BANNER-ALTO2
A+ A A-

Riccardo Clemente

Collaboratore dal 2009, da tempo ormai realizza insieme alla redazione articoli su Amantea, ma di fondamentale importanza è il ruolo di "informatore".
Splendidamente, infatti, raccoglie informazioni preziose su vicende locali ed in numerose  occasioni ha permesso la realizzazione di veri e propri scoop di cronaca locale realizzati dallo Staff del portale TirrenoNews.Info

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 aereo“Accogliamo con entusiasmo la conclusione positiva relativa al procedimento di verifiche attivate da Enac– commenta la notizia Antonella STASI Presidente facente funzioni Regione Calabria. L’aeroporto di Crotone è riuscito a risolvere le problematiche tecniche che l’avevano visto in difficoltà negli scorsi mesi e rispetto alla nota della Direzione dell’Enac che aveva dato tempi ristretti per assolvere ai rilievi, pena l’avvio del procedimento di sospensione del Certificato aeroportuale; oggi la Società Sant’Anna Spa, e con essa sicuramente gran parte dei cittadini crotonesi, può ritenersi soddisfatta. Adesso ci sono le condizioni per riprendere le procedure ministeriali per l’attivazione di un nuovo bando e quindi individuare una compagnia che si faccia carico dei voli per Roma e Milano con oneri di servizio ed il completamento dell’iter per l’autorizzazione del Sieg che consentirà alla Regione Calabria ed agli altri enti di sostenere finanziariamente lo scalo.

Ho già fatto richiesta al Ministro Lupi di delega per indire e presiedere le apposite conferenze dei servizi, in considerazione del fatto che è andata deserta la gara relativa agli oneri di servizio pubblico per i collegamenti dell’aeroporto di Crotone e si è interrotto il procedimento relativo alla conferenza dei servizi a causa delle dimissioni del PresidenteGiuseppe SCOPELLITI. Proprio sabato 7 giugno abbiamo assistito anche alla ripresa dei voli che consentiranno di collegare Crotone con Verona, Milano-Bergamo e Torino. Per questo ringrazio la compagnia Trawel Fly che è per noi un partner molto serio ed affidabile, così come ha dimostrato negli ultimi tre anni, ed oggi conferma e consolida la sua presenza presso lo scalo pitagorico, non escludendo altre novità nei prossimi giorni. La Regione Calabria ha messo a disposizione delle risorse per attuare i collegamenti dall’aeroporto per le strutture turistiche della zona costiera verso nord e verso sud, affidando servizi straordinari nel periodo estivo, alle aziende di trasporto concessionarie. Sono fiduciosa  - conclude laSTASI– che il lavoro portato avanti in questi mesi possa portare presto buoni frutti, anche con il completamento dei lavori tecnici, in atto grazie ad Enav, che consentiranno molto presto l’attivazine dell’ILS e dei servizi di torre di controllo per far atterrare finalmente a Crotone qualsiasi compagnia Low Cost, e dunque anche Ryanair”.

Avaria in Mare: la Guardia Costiera soccorre due natanti

Lunedì, 09 Giugno 2014 16:40 Pubblicato in Calabria

sosSono stati soccorsi nel pomeriggio di ieri quasi contemporaneamente due natanti in panne che tramite il numero blu 1530 hanno richiesto assistenza per avaria al motore.

La prima richiesta di soccorso perveniva intorno alle 13.40 alla Sala Operativa della Guardia Costiera di Vibo Valentia Marina, che disponeva l’immediato intervento della Motovedetta SAR 808 di stanza nel porto di Vibo Valentia Marina e pronta a muovere 24 ore su 24 per esigenze di ricerca e soccorso. Dopo circa 20 minuti la veloce unità della Guardia Costiera intercettava a largo del Comune di Parghelia il natante alla deriva con due persone a bordo e lo assisteva fino a farlo giungere nel Porto di Tropea.

Non appena intrapresa la rotta per il rientro per il porto di Vibo, giungeva una seconda richiesta di soccorso da parte di un natante con due persone a bordo a largo di Briatico. La Sala Operativa della Guardia Costiera, che aveva appena coordinato l’assistenza dell’unità alla deriva a largo di Parghelia, presi i dati, la posizione e la problematica del secondo natante, inviava la Motovedetta CP 808 verso lo stesso. Raggiunta l’unità di sei metri a motore, alla deriva a circa 10 km dalla costa del Comune di Briatico, i tre guardacoste imbarcati sulla Motovedetta SAR, effettuavano il rimorchio della stessa fino alla spiaggia della località Bivona del Comune di Vibo, ove i due diportisti assistiti, avevano richiesto di essere lasciati così da provvedere al recupero della loro unità.

Le favorevoli condizioni metereologiche – si legge nella nota stampa del Servizio Operativo della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina – che stanno interessando questi primi giorni del mese di giugno, spingono diportisti e bagnanti sia in mare che sulle spiagge. Un consiglio che viene dato è quello di verificare sempre le condizioni metereologiche, l’evoluzione delle stesse, ma soprattutto di accertarsi che le dotazioni di soccorso presenti a bordo siano in corso di validità, possibilmente di munirsi di un telefonino per eventuali richieste di soccorso da formulare al numero gratuito 1530, ove risponde sempre la Guardia Costiera competente per la gestione dei soccorsi, avendo cura, prima di intraprendere la navigazione, di effettuare sempre delle prove di messa in moto in porto, ovvero tramite rimessaggio invernale, dei  motori di natanti e imbarcazioni, soprattutto in caso di mancato utilizzo dell’unità nel periodo invernale.

Inizierà il prossimo 23 giugno l’operazione “Mare Sicuro 2014” disposta come ogni anno dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto lungo gli 8000 km di coste italiane e che vedrà impiegate nel massimo sforzo operativo uomini e mezzi della Guardia Costiera. Nella prossima settimana, il Comandante C.F. (CP) Paolo Marzio, in apposita conferenza stampa, illustrerà il dispositivo operativo che verrà predisposto nel Compartimento Marittimo di Vibo Valentia Marina, uno dei più vasti d’Italia con i suoi 220 km di coste, che abbracciano quattro province e trentasei Comuni costieri del versante tirrenico Calabro-lucano.-  

Grotta dei desideri:tra moda e solidarietà

Lunedì, 09 Giugno 2014 16:22 Pubblicato in Primo Piano

grottaNon sarà solo un evento dedicato alla moda e al “made in Italy” ma uno spazio in cui riflettere su tematiche ed avvenimenti sociali sui quali è necessaria tenere alta l’attenzione.

Come già accaduto in passato gli organizzatori della Grotta dei Desideri, che si appresta a celebrare la decima edizione, rivolgeranno particolare attenzione alle istanze del territorio, nella convinzione che un evento di ampio respiro debba fungere da cassa di risonanza per le esigenze della comunità in cui esso si svolge.

Sulla base di questo presupposto sono stati siglati dei protocolli di collaborazione con l’Associazione volontari italiani sangue di Lago (Cs) presieduta da Pino Muto, con l’Associazione italiana donatori organi e con il Gruppo Avis donatori cordone ombelicale. Lo scopo è sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità della donazione. Ancora oggi l’Italia non riesce a soddisfare il proprio fabbisogno interno, ma questo problema viene avvertito soltanto quando ci si trova di fronte all’emergenza. La sezione di Lago rappresenta un punto d’eccellenza nel panorama Avis, con un rapporto abitanti/donatori tra i più alti a livello nazionale. Il presidente Muto, inoltre, da qualche tempo ha avviato una campagna di sensibilizzazione a favore della donazione del cordone ombelicale, una pratica ancora poco usata dalle donne che, secondo recente studi, rappresenta un vero e proprio salvavita.

Ma non è tutto. La Grotta dei Desideri, da tempo, ha coinvolto gli ospiti del Centro diurno diversamente abili di San Pietro in Amantea (Cs) per il confezionamento dei premi che di anno in anno vengono consegnati ai personaggi più noti del jet-set nazionale ed internazionale. Questo Centro è stato aperto nel 2002 ed in pochi anni è divenuto una struttura di eccellenza nel panorama socio-assistenziale regionale. Nel marzo del 2012, a causa di un mero errore burocratico, le attività di questo importante presidio sono state sospese dai vertici dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, provocando lo sconforto di tanti giovani che da quel giorno chiedono a gran voce di tornare nella propria “casa”. La Grotta dei Desideri intende tenere i riflettori accesi su questa vicenda, nella speranza che dai palazzi del potere possa giungere qualche buona notizia.

Da circa quattro anni, inoltre, la Grotta dei Desideri ospita in anteprima assoluta le creazioni che Nino Masso, modellista della maison Fendi, presidente di giuria e nominato di recente cittadino amanteano, dedica ogni anno all’Associazione italiana per la ricerca sul cancro. Il fascino dell’abito comunica così la necessità di sottoporsi a controlli periodici, nella certezza che la migliore cura è la prevenzione.

Non solo la cultura della moda, ma anche la moda per la cultura della solidarietà. Due gli appuntamenti ufficiali dell’evento: 1 agosto alle ore 21 in piazza Calavecchia ad Amantea per la serata di Anteprima e 4 agosto alle 21 al Parco della grotta, sempre ad Amantea, per la serata di gala.

BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy