BANNER-ALTO2
A+ A A-

Migliaia di manifestanti sono scesi per le strade di Hong Kong sfidando la polizia con una marcia non autorizzata.

Vestiti di nero e molti mascherati nonostante il divieto, i manifestanti hanno invaso Causeway Bay, popolare quartiere dello shopping.

La manifestazione segue l'avvertimento della Cina che venerdì ha detto che non avrebbe tollerato alcuna sfida al sistema di governo di Hong Kong.

 

La polizia ha usato gas lacrimogeni per disperdere la protesta.

Molti manifestanti hanno intonato gli inni nazionali britannici e statunitensi, sventolando bandiere straniere con alcuni che hanno chiesto l'indipendenza.

Leggi tutto... 0

È il sinistro annuncio dell’Isis.

Il nuovo portavoce della fazione Abu Hamza al-Quraishi, ha solennemente annunciato il nome del successore: si tratta dello stesso al-Qurayshi.

La mossa — come si legge sul Corriere — è arrivata nel giorno in cui il Pentagono ha diffuso i video del blitz nel quale ha ucciso Al Baghdadi e «ridotto a un parcheggio» il suo compound.

 

Nel messaggio Abu Hamza al-Quraishi ha anche dichiarato: «America, non ti rendi conto che lo Stato islamico è in prima linea in Europa e Africa occidentale?

È esteso da est a ovest.

Il vostro destino è controllato da un vecchio pazzo, che va a dormire con un’idea e si risveglia con un’altra.

Non celebrate (la morte di Baghdadi, ndr), non siate arroganti.

Il nuovo scelto vi farà dimenticare l’orrore che avete visto e farà sembrare dolci i giorni dei risultati di Al-Baghdadi».

L’Isis ha precisato che il nuovo leader ha esperienza in campo religioso, ha partecipato a molti combattimenti e – condizioni indispensabile – è un discendente della tribù al Qurayshi, quella del Profeta.

Identico legame per il portavoce definito un muhajr, ossia uno straniero.

Nel messaggio l’organizzazione, oltre a confermare la morte di al Baghdadi, esorta i militanti a pronunciare il giuramento di fedeltà.

Nulla cambia – ha sottolineato Abu Hamza – non siamo mai stati così vicine alle coste dell’Europa.

L’appello è destinato a innestare, probabilmente, la macchina della propaganda con i “Wilayat” pronti a riconoscere la nuova guida.

Leggi tutto... 0

L’Italia comincia a pagare i conti alla Germania

La Merkel e Conte hanno raggiunto l’accordo sui dublinanti.

Con questa formula “edulcorata” sono definiti gli immigrati clandestini che richiedono asilo in Europa.

La Germania ce ne rimanderà 50 al mese.

 

 

 

 

È stata infatti pianificata la partenza di due voli al mese da Berlino verso Roma con a bordo un massimo di 25 migranti.

A riportare questa indiscrezione è il quotidiano tedesco Die Welt.

La fonte è attendibile: arriva dal Bundestag, il parlamento federale.

Oggi sulla questione il quotidiano Il Giornale dedica la prima pagina.

Da Berlino hanno sottolineato come un simile accordo sia stato rifiutato nei mesi scorsi, quando a Palazzo Chigi c’era già Giuseppe Conte ma al Viminale Matteo Salvini.

Con il governo gialloverde un accordo del genere sarebbe stato impensabile.

Con il ritorno della sinistra europeista (e terzomondista) la Merkel ha avuto gioco facile.

Ora è possibile rispedire indietro i migranti, senza che nessuno abbia qualcosa da ridire.

giovedì 31 ottobre 17:40 - di Redazione

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy