BANNER-ALTO2
A+ A A-

I Valorosi di Amantea e San Pietro in Amantea

Vota questo articolo
(1 Vota)

Giuseppe Carratelli 1895 - 1917Quattro novembre 2020. Anniversario della fine della Grande Guerra. È parso doveroso render di pubblico dominio i nominativi de «I Valorosi di Amantea e San Pietro in Amantea».

NOMINATIVO MEDAGLIA E MOTIVAZIONE

AMATO Vincenzo

da Amantea (Cs)

soldato matr. 32330

36° regg. art. campagna

Croce al merito di guerra

Audace, in ricognizioni eseguite in terreno nemico concorreva a far prigionieri: quindi volontariamente provvedeva allo stendimento di una linea telefonica avanzata, incurante del fuoco di fucileria dell’avversario.

Pontafel, giugno-luglio 1915 – Cesclans (Tagliamento), 3 novembre 1917.

BOSCHI Attilio

da Amantea (Cs)

sottotenente

gruppo someggiato art.

Medaglia di bronzo al V. M.

Sotto il violento fuoco nemico, quale comandante di una sezione, coadiuvava il proprio comandante di batteria. Caduto ferito quest’ultimo, concorreva, col suo contegno calmo, sereno e coraggioso, a mantenere efficace il tiro dei propri pezzi.

Regione Fossanica (Alpe di Fassa), 14 settembre 1916.

CARRATELLI Giuseppe

di Francesco Maria e

Angelina Saggio

da Amantea (Cs)

aspirante ufficiale

243° reggim. fanteria

27.3.1895 – 30.5.1917

R.D. del 31.5.1923

Medaglia d’Argento al V. M.

Con tenacia e coraggio esemplari, alla testa dei suoi, trascinava all’assalto il plotone fino a raggiungere la prima posizione nemica, e continuava arditamente nell’audace avanzata, finché cadeva colpito a morte dalle mitragliatrici nemiche.

Hudi-Log Boscomalo, 23 maggio 1917.

Morto nell’ospedaletto da campo n. 102: a seguito di setticemia per ferita trasfossa della metà destra de torace da proiettile di fucile penetrante con probabile lesione del fegato. Sepolto nel cimitero comunale di Villesse (Go)

Cfr. Stato Civile Amantea. Atto di morte n.10/1917 P.II S.C

CHIOFALO Francesco

da Amantea (Cs)

sottotenente

149° reggim. fanteria

30.10.895 – 22.11.917

Medaglia d’argento al V. M.

Sotto intenso bombardamento, offertosi volontariamente di ristabilire il collegamento fra i reparti sulla linea, ripetutamente attaccata dal nemico, mentre conduceva a termine il delicato compito assuntosi, cadeva colpito a morte.

Monte Pertica, 22 novembre 1917.

CORDIALE Vincenzo

da Amantea (Cs)

sergente matr. 30718

reggimento fanteria

compagnia mitragliatrici

Medaglia di bronzo al V. M.

Si distingueva per fermezza, coraggio e calma singolare durante il combattimento e sotto l’intenso fuoco dell’artiglieria avversaria, dando bell’esempio ai dipendenti.

Monte Santo, 28 maggio 1917.

D’ALESSANDRO

Pantaleo

da Amantea (Cs)

soldato matr. 13222

201° reggim. fanteria

Medaglia di bronzo al V. M.

Durante un accanito combattimento dava prova di grande coraggio ed era di bello esempio, affrontando impavido gruppi nemici. Ferito gravemente incitava ancora i compagni a resistere e a ricacciare l’avversario.

Meolo – San Biagio Callalta (Piave), 20 giugno 1918.

FIORE Alessandro

di Luigi e

Fulvia Rosa

da Amantea (Cs)

caporal maggiore

matr. 27323

2° Regimento Granatieri

7ª Compagnia

Medaglia d’argento al V.M.

Trovandosi la sua compagnia di ricalzo e sottoposta ad un furioso bombardamento nemico, uscito dalle trincee, manteneva, sprezzante del pericolo, il perfetto ordine del suo plotone ed incitava i compagni con la parola e con l’esempio alla calma, finchè una granata lo colpiva in pieno. Sempre primo in operazioni difficili, e già altre volte distintosi per calma e coraggio.

Nad Logen, 14 settembre 1916.

_0_

Morto il 15 settembre 1916 nella località Valiki Kribach: in seguito a ferita grave da granata, sepolto a Valiki Kribach

Cfr. Stato Civile Amantea. Atto di morte n.10/1916 P.II S.C

FURGIUELE Alfonso

da Amantea (Cs)

tenente

reggimento artiglieria

addetto 7ª sez. sanità

Medaglia di bronzo al V. M.

In commutazione dell’encomio solenne concessogli con decreto luogotenenziale del 18 ottobre 1917:

Incaricato di disciplinare il servizio di sgombro dei feriti dai posti di medicazione reggimentali alle retrovie, seppe con ardimento svolgere il suo compito su strade battute dall’intenso fuoco nemico, incitando con l’esempio i propri dipendenti.

San Pietro di Vertoiba-Ciprijanisce, 14-17 novembre 1917.

IANNE Eugenio

di Pasquale e

Lucrezia Sesti

da S. Pietro in Amantea

Sottotenente

18° reggimento fanteria

15.5.1885 -

Medaglia di bronzo al V. M.

In aspro e cruento combattimento, caduto il comandante della compagnia, lo sostituiva, guidando il reparto con valore e perizia all’assalto. ferito, non lasciava il suo posto d’onore finchè, stremato di forze, dovette essere trasportato al posto di medicazione.

Castagnevizza, 19-21 agosto 1917.

LATINI Nicola

da Amantea (Cs)

capitano

reggimento alpini

Medaglia di bronzo al V. M.

Comandante di una compagnia, nonostante un violento bombardamento nemico durato parecchie ore, con serena calma disponeva i suoi uomini alla difesa, con fermezza li animava, e con rara decisione e prontezza li lanciava poi al contrattacco concorrendo efficacemente al mantenimento della posizione.

Cima Cauriol, 3 settembre 1916.

Medaglia concessa con decreto luogotenenziale del 1° luglio 1917 e, con decreto luogotenenziale del 16 agosto 1918 fu commutata in medaglia d’argento con la seguente motivazione:

Comandante di due compagnie sulla cima di un monte, nonostante il violentissimo bombardamento nemico durato parecchie ore, con calma e fermezza ammirevoli dispose i suoi uomini alla difesa, quindi, con pronta decisione, li lanciò al contrattacco, ottenendo la vittoria, che conservò ai nostri la cima aspramente dall’avversario contesa.

Cauriol, 2-3 settembre 1916

MIRABELLI Giuseppe

di Alfredo e

Beatrice Arlia

da Amantea (Cs)

tenente medico

reggimento fanteria

1889 – 1959

Medaglia di bronzo al V. M.

Quantunque sofferente per una lesione alla pupilla dell’occhio destro, non volle allontanarsi da reggimento nell’imminenza di un fatto d’arme. Potè così prestare l’opera sua coraggiose e benefica di medico durante un’intera giornata, nei pressi della linea di fuoco e sotto il tiro avversario, dando bell’esempio di sprezzo del pericolo e di alto sentimento del dovere.

Monte Zebio, 10 giugno 1917.

MOLINARI Francesco

da Amantea (Cs)

sottotenente

reggimento fanteria

Medaglia di bronzo al V. M.

Diresse con calma e perizia dei pericolosi lavori di approccio fino a circa dieci metri da una trincea nemica. Investito dal violento fuoco dell’artiglieria avversaria e ferito ad un braccio, rianimava i suoi dipendenti, mantenendoli nell’approccio fino a lavoro compiuto.

Alture di Selz, 5 maggio 1916.

PATI Alfonso

di Giovanni e

Maria Metallo

da Amantea (Cs)

aiutante di battaglia

matr. 26173

243° reggim. fanteria

1888 – 1944

Medaglia d’argento al V. M.

Rimasta la compagnia senza ufficiale, ne assumeva il comando e la portava risolutamente e con mirabile slancio alla conquista di posizioni nemiche, incitando con l’esempio e la parola i propri dipendenti.

Bosco Malo, 24-25 maggio 1917.

Medaglia di bronzo al V. M.

Comandante di un plotone seppe lodevolmente guidare i propri uomini all’assalto, sotto un violento fuoco nemico, e condurre a termine con singolare adempimento compiti affidatigli.

Vnsie, 1-9-agosto 1917

Medaglia d’argento al V. M.

Con attività e coraggio mirabili esponendosi continuamente a grave pericolo, caduti tutti gli ufficiali subalterni della compagnia, era di valido aiuto al proprio comandante, dimostrando elette doti di fermezza e valore.

Piave, 15-18 giugno 1918

POLISICCHIO Giovanni

di Michele e

Maria Gisella del Pozzo

da S. Pietro in Amantea

caporale matr. 29910

13° reggimento fanteria

2.6.1893 – 29.11.1917

Medaglia d’argento al V. M.

Imperterrito, rimaneva di vedetta, nonostante che l’artiglieria nemica colpisse la trincea dove egli era stato collocato. Durante una nostra offensiva proseguiva imperterrito verso l’obiettivo indicatogli, e, incontrato un ufficiale, ferito, s’incaricava di condurlo al posto di medicazione, non curandosi del fuoco di artiglieria e mitragliatrici avversarie. Bell’esempio di soldato.

Casatgnevizza, (quota 219 sud), 24 agosto 1917.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

I Racconti

Meteo - Amantea

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy