in un generale sguardo verso alcune materie (strategia aziendale, organizzazione aziendale, ma anche diritto tributario o marketing), sempre seguendo le dinamiche aziendali alla base. Nella seconda parte si va nello specifico alla trattazione della materia oggetto del master, e lo si fa attraverso testimonianze dirette di professionisti del settore, studio di case history e approfondimenti di varia natura. Infine è previsto un periodo di project work da svolgere solitamente all'interno di un'azienda partner del Master.

La durata può variare da 12 a 36 mesi in base ai diversi programmi, e molti MBA di alto livello sono erogati interamente in inglese. Questo presuppone una carriera pregressa di assoluto pregio, visto l'altissima competitività delle selezioni. 

I percorsi sono sempre più settoriali, per cui le materie da scegliere sono moltissime. Tra queste citiamo: 

-Finance

-Data Science

-HR

-Marketing and sales

-Digital Marketing

-Gestione d'Impresa

Master in Business Administration: a chi è rivolto

La formazione di un manager si caratterizza non solo per le sue conoscenze specifiche, ma anche per le cosiddette soft skills. Essere inserito in ambienti lavorativi complessi e dinamici comporta anche una cura delle competenze trasversali, come la leadership, il problem solving, la gestione del tempo e delle risorse, il teamwork e le capacità realazionali. Tutti aspetti che l'MBA contribuisce a consolidare per creare figure immediatamente pronte per qualsiasi contesto. I principali profili lavorativi che vengono fuori da un Master in Business Administration sono: 

-Chef executive officer (Ceo): si tratta di colui che ricopre il ruolo di amministratore delegato all'interno di un'azienda. E' una figura  che ha forti poteri decisionali e di responsabilità. 

-Business development manager: questa è una figura molto importante per la crescita di un'azienda. Colui che svolge questo ruolo ha lo scopo principale di trovare nuove opportunità di sviluppo per l'azienda. 

-Marketing manager: E' la figura di riferimento per la comunicazione e la pubblicità di un'azienda. Deve avere competenze di carattere digitale e saper individuare le migliori strategie per lanciare i prodotti del brand. 

-Human resources manager (HR specialist): è la persona che ha il compito di occuparsi della gestione e della valorizzazione delle risorse umane. Si occupa di valutazione dei dipendenti e del budget a disposizione per nuove assunzioni. 

-Finance manager: E' la figura che controlla l'attività finanziaria dell'azienda, stilando bilanci e supervisionando tutte le operazioni finanziarie dell'azienda dettandone la linea di condotta.

calcioscommesseNegli ultimi anni le scommesse sportive sono diventate sempre più popolari in Italia e nel mondo ed un numero sempre maggiore di persone gioca, chi saltuariamente chi quotidianamente, delle schedine in compagnia di amici o solo a casa. Ormai grazie alla facilità di poter giocare una schedina attraverso il proprio smartphone o tablet e alla moltitudine di incontri si può scommettere è possibile giocare schedine ogni giorno. Negli ultimi anni grazie allo sbarco in rete di siti che propongono pronostici e schedine pronte da giocare si è capito che per vincere alle scommesse sportive non fosse solo questione di mera fortuna, ma invece fosse più una questione di studio e analisi degli eventi ed ecco perchè un numero sempre maggiore di utenti consulta siti di schedine e pronostici per leggere le analisi degli esperti ed avere un idea chiara sugli eventi che possono far cambiare sorti ad un incontro. Su questi siti di schedine troviamo principalmente schedine calcio dove viene proposta sempre la schedina del giorno in un apposita sezione dove si trovano anche schedine miste, schedine serie a e molte altre schedine studiate così da cercare di proporre il maggior numero di schedine vincenti possibile. Le schedine proposte sono la sintesi di tutte le analisi fatte dagli esperti che prima attraverso un accurata analisi del palinsesto selezionano gli eventi su cui giocare, che può sembrare un operazione facile ma non lo è in quanto molte volte meglio evitare incontri che sembrano in apparenza scontati che poi si rivelano perdenti. Una volta scelti gli incontri passano ad analizzare gli incontri e decidono l'esito su cui giocare per poi comporre la schedina. Una volta compilata la schedina grazie ad un servizio esclusivo di questi portali si può verificare anche dove giocare quella schedina per ottenere la vincita più alta così da ottenere sempre il massimo risultato in caso di vincita.

Questi portali di schedine sono molto apprezzati dai giocatori perchè danno tutte quelle informazioni basilari che bisogna conoscere prima di giocare una schedina che sia consapevole e con una maggiore probabilità di vincita dovuta alle analisi e studi fatti.

BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

Meteo - Catanzaro

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy