BANNER-ALTO2
A+ A A-

La morte del carnevale di Amantea

Vota questo articolo
(2 Voti)

Ecarnevaleamantea2015bbene sì...Quello su cui nessuno avrebbe mai scommesso un centesimo di euro nei decenni passati, si è materializzato nel 2019. 
Nel 2019, cari amici e concittadini di Amantea, abbiamo visto svolgersi le esequie del Carnevale. Ma non si è trattato, purtroppo, di un tipico gioco satirico e propiziatorio come e’ consuetudine nel Carnevale napoletano; ad Amantea il morto c'è stato davvero e tutti abbiamo avuto modo di partecipare ad un lutto comune, alla sorte di un destino ineluttabile. 
Mentre gli altri centri del Tirreno ci sbeffeggiavano con le loro maschere e i loro carri, noi, mestamente, con gli occhi ancora pieni delle immagini mitiche di una tradizione immensa, non abbiamo potuto fare altro che elaborare il nostro lutto e rassegnarci alla perdita di uno dei pilastri della nostra cultura e della nostra identità storica, il Carnevale.

Se n' è andato in silenzio, vittima dell'incompetenza e dell'inedia di questa banda di millantatori che hanno l'ardire di amministrarci. Gente che non ha un minimo di orgoglio, nè di spirito di sacrificio utili a fare in modo di difendere la storia di questa città, da sempre protagonista di questa festa così spensierata e gaudente.

Era la prima Amantra, a contendersi con Castrovillari lo scettro del più bel Carnevale calabrese. Oggi non riesce nemmeno ad organizzare una festa di piazza per i cittadini. Si, ci diranno che è colpa del dissesto finanziario, figuriamoci. Tutto ormai è sacrificabile sull'altare del dissesto, pure il Carnevale.

Eppure, questi cari amministratori, avrebbero potuto provare a sacrificare, anche solo in parte gli emolumenti che percepiscono inutilmente, per metterli a frutto nell'organizzazione del Carnevale. Sarebbe stato un gesto importante, significativo, e certamente avrebbe rappresentato, un tentativo nobile di apparteneza per difendere il Carnevale di Amantea. Il fatto è che di nobile in questa gente al comando non c'è nulla, non si sono valori e non ci sono idee se non quelle totalmente assurde e confusionarie. Come spiegare altrimenti la decisione scellerata di togliere la delega a Caterina Ciccia e mettere sulle spalle del neo assessore Giusta, a pochi giorni dall' inizio ipotetico del Carnevale, la responsabilità di organizzare un evento di tale tradizione?

Una scelta impossibile da comprendere...e con risultati letali prevedibili, la morte del Carnevale di Amantea. 
Possiamo solo sperare che la piccola luce accesa da un imprenditore locale domenica scorsa su Via Margherita, ardimentoso ed eroico, che ha regalato qualche momento di musica e spensieratezza ai suoi concittadini, possa diventare un fuoco sacro in grado di alimentare la nostra voglia di riscatto, sia con le matite nelle urne che sui carri allegorici per le strade!! 
Per Amantea... Per noi tutti.

Vincenzo Lazzaroli

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

Evidenzia HTML

I Racconti

Meteo - Amantea

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy