BANNER-ALTO2
A+ A A-

iacucciEuropee: Pd, Iacucci e Lucia Nucera candidati in Calabria

Iacucci e Nucera sono rispettivamente presidente della Provincia Cosenza e assessore al Comune di Reggio Calabria

CATANZARO – Saranno il presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci, e l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Reggio Calabria, Lucia Nucera, i candidati calabresi del Partito democratico alle elezioni europee. “Mettiamo in campo – ha detto, in una dichiarazione, il commissario del Pd della Calabria, Stefano Graziano – una coppia di candidati di primo piano, rappresentanti istituzionali autorevoli e riconosciuti sui territori, perché siamo consapevoli che abbiamo di fronte a noi un passaggio storico fondamentale per il processo di integrazione europea.

Negli ultimi giorni, ho lavorato tanto, insieme a tutto il gruppo dirigente calabrese, per raggiungere questo risultato. Posso ritenermi ampiamente soddisfatto”. “Ringrazio Lucia e Franco – ha detto ancora Graziano – per avere accettato una sfida difficilissima e impegnativa, in cui il Partito democratico rappresenterà l’unico argine a sovranismo e populismo. Due movimenti che rischiano di far deflagrare l’Europa e contro cui siamo chiamati a dispiegare tutte le nostre forze in questo mese e mezzo che ci separa dal voto”.

Leggi tutto... 0

lagoNon c’è peggiore cosa quando si fa uso COSTANTE di mezze verità, le bugie e gli inganni camuffati dalle buone maniere prima o poi verranno a galla . Questo è quello che sta facendo l’attuale Amministrazione ed in particolare il Sindaco. Oggi sul quotidiano della Calabria leggiamo che il comune di Lago riduce il costo della TARI di circa il 4% per le utenze domestiche e di circa l’11 % per utenze non domestiche. Niente di Più falso e dimostriamo il perché. Andiamo per ordine:

  • Nel 2014 quando ancora non era partita la raccolta differenziata il costo complessivo del servizio ammontava ad €.308.119. Su tale importo gravavano quattro operai, due camion e un porter (apicella),oltre duo o tre volta a settimana andare a scaricare a Crotone;
  • Nel 2015 a metà luglio ,partì la differenziata il cui costo complessivo scese a €.288.744, nonostante l’Amministrazione di allora avesse spesso circa 35.000 euro per la realizzazione dell’isola ecologica e abbassò del 50% la TARI(tariffa Rifiuti) per tutte le attivita’ produttive, oltre alla riduzione del costo per coloro che avessero smaltito in proprio l’umido nelle zone periferiche del paese. Questa riduzione non avvenne, nonostante i cittadini interessati avessero presentato domanda per l’auto smaltimento. L’Amministrazione incarica non rispettò gli impegni come in deliberazione consiliare, facendo pagare la tariffe per intero nell’anno successivo;
  • Per l’anno 2016 (l’anno del salto della quaglia) le tariffe e il bilancio di previsione, vennero approvate dal Commissario Prefettizio; le tariffe approvate dal Commissario vennero mantenute invariate, cioè ai valori del precedente anno 2015, quantizzando un costo totale del servizio in euro 288.744. Quindi nessun errore di programmazione come dice di tanto in tanto l’attuale Sindaco ,perché se ci fosse stato un errore di programmazione ,il responsabile del servizio di ragioneria, che è lo stesso di ieri e di oggi, avrebbe dovuto correggerlo ,mentre così non è stato;
  • Per l’anno 2017, tariffe e bilancio di previsione vennero definiti dall’attuale Amministrazione comunale, approvando un piano finanziario relativo ai costi di gestione del servizio per 347.455 euro, con un aumento per le utenze domestiche di circa il 25% e per le attività produttive di circa il 45%, eliminando quasi tutte le agevolazioni che la precedente Amministrazione aveva deliberato e che il Commissario prefettizio aveva confermato;
  • 2018, gli Amministratori in carica si sono inventata una riduzione delle tariffe (per il malcontento e le proteste dei cittadini), portando il costo di gestione del servizio a euro 309.250,minore rispetto al 2017 e maggiore degli anni precedenti, sulla base di una riduzione del fondo di svalutazione crediti per circa 30.000 euro (al posto di 60.000 € nonostante i creditori siano aumentati e gli incassi diminuiti), di un minore importo dell’appalto per circa 12.000 euro. Minore importo, che oggi 2019,la raccolta non avviene espletata in modo continuativo in particolar modo nelle frazioni;
  • Nel 2019 si inventano, che il costo complessivo del servizio ammonta ad euro 295.401,(che costituirebbe il minimo storico)niente di più falso perché maggiore di quanto previsto nel 2015-2016. Quindi non vero quanto dichiarato sui social e sulla stampa. Quest’anno il fondo di svalutazione crediti di €.60.000 è stato sostituito dal fondo rischi che è pari 30.000 € .Un modo per aggirare l’ostacolo perché un conto sommare al costo complessivo 60.000 €. Un conto sommarne 30.000. Se si fosse rispettata la procedura corretta per la tutela dell’Ente il costo complessivo per il 2019 sarebbe di €.325.401 e non quanto dichiarato.
  • Facciamo due conti in modo che tutti possano capire: se nel 2017 la percentuale è stata aumentata del 45 % per le attività non domestiche e del 25% ( di quelle domestiche viene subito fuori che durante la gestione di questa lungimirante Amministrazione ,le tariffe non sono diminuite ma aumentate del 34% quelle non domestiche e del 21% quelle domestiche .A giorni pubblicheremo le varie tabelle di come esce fuori il costo complessivo del servizio. Una cosa ve la vogliamo anticipare cari concittadini, chiedendo a voi se mai avete visto a Lago autobotte che lavavano le strade?. Ebbene anche questo è previsto nel costo generale.

Ci siamo posti e poniamo alcune domande:

  1. perché il costo effettivo del servizio è di 179.840 € euro mentre il costo dichiarato ammonta a 295.401 euro?
  2. Perché nel costo complessivo del servizio sono stati caricati gli stipendi e gli oneri di tre dipendenti , mentre gli addetti alla pulizia di quello che resta non sono tre unità, ma una?

Da quanto abbiamo sopra riportato risulta una verità:

LA TARIFFA TARI PER IL 2019 POTEVA ESSERE RIDOTTA MOLTO DI PIU’ E NON COME E’ STATO FATTO CHE PORTA UN RISPARMIO IN MEDIA DI 4 O 5 EURO PER LE UTENZE DOMESTICHE E DI 9-10 € PER QUELLE NON DOMESTICHE CHE COSTITUISCONO IL 5% DEL TOTALE. UN SINDACO SERIO PUO’ DIRE DI AVERE ABBASSTO LE TARIFFE SE PRIMA AZZERA GLI AUMETI HA FATTI NEGLI ANNI PRECEDENTI.

PER QUESTO ABBIAMO VOTATO CONTRO

Noi continuiamo a fare il nostro dovere informando correttamente la popolazione, affinché i nostri concittadini sappiano chi è dalla loro parte e chi è contro i loro interessi.

Lago 2 Aprile 2019                                                                                                                                                                                                                                                

                                                           IL GRUPPO DI MINORANZA

           

                                                           Solidarietà e Sviluppo

Leggi tutto... 0

elezioni comunaliUnità di intenti nella condivisione di un percorso finalizzato a dare una svolta in direzione del cambiamento nella guida dell’amministrazione comunale di Falerna: questo è il messaggio che è venuto fuori dalla riunione congiunta delle due delegazioni rappresentanti i due diversi gruppi di opposizione all’amministrazione uscente (gruppo “Fermare il declino “ e gruppo “Falerna 2019”), riunite nella sala riunioni di un hotel della costa.

«Si tratta – si legge nella nota - di canalizzare l’ampio dissenso della popolazione verso una compagine amministrativa che ha gestito in maniera insufficiente l’ordinarietà, producendo una stagnazione nell’azione amministrativa di un Comune come Falerna dotato di ampie potenzialità dal punto di vista turistico e ambientale.
La nuova coalizione ha all’interno gli uomini e le donne con competenze professionali e doti morali per fermare il declino di un territorio da sempre riferimento per tanti cittadini del comprensorio e avviare una riscossa che la popolazione intera reclama a gran voce, convinti che con questo capitale umano, una rivoluzione per una Falerna 4.0, è ancora possibile.
Superare una modalità di rapporto clientelare con i cittadini, avviare iniziative che rivitalizzino i centri storici ormai spopolati, migliorare le condizioni dell’offerta turistica sulla costa ponendosi a supporto degli imprenditori del settore, creando occasioni favorevoli per uno sviluppo di forme nuove di accoglienza che possano garantire opportunità di lavoro per giovani e meno giovani, questi i temi principali trattati nella riunione che nei prossimi giorni impegnerà a tamburo battente le due delegazioni nello sviluppo di un contratto di amministrazione nei riguardi dei Cittadini, nella scelta delle persone giuste da inserire quali candidati al consiglio comunale e a rivestire l’incarico di candidato a Sindaco.
Non sono mancate comunque le forti preoccupazioni per la situazione economica finanziaria delle casse comunali, frutto di una gestione irresponsabile delle risorse e per l’organizzazione della macchina comunale che ha prodotto sprechi e inefficienze varie nel corso dell’ultimo quinquennio.
Il cammino - conclude la nota - comune è iniziato in un clima di cordialità e di entusiasmo reciproco dei partecipanti che sicuramente sarà foriero di risultati positivi per la comunità falernese».

fonte notizia

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy