BANNER-ALTO2
A+ A A-

Riccardo Clemente

Collaboratore dal 2009, da tempo ormai realizza insieme alla redazione articoli su Amantea, ma di fondamentale importanza è il ruolo di "informatore".
Splendidamente, infatti, raccoglie informazioni preziose su vicende locali ed in numerose  occasioni ha permesso la realizzazione di veri e propri scoop di cronaca locale realizzati dallo Staff del portale TirrenoNews.Info

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

soldiE’ una delle prassi in crescita esponenziale da anni ormai la richiesta continua di prestiti e di cessioni del quinto.

Si calcola che in Italia, secondo uno studio, le richieste siano in media più di 15 mila euro.

Tante le opportunità e le possibilità ormai presenti di accendere un prestito e le motivazioni sono le più svariate, dal consolidamento dei debiti, dall’ottenimento di liquidità, sino alla ristrutturazione della casa. 

Ecco perché aumentano dell’11,6% i finanziamenti di cessione del quinto, e da una prima analisi sembra che le richieste e le finalità diano come prima motivazione il consolidamento debiti (37,9%).
La seconda più indicata è l’ottenimento di liquidità (33,9%) mentre al terzo posto si posiziona la ristrutturazione della casa (8,9%).

Il prestito: Come e perchè
Quando si parla in generale di prestiti ci si riferisce sempre al prestito personale: il finanziamento di una somma di denaro, da parte di una banca o di un istituto apposito, ad un tasso d'interesse solitamente fisso, che il debitore deve restituire secondo un piano rateale costante.


Prestito per protestati o cattivi pagatori: vi aiuta il sito ilprestitoperme.com
Spesso e volentieri ottenere Prestiti veloci per cattivi pagatori può essere un po’ difficile, ma non impossibile, perché oggi il mercato prende in considerazione queste situazioni.
Tante sono infatti le offerte interessanti anche per coloro che non sono praticamente in linea con i pagamenti o sfortunatamente protestati precedentemente.
Spesso e volentieri trovare un prestito per cattivi pagatori costringe a doversi accontentare di condizioni contrattuali anche pessime.

Cosa sono e come si ottengono?
I prestiti a protestati sono finanziamenti che vengono erogati alle persone che hanno subito un protesto, quindi un atto pubblico con il quale si attesta che Tizio non ha pagato un assegno o una cambiale.
Se si subisce un protesto si viene iscritti nelle banche dati ed i creditori potranno sempre sapere, prima di concederti un prestito, che sei una persona che non ha onorato i suoi debiti.
Proprio per questo il protestato difficilmente potrà ottenere un prestito personale, cosa che può essere concesso ai cattivi pagatori oppure ai protestati è la cessione del quinto.

Prestiti con cessione del quinto
La cessione del quinto dello stipendio o della pensione consiste in un tipo di prestito che permette la restituzione delle rate mensili con trattenuta su busta paga o pensione effettuata non dal debitore, bensì direttamente dal datore di lavoro.
E’ qui che il datore di lavoro quindi trattiene la somma destinata alla banca o alla finanziaria ogni mese. Questo trasmette sicurezza all’istituto che eroga il credito che si sente in mani sicure: sa che il debitore non potrà essere inadempiente né dimenticarsi di pagare perché la somma viene trattenuta alla fonte, direttamente dal datore di lavoro.
Per questo la cessione del quinto è un prestito che viene erogato spesso e volentieri senza difficoltà anche a cattivi pagatori e protestati, purché abbiano, ovviamente, una busta paga o purché abbiano una pensione.
Inoltre, il team di prestitoperme.com informa che la quota della busta paga, da cedere con la cessione del quinto, non può essere superiore al 20% sulla busta paga netta. Perciò mensilmente, il datore di lavoro tratterrà la rata quando eroga la pensione e la gira alla banca o alla finanziaria che hanno erogato il prestito.
Concludendo, la cessione del quinto consiste in un finanziamento che viene erogato in pochissimi giorni, se non bisogna fare ulteriori accertamenti, e quindi è un finanziamento veloce per cattivi pagatori al quale sempre più persone fanno riferimento, non aspettare altro tempo, se hai bisogno di ottenere un prestito e vuoi farlo velocemente collegati su ilprestitoperme.com

alcolAl Congresso Nazionale tenutosi a Brescia è stato un successo. I rappresentanti dei CAT Calabresi (Club degli Alcolisti in Trattamento), guidati dal dr. Franco Montesano del Ser.T. di Catanzaro, insieme all’ARCAT (Associazione Regionale Club Alcolisti in Trattamento) ha illustrato il lavoro che di prevenzione e sostegno alla riabilitazione con dinamismo e vivacità.

Il campo dell’alcolismo è ostico e racchiude un sottobosco di problemi correlati che si insediano nelle maglie della vita quotidiana di una intera comunità; in primis il rischio di incidenti stradali e incidenti sul lavoro che possono coinvolgere persone completamente estranee al problema. Proprio per questo è utile all’intera comunità attivarsi per prevenire e creare una rete fitta fra Enti pubblici e Privati che possa proteggere l’intera cittadinanza.

Soveria Mannelli, attraverso e grazie al volontario Bruno Villella, riesce a creare una eco importante per tutto il territorio limitrofo; ha creato un filo conduttore fra forze dell’ordine, parrocchia (che offre i suoi locali per le riunioni settimanali del club) e territorio attraverso momenti di sensibilizzazione e convegnistica.

A Brescia Bruno Villella, nei 3 giorni di convegno, ha più volte relazionato sui punti di forza e quelli di debolezza che necessitano di miglioramento per aumentare l’incisività. Fra le idee progettuali c’è quella di attuare un piano di sensibilizzazione nelle scuole. Il suo doppio ruolo, ricordiamo che Bruno Villella è anche componente del Consiglio Direttivo della Pro Loco di Soveria Mannelli, ha permesso una maggiore potenza sul territorio grazie al costante lavoro che le associazioni fanno per favorire il benessere umano.

La Cellulite: Cos’e' e come curarla

Giovedì, 07 Dicembre 2017 17:40 Pubblicato in Salute e Benessere

cellulite02Sono milioni le persone che ogni giorno affrontano con pazienza e rimedi casalinghi l’annoso problema degli inestetismi causati dalla cellulite.
Ovviamente il termine tecnico pannicolopatia edemafibrosclerotica non dirà niente alla maggior parte di voi ecco perché è necessario affrontare in modo corretto e del tutto privo di paradigmi o qualsivoglia schemi mentali il discorso, individuando le tutte le cause della cellulite, ma anche i suoi effetti sino ad arrivare ai vari stadi della sua evoluzione.

Cos’è la cellulite:

Un vecchio modo di dire che recita “mal comune, mezzo gaudio”: non sempre questo è vero, ma forse qualcuna si consolerà sapendo che la cellulite è un problema che colpisce un’altissima percentuale delle donne in età fertile (si parla dell’80/90%); il più delle volte compare intorno ai 18/20 anni e peggiora con l’avanzare dell’età.
Nello specifiche scientifiche la cellulite comporto la ipertrofia delle cellule adipose, che subiscono alterazioni di forma e volume, con rotture e lacerazioni della membrana citoplasmatica che le avvolge, e conseguente fuoriuscita dei trigliceridi, che diffondono a livello dei tessuti, negli spazi intercellulari.
Ma anche un accumulo di liquidi in eccesso (ritenzione idrica). L'equilibrio del sistema venoso e linfatico è modificato con un rallentamento del flusso sanguigno ed una ritenzione di liquidi da parte dei tessuti.
Tutti fenomeni involutivi del tessuto reticolare intorno agli adipociti, con interessamento anche delle fibre di collagene.
Va di per se che la cellulite: è un disturbo che coinvolge l’ipoderma, cioè un tessuto di natura soprattutto adiposa che si trova sotto il derma, e che si manifesta soprattutto a livello degli arti inferiori.
Si crea una stasi microcircolatoria che causa un’alterazione dello scambio plasmatico tissutale e delle funzioni metaboliche più importanti.

Il sintomo più evidente della degenerazione dell’ipoderma è rappresentato dall’ipertrofia, ovvero un aumento di volume delle cellule adipose (la situazione se degenera può interessare anche le fibre di collagene), ma c’è anche l’accumulo dei liquidi in eccesso (la famosa ritenzione idrica, cioè un rallentamento del flusso sanguigno e il “ristagno” di liquidi nei tessuti).

Gli Stadi della cellulite:
Il primo stadio (definiremo qui per comodità 1) è una condizione ancora reversibile: c’è la comparsa di edema e l’irrorazione sanguigna inizia ad alterarsi, con la pelle che è inizia ad apparire meno elastica.

Nel 2 c’è un peggioramento dei fenomeni visti in precedenza, la pelle continua a perdere morbidezza ed elasticità, appare più pallida e in alcune zone può alterarsi la sua sensibilità.

Nel 3 si formano i cosiddetti micronoduli che ostacolano gli scambi metabolici: inizia la sclerosi del connettivo del derma e la pelle assume il famoso aspetto a buccia d’arancia e può anche causare dolore alla palpazione.

Nel 4: i micro noduli ormai hanno raggiunto un numero tale che le macrondulazioni che formano si possono distinguere nettamente alla palpazione; l’evoluzione di questa condizione è la fibrosi (processo irreversibile); l’effetto a buccia d’arancia o a materasso della pelle diventa sempre più marcato, fanno la loro comparsa delle striature e la sensazione di dolore spontaneo.

Come curare e prevenire la cellulite: Alimentazione, sport ed un piccolo aiuto “cellulite stop

Essendo un problema della epidermide è normale e logico che per combattere l’inestetismo della cellulite una delle cose fondamentali sia l’attività fisica.
Tramite l’attività fisica infatti, svolta in modo costante e duraturo è possibile contrastare la ritenzione idrica e la formazione della tanto odiata “pelle a buccia d’arancia”.
Per riuscire a prevenire la formazione della cellulite, inoltre, esiste uno strumento importantissimo, l’alimentazione.
Solo seguendo un regime alimentare idoneo è possibile migliorare la microcircolazione ed impedire l’accumulo di liquidi in eccesso che portano alla formazione della liposclerosi.
Cellulite Stop – Un prodotto naturale che in sole 4 settimane, grazie ai principi attivi dell'Uva di Barolo, i polifenoli, i più efficaci antiossidanti presenti in natura ed una formula esclusiva, permette di sconfiggere la cellulite.

BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy