BANNER-ALTO2
A+ A A-

L’irisina è utile per combattere l’osteoporosi.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Sport

L’ormone dello sport, oltre alla funzione brucia grassi, riesce a produrre tessuto osseo: ecco come l’Irisina contrasta l’osteoporosi.

L’Irisina, il famosissimo ormone dello sport, si presenta come un ormone dalle mille capacità, che ha sottolineato l’importanza dello sport per le ossa. Infatti, d’ora in avanti non si parlerà solo di Irisina per dimagrire, ma anche di Irisina per combattere l’osteoporosi.

Un recente studio, condotto da ricercatori dell’Università di Bari, ha scoperto un ulteriore beneficio che questo ormone, scoperto solo nel 2012, comporta a vantaggio delle ossa: l’Irisina riesce a costruire nuovo tessuto osseo. Una scoperta rivoluzionaria, che apre le porte della sana attività fisica, anche a chi non può farla.

Cosa significa tutto questo? Questo ormone può essere utilizzato per combattere e prevenire l’osteoporosi, attraverso la sperimentazione di nuovi farmaci e terapie mirate.

Lo studio, pubblicato su Pnas-proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America, sottolinea proprio l’importanza di questo ormone, non solo per i naturali processi di dimagrimento, ma anche per mantere sane e forti le ossa.

Si aprono nuove porte sul mondo delle terapie in generale e, nello specifico, su quelle riguardanti questa particolare patologia: il primo passo verso la creazione di un farmaco efficace, in grado di simulare l’esercizio fisico nelle persone affette da osteoporosi, è stato fatto. Non resta che continuare in questa direzione.

 

Irisina, quanto sei importante!

Un ormone, scoperto solo di recente, che nasconde in sé un potenziale incredibilmente positivo per il corpo umano: aiuta a bruciare i grassi in eccesso e, come dimostra questo nuovo studio, fornisce un valido aiuto per la ricostruzione del tessuto osseo. Insomma, non solo un ormone personal trainer, ma anche operaio e muratore, capace di costruire, a mo’ di solido muro, i vari tessuti ossei.


La cosa ancor più sorprendente dell’Irisina è che per dimagrire ne occorrono grandi quantità, il che si traduce in tanta attività fisica, invece, per ricostruire le ossa, ne bastano piccole quantità. Straordinario!

A giovare della nuova ed importantissima scoperta scientifica in primis, saranno le persone più avanti con l’età, le quali, impossibilitate nel praticare sport, sono le vittime preferite dell’osteoporosi.

D’ora in avanti, sarà possibile donare un nuovo supporto osseo a chi, per naturali condizioni, non può praticare alcuna attività fisica e, di conseguenza, non riesce ad innescare la normale produzione di Irisina.

Una ricerca che, inoltre, evidenzia l’importanza dell’attività fisica come specifico strumento di prevenzione per malattie muscolari e delle ossa.

La temibile osteoporosi ha trovato un avversario davvero forte: l’Irisina è davvero un osso duro!

IRISINA; irisina osteoporosi; irisina per dimagrire.

Ultima modifica il Sabato, 10 Settembre 2016 09:54
Riccardo Clemente

Collaboratore dal 2009, da tempo ormai realizza insieme alla redazione articoli su Amantea, ma di fondamentale importanza è il ruolo di "informatore".
Splendidamente, infatti, raccoglie informazioni preziose su vicende locali ed in numerose  occasioni ha permesso la realizzazione di veri e propri scoop di cronaca locale realizzati dallo Staff del portale TirrenoNews.Info

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy