BANNER-ALTO2
A+ A A-

banca covAbbiamo ricevuto in redazione ieri una accorata richiesta da parte delle Segreterie Provinciali di FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN, indirizzata a sua eccellenza il Prefetto di Cosenza Cinzia Guercio, ed  al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica 

presso Prefettura di Cosenza.

La richiesta, che riportiamo nella sua interezza, è incentrata alla problematica legata all'alto rischio di contagio da coronavirus degli operatori negli sportelli bancari.

Ill.mo Prefetto, come Organizzazioni Sindacali del settore bancario Le scriviamo nella Sua

qualità di Responsabile dell’ordine pubblico per la Città di Cosenza e Provincia, portando alla

Sua attenzione il possibile aumento del rischio di contagio da COVID-19 che, prossimamente,

si potrebbe creare presso le Aziende di Credito del territorio da Lei presidiato. 

Infatti, nei prossimi giorni, vista la scadenza del pagamento delle pensioni, al di fuori

delle agenzie bancarie di tutta la Provincia si creeranno, inevitabilmente, degli assembramenti

di clienti che vorranno accedere ai locali delle stesse per effettuare le operazioni di

prelevamento o pagamento ricadenti nel fine mese o inizio mese. Le recenti disposizioni

previste da ABI e relative a tutte le banche associate, prevedono l’invito ai clienti delle

aziende di credito ad accedere in banca, solo per compiere operazioni indifferibili e urgenti ed

esclusivamente previo appuntamento. Tale modalità non risulta ancora ben assimilata dai

clienti e pertanto, in coincidenza del pagamento delle pensioni e delle scadenze di fine mese,

persiste il rischio concreto di assembramenti di persone fuori dalle agenzie bancarie, con

conseguente aumento del rischio contagio da COVID-19. Rileviamo, poi, a tal proposito, la carenza 

di dispositivi individuali di protezione nella nostra Provincia, la predetta carenza aumenta

ulteriormente il rischio contagio anche per gli addetti bancari e la clientela tutta.

Dunque, al fine di limitare quanto più possibile il rischio di contagio che nascerà da

tali assembramenti, La preghiamo di garantire, presso le agenzie bancarie di Cosenza e

Provincia, presidi finalizzati al rispetto delle disposizioni Governative in materia.

Nel ringraziarla molto per la Sua attenzione e, in attesa di un pregevole riscontro,

porgiamo distinti saluti.

Leggi tutto... 0

EnzaAmatoCENTRO OPERATIVO

COMUNALE

PROTEZIONE CIVILE

L'Amministrazione Comunale si unisce al cordoglio per la scomparsa nel bergamasco della

dott.ssa Vincenza Amato, illustre concittadina, deceduta sul campo di battaglia nella lotta contro il

Covid-19 ed esprime sincera vicinanza alla famiglia Caruso-Amato per la grave perdita.

Professionista di grande spessore morale ed etico, nonostante fosse nell'anno conclusivo

della sua brillante carriera di medico scolastico prima e di dirigente medico responsabile del

dipartimento di prevenzione poi, la dott.ssa Amato si è donata con tutta sé stessa nella stenua lotta

per salvare vite umane.

La grande risonanza che la scomparsa della dott.ssa Amato ha avuto non solo in Lombardia

ma in tutta Italia, rendono anora più evidenti i meriti acquisiti nel corso della sua vita lavorativa.

Il suo ricordo ed il suo esempio daranno lustro alla Città di Amantea che da oggi ha una

figlia in meno ma un EROE in più.

NON RENDIAMONE VANO IL SACRIFICIO

#RESTATEACASA

Leggi tutto... 0

amantea fulmineArrivano gli esiti del tampone, purtroppo anche se la città si preparava agli scongiuri, due delle diverse persone tamponate, da prelievi eseguiti dall'Ospedale di Cosenza, risultano positivi al Covid 19, ma asintomatici.

Sono giorni che Amantea si preparava agli esiti dei tamponi effettuati al coronavirus in città, purtroppo aumenta il numero dei casi nella nostra cittadina, i dirigenti sanitari mantengono il massimo riserbo, sui nominativi delle persone contagiate, adesso il cerchio si allarga, toccherà alle forze dell'ordine, presenti sul territorio, interagire con i nuovi contagiati, appurando la loro eventuale presenza in luoghi pubblici e privati e segnalando nuovi tamponi da effettuare sul territorio.

Rimane un momento triste per l'Italia ed un momento triste per la nostra città, i guai iniziati nel nuovo anno nella nostra città continuano a essere devastanti per il territorio e per l'economia.

Non appena avremo ulteriori aggiornamenti vi terremo informati.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy