BANNER-ALTO2
A+ A A-

Dall'attività d'indagine del nucleo Ambiente della Procura di Paola è scattato il blitz che ha interessato il mattatoio di Fuscaldo.

Un blitz compiuto proprio dagli addetti del nucleo Ambiente della Procura di Paola unitamente agli uomini del Nucleo antisofisticazione di Cosenza, della Guardia costiera di Paola ed al personale dell'Azienda sanitaria provinciale.

Durante l’ispezione sarebbero stati trovati , ambienti sprovvisti delle più elementari caratteristiche igienico-sanitarie necessarie a svolgere l'attività di macellazione dei capi di allevamento della zona. Non solo, ma sarebbero state inesistenti le più normali condizioni di sicurezza per lavorare.

Avrebbero pertanto rischiato i dipendenti della Ma.Pa. Snc, l’ azienda che gestisce il mattatoio comunale. I Nas hanno apposto i sigilli.

Consequenziale la sospensione cautelare dell'attività, prima, e poi il decreto di sequestro del mattatoio.

Entrambi sono stati disposti dal procuratore capo Bruno Giordano e confermato dal gip di Paola

Conseguente la denuncia alla AG del titolare dell’impresa per le carenze igienico-sanitarie e l'omessa cautela contro infortuni sul lavoro a cui ha sottoposto i dipendenti della struttura.

Insieme al titolare della Ma.Pa. Snc nel mirino degli inquirenti anche i tre veterinari responsabili del servizio che non avrebbero vigilato sull'attività del mattatoio.

Leggi tutto... 0

Belvedere Marittimo. Quando si dice il caso! I carabinieri della bella cittadina tirrenica da tempo a caccia come le altre Forze dell’ordine di spacciatori di droga presidiano una zona nella quale si segnalava la presenza di spacciatori e tossicodipendenti.

Ed è così che notano movimenti sospetti di una ragazzina.

Le ulteriori indagini hanno portato ad evidenziare che la ragazzina prima di andare a scuola andava a casa di un quarantenne, disoccupato

Poi i militi la sorprendono con l’uomo che viene arrestato.

Secondo l’accusa l’uomo da tempo avrebbe abusato della minorenne

Leggi tutto... 0

Complessa ed impegnativa l’attività investigativa condotta dagli agenti del commissariato di Paola in quel di Diamante e Cetraro. Compresi appostamenti e pedinamenti. Una brillante e positiva operazione antidroga.

Tutto è partito dalla supposizione che una abitazione fosse un centro di smistamento e di spaccio di droga per numerosi tossicodipendenti della zona.

Poi l’operazione vera e propria con la presenza anche dell’unità cinofila di Vibo Valentia.

Ed dalla perquisizione sono emersi due chilogrammi di hashish, 240 grammi di cocaina, 300 grammi di marijuana, due bilancini di precisione, sostanze chimiche per tagliare la droga e 12 mila euro in contanti.

Rinvenuti anche alcuni bossoli e proiettili calibro 7.65.

Gli arrestati sono già noti alle forze dell'ordine per precedenti specifici.

Parliamo di Alessandro Biondi, 43 enne, titolare di una officina meccanica, agli arresti domiciliari, e della moglie Stefania Gazzaneo, 40enne, commerciante.

Alessandro Biondi già coinvolto in altre operazioni dei carabinieri è stato associato al carcere di Paola

La moglie ai domiciliari atteso la presenza in famiglia di due bambini piccoli.

Numerose perquisizioni sono state eseguite nella zona sempre connesse al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy