BANNER-ALTO2
A+ A A-

Lamezia Terme – Dopo la sua proclamazione, Paolo Mascaro presenta la Giunta nella sala Napolitano, ma ancora niente deleghe e quindi nomine ufficiali.

Al tavolo, Antonello Bevilacqua, Sandro Zaffina, Gianfranco Luzzo, Luisa Vaccaro, Giorgia Gargano e Francesco Dattilo.

Assente Teresa Bambara perché fuori sede.

“Questi i nomi, sui quali assumo piena e convinta responsabilità.

Le deleghe – precisa Mascaro – saranno oggetto di un successivo atto.

È in corso una rimodulazione.

Ne discuteremo e le valuteremo meglio”.

Mascaro non manca di ringraziare “gli assessori della precedente esperienza di governo, che hanno operato in condizioni difficilissime, e chi è stato al mio fianco credendo nella giustezza di una battaglia”.

Per Mascaro, “ora si apre una pagina nuova a seguito della vittoria elettorale.

Bisogna iniziare subito, non abbiamo neanche un minuto da perdere.

La città non può più aspettare.

Questa Giunta – rimarca Mascaro – è figlia del progetto iniziale aperto a tutte le forze migliori della società.

Con loro, ho un rapporto pienamente fiduciario.

E l’intendimento è iniziare ora per terminare nel 2025.

In questo momento delicato, considerate le criticità ereditate, il palazzo è spalancato ai costruttori di idee.

Auspico – dice infine Mascaro – la collaborazione propositiva di tutti”.

Leggi tutto... 0

Con Mascaro sindaco il Consiglio comunale (oltre a Ruggero Pegna) dovrebbe essere composto da questi 24 consiglieri comunali.

Per le liste Assieme Mascaro sindaco e Orgoglio Lamezia:

Tranquillo Paradiso,

Pino Zaffina,

Maria Grandinetti,

Giovanni Pulice,

Antonietta D’Amico,

Danilo Gatto,

Davide Mastroianni,

 

Alessandro Saullo (il più votato con 1037 preferenze),

Annalisa Spinelli (la donna più votata con 812 preferenze)

Giancarlo Nicotera,

Enrico Costantino,

Anna Caruso,

Giovanna Saladini,

Rosy Rubino,

Antonio Lorena.

Per Fratelli d’Italia,

Pietro Gallo e

Mimmo Gianturco;

Per Forza Italia,

Matteo Folino e

Antonio Mastroianni;

Per il Partito democratico

Aquila Villella,

Dario Arcieri (o Lidia Vescio) e della stessa coalizione

Eugenio Guarascio e

Lucia Cittadino e

Rosario Piccioni della lista Lamezia Bene Comune.

Leggi tutto... 0

Lamezia Terme .Paolo Mascaro è stato rieletto sindaco di Lamezia Terme con il 68,9% (12.317 preferenze), Ruggero Pegna si ferma al 31.1% (5.559 preferenze).

Sostenuto da due liste civiche “Assieme con Mascaro sindaco” e “Orgoglio Lamezia”, Mascaro ritorna così in via Perugini da primo cittadino.

Al primo turno Mascaro aveva ottenuto il 38.89% mentre Pegna il 23%.

 

Il sindaco viene così rieletto ma con un forte astensionismo: solo il 29,98% si è infatti recato alle urne per decretare il vincitore, meno di un terzo degli eventi diritto. 

Nel 2017, l’amministrazione fu sciolta per infiltrazioni mafiose.

Ne sono seguiti due lunghi anni commissariamento.

Intanto, la vicenda giudiziaria è andata avanti e si è conclusa il 26 settembre con il Consiglio di Stato che ha confermato lo scioglimento.

Nessun esito favorevole, dunque, dai giudici di palazzo Spada, per il ricorso che avevano presentato Paolo Mascaro e alcuni componenti della sua ex Giunta.

In ultimo, proprio pochi giorni fa, la Procura generale di Catanzaro ha presentato ricorso in Cassazione per chiedere l'annullamento della sentenza con la quale la Corte d'appello ha rigettato la richiesta di incandidabilità dell'ex sindaco di Lamezia.

Per i magistrati: "La sua colpa è il non aver vigilato".

In primo grado e in appello Mascaro è stato definito candidabile.

A Mascaro adesso, il compito di riprendere nuovamente le redini di un Comune che dovrà affrontare innumerevoli problemi da molto tempo lasciati irrisolti.

 Proprio come nella notte del 15 giugno 2015, Mascaro ha dato il via ai festeggiamenti nelle tre piazze principali della città, insieme ai suoi sostenitori. 

Illametino

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy