BANNER-ALTO2
A+ A A-

Amantea piange la dottoressa Vincenza Amato

Vota questo articolo
(10 Voti)

EnzaAmatoLa 31 ma vittima dei camici bianchi.

La cittadinanza si stringe, affranta, attorno alla famiglia, al marito Marco Caruso ed ai figli Aldo, Marina e Manfredi, con un intenso abbraccio da parte di tutti i nostri concittadini.
Una figlia coraggiosa di questa Città che, fino all’ultimo respiro, ha lottato, dando la propria vita contro un nemico invisibile che entra nelle nostre case, divide le nostre famiglie e persino i nostro rapporti personali.

Con tutto il dolore che accompagna la perdita di una donna in trincea, cara Enza Ti siamo grati perchè ci hai indicato la strada per tornare presto alle nostre abitudini perchè il covid-19 si combatte anche con amore ed onore per la professione.

Perciò dobbiamo essere responsabili!!

La guerra al sud è appena incominciata, non facciamoci trovare impreparati.
Non sia vano il sacrificio dei sanitari e ricordiamoli tutti nelle nostre preghiere.
Rimaniamo a casa e vinceremo.
Si riportano le notizie della Regione lombardia, Ansa Milano e dei media nazionali le cui testate Rai e SKY TG24 hanno riportato la triste notizia fino ai programmi serali e che attestano il rispetto e l’affetto che la nostra amanteana si è meritata nelle corsie e nelle stanze di quello stesso ospedale che l’ha visto sorridere a chi soffre e muore come ora in silenzio e soli, senza la presenza di alcun familiare ad accompagnare il trapasso e predisporre le esequie.

 


ATS Bergamo
Coronavirus, addio alla dottoressa Vincenza Amato
Medico scolastico a Romano, poi dirigente della Sanità pubblica a Treviglio e Bergamo.
E’ morta all’ospedale di Romano, per Covid-19, la dottoressa Vincenza Amato. Per una vita è stata dirigente medico della Sanità pubblica nel dipartimento di Igiene e prevenzione dell’Ats di Bergamo. Per anni aveva lavorato a Treviglio e Romano, prima come medico scolastico e poi come dirigente dell’ex Ussl. L’anno prossimo sarebbe dovuta andare in pensione.
Vincenza Amato, una vita per la sanità pubblica
La dottoressa Amato si è spenta all’ospedale di Romano, dopo una breve malattia collegata all’attuale epidemia di Coronavirus.
.
(ANSA) - MILANO, 25 MAR - E' morta a causa del coronavirus Vincenza Amato Dirigente Medico Responsabile U.O.S.Igiene Sanità Pubblica del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria dell'Ats (ovvero l'ex Asl) di Bergamo. Era ricoverata all'ospedale di Romano di Lombardia. "Tutti gli operatori sanitari che hanno lavorato con lei in questi anni nella sede di Bergamo/Borgo Palazzo e, prima ancora, molti anni fa al Settore Igiene e Prevenzione di Treviglio-Romano di Lombardia - spiega una nota dell'azienda Tutela della Salute -, la ricordano con grande affetto e tenerezza dal punto di vista umano, e con autentica stima". "Era al suo ultimo anno di lavoro, che affrontava con vigore ed impegno, quasi incurante di alcune sue personali fragilità degli ultimi tempi" sottolineano i colleghi . (ANSA).
SKY TG24
Coronavirus, morta dirigente medico dell’Ats di Bergamo
Vincenza Amato era responsabile dell’U.O.S. Igiene Sanità Pubblica del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria dell’ente. Era ricoverata all’ospedale di Romani di Lombardia. Il ricordo dei colleghi: “Era al suo ultimo anno lavoro”
DA AMANTEA TRA PASSATO E PRESENTE gruppo fb
A Bergamo nella dura lotta contro il covid-19 è deceduta la dott.ssa Vincenza Amato
Coronavirus, Bergamo piange la dottoressa Vincenza Amato
ATS Bergamo piange la dottoressa Vincenza Amato, Responsabile U.O.S.Igiene Sanità Pubblica del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria. Era al suo ultimo anno di

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

Evidenzia HTML

I Racconti

Meteo - Amantea

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy