BANNER-ALTO2
A+ A A-

Sono tempi brutti in tante parti d’Europa, Italia compresa, Amantea certamente non esclusa. Il numero dei disoccupati aumenta giorno dopo giorno. Si è fermata perfino l’edilizia da 40 anni motore della economia locale e con l’edilizia lo stesso artigianato che da essa traeva vitalità e sostegno. Colpa delle banche che non danno più mutui, avendo i propri soldi impegnati per far credito ad uno Stato che ha speso( eufemismo per tanti altri verbi) quello che non aveva impegnando lo stesso futuro degli Italiani, compresi quelli che ancora non sono nati. Le terre un tempo coltivate ora sono occupate dai fabbricati e dalle strade od addirittura “sievudi” in attesa di nuove costruzioni che nessuno comprerà ( Amantea ha oltre 3500 appartamenti liberi e sta perdendo abitanti!!!). Il Pil è in discesa. Gli anziani se ne vanno e con loro le pensioni che hanno garantito assistenza anche a figli e nipoti. Amantea non ha nemmeno “esodati” pronti alla pensione! A mare non si può più andare! Non si pesca più né la benefica e remunerativa pesca della “rosa marina”; nemmeno le lampare possono scendere a mare. Se vogliamo pesce dobbiamo comprarlo dalla Cina, dalla Spagna, dalla Tunisia, Dalla Sicilia, quest’ultima quando va bene. Il Turismo è in fase calante, forse irreversibilmente.

In questo quadro economico drammatico non poteva non risentirne fortemente anche il commercio. Se cammini in un giorno qualsiasi per Amantea vedi i commercianti davanti alla porta del proprio negozio, se non sulla panchina vicina, od al bar a prendere l’ennesimo caffè di una giornata lunga che sembra non finire mai e durante la quale senti il campanellino della cassa solo quando prelevi per il caffè o lo scontrino del posteggio.

Domanda) Come va?

Risposta) Insomma.

Parlo del negozio, non della salute

Come vuoi che vada.

Silenzio

Vuoi dire che si sopravvive?

Lo vedi che parli della salute.

Vuoi dire che si salva solo la salute non il negozio?

Si

Ma allora perché non chiudi?

Per andare a fare che cosa?

Ma, scusa il magazzino è tuo?

No!

E riesci a pagarne il fitto?

No!

Di quanto sei indietro?

Sbuffa, vorrebbe non rispondere e risponde vagamente

Parecchio!

Ed il proprietario non ti sfratta?

Per fittarlo a chi? Non hai capito che io od un altro sarebbe la stessa cosa! Io gli ho detto che se il mercato si riprende, si riprende anche per lui. Diversamente ….

E’ una situazione grave per tutti.

Senti prima che ti arrovelli su come chiedermelo, ti dirò che la banca avanza l’intero credito concessomi, più gli interessi, e le ditte, tranne i primi acconti, tutto quanto fornitomi. Alla banca ho detto che il negozio è a loro disposizione in qualsivoglia momento. E come capirai non fanno niente perché ne ricaverebbero ben poco. Le merci sono delle ditte fornitrici, e così la stigliatura e diversi artigiani avanzano ancora qualcosa. Si! Non mi fare la domanda. Ho famiglia. E quello che ho incassato serve giorno per giorno per moglie e figli.

Anche tu aspetti l’estate?

No! Stai tranquillo.Non credo che basterà, posto che sia come quelle di un tempo

Ma allora, scusa, perché non chiudi?

Un po’ perché ho vergogna. Sarebbe la certificazione del fallimento!

Scusami!E poi sappi che la vergogna , semmai, è di chi ha portato l’Italia in queste condizioni. Non tua!

Pubblicato in Politica

Siamo tutti innamorati dei luoghi natii. Il che poi significa in via astratta il paese, ed a volte, per le grandi città, il quartiere o la via. E comunque tutti qui luoghi dove siamo cresciuti, dove abbiamo giocato, dove ci siamo innamorati. Il che è certamente un bene, salvo che per il fatto che spesso vediamo i luoghi natii con gli occhi del cuore, il che ci rende difficile vedere il vero, quel vero che viene ammantato dal sogno delle memoria, addolcito dal ricordo di altro che la nuda immagine osservata dai nostri occhi.

E’ un po’ come il volto della persona cara che osserviamo con gli occhi del cuore in luogo di quelli della testa.

Ma amare significa vedere bene la realtà, cogliere se il volto amato presenta segni di sofferenza, tristezza, dolore. Capire quante rughe sono nate dall’ultima volta che abbuiamo guardato intensamente

Una città , un quartiere, un luogo si ama anche segnalando le cose che non vanno. Saremmo cioè ipocriti ed illusi a leggere soltanto con gli occhi del cuore.

Posto così le cose Amantea è una città giovane, in crescita, sorridente, con il viso pulito, l’anima netta, gli occhi splendenti, o, piuttosto, è una città vecchia che mostra i suoi limiti. La mancanza di attenzione da parte della sua gente, cittadini ed amministratori in primis?

Guardate alcune di queste foto e valutate.

Pubblicato in Primo Piano

Nel centro per l’accoglienza dei profughi aperto a suo tempo ad Amantea ormai sono rimasti pochissimi ospiti.

Quasi una trentina quelli del nucleo originario, tra cui due nuclei familiari ospitati in alloggi exra struttura primaria (nella foto), ai quali si sono uniti pochi altri provenienti da Cetraro dove da tempo non esiste la cucina ed i pasti arrivavano da un centro cottura esterno e pochi altri provenienti da Falerna dove il plesso di prima accoglienza è senza nemmeno la luce elettrica.

E solo per l’attesa dei documenti senza i quali non è possibile alcun movimento

Ma stando ad informazioni attendibili già da domani si dimezzeranno perché la metà ha ricevuto gli atteso documenti e prenderà quindi il largo andando a trovare altro luogo dove risiedere e dove cercare lavoro.

Nessun altro problema sembra rinvenibile , infatti.

Il centro contrariamente ad altri che hanno buttato fuori i profughi ha continuato ad offrire un minimo di ospitalità ed assistenza anche per l’ottenimento dei documenti di viaggio , evitando così quanto successo a Cosenza dove alcuni immigrati sono stati truffati da taluni “ professionisti” che hanno preteso 600 euro per preparare la documentazione per ottenere il permesso di soggiorno.

Ancora pochi giorni quindi poi si concluderà questo capitolo di inusuale presenza di profughi dai paesi del continente africano ed asiatico

 

Pubblicato in Primo Piano

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato dell’associazione L’Incontro di Amantea:

“La rivoluzione di Grillo è arrivata anche ad Amantea ed ha lasciato il segno. Un bellissimo segno. Zorro lasciava la sua “Z”, Grillo la sua “5S”.

Non ci sono teste tagliate solo perché non c’erano elezioni comunali, ma siamo curiosi di sapere cosa sarebbe successo se contemporaneamente ci fossero state le elezioni comunali, quelle provinciali, quelle regionali.

Si vedono in giro però molte “teste coronate” perplesse che si interrogano da dove sia venuto questo vento che con incredibile energia ha liberato il cielo dalle nuvole grigie che ormai stagnavano da tempo su Amantea ( e sull’Italia)portando una buona aria, un’aria pulita e respirabile.

Ad Amantea il movimento 5Stelle ha surclassato tutte le altre compagini politiche ed i loro antichi vezzi istituzionali risultando il PRIMO partito, sia alla Camera che al Senato.

Anche la politica comunale si interroga su come sia nato questo tsunami che ha spazzato gran parte della costa da quanto la occupava mettendo a nudo parte delle vergogne che la coprivano.

Forse ora i politici di professione manderanno “Rocco Cima” a pulire dai resti di quelle costruzioni abusive che erano state realizzate approfittando di un popolo che non parlava?

E basterà? Crede davvero la vecchia, desueta politica amanteana di poter continuare in questo modo? Senza assumere scelte corrette e funzionali agli interessi del paese e della sua gente? Ha creduto davvero di poter addormentare il popolo, si è illusa davvero che il silenzio degli amanteani fosse una resa, non si era accorto che invece il popolo aspettava l’onda di piena?.

E l’onda di piena è arrivata, anzi, un’onda tsunamica che deve portarsi via con sè ingiustizia, disonestà, immoralità , becero perbenismo, disparità, diseguaglianze

Il disperato bisogno di giustizia , di onesta, di correttezza, di etica, noi dell’Incontro lo avevamo già avvertito, quando tanti amici si rivolgevano a noi per avere voce.

Oggi gli amanteani stanno gridando con il loro voto la propria forte rabbia contro le prepotenze e le in giustizie, contro la mal’amministrazione, contro la città che muore, contro le super tasse, contro i photored per far soldi.

Una voce potente e che ci auguriamo continui a gridare ma anche a costruire il nuovo, a dare un nuovo volto a questa nostra amata Amantea, a liberarla da chi la ha occupato piantando le proprie tende ma senza dare nulla al popolo se non i resti delle loro cene.

Una voce che deve continuare a restare forte e libera e che deve denunciare quello e quanto non va, deve indicare le linee di cambiamento, deve proporre uomini nuovi, idee nuove, per una nuova città.

Auguri agli amanteani che possano diventare artefici della nuova Amantea.

L’Incontro è su questa linea

Amantea 26.2.2013                                                               Il Presidente Luigi Rubino”

Pubblicato in Politica

Riceviamo e pubblichiamo il seguente interessante confronto tra dati elettorali alla Camera di Amantea e di Paola ed alcune riflessioni finali

 

 

 

 

 

 

 

Liste                I dati di Amantea                   I dati di Paola                         differenza

Pdl                              23,35                                      23,10                          -0,25

Pdl ed altri                  26,50                                      33,34                          +6,84

Grillo                          30,77                                       27,35                          -3,42

PD                              23,89                                      18,27                          -5,62

PD ed altri                  28,94                                      24,17                          -4,77

Monti                          6,18                                        5,94                            +0,24

UDC                           2,26                                        2,23                            +0,03

Fli                               0,89                                        0,54                            +0,35

Totale                         9,34                                        8,83                            +0,51

Ingroia                        2,41                                        4,22                            -1,81

In sostanza:

Ad Amantea il primo partito è il Movimento 5Stelle mentre a Paola ha avuto “solo” il 27,35%

Ad Amantea il secondo partito è il PD con il 28,94%, mentre a Paola ha avuto il 18,27%

Ad Amantea il terzo partito è il PDL che ha avuto il 23,35, mentre a Paola ( dove governa) ha avuto solo il 23,10%!

La differenza è fatta soltanto dai candidati paolani presenti nel GRANDE SUD – MPA, Lucio Sbano ( nella foto) che ha ottenuto, infatti, il 6,55 %, e LA DESTRA Giovanni Gravina che ha ottenuto il 2,24 %.

La differenza è ancora quella che il PDL di Paola ha dato ampio risalto al risultato ottenuto mentre ad Amantea , dove mancano perfino i circoli, nessuno ne ha parlato.

Nemmeno il PD ad Amantea si è fatto grande vanto di oltre 5 punti percentuali avuto rispetto a Paola.

Potenza dei mass media!

 

Pubblicato in Paola

 

In aggiornamento( ore 22,31)

Sono le 21.55 ed ancora i siti del Ministero e della Prefettura non hanno pubblicato tutti i dati definitivi. Vi partecipiamo in sintesi i soli disponibili con impegno ad aggiornarli man mano.

Amantea(definitivi)

Bersani voti 2.122 percentuale 32,52

Berlusconi voti 1912 percentuale 29.30

Grillo Voti 1766 percentuale 27,06

Monti voti 465 percentuale 7,12

Ingroia voti 138 percentuale 2,11

Altri

Totale voti 6525 percentuale 100%

 

Aiello Calabro (definitivi)

Bersani voti 488 percentuale 54,22

Berlusconi voti 181 percentuale 20,11

Grillo Voti 146 percentuale 16,22

Monti voti 55 percentuale 6,11

Ingroia voti 6 percentuale 2,17

Altri

Totale voti 900 percentuale 100%

Serra D’Aiello (definitivi)

Bersani voti 114 percentuale 41,30

Berlusconi voti 77 percentuale 27,89

Grillo Voti 62 percentuale 22,46

Monti voti 11 percentuale 3,98

Ingroia voti 19 percentuale 2,11

Altri

Totale voti 276 percentuale 100%

Cleto(definitivi)

Bersani voti 189 percentuale 31,08

Berlusconi voti 224 percentuale 36,84

Grillo Voti 88 percentuale 14,47

Monti voti 70 percentuale 11,51

Ingroia voti 30 percentuale 4,93

Altri

Totale voti 608 percentuale 100%

Belmonte Calabro( definitivi)

Bersani voti 284 percentuale 34,63

Berlusconi voti 308 percentuale 37,56

Grillo Voti 146 percentuale 17,80

Monti voti 57 percentuale 6,95

Ingroia voti 11 percentuale 1,34

Altri

Totale voti 820 percentuale 100%

San Pietro in Amantea(definitivi)

Bersani voti 67 percentuale 25,86

Berlusconi voti 131 percentuale 50,57

Grillo Voti 45 percentuale 17,37

Monti voti 11 percentuale 4,24

Ingroia voti 2 percentuale 4,24

Altri

Totale voti 259 percentuale 100%

Lago(definitivi)

Bersani voti 470 percentuale 37,63

Berlusconi voti 447 percentuale 35,78

Grillo Voti 204 percentuale 16,33

Monti voti 79 percentuale 6,32

Ingroia voti 17 percentuale 1,36

Altri

Totale voti 1249 percentuale 100%

Longobardi

Bersani voti   percentuale

Berlusconi voti percentuale

Grillo Voti percentuale

Monti voti percentuale

Ingroia voti percentuale

Altri

Totale voti percentuale 100%

Fiumefreddo Bruzio(definitivi)

Bersani voti 288 percentuale 21,23

Berlusconi voti 669 percentuale 49,33

Grillo Voti 280 percentuale 20,64

Monti voti 66 percentuale 4,86

Ingroia voti percentuale

Altri

Totale voti 1356 percentuale 100%

Paola (definitivi)

Bersani voti 2009 percentuale 26,34

Berlusconi voti 2855 percentuale 37,44

Grillo Voti 1831 percentuale 24,01

Monti voti 548 percentuale 7,18

Ingroia voti 278 percentuale 3,64

Altri

Totale voti 7625 percentuale 100%

Pubblicato in Basso Tirreno

Regionali

Alle 12.00 le percentuali dei votanti alle regionali sono state:

-del 17, 06 in Lombardia

-del 13,89 nel Lazio

-del 9,71 nel Molise.

-regionali 9,71%

Italia

Alle ore 12,00 di domenica 24 febbraio in Italia la percentuale dei votanti alla Camera è stata del 14,94%.

Nel 2008 era stata del 16,51% dei cittadini. In sostanza sono andati al voto, 1,57% in meno dei votanti.

In Campania la percentuale è stata del 10,80% contro il 14,84 del 2008

In Trentino Alto Adige è stata del 16,46 contro il 18,37

In Emilia Romagna del 20.40 contro il 22.46.

In Puglia dell’11,62% contro il 13,21 nel 2008.

In Basilicata del 9,71% contro i’ 11,53%.

Tra le grandi città, il calo maggiore si registra a Napoli, dove sono andati a votare l’11,75% degli aventi diritto contro il 14,84% del 2008.

In controtendenza, invece, Milano dove si registra un +3 con l’affluenza che passa dal 14,84% al 17.38.

Calabria

In Calabria del 7,96% contro il 10.26.

Il dato più alto a Cosenza dove ha votato il 9,11% contro il 10,72 del 2008.

A Catanzaro si è recato alle urne l'8,66% degli aventi diritto al voto contro l'11,12;

A Crotone l'8% contro il 9,57.

A Vibo Valentia il 7,55% contro l'11,52%.

Il più basso in provincia di Reggio Calabria dove ha votato il 6,45% contro l’8,91 di 5 anni fa.

La percentuale più alta di votanti è quella di Acquaformosa pari al 17,46

La percentuale più bassa è quella Scala Coeli pari al 4,35%

Amantea

Ad Amantea alla Camera hanno votato 1348 persone, pari all’ 11,88 % contro il 13,30% di 5 anni fa.

Sempre ad Amantea al Senato invece hanno votato 1260 persone pari al 12,44 %

 

Pubblicato in Italia

Il Movimento 5 Stelle di Amantea è pronto a videoproiettare a Piazza Commercio il comizio finale di Beppe Grillo

Anche ad Amantea in piazza Commercio, come in molte piazze d'Italia, questa sera si assisterà - dalle 21 - all'attesa proiezione video del comizio di chiusura campagna elettorale del Movimento 5 Stelle, in diretta da Roma.

Beppe Grillo, che parlerà da piazza San Giovanni in Laterano, farà il suo ultimo appello ed incitamento agli elettori (specialmente a quelli ancora indecisi) per raggiungere uno storico traguardo: l'elezione in Parlamento di decine di cittadini non legati ad alcun vecchio partito della Seconda Repubblica.

Una autentica rivoluzione formale e nei contenuti: il M5S sarà il primo movimento politico (lo è già in alcune regioni come la Sicilia) a rinunciare ai rimborsi, all'odioso meccanismo del finanziamento pubblico dei partiti, che consente di sperperare denaro pubblico in quantità industriale. Sul palco e in piazza in tanti avranno poi modo di apprezzare le numerose proposte che vengono dal Movimento, che smentiranno le idiozie di quanti ancora sono convinti che i "grillini" sono solo protesta e non in grado di progettare un'Italia migliore.

Un'italia che non deve lasciare indietro nessuno: tutti dobbiamo sentirci comunità e confidare in uno Stato che aiuta davvero chi è in condizioni di estrema difficoltà, sia esso un disoccupato o un imprenditore. L'Italia, e il Sud, possono ripartire alla grande, ma prima i palazzi romani devono cambiare pelle e testa. Il cambiamento è già iniziato e si chiama Movimento 5 Stelle.  

Pubblicato in Primo Piano

Elezioni ormai vicinissime ed mentre i candidati si preparano agli ultimi comizi  o dichiarazioni "prendi voti"  ed i cittadini, forse ormai stanchi di chiacchiere televisive aspettano la due giorni di voto, la macchina elettorale, quella che allestisce i seggi, firma le schede elettorali e conta il numero dei voti è l'unica ad essere già pronta.
Dopo aver comunicato l'elenco degli scrutatori seggio per seggio ecco l'elenco dei Presidenti di seggio. 

 

 

Seggio n 1           Municipio                                         Presidente Targhetta Carmela

Seggio n 2           Plesso Manzoni                                Presidente Aloisio Carmela

Seggio n 3           Plesso Manzoni                                Presidente Bruni Angelo

Seggio n 4           Plesso Manzoni                                Presidente Buffone Salvatore

Seggio n 5           Plesso Pascoli                                   Presidente Bruni Luisa

Seggio n 6           Plesso Pascoli                                   Presidente Lorelli Anna

Seggio n 7           Plesso Pascoli                                   Presidente Politano Daniele

Seggio n 8           Plesso Don Giulio Spada                  Presidente Carbone Esther

Seggio n 9           Plesso Don Giulio Spada                  Presidente Osso Luigi

Seggio n 10         Scuola Elementare Campora            Presidente Linza Assunta

Seggio n11          Scuola Elementare Campora            Presidente SG Morelli Ersilia

Seggio n 12         Scuola Elementare Campora            Presidente Russo patrizia

Seggio n13          Scuola Elementare Campora            Presidente Palmerino T. Giancarlo

Seggio n14          Scuola Elementare Campora            Presidente Miraglia Giuseppe

 

Pubblicato in Primo Piano

Un successone di presenze e divertimento, che riporta alla memoria il periodo d’oro per il Carnevale ad Amantea.
Le strade cittadine sono state letteralmente invase da migliaia e migliaia di cittadini dell’hinterland amanteano accorsi per vedere le opere dei carristi che, finalmente, grazie ad una splendida giornata di sole hanno potuto vedere gli apprezzamenti del pubblico per le loro creazioni dopo intere nottate ed interi mesi di lavoro.
Alla fine ad aggiudicarsi il Primo Premio sono “I Giovinotti” ed il loro “La crisi…..dei valori”, carro attualissimo che ripropone i faccioni in cartapesta degli uomini politici dell’ultimo anno.
Ed inoltre:
Migliore Realizzazione: La crisi…dei valori

Migliore Coreografia: GnamGnam Style;

Migliori Costumi: Titty e Silvestro

Premio Musica (Rocco Politano): Gioco il Jolly

Premio Colore (Fabio Coscarella): Braccio di Ferro

Premio Speciale: Scuola Don Giulio Spada.

Ma come sottolineato anche sul palco, allestito come di consueto in Piazza Cappuccini, il Premio più importante va a tutti i ragazzi, tutti i carristi, tutte le famiglie dei carristi che direttamente o indirettamente hanno contribuito alla realizzazione di uno dei Carnevali più partecipati, sentiti e di successo degli ultimi anni. 
Allora possiamo dire che è stata una fortuna che l’Amministrazione Comunale ed Comitato Brusco abbiano alla fine trovato un accordo per la realizzazione del Carnevale di Amantea – edizione 2013, una edizione nata con non pochi problemi ma che alla fine si è mostrata un successo. 
La speranza è che finalmente si mettano da parte tutti i problemi e le vecchie ruggini e che da quest’anno si possa collaborare al meglio per rendere merito ai tanti carristi che ogni anno realizzano vere e proprie opere d'arte mettendoci tutto ciò che possono e che riescono ed riponendo nelle proprie creazione tutte le aspettative che un poeta mette nelle sue poesie, uno scultore nelle proprie statue, un letterato nei propri scritti. 

Un GRAZIE da parte della Redazione di TirrenoNews all'amico Riccardo Clemente per l'aiuto profuso nella realizzazione dell'articolo.

 

GALLERIA FOTOGRAFICA:

 

 

RISULTATI SONDAGGIO

Amantea Maran 6 Years ago
Carnevale di Amantea 2013

Carnevale di Amantea - Edizione 2013: Quali sono secondo te i carri da premiare nelle prime tre posizioni? Si possono esprimere 3 voti (anche tutti ad un singolo carro)

Il sondaggio è chiuso da giorno Domenica, 17.Febbraio 2013 (21:00)!

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.

Pubblicato in Primo Piano
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy